21 dicembre 2009

UNDER 15 ECCELLENZA: CAMPUS '95 CAMPIONE D'INVERNO


Partita vibrante sabato in via Pirandello: di fronte due delle migliori compagini lombarde dell’annata ‘95. Alla fine hanno prevalso i padroni di casa del Campus, che conservano così la propria imbattibilità in campionato.
Il primo quarto mette in mostra la squadra varesina che blinda la propria area con una difesa molto attenta. Desio fa fatica a trovare la via del canestro e il Campus può allungare fino al più 11 al suono della prima sirena. L’inizio del secondo quarto sembra ancora favorevole ai padroni di casa che arrivano a +15, ma Desio comincia a produrre giocate più efficaci che gli consentono di recuperare fino a -8 all’intervallo.
Al rientro in campo è Desio che mostra più energia, sfoderando una proficua zona 1-3-1. Grazie ai recuperi ed a 5 triple quasi consecutive l’Aurora rientra in partita, prima riagganciando la parità sul 41-41 e poi portandosi avanti di 4 punti. Il Campus stringe i denti, recupera qualche buon pallone e chiude il quarto a ridosso degli avversari. L’ultimo periodo è molto intenso con le squadre che si rincorrono in continuazione. Il Campus aggredisce l’avversario fino dalla rimessa da fondo e recupera palloni importanti portandosi in vantaggio di 10 punti 62 a 52, ma subito Desio risponde con 6 punti di fila accorciando di nuovo le distanze. Riparte ancora una volta la compagine locale che si riprende il vantaggio di 10 punti, ma ancora Desio si riporta sotto. A una manciata di secondi dalla fine Campus è avanti di 4 punti, ma Desio recupera la palla e sul ribaltamento di fronte segna subendo anche un fallo. Sul tiro libero aggiuntivo Desio sbaglia e Varese cvattura il rimbalzo per pioi trovare anche il tempo per il canestro a fil di sirena.
I varesini festeggiano la buona prova di squadra: il bilancio finale è di 10/20 ai liberi, 28/52 da due, 3/15 da tre, 32 rimbalzi, 12 assist, 27 palle recuperate e 10 stoppate.

Prossima partita: Campus Varese–AJ Milano, mercoledì 13 gennaio ore 21.00


COELSANUS CAMPUS VARESE-AURORA DESIO 76-72 (22-11; 30-22; 49-50)

Tabellini Campus:
Cassinelli 6, Pietroboni 6, Bernasconi 8, Macchi, Gualco, Brega, Piccoli 4, Bardelli 5, Pastori 2, Dejace 16, Grieco 27, Crespi 2.


SERIE C: IL CAMPUS CEDE ALLA CAPOLISTA

COELSANUS CAMPUS VARESE-LTC SANGIORGESE: 54-60 (15-15, 8-21,12-11,19-13)

CAMPUS VARESE: Talamona, Remonti 15, Preatoni 6, Lodi, Bernasconi 15, De Jonge 8, Ferrario 4, Bisognin 2, Fedrigo 2, Tourè 2. All. Pagani.
SANGIORGESE: Cannata, Vitali 17, Tavernelli 7, Cassanmagmago 4, Riva 2, De Luca, Samadello, Bini 9, Fusella 16, Mercante 5. All. Albanesi.

Arbitri: Bisetto di Torino e Lanfranchi di Grugliasco.


Vittoria della Sangiorgese nel derby lombardo prima della pausa per le vacanze natalizie; vittoria importante, ottenuta nonostante le pesanti assenze di Ponchiroli e Rossetti, perché consegna alla squadra di coach Albanesi il primo posto al termine del girone d’andata, con conseguente stacco del biglietto per la partecipazione alla Coppa Italia di categoria.
Il Campus, privo di Giannone, forse spreca una ghiotta occasione, ma non si può fare tanta strada quando di tira da due al di sotto del 40% (inferiore alla percentuale dei tiri da tre) e quando le palle perse sono veramente tante.
Inizio con le mani fredde (forse dovute alla temperatura esterna), da parte di entrambe le squadre, con primo canestro dopo 2’30” di gioco (tripla di capitan Bernasconi). Due palle perse dai padroni di casa con contropiede e schiacciata della Sangiorgese, costringono coach Pagani a chiedere il primo time-out molto presto. Bernasconi e Remonti grazie al tiro da lontano portano il Campus sul + 7 (13-6). Il Campus concede parecchi rimbalzi offensivi agli ospiti, che però vengono poco sfruttati. Sulla sirena ingenuo fallo di Remonti, che concede tre tiri liberi a Vitali che porta il parziale sul pareggio (15-15).
Il secondo quarto inizia con 5 punti consecutivi di Tavernelli che determinano il primo allungo degli ospiti, che si staccano con i canestri di Fusella e Bini. Il Campus sbaglia molto anche da sottomisura e concede agli ospiti il massimo vantaggio (36-23) prima del riposo lungo. In questi dieci minuti i varesini segnano la miseria di 8 punti.
Al rientro dopo la pausa, i padroni di casa provano la zona che permette un parziale rientro. Gioco brutto con molti errori da ambo le parti. Sul finire del tempo anche gli ospiti si mettono a zona. Significativo il parziale del quarto: 12-11 per i padroni di casa.
Due triple di Remonti illudono i padroni di casa (52-46 per gli ospiti); la squadra di coach Albanesi però gestisce al meglio le giocate e con i rimbalzi offensivi e le palle recuperate mette al sicuro il risultato con un parziale di 5-0 (57-46) a 3’ dalla fine. Sul finale parziale recupero Campus con Marco Albanesi che mette in campo i giovanissimi.

20 dicembre 2009

SERIE B: VARESENOTIZIE.IT COMMENTA IL RAID VARESINO A ROVERETO


Robur travolgente, battuta Rovereto (63-85)

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. La Robur et Fides Varese ha superato in trasferta la temibile Manica Rovereto, battendola con un perentorio 85-63 che proietta la squadra di Zambelli a 16 punti e a ridosso del secondo posto, visto che la Copra Piacenza è stata battuta in casa dalla Royal Castellanza. Protagonisti del match Rovera, Fontanel e Lombardi, bravi ad arginare gli attacchi trentini e a portare in porto per la Robur un successo molto importante che da grande fiducia al gruppo biancoblù. Era fondamentale che la squadra varesina chiudesse quest'annata nella maniera migliore, dopo che nello scorso campionato era arrivata la retrocessione in C Dilettanti con i roburini poi salvati dai ripescaggi e che in questo inizio di stagione aveva spesso faticato a trovare successi in trasferta, in controtendenza con un rendimento casalingo di alta classifica.

La partita.
In avvio Rovereto prova subito a scappare con due triple di Nicoli e Milone (6-2 al 3'), ma Fontanel e Lombardi rimettono a posto le cose, prima che Matteucci firmi il primo sorpasso e porti i suoi sul 10-8. I roburini concedono agli avversari 4 punti in 4 minuti e chiudono il primo quarto sul 17-12, dimostrando di controllare subito la partita. Come contro Corno di Rosazzo, la differenza la fanno la difesa dei biancoblù e le buone percentuali al tiro, oltre alla grande intensità dei giovani della panchina. Dal secondo quarto in poi, gli uomini di Zambelli concedono sempre di meno e al 15' sono sopra di 10 lunghezze dopo un 5-0 firmato Tacchini-Rovera (32-22). Gli avversari provano una reazione, ma sembrano affossare definitivamente dopo la tripla di Gandolfi che sancisce il 44-30 con cui si chiude il primo tempo. La ripresa vede il dominio totale degli uomini di Zambelli, che con la fisicità di Fontanel (stasera dominatore dell'area) e i canestri di Lombardi spengono le velleità dei trentini. Il vantaggio varesino arriva anche fino a 30 punti e gli ospiti mantangono la stessa intensità anche a livello difensivo, così come avevo chiesto Zambelli sin da sabato scorso. Non c'è davvero più storia e la sirena finale sancisce il netto successo della Robur, che ora è sempre più saldamente in zona play-off.
(Marco Conti - varesenotizie.it)

SERIE B: L'ABC DOMINA A ROVERETO. IL 6 GENNAIO A SARONNO LA PRIMA DI RITORNO


MANICA BORGO SACCO ROVERETO-ABC ROBURET FIDES VARESE 63-85 (12-17, 30-44, 36-68)

ROVERETO:Polonara 16, Milone 12, Nicoli 6, Meschino 4, Andreani 2, Consolati 17, Pezzin 2, Todeschi 6, Letic, Nicoli. All. Gabrielli
VARESE Premoli 9, Rovera 13, Matteucci 11, Fontanel 15, Gandolfi 9, Tacchini 6, Castelletta 5, Canavesi 5, Rovera F. ne. All. Zambelli


Prossimo turno: mercoledì 6 gennaio, Robur Saronno-ABC Varese, prima giornata di ritorno.

UNDER 14 OPEN: NIENTE DA FARE PER L'ABC A BERGAMO

COMARK BLUOROBICA BERGAMO-ABC ROBUR ET FIDES VARESE 90-64 (31-12; 47-33; 66-45)

BERGAMO: Biffi 8, Franzosi 9, Flaccadori 11, Verri 10, Silva 5, Lussana 6, Baldi 3, Ferri 4, Pezzotta 3, Tonini 11, Ornaghi 4, Viviani 16. All. Martini.
VARESE: Traini, Bianchi 7, Innocenti 4, Galante 6, Müllejans 4, Cattalani 4, Dongiovanni 16, Spertini 10, Corsaro 10, Bacchiega, Ermolli 3. All. Besio.

Arbitro: Cenerenti di Capriate (Bg)

Parziale dei quarti: 31-12, 16-21, 19-12, 24-19

Note - Usciti per 5 falli: Innocenti, Ermolli (Va). Falli commessi: Bergamo 21, Varese 21. Tiri liberi: Bergamo 8/25, Varese 12/26. Tiri da tre: Bergamo 6 (Biffi 2, Verri 2, Silva, Pezzotta), Varese 4 (Spertini 2, Corsaro, Ermolli).

Prova insufficiente nella prestazione e nel risultato per il gruppo ’96 Robur nella trasferta infrasettimanale a Treviglio (Bg). Altre volte in questa stagione, con la grinta e la forza di volontà nel finale, si erano ricuperate nel punteggio prestazioni incolori, così come era successo di perdere partite nel punteggio ma con prestazioni di alto profilo.
Al cospetto di una delle 4 finaliste dello scorso campionato la Robur si è disunita fin dall’inizio (6-0; 8-2; 8-6 la progressione), con gli Orobici che piazzavano un parzialone di 23-6 per chiudere il primo quarto.
Da lì in poi sostanziale partita in equilibrio ad elastico, anche se ormai era troppo tardi. Varese riusciva a rientrare fino a -12 nel 2° quarto e poi ancora a -13 nella seconda metà di partita ma era sempre ricacciata indietro, anche grazie ai tiri da fuori degli avversari, che stampavano il massimo vantaggio sul risultato finale.
Per Varese: Bianchi 2/2 da due e 3/4 tl; Dongiovanni 7/11 da due; Spertini 2/3 da tre.
Totali di squadra: 20/57 da due; 4/7 da tre; 38 rimbalzi di cui 8 offensivi (9 Innocenti, 7 Cattalani); 27 perse (6 Corsaro, 5 Cattalani); 22 recuperi (5 Bianchi, 4 Müllejans); 3 assist e 2 stoppate (2 Innocenti).

Prossimo turno: mercoledì 23 dicembre alle ore 18.30, ricupero dell’8° giornata, a Sarezzo

FINALE REGIONALE UNDER 19 ECCELLENZA: ROBUR AL QUARTO POSTO

La Robur si qualifica come Lombardia 4 alla fase interegionale del campionato Under 19 eccellenza perdendo il derby contro la Pallacanestro Varese. Entrambe le compagini varesine si presentano all'appuntamento con defezioni, per la Robur quella cronica di Schiavi, più quelle di Somaschini e Leoni, Pallacanestro Varese priva di Angelucci, Bernardi e Lenotti. All'inizio "sgabbia" meglio la formazione di Cavicchi che trova subito come assoluto protagonista il nazionale Mian che segna da ogni dove, ben supportato dal tenace Chiesa sotto i tabelloni. La Robur non riesce a trovare le contromisure in difesa, anche solo per limitare le folate del forte giocatore friulano. Nel secondo quarto la squadra di Cavicchi alternando la uomo alla zona 3-2 ribadisce la parziale supremazia mentre per l'ABC il solo Castelletta è capace di essere presente sui due lati del campo ed opporre una valida resistenza.
Alla ripresa la Robur ha un sussulto e oltre a recuperare il passivo di 10 punti mette addirittura la freccia spinta dalle folate di Tourè e da qualche sprazzo di Tacchini chiudendo la terza frazione in vantaggio 59-55. Purtroppo peròla squadra di Natola si fa ricucire lo strappo facendosi infilzare con due dardi dai 6.25 di Palazzi che riportano in quota Mian e soci, e lo stesso Mian si rende protagonista di giocate di classe pura quando, sistematicamente raddoppiato, distribuisce assist decisivi a tutti suoi compagni.
Il rammarico della Robur è di avere fatto davvero poco per vincere con un gioco sui due lati del campo troppo "a intermittenza" in perfetta linea con il Natale imminente...
I complimenti vanno a Pallacanestro Varese che nel complesso ha meritato la vittoria mentre la Robur merita un tiratina di orecchi per aver anticipato le Feste.

