30 gennaio 2012

DNB: SECONDA VITTORIA CONSECUTIVA, BATTUTA CASTELFIORENTINO

Luis Martin Nobile 14 pts.
ABC COELSANUS VARESE - LA FALEGNAMI CASTELFIORENTINO 85-83 (22-20, 47-37, 67-54)

VARESE: Lombardi 16 (4/6, 1/1), Rovera F. 7 (2/3, 1/5), Rovera M. 17 (5/12, 2/3), Mariani 10 (3/4, 1/3), Moraghi (0/2); Gergati 4 (2/3, 0/1), Preatoni ne, Matteucci 17 (3/5, 2/7), Nobile 14 (4/9, 2/2), Frasson ne. All. Piazza.

CASTELFIORENTINO: Montagnani 5 (1/5, 1/4), Toppino 12 (6/9), Zani 20 (3/4, 3/10), Magini 12 (6/10, 0/1), De Laurentiis 16 (8/8), Righi 4 (1/2, 0/1), Verdiani 8 (1/1, 2/2), Puccioni 6 (3/9), Flotta ne, Squarcina ne. All. Ciaboco.

Rimbalzi: Abc 33 (Moraghi 10), Cas 26 (Zani 6), Assist: Abc 18 (Gergati 7), Cas 8 (Magini 6).
Arbitri: Bernacchi, Balzarini.
Spettatori: 150.


Arriva la vittoria numero due della gestione Piazza per un'ABC Coelsanus dai due volti. La Robur disputa un'ottima gara sfruttando il gioco in transizione e il contropiede primario per scappare nei confronti di una Castelfiorentino a tratti irriconoscibile. Migliora anche la circolazione di palla come testimonia il 62% da 3 al 20'. L'Abc sfrutta anche la zona 2-3 per non fornire dati certi ai toscani. Negli ultimi 10', invece, Castelfiorentino aumenta l'intensità difensiva guidati dagli ottimi Zani e De Laurentiis - vera spina nel fianco al centro dell'area - e cala vistosamente l'impatto atletico dei padroni di casa che si aggrappano alla verve di Nobile, anche 5 recuperi per lui, e di Matteucci, migliore dei suoi con anche 5 rimbalzi e 6 falli subiti ed altrettanti recuperi, per portare a casa due punti preziosi per la classifica.
L'ABC Coelsanus di Piazza corre in contropiede grazie ad una buona intensità difensiva: su tutti il capitano Martino Rovera che sigla dall'arco il 14-6 di metà primo quarto. Castelfiorentino chiude gli spazi in area e con Toppino risale a -2: 16-14 al 7'. L'Abc si ferma contro la difesa schierata e gli ospiti sorpassano con una conclusione da sotto di Puccioni: 22-24 al 12'. Un positivo Mariani traina i suoi con 6 punti in fila per il 28-24 del 14' prima dello strappo dall'arco firmato Filippo Rovera: 31-24. Castelfiorentino risale, ma i padroni di casa rimangono freddi e una tripla frontale di Matteucci seguita da un canestro di Martino Rovera dà il massimo vantaggio interno: 44-33 al 18'. Il terzo periodo scivola aninomamente tra vari errori da ambo le parti fino al gioco da 4 punti di Martino Rovera: 55-39 al 25'. I padroni di casa controllano e un 5-0 personale di Zani a cavallo dell'ultimo quarto rilancia le speranze toscane: 67-56 al 31'. I giochi a due per De Laurentiis fruttano punti facili in area per Castelfiorentino che costringe Piazza al time out: 72-65 al 33'. L'emorragia per l'ABC non si ferma e Zani realizza canestro e fallo per il -1: 72-71 al 35'. Verdiani sigla il sorpasso dai 6,75: 77-78 al 37'. Quando le energie sembrano finite, la Robur trova la forza di recuperare palloni importanti in difesa e Nobile in contropiede sigla l'81-78 al 38'. A -18" Matteucci lucra due liberi sull'81-82 su errore difensivo di Toppino: 2/2 e nuovo sorpasso. Lo stesso Toppino subisce fallo, ma sbaglia entrambi i liberi a -6" e l'Abc può festeggiare il secondo successo consecutivo.

Piazza: "Cotti nel finale, ma mostrata tanta grinta. Successo salutare"

Una prima parte di gara giocata molto bene e su ritmi alti, mentre negli ultimi dieci minuti si è avuta la sensazione che più che paura di perdere, l'Abc avesse proprio finito la benzina. Questa l'analisi del coach roburino Piazza:
"Non ne avevamo più e nonostante anche la miglior difesa degli avversari devo ammettere che gli ultimi quindici minuti sono stati difficoltosi per noi perchè non avevamo più gambe. Avevamo deciso di fare dei tipi di difese particolari concedendo poco o nulla a Montagnani che è la loro guardia tiratrice e ha giocato male. Avevamo preventivato di concedere qualcosa in più ai loro lunghi, ma mai ci saremmo aspettati che De Laurentiis producesse una gara da 8/8 dal campo! Si vedeva che loro ne avevano il doppio di noi, però portare a casa una gara così il rischio è quello di mollare mentre noi con le unghie e con i denti abbiamo conquistato due punti preziosissimi".

Successo che serve ad aumentare la fiducia del gruppo in sé stesso e nella corsa all'ottavo posto?

"Per ora le prime otto posizioni non le guardiamo. Aspettiamo una gara alla volta. E' un peccato non aver potuto con Sassari perchè poteva darci altre certezze. Certezze che abbiamo cercato e trovato in questa gara, adesso voltiamo pagina senza guardare la classifica. Pensiamo solo a migliorare e tra dieci-dodici giornate valuteremo la nostra posizione".

Matteo Gallo

DNC: IL CAMPUS SFIORA L'IMPRESA A DESIO

AURORA DESIO – ELMEC CAMPUS VARESE 71 - 69

DESIO: Torgano 26, Arioli 8, Meregalli 11, Bernardi 4, Molteni 7, motta 5, Colombo 6, Delena 2, Gatto 2, Corbetta.

CAMPUS: Bellotti 14, Balanzoni 17, Bernasconi 13, Somaschini 2, Gandolfi 6, Rulli 10, Sabbadini 3, Bisognin 4, Bessi, Gaspari.

Sfiora l’impresa la Elmec che tiene in sacco la terza forza Rimadesio non coronando 40’  di grande intensità con due “sbavature” evitabili. L’Aurora si salva col brivido grazie a bernardi (canestro su rimbalzo offensivo del 70-69 e palla rubata su un’incertezza Bellotti-Rulli nell’azione successiva).
Marco Malavasi promuove tutto…fuorchè il risultato finale. “Peccato per due sbavature che ci hanno impedito di vincere meritatamente una partita giocata in maniera eccellente, adesso con il ritorno di Bernasconi e Gandolfi guardiamo avanti con fiducia cercando di concretizzare i progressi già sabato contro Pisogne”.
Effimero dunque il 17-10 del 5’ prodotto dalle folate di Torgano: il Campus prende le misure in difesa con Bellotti ( 5/8 da 2, 4/6 ai liberi, 3 recuperi, 4 assist) a spingere e l’asse Balanzoni (8/9 da 2 e 9 rimbalzi) – Bernasconi (3/5 da 3) che punge da sotto e da fuori (39-37 al 20’). Costante “testa a testa” nella ripresa con gli ospiti che mettono la freccia (63-66 al 38’) con Rulli (5/7 da 2); nella volata finale ancora vantaggio varesino con balanzoni (68-69 al 39’), fatali però due rimbalzi d’attacco consecutivi lasciati all’Aurora con Bernardi che segna il 70-69 e poi “scippa il possesso varesino per l’1-2 della staffetta di Torgano.

UNDER 13: JOIN THE GAME


Dopo gli ottimi risultati che la formazione U13 Elite della Robur sta ottenendo nel suo campionato, ecco un'altra soddisfazione.
Il quartetto, nella foto qui allegata, composto da MASOTTI ALESSANDRO, FIAMBERTI MARCO, TUROLLA ROBERTO e CADARIO DAVIDE, si è conquistato il diritto a partecipare alla finale regionale del Join the Game, in programma domenica 18 marzo.
Anche gli altri quartetti, pur non avendo vinto, si sono ben comportati in questa giornata di grande festa del Basket!!!

U17 ELITE: LINDT SCONFITTA A MILANO

Federico Vai 17pts
CGM MILANO - LINDT CAMPUS VARESE 70-53 (13-15; 22-35; 49-43)

MILANO: Conterato 2, Brunetti 6, Finazzer 2, Colombo 4, Sasso 23, Lacaita 9, Rizzi 7, Cornara 1, De Castro 9, Maneffa 7; All. Zandalini.

