27 dicembre 2012

DNB: SABATO ALLE 21:00 AL CAMPUS L'ABC COELSANUS ATTENDE VILLAFRANCA

Filippo Rovera
Dopo uno splendido Natale coinciso col sacco di Corno di Rosazzo per 70-80, l’ABC Coelsanus Varese vuole gustarsi anche un ottimo cenone di capodanno chiudendo in bellezza l’ultimo appuntamento casalingo del 2012 contro la Tosoni Villafranca. Ormai, non vi sono quasi più parole per celebrare quanto stanno facendo in campo i ragazzi di coach Piazza. Il secondo posto a due soli punti dalla corazzata Legnano spiega molto bene il valore di questo campionato per i colori gialloblù. Difficile trovare un’icona per questa Robur frutto della voglia di tutti gli effettivi a disposizione di Piazza, ma è piacevole sottolineare, oggi, la stagione di Filippo Rovera (in foto). 38′ in campo contro Corno e tanta grinta in difesa che spesso è stata il volano per la vittoria come in Friuli e, ad esempio, contro Monticelli togliendo dalla gara Rombaldoni. Da incursore di razza a specialista difensivo: questa la trasformazione di Filippo prezioso quanto il probabile rientro del fratello Martino reduce da uno stop di un mese per guai fisici al ginocchio più un problema muscolare all’inguine e prossimo al rientro già con Villafranca. Aggiunta importante per ridare fiato e rotazioni ad una squadra spesso corta in questo 2012, ma sempre vincente. Guardando gli avversari, Villafranca è squadra per certi versi simile all’Abc dato che manca di veri e propri lunghi col solo Dalfini (9,6 punti e 8,5 rimbalzi) che arriva ai 2 metri. Terreno ideale di caccia per Matteucci, ma anche Mariani sarà chiamato a dare un contributo importante vista la prevalente trazione anteriore dei veneti. Infatti, è sul perimetro che Villafranca ha costruito i suoi sei successi: Mori, Panni (top scorer veneto con 13,9 punti e infallibile dalla lunetta, 95%) e l’ex Legnano Quartieri forniscono una discreta dose di talento e capacità di costruirsi i tiri cui l’Abc dovrà porre un freno per tagliare l’ultimo traguardo dell’anno a braccia alzate. Attenzione anche a livello difensivo dove l’Abc riesce a recuperare più palloni dei veneti , 16 contro 10: possessi che potranno essere decisivi al fine del risultato finale. L’appuntamento per tutti i tifosi è per sabato 29 alle 21 al Campus.

Matteo Gallo

UNDER 14 ECCELLENZA: LA ROBUR CHIUDE COL BOTTO IL 2012

Settima vittoria consecutiva per l'Under 14 Eccellenza
ROBUR ET FIDES - NBB BRESCIA 110 - 62 (28-17; 61-34; 84-54)

Robur et Fides: Fiamberti 2, Turolla 13, Masotti 14, Cagnone 0, Cantoreggi 3, Bellotti 2, Daverio 0, Mottini 36, Stoppazzola 8, Corti 2, Borsani 17, Cadario 14

La formazione U 14 Eccellenza Robur chiude l'anno solare con una vittoria, la settima consecutiva, a spese della NBB Brescia, che annovera tra le sue fila il promettentissimo Brunelli, autore di 17 punti ed inserito tra i 12 lombardi che parteciperanno al Trofeo delle Regioni. La partita resta in equilibrio nei primi 5'-6', poi i ritmi si alzano vertiginosamente ed i roburini non lasciano scampo agli ospiti. Ben 5 gli atleti biancoblù in doppia cifra con Mottini ispirato (36 punti con 11/19 da 2, 3/5 da 3, 5/5 ai t.l. e 6 palle recuperate), seguito da Borsani(17 con 10 rimbalzi), Masotti(14 con 2/2 da 3), Cadario (14 con 4/6 da 2, 6/8 ai t.l. e 5 rimbalzi) e Turolla(13 con 5/10 al tiro e 3/3 ai t.l.). Ma un ottimo contributo è stato dato da tutti i componenti, che hanno dimostrato abnegazione in tutte le fasi di gioco. Da segnalare le ottime percentuali di squadra nel tiro da 2 ( 50% con 35/70), nel tiro da 3 (60% con 6/10) e nei tiri liberi (85,2% con 23/27). Inoltre sono stati ben 42 i rimbalzi totali, e 28 le palle recuperate. La squadra di coach Todisco è sicuramente cresciuta negli ultimi due mesi e cercherà di crescere ulteriormente nel prosieguo del campionato. Il miglioramento individuale resta comunque l'obiettivo principale di questa annata sportiva. Se poi anche i risultati dovessero essere positivi, questi saranno sicuramente ben accetti. Ed ora, qualche giorno di meritato riposo per le festività natalizie, prima di riprendere col solito entusiasmo una serie di allenamenti in vista della 13^ giornata di andata che prevede, sabato 12 gennaio, la difficile trasferta in quel di Desio. L'incontro è previsto per le ore 16.30. Tanti Auguri a tutti di un Sereno S.Natale e di un 2013 ricco di soddisfazioni!