L'appuntamento è per la prestigiosa fase interregionale che avrà inzio a partire dall' 11 gennaio.


ABC ROBUR ET FIDES VARESE-PALLACANESTRO VARESE 81-69 (15-26, 32-40, 59-55)

Tabellini Varese:
Perilli, Preatoni 14, Tacchini 22, Leoni ne, Natola 2, Castelletta 13, Somaschini ne, Touré 18, Zonca ne, Clerici, Bisognin. All.Natola

17 dicembre 2009

FINALE REGIONALE UNDER 19 ECCELLENZA: LA PAROLA AI PROTAGONISTI


dal sito F.I.P - Comitato Regionale Lombardia

"Ci sarà la “crème de la crème” del basket giovanile lombardo in campo domani sera a Legnano. Il parquet nuovo fiammante del PalaKnigths di via Parma ospiterà infatti l’atto conclusivo della competizione a livello regionale: di fronte le quattro “elette” al termine di un’appassionante fase eliminatoria, opposte in due sfide ricche di motivazioni forti che assegneranno i piazzamenti finali in Lombardia che decideranno il destino futuro delle quattro protagoniste degli spareggi di Legnano, da collocare a seconda dei risultati delle gare di domani nei gironi dell’Interzona interregionale al via dal prossimo 11 gennaio (attesa nei prossimi giorni la composizione dei raggruppamenti a cura del Settore Giovanile nazionale)."

15 dicembre 2009

SERIE B: MATTEUCCI E ZAMBELLI SU PRIMOPIANOITALIA.TV


Su primopianoitalia.tv le interviste di Paolo Mazzucchelli a Luca Matteucci, protagonista della vittoria su Corno di Rosazzo e a coach Alberto Zambelli.

14 dicembre 2009

SERIE B: IL COMMENTO DI MATTEO GALLO SU ABC-CORNO DI ROSAZZO


L'Abc Varese surclassa un'abulica Corno di Rosazzo. 86-70

L'Abc Utensili Varese coglie un netto successo interno ben aldilà di ciò che dice il risultato contro una Corno di Rosazzo che è rimasta in gara soltanto 10'. I padroni di casa hanno costruito il successo su una solida difesa che ha concesso un misero 31% dal campo ai friulani e sul controllo dei tabelloni, come evidenziano i 16 rimbalzi in più catturati dalla formazione di coach Zambelli.L'Abc pare ormai un ingranaggio ben rodato in grado di trasformarsi in possibile mina vagante del campionato, mentre ci asteniamo da qualsiasi giudizio su Corno di Rosazzo: semplicemente troppo brutta e spaesata, praticamente non pervenuta sul parquet del Campus. Da sottolineare le prove di Rovera e Matteucci, autori di fucilate che hanno messo ko Corno di Rosazzo con l'ex Como migliore in campo con 22 punti, 9 rimbalzi, 7 falli subiti per 25 di valutazione.
All'inizio del match pare di essere al festival della tripla: 3 per Varese, ben 5 – saranno poi 7 a fine gara su 30 tentativi – per Corno. L'Abc difende bene, ma Corno trova canestri difficili con Salis e Pettarin e il punteggio resta in equilibrio: 17-16 al 7'. Poca è l'intensità espressa in campo e quando i padroni di casa alzano la propria per Corno si spegne la luce: con un mega parziale di 26-7 a cavallo dei due quarti – in cui c'è anche un 8-0 – l'Abc s'invola sfruttando i tanti extrapossessi derivanti dal controllo delle plance e dal ritmo forsennato imposto da Lombardi: Matteucci sigla il 43-23 del 18' che di fatto chiude il match. Gli ospiti non vedono il canestro per 20' e la Robur può toccare un comodo +33: 76-43 al 30' prima dell'esordio con canestro del baby Natola, classe '93.
(Matteo Gallo - basketnet.it)

SERIE B: SUCCESSO INTERNO DELL'ABC CON CORNO DI ROSAZZO

ABC ROBUR ET FIDES VARESE-CORNO DI ROSAZZO 86-70 (23-19, 48-28, 76-43)

VARESE: Lombardi 11 (2/4, 1/1), Rovera M. 21 (5/8, 3/5), Premoli 12 (1/3, 2/5), Matteucci 22 (3/6, 3/5), Fontanel 6 (3/5); Gandolfi 6 (2/6 da 3), Natola 2 (1/1), Tacchini 1 (0/1 da 3), Castelletta 2 (1/1, 0/1), Canavesi 3 (1/3, 0/1). All. Zambelli.
CORNO R.: Diviach 6 (1/4, 1/3), Pettarin 13 (2/7, 1/5), Ciavolella 12 (3/8, 1/3), Salis 20 (2/6, 3/6), Piani 2 (0/2, 0/3); Gabrici 3 (1/3 da 3), Vecchiet 4 (2/5, 0/1), Piccini 4 (2/3, 0/3), Bosio 6 (3/5, 0/3), Avanzo. All. Zuppi.

UNDER 15 ECCELLENZA: IL CAMPUS DOMINA CON BLUOROBICA

Federico Grieco, 22 punti vs Bluorobica





Il Campus vince il primo scontro di vertice che lo vede opposto a Bluorobica.
Bergamo si stacca per prima dai blocchi di partenza e riesce a infilare tre canestri potandosi in vantaggio 6 a 1. Nella prima fase della partita le squadre sono contratte e sbagliano molte cose facili, tanto che il punteggio resta immutato per qualche minuto. E’ il Campus che per primo comincia ad inquadrare meglio il canestro e capovolge in poco tempo il risultato portandosi sul 15 a 6. La partita è comunque intensa ed in questa fase sono le difese che la fanno da padrone. All’inizio del secondo quarto, altro strappo dei varesini che si dimostrano molto concentrati, recuperando rimbalzi e palloni determinanti che si tramutano in canestri da tutte le posizioni. Il divario si allarga fino a 33 a 15, con i ragazzi di Todisco che non accennano a calare di tono, tanto che alla pausa lunga il vantaggio aumenta fino ad arrivare a 23 punti.
Alla ripresa del gioco, sono sempre i varesini a comandare le operazioni, anche se Bluorobica trova qualche buono spunto in Ripamonti che permette ai bergamaschi di non perdere troppo terreno. Ma la partita di fatto finisce qui; l’ultimo quarto serve ai padroni di casa per aumentare il vantaggio chiudendo la gara con 39 punti di scarto.
Il Campus gioca una partita piena di grinta e di voglia di vincere, con percentuali dal campo di tutto rispetto: 32/46 da due 2 e 9/ 25 da tre con cinque i giocatori in doppia cifra. Ottime cose da Grieco (9/12 da due 1 tripla e 7 rimbalzi), Dejace (7/9 da due, 4 triple, 15 rimbalzi e 7 stoppate), Bernasconi (7/9, 2 triple e 5 recuperi), Cassinelli (4/6, 1 tripla e 3 rimbalzi) e Piccoli (4/6, 1 tripla e 5 recuperi).

Prossima partita: Campus Varese–Aurora Desio, sabato 19 dicembre ore 16.00


CAMPUS VARESE-COMARK BLUOROBICA BERGAMO 95-56 (17-9; 43-20; 67-40)

Tabellini Campus:
Cassinelli 11, Pietroboni 2, Bernasconi 18, Macchi, Gualco, Brega, Piccoli 11, Bardelli 3, Pastori, Dejace 28, Grieco 22, Crespi.

UNDER 14 OPEN: ABC SENZA AFFANNI CONTRO SANGIORGESE

ABC ROBUR ET FIDES VARESE-SANGIORGESE BASKET 100-56 (26-17; 44-29; 67-46)

VARESE: Traini 2, Cappelli, Bianchi 3, Innocenti 13, Galante 21, Müllejans 5, Cattalani 9, Dongiovanni 1, Spertini 4, Corsaro 30, Bacchiega 6, Ermolli 6. All. Besio.
SAN GIORGIO: Ritroso, Gerosa 2, Rambotti 4, Montagner 10, Vignati 10, Ponzelletti 6, Pastori 10, Nebuloni 6, Cassoli 2, Romano, Colombo, Torno 6. All. Rizzo.

Arbitro: Laforgia di Varese

Parziali dei quarti: 26-17; 18-12; 23-17; 33-10.

Note - Usciti per 5 falli: Cassoli (S. Giorgio). Falli commessi: Varese 17, S. Giorgio 21. Tiri liberi: Varese 17/29, S. Giorgio 8/14. Tiri da tre: Varese 3 (Corsaro, Innocenti, Bianchi), S. Giorgio 2 (Ponzelletti 2).


Vittoria per la Robur U14 contro Sangiorgese, nella ripartenza del campionato dopo le buone prestazioni dei 7 selezionati varesini al Trofeo delle Province a Treviglio (3° posto finale, con vittorie su Pavia-Lodi, Lecco-Sondrio, sconfitta con Milano e rivincita dal Trofeo a Bormio contro Como nella finale 3/4 posto; Corsaro inserito nel miglior quintetto della manifestazione).
Inizio in equilibrio poi buon finale di primo quarto dei ragazzi di coach Besio che dal 13-15 piazzano un parziale di 13-2. Secondo quarto di intensità difensiva e quantità in attacco ma con parecchi errori al tiro. Rientro soft dagli spogliatoi con S. Giorgio che rientra fino a -10 ma con l’ingresso di Cappelli la Robur si distende con più fluidità dilatando il divario fino al massimo vantaggio del finale.
Galante (nella foto) al massimo stagionale in punti, con anche 5/5 ai tiri liberi. Per Traini 1 ricupero al minuto, Corsaro infalllibile con 8/8 nelle incursioni da sinistra.
Per Varese 37/81 da due punti, 3/7 da 3, 38 rimbalzi di cui 16 in attacco (7 Müllejans, 6 Corsaro, 5 Ermolli), 25 perse (6 Corsaro, 4 Galante), 38 recuperi (7 Bianchi, 5 Corsaro, 4 Innocenti, Müllejans e Traini), 13 assist (4 Ermolli, 3 Galante) e 2 stoppate (Innocenti e Corsaro).

Prossimo turno: mercoledì 16 dicembre, ore 20.00, Bluorobica Bergamo-ABC Robur et Fides Varese a Treviglio

UNDER 13 OPEN : VITTORIA A MILANO E MERCOLEDI SFIDA ALL'ARMANI JUNIOR

SOCIAL OSA MILANO-ELMEC ROBUR ET FIDES VARESE 77-79 (20-26, 36-42, 55-54)

SOCIAL OSA: Confalonieri, Ferri 4, Galbiati, Varieschi 23, Battaini, Piras 1, Logachev 2, Ziglio 2, Galimberti 19, Perna 9, Seno 1, Casolla 16.
VARESE: Brega 5, Coscia 11, Vanoni 10, Tonani 9, Ferretti 15, Pol 3, Tomasina 5, Abbiati 2, Moalli 8, Papadopoulos, Megna 6, Margarini 5.


Partita emozionante e vittoria col brivido per i ragazzi di coach Garbosi nella sfida di Milano contro la forte Social Osa.
I padroni dai casa si fanno sorprendere in avvio di gara e scivolano sotto di 10 punti in un amen grazie ai canestri del gaviratese Ferretti e alla costante pressione difensiva.
I biancoblu varesini non sono però concentrati e pur mantenendo il vantaggio non riescono ad allungare ulteriormente nel secondo quarto a causa di tantissime palle perse e falli banali.
L'intervallo fa bene alla Social Osa che ci crede ancora e mette la freccia approfittando della scarsa vena della Robur e chiude in vantaggio di un punto (55-54).
L'ultimo periodo è caratterizzato dall'equilibrio assoluto tra le due squadre, che "sentono" troppo il desiderio di vincere e commettono errori banali per la troppa tensione: ne scaturisce un finale di gara non certo per palati fini ma sicuramente coinvolgente con un epilogo rocambolesco: grazie a tre recuperi difensivi i varesini allungano sul +5 (68-73) a circa un minuto dalla fine, ma due rimesse sbagliate dal fondo regalano il meno 1 ai milanesi. Il canestro a campo aperto di Coscia porta la Elmec avanti di tre punti ma Social Osa impatta con una bomba pesantissima di Varieschi. L'ultimo possesso è ospite: Moalli attacca il canestro e offre un bellissimo assist a Ferretti che realizza e regala ai suoi la vittoria tanto sudata quanto meritata.
La Robur si conferma nelle zone alte della classifica appaiata a AJ Milano che incontrerà mercoledi 16 dicembre alle ore 19.00 al Campus.