VARESE: Pavan 12 (4/6, 1/3, 1/1 tl, in 26'), Vai 17 (5/15, 1/1, 4/6 tl, in 31'), Ceresa 4 (1/3, 0/1, 2/2 tl, in 23'), Ermolli (0/1, 0/1, 0/2 tl, in 15'), Stella (0/2 tl, in 7'), Gualco 3 (1/6, 0/2, 1/2 tl, in 27'), Spertini 9 (1/3, 1/1, 4/7 tl, in 19'), Giudici (0/2, in 5'), Bianchi 2 (1/3, in 4'), Rizzello (0/1, 0/1, in 18’), Cassinelli 6 (3/6, 0/2 tl, in 25'); All. Pagani.

Note - Usciti per 5 falli: De Castro (Mi); falli commessi: Mi 20, Va 20; fallo antisportivo: Brunetti (Mi); fallo tecnico: Lacaita (Mi); tiri liberi: Mi 8/22, Va 12/24 (50%); tiri da tre: Mi 2 (Lacaita, Maneffa), Va 3 (Pavan, Vai, Spertini).

Prestazione bifronte per il Campus nella palestra "bunker" della squadra 2° in classifica. Bene nei primi due quarti, difendendo la propria area, costringendo gli avversari a tiri da fuori, conquistando rimbalzi linfa per rapidi contropiedi; due parziali favorevoli a metà dei primi 2 quarti (2-8 e 1-11) portano al massimo vantaggio esterno sul +13; a ripensarci, rammarico per qualche canestro facile mancato e per non aver sfruttato a pieno le occasioni presentatesi. Molto male nella ripresa, quando CGM ha alzato l'intensità, ha corso senza opposizione, dominato a rimbalzo e sulle palle vaganti e i ragazzi di coach Pagani si sono rammolliti in un mare di palle perse. Parziale interno di 16-3 per il pareggio a 38, ultimo vantaggio Lindt 41-42 e altro parziale di 18-1 da cui il Campus non si è più ripreso.
Per Varese: da 2Pt 16/46 (35%); da 3Pt 3/10 (30%); rimbalzi 36 di cui 8 in attacco (11 Gualco, 9 Vai, 4 Rizzello, 3 Cassinelli); perse 30 (6 Ceresa e Rizzello, 3 Vai, Gualco, Spertini, Cassinelli); ricuperate 16 (4 Spertini, 3 Ermolli); assist 6 (2 Spertini e Cassinelli); stoppate 3 (3 Gualco); falli subiti 20 (4 Vai e Spertini, 3 Ceresa). Prossimo turno: sabato 4.2.2012, ore 20.30, a Lissone contro BBA Monza.

UNDER 15 ECC: ENNESIMA VITTORIA PER I RAGAZZI DI TODISCO

ROBUR ET FIDES VARESE - BRIDGE PAVIA 85-56

Robur:Vanoni 12,Settimo 18,Ferretti 14,Pol 11,Papadopoulos 10,Porrini 8,Moalli 4,Fornasa 4,Beri 4,Badalotti.

Pavia:Capra 1,Parmigiani,Preti 1,Fornaroli 13,Mangli 4,Schiavi 2,Pareti,Rosso F.13,Rosso D. 5,Falcone 7,Chiaramonda 7.



Ultima giornata di andata per l'under 15 eccellenza di coach Todisco che ospita al Campus il fanalino di coda Pavia.La vittoria nel derby non toglie la concentrazione che in partite come queste si fatica a trovare e l'approccio è dei migliori.Al 10' la robur è già avanti 21 a 10 con Pol e Settimo in evidenza.I parziali del secondo e terzo quarto sono identici (19 a 11 robur) e la partita scivola via con ampie rotazioni e gloria un pò per tutti.Qualche pausa nell'ultimo quarto fissa il punteggio sul 85 a 56. Un bilancio più che positivo di 10 vittorie e 3 sconfitte in questo girone di andata chiuso al quarto posto a soli 4 punti dalla vetta fa ben sperare per il girone di ritorno che già nella prima giornata di domenica prossima contro Vigevano vede un incontro importante per la qualificazione all'interzona di Maggio.

UNDER 13 PROV: REFERTO ROSA A LUINO

VERBANO LUINO - ROBUR ET FIDES 38-47

ROBUR:Beccaria,Penzo 6,Braga 7,Vittori 4,Labagnara 5,Marcora 3,Pappalettera 10,Sallemi 4,Piatti 1,Ceriani,Macrina 5,De Vito 2.

VERBANO:Panarese 8,Filippi 4,Saredi,De Tomasi 9,Boateng K. 6,Boateng M.,Menotti,Prodorutti 5,Giuliani 4,Petrolo 2.

Prestazione non brillante degli under 13 provinciali che comunque sul campo ostico di Luino strappano un referto rosa che vale i play-off. Orfani di capitan Bordone febbricitante i ragazzi di Cattalani iniziano a giocare nel secondo quarto(incommentabile il 3 a 3 del primo periodo) quando Penzo suona la sveglia e con sei punti in fila scuote il torpore generale.Il 17 a 12 robur dell'intervallo non può essere sufficiente e dagli spogliatoi escono facce diverse.Nel terzo quarto Pappalettera si accorge di essere sbarcato anche lui a Luino e produce in un attimo 8 dei suoi 10 punti finali,Vittori e Labagnara si ricordano di cosa vuol dire difendere,Macrina scende dalla luna e decide che era ora di prendere qualche rimbalzo.In 10' il parziale è di 18 a 4 e la gara è segnata.Nell'ultima frazione qualche amnesia degli uomini della panchina, più attenti a trasmettere il bollettino neve dalle vetrate del PalaBetulle che ad entrare in campo concentrati crea qualche patema, ma la vittoria promessa al capitano è servita..

29 gennaio 2012

UNDER 14: VITTORIA COL BOTTO CONTRO AZZATE

CAMPUS - AZZATE 63-55 (17-19;29-33;48-48;63-55)

Tabellini: Pozzi 16,Fanchini, Crespi 17,Susana,Piotto 2,Conti 4, Bologna 3, Zavattoni 1, Cavallini 10,Pedrocchi, Micalizzi 10

Il campus fa bottino nel campo amico del campus contro l’imbattuta 7laghi Azzate, squadra sicuramente di spessore e di categoria elite.La partita come previsto si fa subito avvincente, piena di batti e ribatti dove i ragazzi di Tavian gestiscono gli svantaggi fisici con una grinta difensiva da primi della classe, la vittoria è merito di tutti e 15 i componenti della squadra. Il primo quarto vede Azzate avanti di 2 col punteggio di 17 a 19, nel secondo periodo arriva il consueto calo e i ragazzi di Tavian sono costretti ad andare negli spogliatoi sotto di 4 lunghezze. Al rientro lo spirito è quello dei migliori anche se le rotazioni vengono ulteriormente limitate causa il solito infortunio alla caviglia, ma la grinta e la determinazione di un gruppo unito e compatto fanno la differenza impattando al trentesimo sul 48 a 48. L’ultimo periodo è una vera bolgia con i genitori che incitano i propri beniamini e lo spettacolo si fa emozionante con il solito batti e ribatti che fa premettere ad un possibile overtime. È la difesa Coelsanus a fare la differenza negli ultimo 3 minuti con 40 recuperi totali facendo cosi strappare il foglio rosa ai giovani di via Pirandello.
Coach Tavian a fine partita si sfoga negli spogliatoi facendo i complimenti ai propri giocatori ma ricordando che è giusto festeggiare per una vittoria meritata, ma non deve mai mancare l’umiltà di rimettersi sotto ad allenamento per continuare a migliorare.

26 gennaio 2012

UNDER 19 ECC: LA RIVINCITA, BATTUTA BRESCIA

Alessio Sabbadini 16 pts.
ELMEC CAMPUS VARESE - NBB BRESCIA 57 -52

Varese: Rulli, Gaspari 2, Bessi 3, Riccio 2, Nalesso ne, Muraca, Bellotti 12, Valeri, Corazzon 8, Balanzoni 10, Sabbadini 16.

Sofferta vittoria per l'Under 19, che vendicano la sconfitta dei "fratelli maggiori"
La doppia sfida Campus-Brescia finisce in pareggio 1-1: vittoria dei bresciani domenica in casa, nel match valido per il campionato di DNC, e vittoria del Campus tra le mura amiche ieri sera per la partita del girone di ritorno degli Under 19. Gioia o rammarico per l'occasione persa? Forse la seconda ipotesi è la più azzeccata, visto che la partita a Brescia s'era messa bene per i ragazzi di Malavasi, che con un ritrovato Bernasconi, erano partiti decisi, portandosi a dieci lunghezze di vantaggio, ma un incredibile blackout nel secondo quarto (15-4 di parziale in 10') rimette tutto in discussione.
A quel punto la partita torna ad essere equilibrata, ed alla fine, il fattore campo unito a diverse "distrazioni" degli ospiti, permette ai ragazzi della NBB di portare a casa questi due punti fondamentali.
Stesso copione ieri sera sul parquet di Via Pirandello, dove Corazzon e compagni partono alla grande e mettono in cascina un buon vantaggio. I bresciani però, rientrati carichi dall'intervallo, iniziano a recuperare grazie ad otto minuti di follia dei padroni di casa, che sbagliano canestri di tutti i tipi; gli ospiti, riescono non solo a riagganciarli, ma a portarsi avanti di 10 lunghezze.
Balanzoni e compagni, però, non ci stanno; a cinque minuti dalla fine, cambiano marcia e ricuciono lo strappo; il morale dei biancoblu di Brescia finisce sotto ai piedi, ed una serie di falli sistematici permette a Bellotti di alzare il tabellino con un ottimo 5/6 ai liberi che ferma definitivamente il risultato sul 57-52 e permette ai varesini di conquistare anche la differenza canestri.

"Siamo molto contenti di questa vittoria - racconta Alessio Sabbadini - era veramente importante, e visto come si era messa siamo doppiamente soddisfatti, per aver fatto nostra la differenza punti, anche se non credo sia Brescia la prima squadra da controllare per passare il turno. Domenica abbiamo perso un'occasione d'oro, eravamo avanti e stavamo giocando bene, poi ci siamo disuniti ed abbiamo iniziato a collezionare una serie di errori che hanno compromesso la partita, ed alla fine, è mancato solo il colpo del ko; peccato, perchè eravamo convinti di potercela fare. Stasera stavamo bissando gli errori di domenica: dopo il vantaggio iniziale ci siamo fermati, per fortuna, alla fine siamo riusciti a ribaltare tutto. Ora prepareremo la trasferta di Desio di sabato; una partita difficile, ma dobbiamo crederci, siamo in un buon periodo, dobbiamo sfruttarlo fino in fondo!".
 
Alessandra Conti

UNDER 14: REFERTO ROSA A BUSTO

Alain Bonnel 24 pts
ARDOR BUSTO - COELSANUS CAMPUS VARESE 35 – 107

Partita senza storia sin dalle prime battute, dopo 5 minuti di partita il punteggio recita 17 a 0 e da qui iniziano le rotazioni degli elementi il cui minutaggio durante la stagione è ridotto. In 5 minuti il quintetto iniziale viene stravolto, le “seconde linee” non demeritano e il vero MVP della partita è Alain Bonnel che sfrutta il vantaggio fisico contro l’avversario per realizzare 24 punti (11/16 dal campo) , 10 palle recuperate e 5 rimbalzi di cui 4 offensivi chiudendo il match con una standing ovation da parte di tutto il pubblico ospite in via per Samarate.
Il quarto si chiude sul 31 a 3 con gli ospiti che sbagliano parecchi tiri; la seconda frazione vede partire Piotto in regia coadiuvato da Fanchini, Bordone, Bonnel e Pedrocchi e la partita è sempre di marca Coelsanus grazie ad una difesa attenta e ai rimbalzi di un grintoso Pedrocchi.
Il terzo periodo vede coach Tavian optare per un quintetto inedito per poter dare a tutti gli effettivi la possibilità di giocare in ruoli che di solito non sono loro. Il quintetto formato da Micalizzi e Cavallini versione playmaker, Bonnel ala, Zavattoni e Pedrocchi concede molto agli attacchi degli sguscianti ospiti e il quarto si chiude sul 76 a 25.Il match si chiude con il risultato di 107 a 35 pro Coelsanus e con la standing ovation di un Bonnel da doppia doppia e vero MVP del match.

25 gennaio 2012

DNB: DOPO LA PAUSA ARRIVA CASTELFIORENTINO

Roberto Salvi, nuovo assistente di Piazza
Dopo la pausa di sabato scorso dovuta al ritiro in corsa della Bakkus Sassari, torna a giocare in campionato l'Abc Coelsanus che sabato prossimo ospiterà fra le mura amiche del Campus La Falegnami Castelfiorentino, formazione attualmente al quinto posto della classifica della DNB.
Nell'ultimo turno i toscani hanno avuto la meglio sul Cus Torino per 71-64 con 18 punti di Montagnani mentre, guardando la gara di andata, la Robur uscì sconfitta per 80-69 subendo la verve dell'ex canturino Squarcina (22 punti, ma sarà assente causa un perdurante problema muscolare) e le iniziative della guardia Marcante (17 punti mentre in stagione viaggia a 11,6 punti a gara col 64% da 2).
Già detto dell'assenza di Squarcina, Castelfiorentino ha accusato parecchi infortuni nell'ultimo periodo, ma è riuscita a mantenere una buona classifica. Bisognerà fare attenzione all'ala Zani, dotata di un buon uno contro uno e ai due lunghi Toppino e De Laurentiis: 18 punti e 11 rimbalzi in coppia. Inoltre, il giovane classe '92 De Laurentiis tira con altissima percentuale: 79,1% da 2 sfruttando a dovere i 206 cm. Avversari giusti per Fabrizio Mariani che sarà chiamato a dare continuità alla buona prova di Prato.
Inoltre, attenzione all'86 Montagnani, sempre abile a trovare i giusti stimoli quando incrocia le maglie varesine. Quella di sabato sarà una gara in cui l'apporto del centrocampo roburino dovrà risultare determinante al fine di ottenere il risultato utile consecutivo numero due dell'anno 2012.
Però, come sottolineava qualche giorno fa su VareseSport il neo coach roburino Paolo Piazza, più che guardare agli avversari, la Robur dovrà guardare dentro di sé per trovare le chiavi della vittoria. Servirà fiducia nei propri mezzi e voglia di sacrificarsi anche per il proprio compagno per far sì che il successo di Prato possa essere considerato il primo passo verso zone più nobili della classifica.
Da segnalare l'avvicendamento in panchina tra Robur e Campus, Roberto Salvi (foto) passa alla prima squadra come assistente assieme a Tavian di coach Piazza.

Matteo Gallo

24 gennaio 2012

DNB: PIAZZA: "VENIRE IN ROBUR? DECISIONE ISTANTANEA"

Raccontaci del tuo approdo in Robur.

"E' stata una chiamata inaspettata. Casualmente ho visto Abc-Sangiorgese il sabato prima dato che volevo sfruttare il fatto di vedere poi Legnano-Bologna sulla strada di ritorno verso casa. Mai pensavo che la Robur potesse cambiare il suo allenatore, ma la decisione è stata rapidissima. Mi hanno chiamato lunedì a mezzogiorno, alla sera ho incontrato i dirigenti e l'indomani mattina ho risposto affermativamente. So che la loro decisione di allontanare Garbosi è stata sofferta: lui è un ottimo allenatore e l'ha dimostrato appieno con la splendida scorsa annata".

Che situazione hai trovato al tuo arrivo?

"Una squadra col morale sotto i tacchi. Dopo otto sconfitte consecutive è chiaro che le tue certezze non sono più tali. La preparazione della gara con Prato è stata soprattutto mentale: dovevo dare certezze tattiche e a livello di fiducia all'ambiente. Quella coi toscani è stata una gara determinante per noi che ora siamo chiamati a dare continuità a quel pizzico di fiducia che ci siamo riconquistati".

Pausa che tornerà molto utile?

"Sfrutteremo questo tempo per abituarci a nuove regole sia difensive che offensive. Inoltre, nei primi allenamenti di ogni settimana faremo un richiamo atletico per tirare a lucido la squadra".

Matteo Gallo

23 gennaio 2012

DNC: ELMEC CAMPUS, OCCASIONE PERSA A BRESCIA

I senior Bernasconi (all'esordio) e Gandolfi (pronto al riento)
NBB BRESCIA - ELMEC CAMPUS VARESE 70-66 (17-21, 15-4, 18-16, 20-25)


VARESE: Bellotti 8, Balanzoni 14, Bernasconi 13, Somaschini 6, Rulli 12, Sabbadini 6, Corazzon 5, Bisognin 2, Riccio, Bessi.

BRESCIA: Olivieri 16, Mascadri 28, Mason 18, Simoncini 2, Corsini, Romdaoui 2, Dalovic 4, Papa.