10 dicembre 2009

UNDER 21 REGIONALE: ANCORA UN REFERTO ROSA PER IL CAMPUS

COELSANUS CAMPUS VARESE-PALL. CUORICINO CARDANO AL CAMPO 94-54 (24-12, 48-26, 73-42)

VARESE: Talamona 4, Magnoni 18, Segato 8, Zonca 6, Ghezzi 4 , Magistrali 26, Canavesi 17, Tabacchetti 13. All. Salvi
CARDANO:Moretti 5, Pasqual 4, Davidè 2, Giacalone 2, Milani 11, Barbarossa, Bistocchi 17, Puricelli 2, Palazzi 8, Ferrazzi, Daverio. All. Bardelli


Esordio positivo nella nuova casa di via Marzorati per il Campus Varese che regola con autorità la formazione di Cardano al Campo. Inizio scoppiettante del Campus con Magistrali e Tabacchetti ben supportati da Talamona che producono subito un parziale di 15-4 nel giro di pochi minuti. Nella seconda frazione di gioco Cardano passa a zona 3-2 per cercare di limitare gli esterni varesini, ma Ghezzi, Magnoni e Canavesi trovano buone soluzioni all'interno dell'area pitturata. Nel terzo e quarto tempo il Campus prova assetti diversi ma mantiene sempre alta l'intensità difensiva.

Prossimo appunatmento: lunedì 14 dicembre h. 21.00 per il derby con San Vittore sempre al centro Robur et Fides

09 dicembre 2009

UNDER 19 ECCELLENZA: LA ROBUR CHIUDE LA PRIMA FASE CON LA VITTORIA A BERNAREGGIO

La Robur et Fides vince l'ultima partita del girone di qualificazione contro l'ostica squadra brianzola. La squadra roburina festeggia così al meglio la qualificazione alla fase interregionale in programma dal prossimo 11 gennaio e la fresca convocazione in nazionale del suo "totem" Giulio Castelletta. E' proprio Lui che si rende protagonista della miglior prestazione nel campionato Under 19, con uno scout a tutto tondo: 8/10 da due e 10 rimbalzi per il lungo varesino sempre ben imbeccato nei giochi a due dal play Jacopo Natola. Tutta la squadra gira al meglio e anche Tourè è molto preciso in fase offensiva fatturando 13 punti (5/6 da due e 1/2 da tre) prendendosi tiri importanti nel terzo periodo di gioco. Varese sembra chiudere i conti nella terza frazione chiudendo sul 55-64, ma Bernareggio non molla e con percentuali al tiro molto alte rientra sino al -1 del 38'. Negli ultimi due minuti sono le incursioni di Tacchini, un canestro dall'angolo di Castelletta e due tiri liberi importanti del solito Preatoni a far scorrere i titoli di coda.
Adesso la Robur aspetta il risultato di Giovedi tra BluOrobica e Armani Jeans: in caso di sconfitta degli orobici la Robur chiuderebbe al primo posto il girone di qualificazione e spareggerebbe con l'altra prima classificata, Desio, per stabilire Lombardia 1 e 2. In caso di vittoria di BluOrobica la Robur sarebbe seconda e spareggerebbe per stabilire Lombardia 3 e 4 contro Pallacanestro Varese.


REDS BERNAREGGIO '97-ABC ROBUR ET FIDES VARESE 78-82

Tabellini Varese:
Perilli, Preatoni 16, Tacchini 20, Leoni ne, Natola 7, Castelletta 16, Touré 13, Clerici, Tabacchetti ne, Bisognin 10. All. Natola

08 dicembre 2009

UNDER 13 OPEN : BUONA PROVA PER I '97 DELLA ELMEC

ELMEC R.F. VARESE - BLU CELESTE LECCO 76 - 37 (22-13, 44-18, 64-27)

VARESE: Beri , Coscia 5, Vanoni 12, Tonani 4, Martinelli 4, Ferretti 15, Pol 7, D'Alessio 2, Moalli 10, Papadopoulos 2, Bortoluzzi 5, Margarini 10.
LECCO: Consonni 4, Pozzoni 2, Giussani 3, Kouate 2, Nava, Vigano' 5, Bonaiti 2, Rigamonti 6, Ranieri 4, Brini 7, Panzeri, Bonati 2.


Partita tutta grinta quella tra i Lecchesi della Blu Celeste e i padroni di casa della Robur et Fides: l'agonismo ha infatti prevalso in certi momenti della partita rispetto all'aspetto tecnico e qualche fallo di troppo lasciato correre dal bravo arbitro Favretto ha innervosito la panchina ospite malgrado l'assoluta imparzialità del giudice di gara.
Subito avanti la Robur con Moalli e Tonani a recuperare palloni in difesa e metterli a disposizione di Ferretti, Pol e Margarini che convertono in canestro con ripetuti contropiedi e altrettanti secondi tiri. Il secondo quarto premia ulteriormente la difesa agressiva dei varesini che concede solo 5 punti agli ospiti a fronte dei 22 realizzati (proprio come nel primo quarto).
La Robur mette in mostra anche un ottimo gioco di squadra grazie all'alternanza di scelte tra soluzioni interne e perimetrali.
Anche dopo l'intervallo gli ospiti faticano a trovare la via del canestro e i ragazzi di Garbosi riescono così a mascherare la stanchezza dei primi venti minuti che causa qualche errore offensivo di troppo.
Buona la prova globale della Robur, che ha giocato una partita "spumeggiante" e che ora attende domenica 13 per andare a sfidare la Social Osa nel suo "bunker" di Milano (ore 18.00 presso l'Istituto Salesiano di via Copernico).

GIULIO CASTELLETTA CONVOCATO IN NAZIONALE UNDER 20

Il Settore Squadre Nazionali Maschili ha comunicato i 16 convocati per il Raduno collegiale della Nazionale Under 20 che si terrà a Palestrina (Rm) il 14 e 15 dicembre 2009.
La Robur et Fides festeggia la chiamata in nazionale di Giulio Castelletta, atleta di classe 1992 in forza alla prima squadra e alla formazione Under 19 dell'ABC. Tra l'altro Castelletta sarà uno dei tre atleti del '92 convocati al raduno Under 20 insieme a Fabio Mian, giocatore goriziano da quest'anno in forza alla Cimberio Varese.

Questo l'elenco dei convocati che saranno a disposizione di coach Stefano Sacripanti:

07 dicembre 2009

SERIE B: TORINO-VARESE, IL COMMENTO DEL SITO DI PMS TORINO

La ZeroUno PMS Torino passa a pieni voti il difficile esame Robur Varese, infilando l’undicesima vittoria consecutiva in campionato. Una vittoria frutto della grande prova gialloblu a cavallo tra il secondo e il terzo periodo, chiuso 47-27: propellente per la fuga le prove di Soave, assolutamente immarcabile per gli avversari, e di Giadini. Ma non bisogna sottovalutare le prestazioni di Berta, Giordo e Arlotto, tutti in doppia cifra alla voce valutazione.
Il ritmo di inizio partita è basso, le percentuali ancora di più: dall’arco le due squadre non riescono a bucare la retina, i punti arrivano dalle aree verniciate e fissano il punteggio sul 4-6 del 4’.
A sbloccare l’empasse da 3 punti ci pensa Soave, dall’altra parte le risposte arrivano da Rovera, con un gioco da 3 punti, e da due liberi di Fontanel per il 7-10 del 5’. Arlotto spezza l’egemonia varesina dalla linea del tiro libero, ma Fontanel con un’escursione oltre l’arco dei 6 e 25 riprende il discorso dove era stato interrotto; la ZeroUno prova ad aumentare l’intensità difensiva, ma la carburazione è lenta e ad approfittarne è Rovera che dalla distanza sigla il 14-18 dell’8’. Premoli rincara la dose sempre dalla lunga, Berta firma un 4-0 che permette alla PMS di entrare nell’ultimo minuto sul 18-21: una schiacciata a due mani nel traffico di Giadini chiude il primo quarto sul 20-21 per la Robur.
Il secondo periodo inizia con una tripla di Giordo e prosegue con Berta e Giadini per il 29-21 del 13’: la difesa sale di intensità, le percentuali della Robur calano e in men che non si dica, Giusto firma il +10 sul 33-23 del 15’. Matteucci prova a fermare l’emorragia con una tripla, chiudendo un parziale di 19-2 in favore dei gialloblu: la Robur si fa prendere per mano dall’ala ex Como, rosicchiando fino al 33-30 del 17’ e constringendo Arioli al timeout. Ma al rientro dalla sospensione, cinque tiri liberi conquistati da Berta, Giadini e Giordo ridanno fiato alle velleità torinesi: sembra che da un momento all’altro la squadra di casa possa andare via nel punteggio, ma qualche palla persa malamente e la verve di Matteucci e Rovera mantiene la Robur a contatto. La tripla di Giordo nel finale fissa il punteggio sul 43-35 del 20’.
Ad aprire le ostilità nella terza frazione ci pensa Giordo, bucando la difesa varesina da 3 punti, Premoli risponde in transizione: questi gli unici due canestri nei primi 4 minuti della terza frazione che mantengono lo “status quo” sul 46-37 del 34’. Selmi dà il via al parziale di 4-0 in compartecipazione con Arlotto, Premoli colpisce da 3, ma nell’azione successiva è Soave a rispondere all’esterno Robur con una soluzione dalla distanza per il 53-40 del 27’.
La forbice si apre ancora di più grazie ad un gioco da 3 punti di Giadini, il quarto fallo di Boella mette in apprensione coach Arioli, viste le quattro penalità anche di Arlotto, Canavesi dalla lunetta ridà fiato a Varese: ma ancora Giadini, questa volta dall’arco, firma il 59-42 del 28’. Il festival delle triple prosegue con Fontanel e Soave, lo stesso centro torinese realizza altri 5 punti per il +22 Torino: 67-45 al 29’. Premoli e un libero di Fontanel fissano il 67-48 del 30’.
L’ultimo quarto inizia con la zona schierata da coach Zambelli, che inizialmente rallenta la manovra gialloblu: Rovera e Matteucci provano a riaprire la questione, ma ancora Soave da fuori e Giusto in contropiede ristabiliscono le distanze. La Robur non molla fino all’ultimo, ancora Canavesi e Fontanel riportano a -14 i lombardi sul 74-60: ma ormai il tempo per recuperare è poco, il divario ampio, e si arriva agli ultimi istanti di gioco in amministrazione controllata. Undicesimo successo consecutivo della ZeroUno PMS Torino, che nel prossimo turno, il penultimo di andata, andrà a far visita a Monfalcone.

Abbiamo interpretato la partita al meglio – spiega a fine partita Antonello Arioli - siamo stati in grado di mantenere la concentrazione per tutta la durata del match: da un po’ di tempo a questa parte la pressione, nei momenti che contano, è tutta sulle nostre spalle. I ragazzi hanno capito che le partite non si possono vincere d’inerzia, ma bisogna lottare sempre. Sapevamo della qualità di Varese, una squadra che ha avuto la palla per vincere a Piacenza: hanno disputato una buona partita, cercando di sfruttare le loro qualità e la loro solidità. Adesso ci prepariamo per Monfalcone, un partita difficilissima”.
(pmsbasketball.com)

SERIE B: L'ABC CADE SUL CAMPO DELLA CAPOLISTA

ZEROUNO PMS BASKETBALL-ABC ROBUR ET FIDES VARESE 79-64 (20-21, 43-35, 67-48)

TORINO: Berta 14 (6/8 da 2, 12 val.), Giordo 14 (2/3 da 2, 3/4 da 3, 17 val.), Selmi 1, Giadini 15 (3/4 da 2, 6/7 tl, 19 val.), Gatta, Soave 19 (2/3 da 2, 5/7 da 3, 9 rimb., 26 val.), Paschetta, Giusto 4, Arlotto 10, Boella 2. All. Arioli
VARESE: Lombardi 2, Premoli 12, Gandolfi 2, Tacchini 2, Castelletta, Fontanel 16, Preatoni ne, Rovera M. 11, Matteucci 18, Canavesi 1. All. Zambelli

UNDER 15: IL CAMPUS OSPITE DI TORINO NEL PRE-GARA DI SERIE B

Domenica i ragazzi del Campus hanno disputato un’amichevole a Torino contro gli under 15 di Moncalieri, squadra al vertice del girone d’eccellenza piemontese. I varesini giocano una buona gara contro la quotata avversaria. Dopo una partenza fulminante dei piemontesi, il Campus registra meglio la difesa e comincia a rientrare nel punteggio. Le squadre si fronteggiano a viso aperto e, mettendo in mostra buone giocate, rimangono sempre vicine nel punteggio, anche se a guidare la partita è Moncalieri. Si tratta solo di un’amichevole ma nessuna delle due vuole cedere e, nell’ultimo quarto, sono i varesini che hanno qualche energia in più che consente loro di avere maggior freddezza e miglior precisione al tiro. Il risultato finale è 79 a 68 per il Campus,

Un’ottima esperienza che ha consentito ai ragazzi di Todisco di confrontarsi con un’importante realtà del panorama cestistico italiano.