Sciupa una ghiotta occasione in chiave salvezza la Elmec, costretta alla resa sul campo del fanalino di coda. I varesini rinviano l'appuntamento con il primo hurrà esterno "schiantandosi" contro la zona dei padroni di casa:
"Abbiamo fatto tutto noi nel bene e nel male - commenta coach Malavasi - Ci siamo incastrati contro la zona ma soprattutto abbiamo commesso troppe ingenuità concedendo spazi ai tre giocatori di riferimento: i limiti di gioventù ci stanno ma non possiamo darli sempre scontati".
Campus subito frizzante con le folate di Balanzoni (7/13 da 2) e Sabbadini (17-21 al 9'), poi le medie al tiro calano all'improvviso (10/33 a metà gara) e l'attacco ospite perde smalto.
Il buon impatto di capitan Bernasconi (5/12 al tiro e 6 rimbalzi) all'esordio stagionale, sblocca l'impasse in avvio di ripresa (43-39 al 26') ma la NBB prende nuovamente le misure.
Replica varesina affidata all'intensità di Rulli e Corazzon (59-57 36') ma tre triple a fila di Mascadri dilatano di nuovo il gap.
Nel finale l'assalto all'arma bianca dei varesini riduce fino al 68-66 del 39' ma il 2/2 ai liberi di Mascadri mette al sicuro il risultato anche se gli ospiti "salvaguardiano" il +7 dell’andata.

UNDER 15 ECC: ELMEC, COLPO GROSSO AL PALAWHIRPOOL


PALL. VARESE - ELMEC ROBUR ET FIDES VARESE 60 - 68


PALL.VA: Santaterra, Rossi 2, De Vita 14, De Santi, Zanzi, Restelli, Maruca 6, Testa 27, Zhao 1, Ambrosini, Sandrinelli 6, Lo Biondo 3.

ROBUR: Beri 2, Vanoni 1, Settimo 13, Ferretti 11, Pol 2, Porrini 4, Papadopoulos 15, Margarini 2, Moalli 10, Schiavoni n.e., Fornasa n.e., Badalotti 8


Colpo grosso dell'Under 15 Eccellenza roburina che espugna il Palawhirpool sfoderando la miglior prova della stagione. La squadra di Giovanni Todisco si impone per 68 a 60 al termine di una gara condotta dall'inizio alla fine. L'unico vantaggio interno al 1' quando una tripla di Lo Biondo risponde ad una tabellata di un tonico Badalotti (8pt e 8 rimb). Testa dall'arco e De vita dentro l'area non riescono a tenere avanti Varese perchè un ispirato Moalli(10 alla fine) e un Papadopoulos che non manca mai gli appuntamenti importanti(15 pt per lui) a fine primo quarto spingono la Robur avanti 21 a 15. Secondo quarto da 23 a 16 robur con uno scatenato Ferretti che si alza dalla panchina e infila 7 punti in fila e un Settimo reattivo che colpisce due volte dall'arco. Negli spogliatoi sul 44 a 31 Robur, Varese è stordita e ferita e fa suo il terzo parziale per 19 a 12 con un Filippo Testa a tratti incontenibile, ma il cuore roburino è vivo in tutti i suoi elementi e quando c'è da stringere i denti non c'è problema. Si inizia l'ultimo periodo sul 56 a 50 Robur. La stanchezza inizia a farsi sentire e l'attacco si inceppa un poco ma in difesa si stringono le maglie. Coach Todisco abbassa il quintetto, pur concedendo qualcosa a rimbalzo preferisce la reattività di un Margarini che si fa sempre trovare pronto.La scelta paga in recuperi e pressione che mandano in tilt i ragazzi di Bianchi. Anche il quinto fallo di Moalli a 4' dalla sirena finale non crea scompensi. La freddezza di Settimo dalla lunetta mette il punto esclamativo sul primo grande colpo della stagione. Ora per l'ultima giornata di andata è attesa al Campus il fanalino di coda Pavia domenica 29 alle 11.

UNDER 13 ELITE: IL PALAWHIRPOOL SI COLORA DI GIALLO-BLU


Biolghini, Carnelli, Moro

BPM VARESE - ABC UTENSILI ROBUR ET FIDES 59 - 80

ROBUR: Fiamberti 13, Carnelli 2, Rita 4, Turolla 9, Masotti 15, Cagnone 2, Biolghini 2, Cantoreggi 2, Bellotti 2, Corti 5, Moro 4, Cadario 21

Statistiche: TL: 13/19; T2: 34/69; T3: 0/3; AS 11; RA 6; RD 26; PP 15; PR 25, SD 3, SS 5.

Dopo il derby dell’annata 1997 vinto con merito dagli atleti di via Marzorati, il derby vinto dai 2001 e 2002 di Pinelli, quello vinto dai 2002 di Rovera tocca agli under 13 elite di Giovanni Todisco provare nell’impresa di battere i “cugini” al PalaWhirpool.
Partita che parte subito bene per la squadra ospite di capitan Bellotti autore di 2 assist per un ottimo Corti che spinge sull’acceleratore segnando un parziale di 12 a 2.
Nella seconda parte del periodo la partita cala di intensità e la BPM si rifà sotto con un buon Della Pietra che grazie alla suo velocità e grinta riporta la partita in parità sul 14 a 14. Sono Masotti (febbricitante, ma autore di una grande prova con 15 punti) e Cadario, 21 e 8 recuperi, a far chiudere il quarto sul 18 a 14 pro ABC.
Il secondo quarto è tutto di marca Roburina che con un parziale di 33 a 17 fanno prendere una certa piega al match grazie alle iniziative di Carnelli che sfodera una prestazioni veramente superlativa e un Moro vero gladiatore e combattente grazie alle 3 palle recuperate e alle buone iniziative offensive.
Nel terzo periodo la partita rimane sempre con distanze prossimi alle 20 lunghezze con Fiamberti autore di un 6/7 dal campo e ben 6 rimbalzi a dettare i ritmi e con Turolla dominatore dell’area colorata.
L’ultimo quarto è Giulio Rita a segnare due canestri importanti coadiuvato da Biolghini e Cantoreggi che dominano a rimbalzo facendo chiudere la partita 80 a 59 per l’ABC e con la nota lieta di portare tutti i convocati a referto.
Da sottolineare la prova di Cagnone che pur con problemi ad una caviglia ha voluto giocare dimostrando la solita grinta e spirito di gruppo.

UNDER 14: FACILE VITTORIA PER I 98 PROVINCIALI

COELSANUS CAMPUS - CUORICINO CARDANO 82-32

Partita che parte subito a favore dei padroni di casa allenati da coach Tavian che fanno valere la loro maggior capacità tecnica nei confronti degli ospiti del Cardano.
Il primo quarto si chiude sul 22 a 11 con un buon inizio di Cavallini, spostato da esterno, Pozzi e Crespi autori di 10, 14 e 13 punti.
Nel secondo periodo iniziano le rotazioni e i quintetti sperimentali per coach Tavian che con Pedrocchi ( 2 punti e 4 rimbalzi) e Bonnel ( 2 e 2 recuperi) fanno valere la loro caparbietà difensiva per facili contropiedi di Bologna, al rientro da un infortunio alla caviglia ma autore di 9 punti e 5 rimbalzi e Conti (5).
All’intervallo il punteggio recita 46 a 18 pro Coelsanus con i padroni di casa che pur non giocando un’ottima pallacanestro mantiene un cospicuo divario tra le due compagini.
Al rientro il copione è sempre lo stesso con il Campus che recupera tanti palloni grazie alla solita difesa attenta e ai rimbalzi di un ottimo Micalizzi autore di una prova da 10 punti, 6 recuperi e 10 rimbalzi e il quarto si chiude sul 71 a 29.
L’ultimo quarto è il migliore giocato dai padroni di casa che concedono solo 3 punti agli avversari grazie alla determinazione di Piotto ( 11 recuperi ), Zavattoni ( 5 recuperi e 4 rimbalzi) e a un Bordone aggressivo sul portatore di palla avversario. La partita si chiude sul 82 a 32 per Fanchini &C.

UNDER 13 PROV: VITTORIA CONTRO MALNATE

ROBUR ET FIDES VARESE - MALNATE 50-27

VARESE: Maresca 4, Pappalettera 6, Bordone 6, Sallemi 6, Labagnara 6, Macrina 8, Ceriani 2, De Vito 6, Barilà 4, Penzo, Piatti 2, Marcora .

MALNATE: Brunato 10, Sanchez, De Martino, Pierini, Bombini, Ghellero, Milesi2, Grippo, Crugnola 8, Zitani, Hussein 7.

Buona prova dell'under 13 provinciale che ha ragione di una coriacea malnate tra le mura amiche del campus per 50 a 27.I ragazzi di Cattalani vincono una gara importante in ottica playoff e per nulla semplice vista la formazione rimaneggiata senza Braga infortunato e Vittori febbricitante e vista la fatica fatta all'andata quando a ranghi completi c'erano voluti due overtime per portare a casa i due punti.
Inizio in sordina per un primo quarto all'insegna dello "sbaglia tu che sbaglio anch'io" che finisce 8 a 5 per i roburini.Seconda frazione non meno piena di errori; un ottimo Pappalettera tiene avanti la robur 18 a 15. Negli spogliatoi si chiariscono le idee e il terzo quarto è decisivo.Macrina e Sallemi stringono le maglie difensive,Malnate non vede più il canestro,Bordone e Maresca trovano buone soluzioni offensive e il parziale è di 16 a 3.L'ultima frazione sancisce una vittoria corale(vedere i tabellini...con Barilà e De Vito che trovano i primi punti dell'anno) che sta facendo crescere l'entusiasmo di questo gruppo.

UNDER 14 ECC: PESANTE SCIVOLONE A DESIO

AURORA DESIO – COELSANUS VARESE 71-44 (26-11, 13-15, 24-10, 8-8)

Aurora Desio: Ballocchi 1, Maspero 23, Villa 3, Sala 2, Colombo 14, Ravasi, Torrente 4, Menorello 4, Mazzoleni 6, D’Apolito 4, Corti 10, All. Ghirelli

Coelsanus: Armocida 6, Zanasca 2, Braga, Santandrea 2, Balzaretti 2, Dini, Spertini 10 , Moretti 4 ,Macchi 8, Serafinelli 10, Fidanza, Mazzotta. All. Pagani

L’atteggiamento giusto? Si è visto solo a fine partita quando nello spogliatoio della”banda bassotti” non volava una mosca. Occhi bassi e silenzio surreale, pensando immediatamente alla prossima partita. Infatti la prestazione odierna è di quelle che ogni giocatore e allenatore vuole e deve dimenticare in fretta. Molli in difesa e con le polveri bagnate in attacco. Desio è sicuramente una buona squadra ma il risultato finale non rispecchia il reale valore delle due formazioni; Troppo brutta la “banda bassotti” per essere vera.
Peccato perché la vittoria contro Virtus Isola aveva illuso che finalmente si fosse trovato il modo di stare sul parquet. Ora Il campionato si ferma per lasciare il posto al classico “join the game”.
In queste due settimane coach Pagani dovrà lavorare per tentare, finalmente, di rimuovere il blocco psicologico che spesso ha colpito la sua formazione nel corso di questa stagione.
Solitamente chi scrive non riporta statistiche o percentuali ma il 17 su 69 globale al tiro di oggi, deve restare un monito per le prossime partite.


20 gennaio 2012

DNB: SASSARI SI RITIRA DAL CAMPIONATO, ANNULLATA LA PARTITA DI SABATO AL CAMPUS

Riportiamo il Comunicato Ufficiale inviatoci dal Settore Agonistico F.I.P. in data odierna:

"Comunichiamo che, a seguito di ritiro dal Campionato di Serie DNB della società A.S.DIL. ROBUR ET FIDES SASSARI, la gara n. 1708 ABC UTENSILI VARESE - BAKKUS SASSARI DEL 21/01/2012 è annullata e pertanto non avrà luogo."



Appuntamento al Campus Sabato 28 gennaio alle ore 18.00 contro Castelfiorentino.

U17 ELITE: CAMPUS, SUCCESSO DI QUALITÀ

Stefano Macchi 28 pts
LINDT CAMPUS VARESE – ACCADEMIA BASKET ALTOMILANESE 81-65 (14-22; 36-41; 55-51)

VARESE: Pavan (0/1, 0/4, in 23'), Vai 25 (9/13, 7/12 tl, in 28'), Ceresa 4 (2/3, 0/1, in 20'), Macchi 28 (8/9, 1/2, 9/10 tl, in 34'), Ermolli 2 (1/2, 0/1, in 12'), Stella ne, Gualco 12 (5/12, 0/1, 2/4 tl, in 29'), Spertini 4 (2/5, in 10'), Bianchi ne, Rizzello 4 (0/4, 0/1, 4/8 tl, in 14’), Pagny ne, Cassinelli 2 (1/2, 0/2 tl, in 30'); All. Pagani.

ABA: Marusic 2, Mariani 2, Verolino 7, Vignati 14, Giunta 8, Guidi 13, Maiocchi 2, Villa 12, Ciuffarelli, Roveda ne, Rossini ne, Nuclich 5; All. Mosti.

Note - Usciti per 5 falli: Villa (Aba); falli commessi: Va 16, Aba 28; fallo antisportivo: Nuclich (Aba); tecnico alla panchina Aba, espulsione dirigente Aba, tecnico ed espulsione Mosti (Aba); tiri liberi: Va 22/36 (61%), Aba 4/12; tiri da tre: Va 1 (Macchi), Aba 7 (Vignati 4, Giunta 2, Verolino)


Solida prestazione per il Campus U17 Elite che tiene botta contro una delle squadre più accreditate del lotto ed alla fine la sconfigge. Inizio Lindt (9-6), poi un parziale di 2-16 evidenzia un po' di soggezione che però dura poco. Nel secondo quarto Varese alza la difesa, gioca un basket intenso e con un parziale di 11-3 rientra da -11 a -3 (35-38). Aba continua a trovare triple (6 a metà tempo) ma il Campus non si scompone: giocando bene rimane sempre in scia per tutto il terzo quarto, sorpassa sul 52-51, e trova un piccolo allungo a cavallo dell'ultima pausa (57-51). Aba aggredisce, rallentando gli ingranaggi in attacco dei ragazzi di coach Pagani, rimane agganciata (59-55) ma non ha più la stessa mira; la Lindt continua ad applicarsi in difesa ed ha la lucidità necessaria per resistere con il naso avanti (62-59 poi 65-62): l'allungo decisivo (9-0 per il 74-62) arriva prima dello stillicidio di tiri liberi finali che dilatano il vantaggio.

Per Varese: da 2Pt 28/51 (55%); da 3Pt 1/10 (10%); rimbalzi 34 di cui 9 in attacco (10 Gualco, 8 Vai, 5 Macchi); perse 19 (4 Ceresa, 3 Pavan, Vai e Ermolli); ricuperate 18 (5 Macchi, 4 Vai, 3 Cassinelli); assist 11 (4 Gualco, 3 Cassinelli); stoppate 2; falli subiti 28 (8 Vai, 5 Macchi, 4 Gualco e Rizzello).

Prossimo turno (ultima di andata): domenica 29 gennaio, ore 18.45, a Milano contro CGM.

18 gennaio 2012

UNDER 19 ECC: SPIRITO GIUSTO E VITTORIA NETTA CONTRO LOANO


Federico Bessi, 13pts

 ELMEC CAMPUS VARESE - AZIMUT LOANO 79 - 66 (24-15, 54-27, 67-48)


VARESE: Rulli 4, Gaspari 5, Bessi 13, Nalesso 8, Muraca 5, Bellotti 10, Valeri 3, Corazzon 11, Balanzoni 11, Sabbadini 8.


Partita a senso unico quella disputata ieri sera dai ragazzi del Campus contro una Azimut Loano che fin da subito fatica a tenere il ritmo dei giovani varesini che entrano in campo con il piglio giusto e già a fine primo tempo il tabellone segna 24 a 15.
Il resto della partita mantiene lo stesso andamento fino all'ultimo quarto quando Loano cerca di tornare sotto ma ormai il divario tra le due squadre è troppo ampio.
Da segnalare l'ottima prestazione di Federico Bessi, playmaker classe 1994 che con 13 pts risulta il miglior marcatore dei suoi.
Dopo due sconfitte in trasferta e un ritmo da campionato NBA, arriva quindi un ottima risposta per coach Malavasi, era fondamentale vincere e convincere, obiettivo pienamente raggiunto.

17 gennaio 2012

DNC: IL CAMPUS HA LA MEGLIO SU MEDA: 75 A 66 IL FINALE

Jacopo Balanzoni 17 pts.
ELMEC CAMPUS VARESE - BASKET MEDA 75 - 66

VARESE: Rulli 6, Riccio, Somaschini 4, Sabbadini 11, Nalesso 9, Muraca, Bellotti 18, Balanzoni 17, Corazzon 5, Bisognin 5.

MEDA: Comerio 6, Aresi 16, Pigoli, Stucchi 10, Borghi gl 11, Borghi g, Silva 4, Moretti 4, Campana 10, Colombo 5.