UNDER 15 ECCELLENZA: CAMPUS SUL VELLUTO CONTRO BLUCELESTE

Ottava vittoria consecutiva per il Campus che, sul campo di casa, supera Bluceleste.
I varesini decidono di regalarsi un sabato senza problemi mettendo in mostra, fin dall’inizio, tutto il loro repertorio fatto di difesa aggressiva, palle recuperate e giocate in velocità. I parziali parlano chiaro: 11-0, 16-2 e 25-7. Bluceleste non riesce ad arginare in nessun modo i giocatori di casa che continuano ad aumentare il divario che raggiunge i 41 punti a metà dell’ultimo quarto. Tutti a referto i varesini che fanno registrare buone percentuali al tiro (10/14 ai tiri liberi e 27/50 da due), ma soprattutto recuperano 30 palloni che consentono facili trasformazioni in campo aperto.

Prossima partita: Campus Varese – Comark Bergamo, 12 dicembre ore 17.00


CAMPUS VARESE-BLUCELESTE LECCO 88-57 (25-9; 52-27; 78-43)

Tabellini Campus:
Cassinelli 12, Pietroboni 5, Bernasconi 15, Macchi 8, Gualco 3, Brega 3, Piccoli 14, Bardelli 3, Pastori 4, Dejace 9, Grieco 4, Crespi 8.

SERIE C: ILCAMPUS ESPUGNA... IL CAMPUS!

COELSANUS CAMPUS VARESE- TIGULLIO S. MARGHERITA L.: 66-62 (18-14, 11-16, 18-12, 19-20)

VARESE: Bisognin 4, Remonti 11, Preatoni 9, Giannone, Bernasconi 5, De Jonge 20, Ferrario 8, Ghezzi n.e., Talamona, Tourè 9. All. Pagani.
S. MARGHERITA: Pascucci 11, Reffi 11, Boffini 5, Brega 15, Baracchini n.e., Rovati, Mariani 4, German 7, Oneto n.e., Profeti 9. All. Macchiavello.

Arbitri: Lonati di Parabiago e Radaelli di Vanzago.

Arriva finalmente la prima vittoria casalinga del Campus nella stagione 2009-2010. Arriva dopo una partita certamente non bella, ma dove i varesini, con il cuore e la grinta, trovano il premio finale.
Campus ancora senza Fedrigo, mentre Somaschini è l’infortunato di turno. Nella squadra ligure buon debutto del nuovo arrivato Pascucci.
La lancetta dei secondi non ha ancora ultimato il primo giro e il tabellone segna ancora 0-0, che una tegola si abbatte sulla squadra varesina: infortunio di Giannone al ginocchio, che esce in barella; in settimana si conoscerà l’entità esatta dell’infortunio. Padroni di casa sotto shock e ospiti che vanno subito in vantaggio (9-4) con tutti i giocatori del quintetto iniziale a segno. I varesini si organizzano e con un positivo De Jonge (7 punti consecutivi) si avvicinano agli avversari e mettono a segno il primo strappo (18-12) costringendo coach Macchiavello ad utilizzare il primo time-out.
All’inizio del secondo quarto, il Campus fatica molto a trovare la via del canestro (primo centro dopo 5 minuti di gioco con Remonti), mentre la manovra offensiva degli ospiti è più fluida, determinando il sorpasso (20-18) con una tripla di Pascucci. Remonti commette il suo terzo fallo al 7’ ed è costretto ad uscire. Gli ospiti allungano, ma nel finale i giovani Preatoni e Tourè riportano sotto i propri colori con i liguri in vantaggio di 1 punto prima dell’intervallo lungo.
Il terzo quarto inizia con una tripla di Reffi, subito pareggiata da Preatoni. De Jonge e Ferrario costruiscono un leggero vantaggio per il Campus, che peraltro non sfrutta le occasioni per allungare più decisamente; gli ospiti si affidano a Brega per rimanere in partita. Sul finire del tempo massimo vantaggio Campus (47-40) con un canestro sempre di De Jonge.
Una tripla di De Jonge all’inizio dell’ultimo periodo sembra facilitare le cose al Campus, ma Santa Margherita con un parziale di 8-0, raggiunge i rivali sul 50-50 con la seconda tripla della gara di Pascucci. Time-out di Varese e al rientro in campo un tiro da tre di Bernasconi sblocca finalmente i varesini. Esce lo stesso Bernasconi per 5 falli a 3’30” dalla fine. Ultimo pareggio (57-57) a 120 secondi dalla fine. Remonti con 2 su 2 ai liberi porta la sua squadra sul 59-57 a 1’10” dalla fine; contrattacco ligure e tiro da tre sbagliato da Pascucci. Quinto fallo di Profeti su canestro di De Jonge, che però sbaglia il tiro libero aggiuntivo (61-57). Nel finale i falli dei liguri mandano in lunetta i varesini, che seppur segnando la metà dei tiri liberi assegnati, riescono a portare in porto la prima vittoria casalinga dell’annata.
Tra i padroni di casa il migliore è de Jonge. Remonti e Bernasconi giocano poco condizionati dai falli. Ferrario con qualche errore di troppo, ma importante sotto i tabelloni. Fondamentale l’apporto dei giovani del 1992.
Gli ospiti mandano tre giocatori in doppia cifra con Brega top-scorer (15 punti). Come detto buono l’esordio di Pascucci.
(Aldo Monti - Campus Varese)

04 dicembre 2009

UNDER 15 ECCELLENZA: IL CAMPUS VINCE CON AUTORITA’ A CANTU’

Jacopo Pietroboni




Trasferta vittoriosa per il Campus, nel recupero infrasettimanale della settima giornata di campionato, che lo ha visto opposto alla pallacanestro Cantù.
I varesini, da subito concentrati, mettono in difficoltà i padroni di casa con azioni veloci e si portano sul 10 a 2 dopo pochi minuti. Cantù però non demorde e, pur penalizzata da una scarsa mira ai tiri liberi, riesce a recuperare verso la fine del quarto chiudendo in svantaggio di 5 punti. L’inizio del secondo quarto prosegue sulla falsariga del primo, con i quintetti che si rincorrono a pochi punti di distanza fino al 17 a 15, quando il Campus accelera e con un parziale di 20 a 8 chiude il primo tempo avanti di 14 punti. Alla ripresa del gioco i ragazzi di Todisco continuano a non lasciare spazio a Cantù che progressivamente perde fiducia e lascia così campo libero ai varesini. Il divario a questo punto aumenta fino a raggiungere i 31 punti a pochi minuti dalla fine. Le buone percentuali di tiro (13/22 ai liberi e 22/44 da due), il saldo positivo tra palle recuperate e perse ed il predominio dell’area difensiva (32 rimbalzi e 5 stoppate) indicano una prova complessivamente buona da parte di tutti i ragazzi che si sono alternati sul campo di gioco.

Prossima partita: Campus Varese – Bluceleste Lecco 05-12-09 ore16.00


CAMPUS VARESE-PROGETTO GIOVANI CANTU' 72-45 (12-7; 37-23; 50-32)

Tabellini Campus:
Cassinelli 3, Pietroboni 13, Bernasconi 16, Macchi 5, Gualco, Brega 1, Piccoli 6, Bardelli 3, Pastori 1, Dejace 17, Grieco 7, Crespi.

UNDER 21 REGIONALE: CAMPUS ESPUGNA IL RONCHI DI SARONNO

ROBUR SARONNO-COELSANUS CAMPUS VARESE 61-87 (11-11, 30-34, 49-58)

VARESE: Talamona 2, Fontanella, Magnoni 12, Zonca 2, Perilli 12, Segato 10, Magistrali 23, Tabacchetti M. 14, Tabacchetti F. 11. All. Salvi
SARONNO: Moriggi 3, Leva 13, Canciani, Montrasio 1, Cassano 10, Moriggi 13, Defebis 2, Premazzi 2, Borroni 4, Gaye 9. All. Avesani


Vince con autorità il Campus Varese il big-match della prima giornata della seconda fase del campionato Under 21. Varese si presenta all'appuntamento in formazione di emergenza (Lodi e Campiotti infortunati, Ghezzi e Canavesi impegnati con le prime squadre).
La partita inizia bene per i ragazzi di Salvi con Talamona attento in difesa su Leva e Fidéle Tabacchetti scatenato su entrambi i lati del campo. Saronno non è da meno e il quarto finisce in perfetta parità. Anche nel secondo periodo regna la più assoluta parità ma Varese trova ottime cose da Segato e Magistrali e chiude in vantaggio all'intervallo.
Saronno mette la freccia e sorpassa al rientro dagli spogliatoi, grazie a due bombe in rapida successione di Leva che porta i suoi a +4 ma Magistrali e Perilli con un gioco da tre punti riportano in vantaggio il Campus. Nell'ultima frazione di gioco i varesini allungano aumentando l'intensità difensiva con il duo Magnoni-Tabacchetti a racimolare rimbalzi, ben supportati dal sempre più positivo Perilli. L'ennesima tripla di Magistrali chiude l'incontro.

01 dicembre 2009

UNDER 19 ECCELLENZA: COLPACCIO ABC, BATTUTA LA CAPOLISTA BERGAMO

ABC ROBUR ET FIDES VARESE-COMARK BLUOROBICA BERGAMO 78-60

VARESE: Perilli, Preatoni 30, Tacchini 13, Natola 4, Somaschini, Tourè 15, Zonca, Clerici 6, Tabacchetti, Bisognin 10. All. Natola
BERGAMO: Fagiuoli 5, Planezio 15, Gotti 6, Gritti 12, Bianchi 6, Marulli 2, Nava, Cancelli 4, Lussana 2, Giacchetta 8, Gibellini. All. Schiavi

Arbitri: Boninsegna di Paderno e Del Felice di Monza

Parziale dei quarti: 22-12; 19-14; 18-14; 19-20

Note - Nessuno uscito per cinque falli. Tiri liberi Varese 12/16, Comark 5/16. Tiri da tre: Varese 7 (Preatoni 5, Clerici 1, Tacchini 1), Comark 3 (Gritti 2 Fagiuoli 1). Falli commessi: Varese 15, Comark 11.


Vince e convince la Robur di Fabrizio Natola contro l'imbattuta squadra orobica del varesino Andrea Schiavi. Si capisce subito che Varese non scende in campo per una partita amichevole ma per riscattare l'opaca prova dell'andata mettendo in mostra gioco e sostanza contro la corazzata Comark. Varese (ancora senza Castelletta, mentre Bergamo registra l'assenza di Tomasini) parte subito forte spinta dalle iniziative di uno "spiritato" Preatoni (5-9 da tre, 6-11 da due 3-4 ai liberi) e di un efficace Jacopo Natola che distribuisce buoni scarichi contro la diverse zone proposte da Schiavi. Il primo quarto si chiude con il vantaggio interno di 20-12 e anche nella seconda frazione la musica non cambia. La Robur continua a fare l'andatura concedendosi anche momenti di di gioco davvero eccellenti con buoni spunti del solito Preatoni ma anche di Tacchini e Tourè.
Al rientro dalla pausa lunga Bergamo è un'altra squadra: allunga la difesa e gioca con più determinazione. La partita si fa a tratti anche molto agonistica, le iniziative di Marulli avvicinano Bergamo ma il distacco tra le due formazioni rimane sempre rassicurante a favore di Varese. La Robur riesce anche a ribaltare la differenza canestri (-9 all'andata) e può ancora sperare, in caso di sconfitta di Bergamo vs Milano e di contestuale vittoria a Bernareggio, nell'ancora più prestigioso primo posto del girone.

30 novembre 2009

SERIE B: L'ABC SI IMPONE IN VOLATA SU VALENZA 78-75

ABC ROBUR ET FIDES VARESE 78-75 (26-22, 39-40, 55-58)

VARESE: Lombardi 14 (1/4, 0/2), Rovera M. 14 (3/6, 1/3), Rovera F. 4 (1/4, 0/2), Matteucci 16 (3/7, 2/3), Fontanel 15 (5/7, 0/1); Gandolfi, Premoli 9 (2/3, 1/4), Tacchini 6 (0/1, 1/2), Castelletta (0/1), Canavesi ne. All. Zambelli.
VALENZA: Brezzo 5 (2/4, 0/7), Giroldi 5 (2/4, 0/3), Del Sorbo 6 (3/4), Buscaino 13 (5/7, 0/3), Fracassini 12 (4/6); Gaido 9 (0/1, 3/4), Sanna 5 (1/2, 1/1), Serafin 3 (1/1, 0/3), Paci 7 (3/4), Tardito 10 (4/6). All. Vaccaro.