Partono decisi e chiudono alla grande i ragazzi del Campus che riescono ad imporsi contro i brianzoli della J.D.C. Costruzioni Meda, nonostante questa fosse, per la maggior parte di loro, la quinta partita in dieci giorni. Punteggio finale di 75 a 66 per i varesini che con questo successo salgono a 8 punti in classifica, frutto di quattro successi nelle prime 17 gare. Si è concluso così il girone d'andata, mentre domenica prossima scatterà quello di ritorno con i varesini che saranno di scena a Brescia, contro la NBB.
Sarà stata la voglia di riscatto, dopo le due sconfitte nelle trasferte del campionato Under 19, sarà la consapevolezza che a fine settimana prossima potrebbero scendere in campo anche Bernasconi e Gandolfi a dare il proprio contributo alla "causa salvezza" o sarà stato semplicemente il clima di casa, dopo aver viaggiato per tutta la settimana, ma la grinta con cui Balanzoni e compagni sono entrati in campo era già da applausi prima ancora di sapere come sarebbe finito l'incontro.
Una partita sofferta, nonostante il buon vantaggio iniziale, con una serie di alti e bassi, che hanno permesso più volte agli avversari di illudersi di poter tornare a Meda con i due punti. Ottima prestazione di gruppo anche questa volta, con Balanzoni e Sabbadini, che dominano non solo la propria area, ma anche quella avversaria, recuperando rimbalzi e raccogliendo dalla spazzatura palloni che sembravano già persi, ma soprattutto permettendo ai compagni di tirare con più tranquillità. Bisognin e Muraca li sostituiscono con la stessa intensità e trovano canestri importanti anche nei momenti di calo. Gli esterni varesini, nonostante la stanchezza, riescono a far giare bene la palla, ma soprattutto, recuperando più palloni di un raccattapalle, alcuni con veri e propri muri da centrali di pallavolo. Questo atteggiamento deciso innervosisce i brianzoli che provano con tutti i mezzi a rientrare in partita, ma quando il gioco si fa duro sale in cattedra Bellotti: con due triple centrali e una lunga serie di liberi manda gli avversari neri di rabbia sotto la doccia.

"Una bella partita, ma soprattutto, seconda vittoria casalinga consecutiva - racconta capitan Bernasconi - ora serve un po' di continuità, e spero di poter dare una mano anch'io. Se tutto va bene in settimana, sia io che Matteo dovremmo rientrare domenica a Brescia, sarebbe un bene, perché quella contro la NBB è una partita da portare a casa. La squadra, nonostante i limiti fisici, dovuti a questo tour de force, ha reagito bene, e stasera ha tenuto molto bene anche nei momenti difficili. Ora dobbiamo impegnarci per vincerne qualcuna in più". Per fare questo, bisogna iniziare appunto da quella di questa domenica a Brescia, con i ragazzi, che, arriveranno da "ben" quattro giorni di riposo, dopo la partita degli Under contro Loano: un'occasione da non perdere, perché il diretto per la salvezza, che non ferma ai playout, passa una volta sola.
 
Alessandra Conti

16 gennaio 2012

DNB: ESORDIO VINCENTE PER PAOLO PIAZZA, ABC COELSANUS PASSA A PRATO

Fabrizio Mariani 15 pts.
MINORCONSUMO PRATO - ABC COELSANUS VARESE 75-79 d.t.s. (15-18, 15-14, 17-18, 17-14, 11-15)

VARESE: Rovera M. 17 e 6 rimbalzi, Matteucci 10, Lombardi 19, 6 rimb.e 6 assist, Moraghi 7, Rovera F. 2, Gergati 5, Nobile 4, Mariani 15. All. Piazza.

PRATO: Staino 11, Berlati 20, Capecchi 4, Moroni 5, Cioni 2, Corzani 14, Buzzo 12, Corsi 3, vannoni 4 , Smecca.


Il neo-allenatore roburino espugna Prato dopo una maratona durata 45' e permette all' ABC Coelsanus di spezzare un digiuno di vittorie lungo otto giornate. La Robur et Fides allunga sul'11-18 al 9' con un canestro di Mariani e mantiene il comando delle operazioni: una tripla di Gergati dilata il vantaggio sul 17-25 del 13'.
Sospinti da un ottimo Berlati (20 punti col 50% dal campo), i padroni di casa sorpassano sul 35-32 del 22'.
Da qui in poi la gara vive sui binari dell'equilibrio assoluto e grazie ai tiri liberi Prato comanda 64-61 a pochi secondi dalla fine.
Moraghi segna da sotto prima, recupera palla e subisce fallo poi. Realizza un solo libero e si va ai supplementari. Prato scatta bene, ma Matteucci (10 punti con 1/7 dal campo, ma 8/10 ai liberi) e Mariani (15punti con 6/7 da 2 e 6 rimbalzi) trascinano l'Abc ad un successo scacciacrisi.

Matteo Gallo

UNDER 14: VITTORIA CON DEDICA A BENJAMIN

COELSANUS VARESE – VIRTUS ISOLA 75-67 (6-6, 29-19, 14-27, 24-13)

VARESE: Armocida 18, Zanasca, Braga, Santandrea 4, Balzaretti 4, Dini 1, Spertini 18, Moretti 2,Macchi 15, Serafinelli 13, Fidanza, Mazzotta. All. Pagani

VIRTUS ISOLA: Sigralli, Salvi 15, Ghisalberti 3, Brembilla 2, Perego 11, Bedini 6, Bosco 6, Balossi 6, Crippa 6, Quarti 8, Mazzoleni 2, Carminati 2. All. Mafioletti

..03/01/2012: La partita che nessuno avrebbe mai voluto giocare.. siamo quasi alla fine dell’allenamento della banda bassotti quando, Big Ben, parte in contropiede e d’improvviso si accascia al suolo colpito da un arresto cardiaco.. Momenti di terrore , momenti che resteranno per sempre impressi nella mente di tutti coloro i quali hanno assistito direttamente all’accaduto.. Momenti che ti fanno riflettere su quelli che sono le vere priorità della vita.. Ora Big Ben grazie a Dio sta molto meglio ma chi scrive ha ritenuto doverosa e quasi obbligatoria questa premessa.

Nel primo quarto le due formazioni sono molto contratte , la partita stenta a decollare e lo spettacolo non è certo dei migliori.. (parziale di 8 a 8) . Nella seconda frazione finalmente con il passare dei minuti la banda bassotti gioca una pallacanestro essenziale fatta di difesa e attacchi ragionati che la portano ad accumulare un vantaggio di 10 punti (Campus 37-Isola 27) al fischio della sirena di metà partita. Sbaglia chi però si illude che il match sia ormai deciso … complici alcuni fischi a dir poco “cervellotici” Isola riesce a rimanere in scia della formazione varesina sino addirittura a sorpassarla alla fine del terzo quarto. Ed è proprio l’ultima frazione giocata dai ragazzi di coach Pagani che merita un plauso particolare , con calma e pazienza che , per antonomasia sono le virtù dei forti … continuano a macinare gioco sia in attacco che in difesa con l’obbiettivo che ognuno di loro si è prefisso: “ … conquistare la vittoria per dedicarla a Big Ben …”

Big Ben questa vittoria è per Te!
Los (padre semplicemente stupendo) questa vittoria è per Te!

U17 ELITE: POSITIVA ONDA LUNGA

LINDT CAMPUS VARESE – CENTRALE DEL LATTE LEONESSA BRESCIA 86-65 (36-14; 52-34; 74-49)

VARESE: Pavan 12 (3/8, 2/4, in 30'), Vai 24 (10/13, 0/3, 4/8 tl, in 24'), Ceresa 4 (1/3, 2/2 tl, in 14'), Macchi 15 (4/7, 2/4, 1/2 tl, in 31'), Ermolli (in 12'), Stella (0/2, in 9'), Gualco 12 (6/8, 0/1, in 20'), Spertini 4 (2/3, 0/1, in 8'), Bianchi 2 (0/3, 2/2 tl, in 7’), Rizzello 8 (3/6, 2/4 tl, in 12’), Pagny 1 (1/2 tl, in 3’), Cassinelli 4 (2/5, 0/2, in 30'); All. Pagani.

BRESCIA Ungari, Molinari 6, Montanari 8, Assoni, Cabrini 7, Faranna 2, Manzon 29, Gamba, Nicolai, Bettelli 2, Archetti-Voltolini 11; All. Ferrandi.

Arbitri: De Simone di Besozzo (Va) e Spedicato di Albizzate (Va)

Note - Usciti per 5 falli: Archetti-V. (Bs); falli commessi: Va 17, Bs 16; falli antisportivi: Spertini (Va), Archetti-V. (Bs); tiri liberi: Va 12/20 (60%), Bs 7/16; tiri da tre: Va 4 (2 Pavan, 2 Macchi), Bs 0.