Se ne può parlare quanto si vuole del famoso metro arbitrale. Quando cambia nel corso della gara e, soprattutto, negli ultimi 15', si può dire ciò che si vuole e classificarlo anche come protagonismo arbitrale. Sta di fatto che Valenza ha subito un certo accanimento terapeutico e la gara è stata falsata. E' piaciuta questa Valenza, dotata di una difesa molto fisica e pressante – particolare che ti porta di suo a veder qualche fallo in più fischiato a tuo sfavore e lì bisogna tenere i nervi saldi – che ha messo in difficoltà una Robur partita bene, ma insabbiatasi alla distanza nelle spire difensive dei piemontesi. E' stato abile coach Zambelli a capire che la zona poteva ridare equilibrio alla gara. Detto di ciò e degli arbitri, un grosso grazie va dato a Eric Tacchini: quando a 3” dal termine Buscaino ha in mano la tripla frontale, il varesino ha compiuto un miracolo andando a stoppare il lungo che vantava 10 cm in più della giovane promessa roburina.

La cronaca. Abc tutta sull'asse Fontanel-Filippo Rovera: sono loro due a confezionare i primi 15 punti dei padroni di casa: 15-10 al 5' col centro varesino padrone dell'area che costringe coach Vaccaro a panchinare Fracassini. Fontanel continua a macinare e costringe al terzo fallo in pochi istanti anche Paci. L'Abc inizia a faticare contro l'intensità difensiva ospite che sale di tono col passare dei minuti: Tardito e Buscaino danno il gas necessario per il primo sorpasso: 29-30 al 14'. La gara si profila equilbirata, ma sono tre bombe in fila di Gaido a dare la scossa: da 43-44 a 45-53 al 26'. Varese passa a zona e inizia a ricucire con un buon Matteucci prima dello show finale dei grigi che rovinano una gara incerta e tirata. Sul fallo, tecnico ed espulsione di Brezzo l'Abc non capitalizza 6 liberi più possesso andando solo sul +8: 70-62 al 36'. Valenza reagisce e con Sanna da 3 e Fracassini a rimbalzo offensivo arriva a -3 a -18”. Lombardi fa solo 1/2 in lunetta prima del miracolo di Tacchini su Buscaino. Abc nuovamente terza in classifica prima del big match con Torino di settimana prossima.
(Matteo Gallo - basketnet.it)

SETTE ATLETI ROBUR ET FIDES CONVOCATI PER IL "TROFEO DELLE PROVINCE 2009"

Il Comitato Allenatori Provinciale di Varese ha ufficializzato le convocazioni degli atleti classe 1996 che rappresenteranno Varese al "Trofeo delle Province 2009". Sono addirittura sette i roburini convocati sui dodici portacolori varesini.
Il tradizionale appuntamento organizzato dal Comitato Regionale si svolgerà a Treviglio (BG) il 5-6-7 dicembre.

Questi i dodici convocati che saranno guidati da coach Andrea Manetta:



UNDER 21 REGIONALE: DOPPIETTA DEL CAMPUS CON MARNATE E VALCERESIO. GIOVEDI' VIA ALLA SECONDA FASE

COELSANUS CAMPUS VARESE-CAFE' EL MUNDO MARNATE 93-60 (22-6, 44-25, 66-44)

VARESE: Talamona 7, Fontanella 8, Magnoni 18, Perilli 18, Zonca 2, Ghezzi 2, Magistrali 9, Tabacchetti M. 1, Tabacchetti F. 28. All. Salvi
MARNATE: Guzzetti 8, Cappone 14, Pigni 7, Bani 15, Roghi 8, Lezzi 2, Ferrari 6. All. Corradin


COELSANUS CAMPUS-PALL. VALCERESIO 91-46 (25-17, 45-22, 68-33)

VARESE: Talamona 4, Fontanella 5, Magnoni 4, Zonca 4, Perilli 22, Segato 13, Ghezzi 18, Magistrali 8, Tabacchetti M.,Tabacchetti F. 23. All. Salvi
VALCERESIO: Bari 5, Montalbano, Martella 5, Mazzocchi 4, Frattini 3, Silvestrini , Sculco 8, Tonoli , Martinoli 2, Mancuso 13. All. Molina


Il Campus vince senza affanni gli ultimi due scontri della prima fase (si è giocato martedì e giovedì sera al Campus) e si prepara ad affrontare la fase playoff che inizierà giovedì 3 dicembre a Saronno con l'ennesimo derby tra le due formazioni. La Robur Saronno è tra l'altro l'unica squadra ad aver battuto il Campus nella fase di qualificazione (finì 58-56).
Cambia location il "tour" del Campus che disputerà tutte le prossime partite il lunedì alle 21.00 presso il Centro sportivo Robur et Fides di via Marzorati.
L'esordio casalingo è previsto per lunedì 7 dicembre contro Pall. Cardano.

27 novembre 2009

UNDER 14 OPEN: L'ABC BATTE SARONNO NELL' "INFRASETTIMANALE"

ABC ROBUR ET FIDES VARESE-ROBUR SARONNO 90 - 75 (34-28; 63-44; 74-58)

VARESE:Cappelli 1, Bianchi, Innocenti 8, Galante 12, Müllejans 4, Cattalani 6, Dongiovanni 5, Vescovi 23, Corsaro 29, Bacchiega 2, Ermolli. All. Besio
SARONNO: Banfi 1, Fiore 17, Quagliotti, Gorla 11, Borroni 1, Castelli 6, Bonetti, Calderone 19, Basilico, Picozzi 6, Maiocchi 14; All.: Leva

Parziali dei quarti: 34-28; 29-16; 11-14; 16-17

Note - Usciti per 5 falli: nessuno. Falli commessi: Varese 18, Saronno 18. Tiri liberi: Varese 12/22.


Partita dai ritmi molto alti il “classico” appuntamento con Saronno, che ha ormai una storia che inizia dal minibasket. Partono forte i ragazzi di coach Besio (15-7), che passano poi in svantaggio subendo la carica agonistica avversaria e un parziale di 11-0: hanno però la forza di stare in scia e di riprendere la testa alla fine di un primo quarto con punteggio quasi da metà tempo (Corsaro 16 punti alla prima sirena). Il quintetto varesino del secondo quarto scava il solco che risulterà decisivo restituendo un parziale di 11-0 in avvio. Anche se i varesini non riescono a dare un’altra spallata decisa a inizio terzo quarto, Saronno non riuscirà mai a rientrare sotto la doppia cifra di distacco. Quando Corsaro (tripla doppia sfiorata, ma con le palle perse!) inizia a sentire un poco di fatica, esce alla distanza Vescovi (doppia doppia); buon impatto difensivo di Cappelli.
Molte palle perse ma anche molti possessi grazie al predominio a rimbalzo, dopo un’iniziale sofferenza.
Per Varese 39/74 da 2Pt; 0/8 da 3Pt; 64 RT di cui 18 RA (16 Vescovi, 9 Cattalani e Corsaro, 7 Innocenti, 6 Ermolli); 38 pp (9 Corsaro, 6 Innocenti e Cattalani); 17 pr (3 Cappelli, Cattalani e Vescovi); 8 as (3 Cattalani); 4 st (3 Vescovi).

Da sabato 5 a lunedì 7 si svolgerà il "Torneo delle Province": per la selezione lombarda sono stati convocati sette atleti roburini. La concomitante gara di domenica 6 a Sarezzo è rinviata a data da destinarsi.
Si torna al campionato sabato 12 dicembre alle ore 16.00 con Robur et Fides-Sangiorgese al Centro Robur et Fides.

25 novembre 2009

UNDER 19 ECCELLENZA: LA ROBUR ESPUGNA PAVIA E VOLA VERSO LA FASE INTERZONALE

Non sbaglia il match-point finale una robur in versione "incerottata", out Castelletta e Leoni, inutilizzabile Tabacchetti. La partita viaggia sempre sul filo dell'incertezza con vantaggi interni mai superiori ai 10 punti. Varese resta comunque sempre in scia e trova grande sostanza dal suo capitano Jacopo Natola, capace di mettere per lunghi tratti la musuerola al temuto Mascherpa (37 p.ti vs Bergamo). Primo vantaggio ABC nella fase centrale del terzo quarto (+6), ma la Robur non é mai in grado si staccare efficacemente il team pavese. Il quarto e ultimo tempo é all'insegna dell'equilibrio con Varese che trova spunti di talento puro da Eric Tacchini (3/8 da tre 5/9 da due e 11/14 ai liberi), ben supportato da Jacopo Natola (2/3 da tre e 2/4 da 2 e 2 recuperi) e da Elia Somaschini che si incolla al lungo ospite Molaro.
Nonostante qualche recriminazione sull'arbitraggio da parte della squadra di casa, la Robur perde per 5 falli, in rapida successione sia Tacchini che Natola e gioca gli ultimi 5 minuti senza due pedine importanti affidandosi completamente alle iniziative di Preatoni e alla sostanza di Somaschini. Gli ultimi 25" non sono per i deboli di cuore, Pavia gioca praticamente l'ultimo possesso della partita sul 69-70 esterno e prova a penetrare allo scadere dei 24' con il suo playmaker. Preatoni tenta di stoppare la palla ma gli viene sanzionato il fallo con il cronometro che segna ancora 3 secondi di gioco: due tiri liberi per i padroni dai casa. Time out chiesto da coach Natola e viaggio in lunetta per il play pavese, buono il primo, 70-70, fuori il secondo. Sul rimbalzo si avventa Preatoni sul quale viene fischiato un contatto falloso. "Vitto" molto freddamente realizza entrambi i tiri liberi assegnati e sul 70-72 Varese può gioire alla sirena per questo passaggio prestigioso alla fase interzonale.


NUOVA PALLACANESTRO PAVIA - ABC ROBUR ET FIDES VARESE 70-72

Tabellini ABC:
Perilli 1, Preatoni 14, Tacchini 30, Bisognin 2, Natola 10, Touré 6, Somaschini 7, Clerici 2, Tabacchetti 0, Leoni. All. Natola

23 novembre 2009

UNDER 13 OPEN: LA ROBUR ET FIDES ESPUGNA IL PALAWHIRLPOOL NEL DERBY CON PALL. VARESE

WHIRLPOOL PALL. VARESE - ELMEC ROBUR ET FIDES VARESE 67-68 (18-23, 36-32, 50-50)

ROBUR ET FIDES: Brega 3, Coscia 9, Ferretti 10, Pol 2, D'Alessio, Tomasina 2, Abiati, Moalli 23, Papadopoulos 6, Megna, Bortoluzzi 2, Margarini 11. All. Garbosi
PALL. VARESE: Di Dio 3, Cassani 4, Sekvies 7, Mentasti 5, Galeazzi, Restelli 6, Mandelli 4, Zhao 2, Zanzi 8, Mai 2, Testa 24, Lobiundo 2. All. Sterzi


La Robur et Fides vince nella "tana del lupo" il primo derby stagionale contro Pallacanestro Varese e raggiunge proprio la Whirlpool al secondo posto in classifica nel campionato Under 13 Open. La prova "a tutto cuore" dei ragazzi del vivaio roburino ha entusiasmato tutti i presenti al palasport.
Partenza a razzo dei ragazzi di Garbosi, che con un perentorio parziale di 9-0 mettono subito in chiaro che la Robur non ha paura dei più blasonati cugini. Ottima la regia di Moalli che distribuisce palloni coinvolgendo tutti i compagni in campo. Non si fa attendere la reazione dei padroni di casa che accorciano le distanze alla fine del primo quarto per poi allungare nel secondo parziale, grazie soprattutto al forte Testa.
Non si perdono d'animo i ragazzi della Elmec, che impattano a fine terzo quarto, pur non approfittando fino in fondo della situazione falli vantaggiosa che regala loro una serie di tiri liberi purtroppo non realizzati. La partita si decide così solamente negli ultimi secondi: dopo l'ennesimo tiro libero sbagliato, Papadopoulos converte in canestro un rimbalzo d'attacco che consente il sorpasso roburino. Sull'altro fronte, anche la Whirlpool sbaglia in lunetta e il rimbalzo ospite da la definitiva vittoria ai tenaci roburini.
Tutti felicissimi a fine gara per la vittoria nel derby Under 13 open che nel prossimo fine settimana affronteranno il torneo "Blasi" di Arese.

SERIE B: IL COMMENTO DE "LA CRONACA DI PIACENZA" SU COPRA MORPHO-ABC ROBUR ET FIDES VARESE

Piacenza, emozioni e cuore nella vittoria contro l'Abc Varese: 73-71

Serviva una prova convincente, perché le due ultime vittorie con squadre di bassa classifica non facevano il pari con le sconfitte maturate contro formazioni che hanno gli stessi obiettivi di Piacenza. Il Copra Morpho ha faticato contro Varese, eccome se ha faticato. Sotto fino a 28 secondi dal termine, alla fine è arrivata la vittoria, anche se questo quintetto non sembra ancora aver trovato il giusto assetto.

ROTAZIONE – Piacenza parte sottotono, imprecisa in alcuni passaggi e poco incisiva sotto canestro. L’ardore di Varese però dura poco, l’avvicendamento Degli Agosti-Sacco porta subito i suoi frutti e il Copra Morpho cambia marcia. a suonare la carica è Alessandro Mambretti che ristabilisce la parità (10-10) con una tripla mentre, subito dopo, due rimbalzi conquistati portano Boni a infilare prima 2 punti e poi altri 3 con annessi applausi del PalAnguissola. Sono le prove tecniche di fuga, ma Varese rimane aggrappata ai biancorossi chiudendo il primo quarto sotto di 5 punti (18-13). La paura che si materializza sul Copra Morpho è quella di cedere dal punto di vista agonistico, aspetto che ha caratterizzato alcune prestazioni e sottolineato anche da coach Piazza, che ha sempre parlato della necessità, per questa squadra, di usare continue rotazioni per tenere alto il ritmo. D’altronde con la rosa a disposizione sarebbe un mezzo delitto non farlo. Dopo 5’ del secondo quarto tutti i giocatori hanno già minutaggio nelle gambe (escluso Trapella, che è presente in panchina ma con un problema alla schiena) però Varese, più continua con lo stesso quintetto, risale la china fino al 18 pari.

FATTORE LEADER – Sono due in questa squadra, Luca Gamba e Mario Boni. Il secondo consolidato, affermato, il primo invece è stato in cerca della continuità nelle prime partite ma adesso sembra avere maggiormente in mano la squadra. E’ proprio Gamba a rimettere la giusta distanza di sicurezza nel secondo quarto, due triple davvero belle e un 4 su 5 dai liberi portano lo score a più 10, mentre Boni si esibisce in un salto con torsione e infila da fuori lunetta. Il primo tempo si chiude 34 a 26 per i padroni di casa con Gamba e Boni che insieme mettono 23 punti (12 il primo e 11 il secondo) e per Varese c’è ben poco da fare.

TIRA E MOLLA – Il terzo quarto è lo specchio della partita: avanti Copra di 10 punti, Matteucci ne infila due da 3 punti e riporta gli ospiti a distanza ravvicinata. Errore di Varese, Degli Agosti intercetta, Angioli segna e Boni, tanto per non mancare alla festa, rimette 9 punti tra le due formazioni. Ma nei secondi finali Martino Rovera ha la mano calda, accorcia fino a meno 2, così la partita si decide all’ultimo quarto. E come in quello precedente, Varese si dimostra quintetto quadrato e tosto, non lascia mai scappare Piacenza tenendola sempre a meno di un possesso. A 4’ dal termine trova il vantaggio (65-66). Varese però scappa, la rotazione serve per tenere alta l’intensità ma, a tratti, questa squadra non sembra avere ancora un assetto definito. A 28 secondi dal termine Boni ruba palla e manda Sacco a canestro, fallo. Due tiri liberi, prima 71-71, poi 72-71 con possesso, finisce sul filo di lana. A 4 secondi dal termine, doppio libero di Filippo Rovera, il PalAnguissola si rianima, doppio sbaglio e arriva la vittoria 73 a 71. Ma che sudata.
(La Cronaca di Piacenza)

SERIE B: L'ABC SFIORA L' IMPRESA A PIACENZA, I TABELLINI


COPRA MORPHO - ABC ROBUR ET FIDES VARESE 73-71 (18-13, 34-26, 57-55)

PIACENZA: Angiolini 14, Coccoli 2, Mambretti 6, Boni 28, Gamba 16, Delle Donne, Quartieri, Degli Agosti 2, Sacco 5, Trapella. All. Piazza
VARESE: Lombardi 8, Premoli 6, Gandolfi 2, Tacchini 5, Fontanel 4, Rovera F. 11, Rovera M. 22, Matteucci 13, Canavesi, Natola. All. Zambelli
Arbitri: Saraceni di Zola Predosa (Bo) e Terranova di Ferrara

UNDER 14 OPEN: ANCHE BLUCELESTE LECCO SI ARRENDE ALL' ABC

Marco Ermolli a segno con una "tripla"





ABC ROBUR ET FIDES VARESE-BLUCELESTE LECCO 93-53 (24-16; 45-28; 69-38)

VARESE: Traini, Bianchi 5, Innocenti 10, Galante 13, Müllejans 2, Cattalani 17, Dongiovanni 8, Spertini 6, Vescovi 8, Corsaro 17, Bacchiega 4, Ermolli 3. All. Besio
LECCO: Valsecchi G. 4, Butti, Borrini 4, Valsecchi F. 2, Silveri 2, Tallarita, Polvara 13, Paonessa, Balossi 2, Colognesi 2, Rotta 15, Brambilla 9. All. Paduano

Arbitro: Nardello di Varese

Parziali dei quarti: 24-16; 21-12; 24-10; 24-15.

Note - Usciti per 5 falli: nessuno. Falli commessi: Varese 17, Lecco 15. Tiri liberi: Varese 7/14, Lecco 4/7. Tiri da tre: Varese 2 (Cattalani, Ermolli), Lecco 1 (Brambilla).


Buona partita dei ragazzi di classe ’96 che incamerano la vittoria (4V e 2P in stagione) contro Bluceleste Lecco (2V e 4P). Soddisfatto coach Besio alla fine per l’intensità difensiva profusa da parte di tutti per tutto l’arco della partita.
Partenza questa volta lanciata dei Roburini (12-2) che permettono poi un parziale rientro a Lecco (16-10) ma poi non si voltano più indietro. Il quintetto del secondo quarto scava un bel divario, che viene dilatato costantemente fino alla fine.
Ottimo saldo positivo fra perse e recuperi: +27. Cattalani 7/7 da 2 punti, Spertini con il 2/2 ai TL di oggi mantiene il 100% in stagione (7/7).
Per Varese 40/86 da due, 2/6 da tre, 40 rimbalzi di cui 18 in attacco (11 Vescovi, 6 Müllejans), 16 palle perse (3 Innocenti), 43 recuperate (7 Müllejans, 6 Bianchi, Spertini e Corsaro), 11 assist (3 Innocenti e Galante) e 1 stoppata (Innocenti).

Prossimo turno: giovedì 26.11, ore 20.00, ABC Robur et Fides Varese – Robur Saronno, al Centro Robur

SERIE C: CAMPUS BELLO MA NON SFATA IL "TABU' " DI VIA PIRANDELLO...

COELSANUS CAMPUS VARESE- BASKET CLUB TORINO: 60-67 (15-14, 25-19, 10-17, 10-17)

VARESE: Bisognin 8, Remonti 3, Preatoni 13, Giannone 12, Bernasconi 13, De Jonge 2, Ferrario 3, Somaschini, Talamona n.e., Tourè 6. All. Pagani.
TORINO: Jacomuzzi 8, Martina, Menzio 4, Gioria 13, Draghici 5, Muyango 10, Degrada 10, Passera 10, Quaglia 2, Scurzio 5. All. Lazzarini.

Arbitri: Lunghi di Cantù e Belcuore di Calolziocorte.


Alla fine vince l’esperienza e Torino, con i canestri finali di Gioria e Muyango condanna ad un’altra sconfitta casalinga il Campus che, nonostante una bella prestazione, non riesce ancora ad “espugnare” l’impianto di Via Pirandello.
Primo quarto molto equilibrato, con i padroni di casa che si affidano ad un ritrovato Bernasconi, mentre tra gli ospiti i più incisivi sono Gioria e Muyango.
All’ inizio del secondo periodo è Jacomuzzi che con 5 punti di fila tiene avanti gli ospiti, ma Preatoni con una suite di quattro canestri consecutivi (2 su 2 da due e 2 su 2 da tre) determina un mini break per i varesini (30-26) al 6’. E’ il momento migliore per il Campus, che, con una tripla di Bisognin, vola sul suo massimo vantaggio (40-28) a poco più di un minuto dalla fine del tempo. Torino però recupera e, con una tripla di Jacomuzzi (tutti i suoi punti in questo periodo), finisce il tempo a -7.
Dopo l’intervallo la difesa degli ospiti si fa più aggressiva (già raggiunto il bonus dopo 4 minuti di gioco), mentre il Campus tira con percentuali più basse rispetto al primo tempo. Remonti con il suo unico canestro della partita riporta i padroni di casa sul +7 (48-41), ma le palle perse dal Campus consentono ai torinesi di pareggiare con una tripla di Degrada (48-48) al 7’.
All’inizio dell’ultimo quarto è sempre Degrada che con un 2+1 tiene avanti i suoi. Ultimo vantaggio interno sul 55-53 ottenuto con la seconda tripla dell’incontro di Bisognin. Il Campus perde lucidità e qualche palla di troppo, consentendo agli ospiti di mettere la testa avanti e di mantenere il controllo della partita con una saggia gestione dei possessi. Un’ imperiosa entrata di Gioria contro Preatoni (64-58), mette in sicurezza il risultato per gli ospiti a 1’06” dalla fine. Nelle battute conclusive un recupero consente a Muyango di portare sul valore massimo il vantaggio per la sua squadra che sarà anche l’ultimo punteggio impresso sul tabellone elettronico.
(Aldo Monti)

UNDER 15 ECCELLENZA: CAMPUS SENZA PATEMI CON BERNAREGGIO

Sesta giornata e sesta vittoria per Varese che fa valere il fattore campo contro Bernareggio.
Inizio piuttosto contratto per il Campus che lascia troppo spazio alle iniziative dei milanesi. I Reds approfittano di alcune distrazioni dei varesini e si portano avanti di qualche punto. Si va avanti con un continuo batti e ribatti per tutto il primo quarto che Bernareggio chiude in vantaggio di 2 punti. Nel secondo quarto i ragazzi di Todisco chiudono meglio le maglie difensive concedendo solo 7 punti agli avversari ed alla fine del periodo sono in testa di 12 punti. Il divario si amplia sempre di più con il passare dei minuti grazie a qualche pregevole azione corale ed alle iniziative personali dei varesini.
Il Campus vince grazie alla valida intensità difensiva, ma anche grazie alla buona percentuale dal campo (26/49) ed alle palle recuperate (27). Contributo sempre positivo da parte di tutti i ragazzi: in evidenza Piccoli (nella foto, 8/13, 3 assist e 9 palle recuperate), Brega (3/5, 3 assist e 5 rimbalzi), Pastori (5/6 e 4 rimbalzi) e Grieco (8/16, 14 rimbalzi, 5 stoppate e 5 recuperi).

La prossima gara in programma domenica 29 a Cantù è stata rinviata a data da destinarsi per la convocazione per la selezione nazionale di un atleta canturino.


COELSANUS CAMPUS VARESE- REDS BERNAREGGIO 80-49 (16-18; 37-25; 51-34)

Tabellini Varese:
Cassinelli 2, Pietroboni 3, Bernasconi 3, Macchi 3, Gualco 3, Brega 7, Piccoli 17, Bardelli 2, Pastori 11, Dejace 4, Grieco 20, Crespi.

21 novembre 2009

UNDER 21 REGIONALE: IL CAMPUS PERDE L'IMBATTIBILITA' A SARONNO.

ROBUR SARONNO-COELSANUS CAMPUS VARESE 58-56 (9-12, 18-25, 39-41)

VARESE: Talamona 7, Fontanella, Lodi 10, Magnoni 8, Zonca, Perilli 10, Segato 3, Ghezzi 8, Magistrali 3, Tabacchetti M., Tabacchetti F. 7. All: Salvi
SARONNO: Romani 10, Moriggi 2, Canciani 2, Altuna, Montrasio 2, Cassano4, Moriggi 4, Berti, DeFebis, Gave4, Borroni 15, Marelli 15. All: Avesani


Saronno fa suo il big-match del girone di ritorno avendo ragione del Campus al termine di una bellissima "battaglia".
Inizia bene Saronno con un parziale di 7-0 nel giro di pochi minuti sulla spinta dell’asse Borroni-Marelli, ma il Campus reagisce con forza e con Lodi e il “bambino” Perilli impatta subito.
Anche nel secondo quarto il film della partita non cambia, con il Campus che riesce a difendere con una buona intensità e rimanere in vantaggio di sette punti fino alla pausa.
Dopo l'intervallo Saronno aumenta il volume della sua difesa e trova in attacco buoni spunti che portano le due squadre in parità.
L’ultima frazione si gioca sul filo dell’equilibrio, ma a 90 secondi dalla fine, con il Campus in vantaggio di un punto, viene sanzionato il quinto fallo a Fidele Tabacchetti che protesta vivacemente meritandosi un ulteriore fallo tecnico. Perso uno dei giocatori più positivi dell’incontro, Varese si trova a -4 ma reagisce e si arriva a 35" con Saronno in vantaggio di 2. L' ennesimo fallo in attacco di Lodi all'ultimo assalto chiude l’incontro.