Striscia di 3 vittoria per il Campus U17 nel campionato Elite, con l’ultima casalinga contro Basket Leonessa Brescia. Ottimo approccio dei ragazzi di coach Pagani, con mentalità aggressiva e rapidità in attacco (11-2, poi 18-6). Ad un accenno di reazione di Brescia (parzialino di 0-4), la Lindt con il primo giro di cambi piazza un nuovo 18-4, frutto di raddoppi asfissianti che generano facili canestri: in totale ben 36 punti segnati nel primo quarto. La successiva zona bresciana fa produrre più palle perse a Varese che comunque trova buone soluzioni in attacco Massimo vantaggio nel terzo quarto (72-42), durante il quale anche la Lindt si schiera a tratti a zona; il divario rimane ampio e la vittoria non più in discussione.
Per Varese: da 2Pt 31/58 (53%); da 3Pt 4/15 (27%); rimbalzi 38 di cui 12 in attacco (7 Vai, Macchi e Ermolli, 4 Rizzello); perse 31 (5 Vai, 4 Pavan, Macchi e Gualco); ricuperate 28 (7 Vai, 6 Rizzello, 3 Ceresa e Macchi); assist 19 (6 Cassinelli, 3 Ceresa e Rizzello); falli subiti 16 (6 Vai, 3 Macchi e Rizzello).
Prossimo turno: mercoledì 18.1.2012, ore 21, al PalaCoelsanus-Centro Robur contro ABA Legnano.

UNDER 13 ELITE: COLPO GROSSO A CANTU'


PALL. CANTU' - ABC ROBUR ET FIDES 56-58 (20-10; 33-33; 46-36)

VARESE: Fiamberti 12(6/9 e 4 P.R.), Carnelli 0, Rita 0, Turolla 4( 6 rimb.), Masotti 9( 5 rimb e 4 P.R.), Cagnone 0(3 P.R.), Biolghini 1, Cantoreggi 3, Bellotti 11(4/9 da 2, 4/8 t.l., 6 rimb., 6 P.R.), Corti 0, Moro 0, Cadario 17(6 P.R., 8 falli subiti).

Punti pesanti quelli conquistati dal gruppo Under 13 sul difficilissimo campo di Cantù, il mitico ''Pianella''. Partita dai mille volti e dalle forti emozioni, che i ragazzi hanno saputo trasmettere ai tanti genitori presenti sulle tribune. La squadra di casa, allenata dal duo Del Vecchio-Rossini, parte forte (8 a 0 dopo 3'), ma i roburini replicano con un controparziale che li riporta in parità. La fisicità dei padroni di casa è però evidente ed ha la meglio su tutte le penetrazioni degli ospiti. Un nuovo allungo firmato dalla coppia Tessaro-Caruso firma il 20-10 Cantù al 10'. Nel secondo quarto, con Masotti fuori per due falli e Cadario a rifiatare, la Robur piazza una difesa allungata che procura palle recuperate(alla fine saranno ben 28) e contropiedi sull'asse Bellotti-Fiamberti, con Cagnone, Cantoreggi(una tripla importante) e Turolla a trovare il pari a fil di sirena(33-33 all'intervallo). Ad inizio terzo quarto ci si aspettava battaglia su tutti i palloni, ma i canturini erano più determinati e, sfruttando alcuni errori dei roburini, vedi conclusioni da sotto e tiri liberi, si riportavano decisamente avanti. Il parziale di 13-3 per Cantù del terzo periodo non lasciava presagire niente di buono per Bellotti and company, tanto che fino a metà dell'ultimo quarto la formazione di casa sembrava poter gestire il vantaggio fino a quel momento accumulato. Ma nel basket nulla è scontato, così la difesa pressante dei ragazzi allenati da coach Todisco diventava un fattore e, nonostante l'uscita precoce per falli di Turolla, sostituito da un miglioratissimo Marco Corti, venivano rosicchiati tutti i punti di svantaggio e la partita si faceva incandescente. Cadario in contropiede realizzava il vantaggio dei varesini(51-50), Cantù rispondeva con due liberi realizzati ed un canestro di Ottoboni che valeva il 54-51. Fiamberti ancora a canestro per il 53-54 e, su palla recuperata, ancora Cadario riportava avanti i suoi. Partita veramente emozionante con questo finale concluso da un due più uno ancora di Cadario dopo due liberi di Rovelli. La sirena finale faceva così esplodere di gioia i ''piccoli'' roburini, che dopo lo scivolone di inizio settimana a costasmasnaga, hanno dimostrato di possedere qualità tecniche, ma soprattutto caratteriali, per girare una partita che ad un certo punto sembrava ampiamente compromessa.

Prossimo appuntamento: sabato 21 gennaio al palawhirlpool con Pall.Varese, ore 16.00

UNDER 15 ECC: SCONFITTA A BERGAMO, SI GUARDA AL DERBY

COMARK BERGAMO - ROBUR ET FIDES VARESE 73-62

BERGAMO: Nani 5, Battaioni, Ubiali 6 , Sirtori 8 , Bassi 15 , Veronesi 4 , Savoldelli 7 , Turelli 2 , Fumagalli 8 , Norbis 13 , Boccafurni 5.

VARESE: Vanoni 5, Tonani 11, Settimo 6, Ferretti, Pol 4, Porrini 13, Papadopulos 6, Margarini, Moalli 15, Fornasa, Badalotti, Beri.

Sconfitta del gruppo under 15 eccellenza in quel di Bergamo, dopo una partita giocata discretamente che lascia però qualche rammarico. La seconda forza del girone, imbattuta in casa, parte bene e sembra dettare facilmente la sua legge (8 a 2 al 3'), ma la reazione robur non si fa attendere con Tonani e Porrini che escono dalla panchina, scuotono dal torpore i compagni e con 6 punti a testa agganciano e staccano al primo parziale(10 a 13 al 10').Il ritmo non è altissimo, Bergamo trova due triple di Boccafurni e Nani mentre la robur guidata da un buon Moalli tiene il naso avanti (28 a 31 al 20') grazie ai liberi di Tonani (6 su 7) e Porrini(6 su 8). Il terzo quarto si apre con un "Bassi show". Due liberi e tre triple in fila del talento orobico lanciano avanti Bergamo ma Papadopoulos fino a qui letargico trova due canestri incredibili e sigla i suoi 6 punti della gara tutti in fila portando i suoi ancora sul 50 pari al 30'.L'ultima frazione però viene subito segnata da Savoldelli che gravato di 4 falli e sornione durante la gara piazza come suo unico canestro dal campo una tripla pesantissima e dispensa tre assist per Norbis che realizza 8 dei suoi 15 punti nnel finale. Questa volta è l'allungo decisivo e la robur torna a casa con un referto giallo ma tanta voglia di derby. Venerdì 20 al Palawhirpool..

UNDER 13 PROV: SCONFITTA CON ONORE CONTRO VALCERESIO

PALL. VALCERESIO - ROBUR  ET FIDES VARESE 54-43

VARESE: Braga 7,Pappalettera 12,Vittori 2,Ceriani,Beccaria,Penzo 2,Bordone 2,Labagnara 2,Macrina 6,Sallemi 6,Maresca 4,De Vito.

VALCERESIO: Minotto,Giglio 8,Scardovi 13,Scodro 2,Spinosi 4,Sassi 6,Meani 6,Giaretta 2,Peroni 9,Restelli,Folador 2,Covino 2.

Referto giallo nella prima gara del 2012 per i piccoli under 13 provinciali in trasferta ad Arcisate,ma molta soddisfazione per una gara persa solo l'ultimo quarto quando all'andata era terminata sul meno 40!
I roburini approcciano bene la gara e pur con molti errori in fase conclusiva costruiscono buone cose e si muovono bene sul campo.Il primo quarto si chiude sul 15 a 12 per i padroni di casa mentre al riposo lungo si va sul 27 a 22. Al rientro dagli spogliatoi i ragazzi di Cattalani hanno anche la forza di sorpassare sul 31 a 29 al 25' ma un momento di confusione li ricaccia indietro all'ultimo parziale(41 a 37 al 30').L'ultimo quarto manca un pò di lucidità per fare il colpaccio ma le note positive sono parecchie.

13 gennaio 2012

UNDER 19 ECC: IL CAMPUS PERDE DUE PUNTI FONDAMENTALI A CASALE M.

BANCA PIEMONTE CASALE M. - ELMEC CAMPUS VARESE 71-61 (15-17, 31-33, 54-43, 71-61)

CASALE M.:Montarolo 9, Diprampero 6, Giovara 9, Stroz 18, Francione 21, Negro 2, Mecca 2, Ottone 4, Vigliaturo, Ruoru.

VARESE: Rulli 9, Gaspari, Bessi, Riccio, Nalesso 6, Muraca 2, Bellotti 3, Valeri 2, Carazzon 4, Balanzoni 8, Sabbadini 14.