17 novembre 2009

UNDER 19 ECCELLENZA: LA ROBUR SBANDA CONTRO AJ MILANO

Alla faccia della squadra "materasso", Milano gioca 35 minuti di ottimo basket, fatto di aggressività difensiva ed esecuzione ordinata dei giochi offensivi, insistendo soprattutto sullo zoccolo duro dei suoi veterani, Cacace, Cota e Di Gianvittorio, e ha la meglio nel convulso finale contro una stanca ABC.
Primo e secondo quarto di gioco sono di marca milanese che comunque non riesce mai ad avere vantaggi rassicuranti. Varese perde dopo la prima azione di gioco il lungo Castelletta per una distorsione alla caviglia e non riesce a trovare un consistente sostituto sotto i tabelloni. Milano domina anche là dove avrebbe potuto soffrire e questo le consente di velocizzare la manovra con rapide aperture di contropiede che mettono a dura prova la retroguardia varesina. La partita si fa decisamente agonistica e Varese trova sostanza in Natola e Tacchini che cercano di arginare le "furie" biancorosse, molto bravi ad attaccare i giri di zona proposti da coach Natola e tirando molto bene da tre punti.
Alla ripresa dalla pausa lunga Milano sembra inizialmente voler chiudere i conti con vantaggi fino a dieci punti ma un contro breack della Robur con degli ottimi spunti di Tacchini, Preatoni e Tourè e un'efficace zone-press, permette a Varese di chiudere la terza frazione in vantaggio (56-60). Varese però è stanca e fatica a mantenere alti i ritmi di gioco, nonostante tutto arriva a 9 secondi, sul 80-78, a potersi giocare la palla del possibile pareggio, ma dopo la rimessa dal fondo, Tacchini, sicuramente tra i più positivi, cerca un difficilissimo tiro da tre punti dall'angolo che non va a buon fine. Milano sul rimbalzo difensivo riesce a trovare allo scadere anche il canestro del + 4 finale.
Ora, per guadagnarsi l'accesso interzona Varese non può più sbagliare a partire dallo scontro diretto di lunedì prossimo a Pavia...


ARMANI JUNIOR MILANO-ABC ROBUR ET FIDES VARESE 82-78 (20-17, 37-35, 56-60)

Tabellini Varese:
Perilli, Preatoni 15, Tacchini 27, Natola 10, Castelletta, Somaschini 5, Touré 18, Zonca, Clerici 1, Bisognin 2. All. Natola

16 novembre 2009

SERIE C: IL CAMPUS E' DI CASA IN TRASFERTA! VITTORIA A DOMODOSSOLA

CIPIR DOMODOSSOLA-COELSANUS CAMPUS VARESE: 70-71

DOMODOSSOLA: Foti 18, Andreello 10, Villa 12, Maffioli 14, Buschini 2, Locatelli 3, Maestrone 8, Ceper n.e., Prigionieri n.e., De Tomasi 3. All. Montefusco
VARESE: Remonti 18, Ferrario, Bernasconi, Tourè 13, De Jonge 5, Fedrigo 8, Giannone 14, Preatoni 13, Bisognin, Lodi n.e. All. Pagani

Arbitri: Pirazzi di Serravalle Sesia (Vc) e Mazza di Borgomanero (No)

UNDER 14 OPEN: L'ABC "CONQUISTA" ANCHE CINISELLO

POPZ ASA CINISELLO-ABC ROBUR ET FIDES VARESE 73-95 (25-22; 42-40; 69-57)

CINISELLO B.: Li Volsi 5, Cesati 5, Ferraro, Ottoboni 18, Forte 6, Salamone, Damaso, Gallo 15, Salvucci 2, Siberna 22, Lasagna; All. Ferrario.
VARESE: Cappelli, Bianchi 2, Innocenti 9, Galante 7, Müllejans 2, Cattalani 7, Dongiovanni 16, Spertini, Vescovi 21, Corsaro 31, Bacchiega, Ermolli; All. Besio.

Arbitro: Dicone di Rho (Mi)

Parziali dei quarti: 25-22; 17-18; 27-17; 4-38.


Note - Usciti per 5 falli: Ottoboni, Siberna (Cinisello), Ermolli (Varese). Falli commessi: Cinisello 25, Varese 27. Fallo tecnico alla difesa di Varese. Tiri liberi: Cinisello 11/21, Varese 18/33. Tiri da tre punti Cinisello 2 (Cesati, Ottoboni), Varese 1 (Cattalani).


Una partita decisamente non entusiasmante per Varese, nonostante la vittoria finale maturata solamente nell’ultimo quarto. I bianco-blu giocano con poca intensità, adeguandosi al ritmo degli avversari e riuscendo ad imporre il proprio gioco solo dopo che Cinisello “finisce la benzina” conducendo per tre quarti, fino al massimo vantaggio (+14 sul 69-55): bravi i varesini almeno a crederci fino in fondo come a Gorle, ma per restare nel solco della tradizione Roburina, si può e si deve fare meglio fin dall’inizio come carattere, mentalità e atteggiamento.
Impatto positivo di Bianchi, bene Dongiovanni (nella foto), ampi bottini con buone percentuali per Corsaro (14/19 da 2 punti) e Vescovi (9/13).
Per Varese 37/68 da 2, 1/5 da 3, 31 rimbalzi (11 Corsaro, 7 Vescovi, 4 Innocenti), 25 palle perse (5 Galante, 4 innocenti), 28 recuperi (7 Spertini, 4 Vescovi e Corsaro, 3 Innocenti), 11 assist (3 Innocenti, 2 Galante e Corsaro) e 8 stoppate (3 Corsaro, 2 Innocenti).

Prossimo turno: domenica 22 niovembre ore 11.30, ABC Robur et Fides Varese-BluCeleste Lecco, al Centro Robur et Fides

UNDER 15 ECCELLENZA: IL CAMPUS IMPONE LA SUA LEGGE A TERNO D’ISOLA

Seconda trasferta consecutiva per il Campus, ospite della squadra di Terno d’Isola nella quinta giornata del girone d’andata.
I varesini si dimostrano subito molto concentrati e non si lasciano intimidire dai primi due canestri dei giocatori di casa e continuano a macinare il proprio gioco e già dopo qualche minuto si portano sul 11 a 4. La partita scivola via con il Campus che mette in mostra un ottimo gioco collettivo sia in difesa che in attacco chiudendo il primo quarto 24 a 5. Nel secondo quarto, pur lasciando spazio a qualche iniziativa dei giocatori locali, i ragazzi di Todisco continuano a produrre un gioco piacevole che consente di chiudere la prima metà della gara con un vantaggio di 28 punti.
All’inizio del secondo tempo ci si aspetta una reazione da parte dei giocatori di Terno, ma il Campus non lascia spazio alla squadra di casa e prosegue così la propria gara senza sbavature, ampliando il vantaggio fino ai 46 punti finali.
Ampie rotazioni fin dai primi minuti e possibilità per tutti di mettere in mostra le proprie qualità ed il buon grado di affiatamento raggiunto.
Per concludere, un grazie di cuore ai genitori di Terno per l’eccellente “quinto tempo” a base di pizze e torte che hanno allietato il dopo partita!
(Nella foto: David Crespi, 12 punti, 5/7 da 2, 5 rimbalzi e 2 stoppate)

Prossima partita: Campus Varese – Bernareggio 21-11-09 h.16.15


CAMPUS VARESE-BASKET ISOLA TRERNO D'ISOLA 82-36 (24-5; 48-20; 66-29)

Tabellini Campus:
Cassinelli 15, Pietroboni 10, Bernasconi 3, Macchi, Gualco 1, Brega 3, Piccoli 9, Bardelli 7, Pastori 3, Dejace 13, Grieco 6, Crespi 12.

SERIE B: PRIMA SCONFITTA CASALINGA DELL'ABC NEL DERBY CON LEGNANO

ABC ROBUR ET FIDES - ROYAL LEGNANO 67-69 (16-18; 28-37; 48-51)






VARESE: Lombardi 11 (3-5, 1-2), Premoli 5 (1-1, 1-6), Gandolfi (0-1), Tacchini 1 (0-2, 0-2), Castelletta 3 (0-1, 1-1), Fontanel 6 (3-6, 0-1), Rovera F. 14 (2-3, 3-4), Rovera M. 5 (2-7, 0-4), Matteucci 22 (4-9, 3-7). All. Zambelli.
LEGNANO: Arui (0-1), Benzoni 23 (10-10, 1-4), Loro 3 (1-2), Bianchi 15 (2-4, 2-4), Akrivos 8 (3-9, 0-2), Gasparello 13 (4-9, 1-3), Cagner ne, Priuli 3 (1-3), Delena, Leva 4 (1-1, 0-4). All. Piva.

Arbitri: Sica di Verbania e Somensini di Brescia.

Note - Tiri liberi: Abc 10/16, Legnano 13/20. Rimbalzi: Abc 31 (Fontanel 7), Legnano 38 (Benzoni, Loro 6).


Prima sconfitta casalinga stagionale per l'Abc, costretta alla resa nel derby contro Legnano che pianta il vessillo biancorosso sul parquet del Campus tra l'esultanza del centinaio di tifosi al seguito. La squadra di Zambelli ci mette energia e intensità, ma non abbina al vigore agonistico una sufficiente precisione perimetrale (5/24 da 3 al 35') e sbatte il capo contro la solidità difensiva di una Royal più brillante dei padroni di casa nelle esecuzioni a metà campo. Partita eccellente per Daniele Benzoni (percorso netto da 2 con un sontuoso 10/10 al tiro), ma il "killer" dell'Abc è il "solito noto" Andrea Bianchi (13 punti nell'ultimo quarto), mentre, a dispetto di Matteucci finalmente protagonista offensivo, la Robur paga la serata-no dei fucilieri. Partenza contratta sui due fronti offensivi con Legnano che spara a salve (2/10 da 3 all'intervallo) e la Robur che fatica a macinare gioco in campo aperto, adeguandosi alle cadenze "sincopate" degli ospiti. La Royal sfrutta il primo tempo da applausi di Benzoni (15 punti, 7/9 dal campo) per guadagnare un piccolo abbrivio (5-8 al 5', 14-16 al 9') ma non trova alternative costanti all'ala del 1980, così l'Abc mette la freccia (24-22 al 15') con due triple in fila di Castelletta e Filippo Rovera. Ma la panchina gialloblù non produce con continuità e Legnano alza decisamente il ritmo nell'ultimo scorcio della seconda frazione con una fiammata di Gasparello (7 punti nei 4' finali del primo tempo) che fa saltare la zona 2-3 proposta da Zambelli. I padroni di casa non segnano dal campo nel finale di tempo (solo 2 punti in lunetta negli ultimi 5') e la Royal prende il largo (28-37 al 20'). Nel terzo quarto l'Abc alza il volume in difesa e l'asse Lombardi-Matteucci (13 punti nella frazione) riavvicina le distanze (39-41 al 23'). Legnano riparte di slancio con Gasparello e il rientrante Akrivos toccando il massimo vantaggio (41-51 al 27'). Il quintetto "speedy" scelto da Zambelli sblocca l'impasse dell'Abc che con 5 esterni apre meglio il campo e ricuce fino al 51-53 del 32'. Ma con Bianchi che sale in cattedra (4/8 al tiro, 5/6 ai liberi) la Royal respinge l'assalto di una Robur nuovamente spuntata dal perimetro (53-59 al 36'). Un dardo dall'angolo di Premoli ridà ossigeno alle speranze varesine, ma le magìe dell'infallibile Benzoni e un'altra fiondata di Bianchi mettono al sicuro il vantaggio ospite. Tardive le triple finali di Filippo Rovera.
(Giuseppe Sciascia - La Prealpina)

UNDER 15 REGIONALI: IL CAMPUS "REGALA" UN QUARTO E LA VITTORIA A GAZZADA

CAMPUS VARESE-BASKET 7 LAGHI GAZZADA: 75-85 (27-11, 37-22, 68-54)

CAMPUS: Castiglioni 4, Vai 14, Ceresa 17, Broggini 17, Armocida, Lavit, Giudici 9, Moalli 5, Bizzozzero, Agostini 4, Fabris 5, Assui. All. Pagani
GAZZADA: Losa M., Scolz, Losa L.,Manfron 18, Sallemi 6, Foti 4, Lozza, Zatta 4, Uboldi 28, Atzori 17, Zanzi 3, Drago 5. All. Paganini


Prima sconfitta del Campus all’esordio casalingo in via Pirandello. Iniziano bene i padroni di casa che nei primi due quarti riescono ad andare in vantaggio con difesa attenta, contropiedi e gioco di squadra a metà campo. Dopo l’intervallo però la squadra torna in campo subendo l’aggressività difensiva degli ospiti che riducono il margine volando in contropiede. A questo punto cambia l’inerzia della partita soprattutto a livello mentale, con i padroni di casa che vanno in affanno e gli ospiti che ritrovano fiducia e nel 4^ periodo Il Campus sbaglia numerosi tiri da sotto e concede troppo a livello difensivo “regalando” la vittoria agli ospiti.
Un salutare bagno d’umiltà per la squadra di casa che deve ritrovare il modo giusto di stare in campo, lavorando meglio in difesa ed attaccando con più precisione.
Forza ragazzi,alzare la testa e ricominciare con più grinta!

15 novembre 2009

UNDER 13 OPEN: OTTIMA PROVA CONTRO CASTELLANZA

ELMEC ROBUR ET FIDES VARESE-CASTELLANZA 84-37

VARESE: Brega 11, Beri 2, D'Alessio, Martinelli 2, Ferretti 21, Pol 5, Abbiati 10, Moalli 6, Megna 9, Tomasina 6, Margarini 8, Bortoluzzi.
S. B. CASTELLANZA : Rossi 4, Raimondi 2, Accoto 2, Pisati 1, Ramazzina 4, Aspesani 10, Tomasini 6, Soana 2, Badalotti 2, Aldizio 4.


Esecuzione di ottimo livello questa mattina al Campus per i ragazzi del '97 della Robur et Fides contro la malcapitata Castellanza che ha provato ad opporre resistenza ma nulla ha potuto contro gli scatenati varesini che fin dall'inizio hanno dominato la gara.
L'accoppiata Moalli-Ferretti apre il campo al contropiede, con il giovane gaviratese che finalizza l'ottimo lavoro difensivo di Brega & C. e la partenza è subito fortissima: 16 a 0.
La strada diventa chiaramente in discesa, così tutti i ragazzi biancoblu riescono a turno a mettersi in evidenza grazie a ottime giocate di squadra alternate a bombe e iniziative individuali. Alla fine il solo "Mimi" D'Alessio non riesce a "sporcare" il referto, ma la cosa poco importa, perchè è stato comunque anche lui un ottimo protagonista dell'incontro.
E adesso tutti al "derby"....

13 novembre 2009

UNDER 13 OPEN: ROBUR SUL VELLUTO A SETTIMO MILANESE


ASD SETTIMO MILANESE - ELMEC ROBUR ET FIDES VARESE 22 - 79 (7-8, 9-27, 18-50)

VARESE: Brega 2, Coscia 6, Vanoni 5, Tonani 12, Ferretti 10, Pol 5, D'Alessio 2, Tomasina 6, Moalli 7, Papadopoulos 13, Megna 1, Margarini 8.
SETTIMO M. : Parolini 2, Bellano 2, Baparape 9, Fiore 9, Dell'Aglio 7, Frazzei, Fiorini, Romanò, Sopano, Taiocchi.


Impiegano un quarto di gioco per liberarsi del fantasma della sconfitta a Boffalora i '97 targati Elmec, ma lo fanno con decisione nella tana di Settimo Milanese. Padroni di casa nettamente sconfitti grazie a tre quarti di gioco spumeggiante e difesa aggressiva.
Le numerose palle perse del primo quarto non danno la possibiltà ai varesini di concretizzare e la tensione si fa sentire: opaca la partenza di Moalli, Tomasina, Pol, Ferretti e Megna.
Il secondo quintetto messo in campo da Garbosi invece parte in quarta e allunga decisamente mettendo un ampio divario tra Robur e avversari.
Nel terzo quarto il coach offre un'altra chance ai primi cinque che stavolta si fanno trovare pronti continuando l'opera iniziata dai compagni nel secondo periodo. L'ultimo tempo è solo accademia, col punteggio che si dilata ulteriormente fino alla sirena finale.

Il prossimo incontro si disputerà domenica 15 al Campus alle ore 11.00 contro Scuola Basket Castellanza.


11 novembre 2009

UNDER 21 REGIONALE: IL CAMPUS SCALDA I MOTORI PER IL BIG-MATCH DI SARONNO

COELSANUS CAMPUS VARESE-OMNIA SPORT CARAVATE 97-39

VARESE: Talamona 10, Fontanella 2, Lodi 3, Magnoni 2, Zonca 6, Perilli 12, Segato 8, Ghezzi 13, Magistrali 5, Campiotti 16, Tabacchetti M. 13, Tabacchetti F. 7. All . Salvi
CARAVATE: Dotto, Xotta 6, Mascolini 2, Strambi 12, Caceta 2, Ossola, Sciarini, Bodio, Lomazzi 5, Micheletti. All. Crugnola

Arbitro : Valenti di Gavirate


Continua la sua striscia vincente il Campus Varese che regola con autorità Caravate, terza in classifica.
Varese parte a razzo grazie ad una buonissima intensità difensiva di squadra che produce numerose palle recuperate, finalizzate in contropiede da Campiotti e Segato: il parziale dei primi due minuti è eloquente (12-0). La squadra di casa mantiene la testa dell'incontro con Ghezzi e Talamona a scardinare ripetutamente le zone proposta da Caravate.
Dopo la pausa il Campus continua a macinare gioco e chiude mandando a referto tutti e 12 i suoi giocatori, con un sempre più positivo apporto dai “giovani” Perilli, Zonca e Tabacchetti Marius che purtroppo esce malconcio dall’incontro con una distorsione alla caviglia.

Prossimo appuntamento martedi’ 17 novembre per il big-match di Saronno

UNDER 19 ECCELLENZA: ROBUR SI IMPONE ANCHE CONTRO CREMONA

ABC ROBUR ET FIDES VARESE-TRIBOLDI CREMONA 72-60 (22-12, 30-31, 51-44)

VARESE: Perilli 2, Preatoni 25, Tacchini 10, Natola 4, Castelletta 8, Somaschini 2, Touré 8, Zonca, Clerici 5, Tabacchetti, Bisognin 8. All. Natola
CREMONA: Bassi, Frugoni 5, Bandera, Bertuzzi 4, Viola 16, Pezzoli 6, Budassi 5, Casali 3, Saresera 4, Cabrini, Sartora 12, Marenzi 5. All. Lepore


L'ABC sfrutta al meglio la seconda partita consecutiva tra le mura amiche del centro Robur et Fides per incassare altri due punti preziosi in vista della qualificazione alla fase interzona. Varese parte bene chiudendo 22-12 il primo quarto di gioco, sulla spinta del solito Preatoni e, all'inizio del secondo quarto di gioco, dal buon impatto di Natola. Cremona si dimostra una buona squadra e con una difesa "tignosa" e ottime scelte offensive, si riporta sotto nel punteggio a fine secondo quarto, mettendo la freccia proprio poco prima della pausa lunga sul 30 a 31. Il terzo quarto inizia all'insegna dell'equilibrio e solo qualche giro di zona proposta da coach Lepore consente a Varese di esaltarsi dal perimetro con Preatoni (4-7 da tre) e di sorpassare di slancio Cremona, complice anche un tecnico assegnato all'allenatore ospite. In questa fase si distingue per Varese anche la guardia Danilo Perilli che in contropiede fissa il punteggio del terzo quarto sul 51-44. Nell'ultimo periodo è il rientrante Tacchini a suonare la carica alla Robur trovando iniziative interessanti e procurandosi tiri liberi fondamentali per mantenere a distanza le repliche ospiti. Somaschini completa l'opera con un canestro dalla "media" che chiude definitivamente i conti e fa scorrere i titoli di coda.
Dopo il doppio turno casalingo la Robur è attesa dalle due consecutive trasferte di Milano e Pavia, decisive per il passaggio del turno.

Prossimo partita a Milano contro Armani Junior, lunedì 16 novembre ore 21.00.

10 novembre 2009

UNDER 15 REGIONALE: IL SUPPLEMENTARE FA SORRIDERE IL CAMPUS A LUINO

PALL. VERBANO LUINO-CAMPUS VARESE 74-81 d.t.s. (8-19, 32-35, 42-50, 68-68)

VERBANO: Colombo 13, Vitella L. 10, Vitella M, Gianfi, Gladiali, Peruzzi 11, Siena 11, Macchi 26, Morlacci 3, Comodo. All. Di Castri
VARESE: Pavan, Vai 14, Ceresa 4, Lodi 28, Armocida, Lavit 2, Giudici 4, Moalli 9, Lai 9, Agostini 2, Fabris 7. All. Pagani


Il Campus vince la seconda partita del girone ancora in trasferta sul difficile campo di Germignaga. Partita iniziata in modo positivo con un’ottima difesa e canestri in contropiede. Nel secondo quarto ampia rotazione di tutti i ragazzi con il Campus sempre in vantaggio. dopo l'intervallo aumentano i toni agonistici della partita ed il Verbano impatta il risultato al termine dell'ultimo periodo con due bombe consecutive che regalano i supplementari ai padroni di casa.
Il Campus inizia bene l'overtime, aggredendo in difesa e controllando i rimbalzi decisivi ed il punteggio si dilata in suo favore, gestendo il ritorno dei padroni di casa.

09 novembre 2009

UNDER 14 OPEN: ABC ESCE SCONFITTA A TESTA ALTA DAL DERBY CON MILANO

ABC ROBUR ET FIDES VARESE-AJ OLIMPIA MILANO 85-99 (32-26; 50-44; 68-71)

VARESE: Cappelli 2, Bianchi, Innocenti 8, Galante 9, Cattalani 5, Dongiovanni 9, Spertini 17, Vescovi 15, Corsaro 20, Bacchiega, Ermolli; All. Besio.
MILANO: Navarini 10, Fumagalli 10, Restelli 4, Magni 5, Rivaroli, Toia 5, Pinto 12, Picarelli 9, Natoli 17, Vercesi 20, Bistrot 7, Pastori; All. Bizzozero.

Arbitro: Comolli di Varese

Parziali dei quarti: 32-26; 18-18; 18-27; 17-28.

Note - Usciti per 5 falli: Bacchiega (Varese). Falli commessi: Varese 23, Milano 22. Tiri liberi: Varese 21/31, Milano 11/26. Tiri da tre: Varese 2 (Cattalani, Galante), Milano 2 (Natoli, Pinto).


Generosa prova dei ragazzi di coach Besio che di fronte alla corazzata Armani Junior sfoderano una prestazione di tutto rispetto uscendo dal campo sconfitti ma a testa alta. La sfida ora è ripetersi anche con squadre sulla carta meno blasonate.
Primo quarto equilibrato e, grazie alla precisione ai liberi (13/15 all’intervallo lungo) ed alla pressione su canestro fatto che genera inaspettate palle ricuperate, la Robur tiene un leggero ma costante vantaggio. Con le prima rotazioni il vantaggio di Varese si dilata fino al +14 (42-28) anche se verso la fine del tempo Milano rientra.
Il terzo quarto è punto a punto ma “la pentola a pressione”, atletismo e rotazioni, di Milano incomincia a dare i suoi frutti, generando un ultimo quarto che porta ad un distacco finale forse troppo largo per Varese, che era ancora a -8 a 2 minuti dalla fine.
Meno sofferenza a rimbalzo che a Cantù nonostante la netta supremazia in cm di Milano; scintillante tabellino, purtroppo da “losing effort”, per un ritrovato Spertini: 6/8 da 2pt, 5/5 tl, 6 rt, 2 pp, 5 pr, 1 as.. Doppia doppia da 20 punti e 11 rimbalzi per Corsaro.
Per Varese 29/64 da 2, 2/10 da 3, 42 rimbalzi (7 Vescovi, 5 Dongiovanni, 4 Innocenti e Bacchiega), 27 perse (5 Innocenti, Galante e Corsaro), 21 recuperi (5 Galante, 3 Vescovi e Corsaro), 8 assist (3 Cattalani).

Prossimo turno: sabato 14 novembre, ore 17.00, Popz Asa Cinisello - ABC Robur et Fides Varese

UNDER 17 OPEN: CAMPUS BATTE MONZA E RESTA A PUNTEGGIO PIENO

COELSANUS CAMPUS VARESE-FORTI E LIBERI MONZA 79-67 (15-9; 22-20; 22-20; 20-18)

VARESE: Binotto, Salerno 10, Lesica, Antoniacomi 4, Gambarini 9, Cerrone 11, Polimeno 18, Frasson 22, Rabaioli, Bosello 4, Grillo 1. All. Baroggi
MONZA: Panzeri 15, Blasi, Caiazzo 6, Biasutti n.e., Sala, Maniero 12, Cassanello 2, Cappelli 5, Pellagatta 4, Bolognesi 3, Eusebi, Galli 20. All. Benetti


Partenza contratta da parte della squadra di casa con il punteggio fissato sul 2-5 dopo 5'. Le assenze pesanti di Galasso, Crippa e Gaspari pesano nelle rotazioni, ma il Campus si mette alle spalle i problemi e comincia a trovare il canestro in attacco con continuità chiudendo il primo quarto sul + 5 (22-17).
Non cambia la partita nel secondo quarto, dove dalla panchina arrivano buone soluzioni, con Cerrone "inventato" cambio del play a condurre la squadra e con Bosello che bagna il suo esordio con due canestri determinanti per non far rientrare Monza. Una bomba di Polimeno allo scadere porta le squadre negli spogliatoi sul 37-29.
Al rientro dagli spogliatoi il Campus incrementa il suo vantaggio: Frasson segna da ogni posizione imbeccato da capitan Polimeno straordinario su entrambi i lati del campo. Quando la partita sembra ormai chiusa (48-30 al 26'), Monza con una buona zone-press apre un parziale di 0-8 e prova a rientrare. Campus non cede e chiude il quarto sul 59-49.
Nel quarto periodo la squadra di casa sembra stanca e Monza cerca di approfittarne con una difesa molto aggressiva, ma a una bomba ospite di Galli rispondono dalla grande distanza l'ottimo Salerno e Polimeno chiudendo di fatto la gara. La sirena sancisce il 79-67.