Con due sconfitte nel giro di quattro giorni (lunedì 09/01 ARMANI JEANS MILANO - CAMPUS VARESE 52-35) i ragazzi del campus si complicano la vita e la classifica, rimangono tuttavia aggrappati al terzetto in testa: BIELLA 24, BERGAMO 16, MILANO 16, CAMPUS VARESE 14.
Sarà fondamentale nei prossimi turni non perdere ulteriori punti e cercare di raggiungere il miglior piazzamento in vista delle qualificazioni per le finali nazionali a Udine.

10 gennaio 2012

DNB: LA ROBUR CAMBIA TIMONIERE, PAOLO PIAZZA E' IL NUOVO ALLENATORE DELL'ABC COELSANUS

La Robur et Fides affida a Paolo Piazza la panchina della prima squadra.
Il coach brianzolo, artefice della recente doppia promozione di Piacenza dalla DNC alla DNA e attuale Direttore Tecnico dell'Aurora Desio, è chiamato al difficile compito di "raddrizzare" la classifica dell'ABC dopo che la preoccupante striscia negativa di 8 sconfitte ha catapultato la squadra nella zona "a rischio".
Oggi alle ore 18.30 al Campus Paolo condurrà il primo allenamento.
La Società, dopo la sofferta decisione, ringrazia Fabrizio Garbosi, per quanto fatto in questi anni con grande passione e capacità per favorire la crescita della Pallacanestro Robur et Fides.
La Robur et Fides, dopo la risoluzione consensuale del rapporto con Garbosi, tiene a sottolineare che il coach rientrerà nei quadri tecnici societari con mansioni inerenti al settore giovanile.

U14: COELSANUS CAMPUS CHIUDE AL QUINTO POSTO IL TORNEO DI ERBA


Dopo aver affrontato un girone di ferro con squadre del calibro di Omegna e Bollate il Campus incontra in Gara3 Basket Lecco, squadra che fa di atleti come Colombo, Bianchi (185 cm) e Crenenna (190 cm) il suo punto di forza.
La partita si fa avvincente e sempre sul filo del punto a punto, lo denota il fatto che al primo quarto il punteggio recita 12 a 14 pro Lecco. I ragazzi della Coelsanus non giocano certo la loro miglior partita ma stanno in gara con un Pozzi ispirato (21 punti) e con un azione di Bordone che si beve la difesa e realizza un comodo canestro che fa esplodere di gioia tutto il pubblico presente. All’intervallo il punteggio recita 30 a 32 con Crespi limitato dai falli e costretto a parecchi minuti in panchina che lo contengono al raggiungimento del sogno di vincere la classifica marcatori (5 classificato).
La ripresa è tutta di marca roburina che piazza un 19 a 6 di parziale che tiene al sicuro il punteggio grazie ai rimbalzi di Micalizzi (per nulla intimorito dagli oltre 15 cm di differenza con gli avversari) e i punti di Cavallini (15). Nell’ultimo periodo i lacuali si rifanno sotto grazie a delle amnesie difensive dei varesini e il finale si fa sul filo del rasoio. Sono Pozzi e Crespi con un 4/4 ai liberi a portare alla vittoria il team di roburino.
Coach Tavian soddisfatto dell’andamento del torneo si auspica di recuperare gli infortunati Bologna, Castelli e Zavattoni per il match di domenica 15 contro Cardano.

DNB E DNC: DOMENICA DA DIMENTICARE PER ABC COELSANUS E ELMEC


Brutto weekend per le nostre prime squadre costrette a cedere in trasferta contro due dirette rivali per la salvezza.
La Robur et Fides cade a Montecatini dopo una partita giocata con buoni spunti offensivi (bene Nobile e Matteucci) ma sempre condotta dai padroni di casa che non trovano ostacoli contro la difesa roburina.  

Il Campus non bissa il successo della gara di andata e cede il passo a Bernareggio pur mantenendo la differenza canestri (70-55 al Campus).
In vista delle prossime importanti partite coach Malavasi attende buone news dall'infermeria per l'imminente rientro dei "senatori" Gandolfi e Bernasconi.



S.C. 1949 MONTECATINI TERME-ABC COELSANUS R.F. VARESE 95-86 (23-17, 22-23, 26-21, 24-25)

BERNAREGGIO-ELMEC CAMPUS VARESE 68-59 (18-15, 19-9, 17-15, 14-20)

UNDER 13 ELITE: L'ABC SCIVOLA A COSTA MASNAGA

Arriva la seconda sconfitta stagionale per gli Under 13 di Giovanni Todisco che sfoderano una prestazione sottotono contro i pari età di Costa Masnaga.

Il match inizia con i giovani varesini ancora "rintontiti" dalle quasi due ore di viaggio in pulmino verso il paesino lecchese e il gioco ne risente anche se il primo parziale si chiude sul 14 a 13 pro Robur con Bellotti già a quota due falli. È nel secondo periodo che Costa prende un cospicuo vantaggio, complice la poca difesa degli ospiti che concedono canestri facili sia da vicino che da lontano (5 le triple segnate su 8 tentativi).
La Robur chiude all’intervallo sotto di 8 e il rientro dagli spogliatoi non cambia l’andamento della partita e il parziale si fa pesante con i varesini sotto di ben 18 lunghezze, in evidente difficoltà contro la dfesa di casa al limite del regolamento. È il quarto periodo l’unico giocato in maniera positiva da Turolla & C. che, grazie ad una reazione di orgoglio, esprimono un’ottima difesa (32 palle recuperate contro le 24 perse) rimontando lo svantaggio e chiudendo la partita sul 57-66.
Partite del genere servono a far capire ai giovani atleti che bisogna lavorare ancora più duramente in palestra e che non si smette mai di migliorare, quindi ora rimbocchiamoci le maniche e iniziamo a sudare più di prima per raggiungere un grado di capacità tecnica personale e di squadra superiore agli avversari.

07 gennaio 2012

DNC: CAMPUS, VITTORIA FONDAMENTALE IN CHIAVE SALVEZZA

ELMEC CAMPUS VARESE - CIF ITALIA BERGAMO 62 -53 (16-14, 20-17, 15-11, 11-11)

CAMPUS: Balanzoni 16, Sabbadini 11, Bellotti 16, Rulli 6, Somaschini, Nalesso 5, Corazzon 4, Bisognin 4, Riccio, Muraca.

Bellotti: "Abbiamo faticato, ma siamo stati bravi a restare sempre lucidi"
Splendida partita per i ragazzi del Campus, che nonostante l'assenza dei due pilastri Gandolfi e Bernasconi, quasi pronti per il rientro, sfruttano il fattore campo per vincere un fondamentale scontro salvezza contro i bergamaschi della Clf Italia, e chiudono il girone d'andata lasciando a contendersi la coda del gruppo B proprio ai bergamaschi, in compagnia dei ragazzi della NBB Brescia.
Un match equilibrato, che vede i biancoblu avanti fin dalle prime battute, grazie ad un ispiratissimo Jacopo Balanzoni (16 punti, 12 rimbalzi e 23 di valutazione) che, rientrato dall'infortunio, si autoproclama padrone dell'area nel giro di pochi minuti, con una serie di canestri e rimbalzi da applausi, condivisi con l'amico Sabbadini (11+12+20 ai quali vanno aggiunte 5 palle recuperate); applausi anche per il solito Bellotti (16+6+19 e 5 palle recuperate) che in mancanza di Gandolfi è costretto a dar fondo alle energie recuperate in queste due settimane, per condurre la squadra fuori dall'ultimo posto, ma da sottolineare è la grinta messa in campo da tutti, che giocando in modo pulito e con grande intensità, hanno saputo aumentare poco alla volta il vantaggio fino al 62-53 finale.
"Una partita dura - racconta Luca Bellotti - che volevamo vincere a tutti i costi, perché ci ha permesso un passo avanti in classifica e un importante 1-0 negli eventuali scontri diretti per la salvezza. Abbiamo faticato, ma siamo stati bravi a mantenere la lucidità per tutti e quattro i periodi, senza mai mollare in difesa e continuando a spingere in attacco. Una splendida vittoria, siamo veramente contenti, e la dedichiamo a Ben, sperando di rivederlo presto qui al Campus". 
Non ci sarà però tempo per festeggiare, perché domenica a Bernareggio i ragazzi di Malavasi inizieranno il girone di ritorno con un'altra partita alla loro portata; come dimenticare l'esordio vincente di questa stagione dei varesini, che in Via Pirandello hanno battuto i brianzoli con un netto 70-55?  La vittoria contro Bergamo unita alla consapevolezza di poter affrontare una partita alla pari con gli avversari ha caricato i giovani talenti biancoblu: "Siamo carichi - continua Bellotti - e domenica a Bernareggio faremo di tutto per continuare questa striscia positiva, è una partita che possiamo vincere e ce la giocheremo fino alla fine".

Alessandra Conti