UNDER 15 PROVINCIALE: LA COELSANUS VINCE E FESTEGGIA IL NATALE

PHOENIX CANTELLO 23-104 COELSANUS CAMPUS (2-35; 4-24; 8-16; 9-29)

Tabellini: Castelli 4 (2/5 T2, 0/4 T3,0/2 TL, 6 PR 2 AS in 28’), Fanchini 5 (0/3 T2, 1/4 T3, 4 PR, 3 FS in 26’), Bordone 6  ( 3/5 T2, 0/2 T3, 4 PR in 27’), Susana 12 ( 3/7 T2, 2/6 T3, 0/5 TL, 5 PR, 3 FS , 4 SD in 19’), Piotto 13 ( 2/2 T2, 3/4 T3, 4 PR in 7’), Conti 3 ( 1/1 T3, 2 RD in 5’), Palomba 3 ( 0/1 T2, 1/2 T3, 4 PR in 5’), Berlusconi  7 (1/5 T2, 1/3 T3, 2/4 TL, 1 PR in 26’), Pedrocchi 9 ( 3/8 T2, 1/4 T3, 2 AS in 22’), Micalizzi 11 ( 5/6 T2, 0/1 T3, 1/2 TL, 1 AS,3 RD in 5’), Crugnola 8 ( 4/6 T2, 0/1TL 3 PR, 3 RA in 8’), Bonnel 23 (11/14 T2, 0/2 T3, 1/6 TL, 10 PR,6 RA in 22’)

Statistiche: 34/61 T2; 10/32 T3; 6/24 TL, FC 21, FS 17, RD 16, RA 17, PP 27, PR 40, AS 9, SD 5, SS 1)

Partita senza storia per i ragazzi di Tavian che chiudono già nel primo quarto la pratica Cantello grazie a una partenza a razzo che frutta rapidi contropiedi che consentono al Campus di prendere definitivamente il largo.
Il match si chiude con un netto divario e sotto l'albero di Natale i '98 mettono anche questi due punti!

UNDER 13 ELITE: SCONFITTA ESTERNA CONTRO PALL. CANTU’

PALL. CANTU’ – COELSANUS VARESE 91 – 41  ( 31-12 ; 24-11 ; 12-12 ; 24-6 )

Robur : Lozza 3 ; Barbiero 1 ; Lombardini 5 ; Dosi 2 ; Paparatto ; Bonvini ; Ercoli 1 ; Biotti 8 ; Cortese 4 ; Carrara , Andrini 15 , Carluccio 2 

Non riesce a chiudere il 2012 con una vittoria  la squadra U13 elite allenata da Coach Fornaroli che perde il derby a Cantù nell’ultimo turno di campionato prima della sosta Natalizia.
Divario esagerato quello che si legge sul tabellone dell’impianto di Cucciago al termine dei 40 minuti di gioco che non rispecchia per nulla la buona prestazione sfoderata da Lozza e compagni durante tutto il match.
La robur paga, per tutta la gara, la fisicità dei padroni di casa che costruiscono la loro vittoria a rimbalzo offensivo ( davvero troppi i rimbalzi lasciati ai Canturini) e grazie al talento del trio Ballabio-Mangeruca-Viaresano. Nonostante ciò, la “Coelsanus”, è brava a rimanere unita ed a sfoggiare una gara tutta grinta e sostanza che permette loro di mantenere un divario di 30 punti per tutto l’incontro per poi crollare solo nei 2minuti finali lasciando campo aperto alla squadra bianco/blu che aumenta il vantaggio fino ad un + 50 davvero troppo esagerato. Sconfitta questa che non deve né lasciare strascichi nè demoralizzare i ragazzi perché mai come in questa partita si è vista l’unita e la voglia di squadra di provare a lottare fino alla fine su ogni pallone. La pausa natalizia cade ad hoc per i ragazzi roburini  che così potranno ricaricare le pile e tornare a giocare sul parquet amico del Campus il 13 Gennaio vs Legnano, consapevoli della fiducia acquisita dalle ultime buone prestazioni ma che allo stesso tempo deve far capire loro quanto sia  importante il lavoro quotidiano che stanno svolgendo da inizio Settembre.
Prossimo  Appuntamento: Domenica 13 Gennaio 2013, presso il Centro Sportivo Campus - Via Pirandello 31,  vs Aba Legnano alle ore 11.00

23 dicembre 2012

DNB: GRANDE DIFESA ED ENERGIA, L'ABC COELSANUS ESPUGNA CORNO DI ROSAZZO

Maurizio Realini, 23 pts
CORNO DI ROSAZZO - ABC COELSANUS VARESE 70-79 (21-27, 48-40, 57-61)

Corno di Rosazzo: Avanzo 4 (2/2), Zambon 10 (4/4), Pigato 12 (2/5, 1/4), Nanut 16 (0/3, 3/6), Ferrari 16 (5/7); Vidani 6 (0/1, 1/4), Miniussi (0/2, 0/1), Tonetti 6 (1/5, 1/2), Fumolo ne, Lacurre ne. All. Zuppi.

Robur et Fides: Santambrogio 15 (5/5, 1/2), Rovera F. 12 (2/4, 2/3), Matteucci 19 (2/6, 4/6), Realini 23 (1/1, 5/11), Lombardi 4 (2/5, 0/1), Mariani 4 (1/5, 0/3), Tacchini (0/1), Lenotti 2 (1/1, Somaschini ne, Frasson ne. All. Piazza.

Si può vincere in trasferta perdendo 20 palloni e concedendo agli avversari 9 rimbalzi in più? Certo che si può se sotto la maglia batte forte il cuore grintoso e operaio della strepitosa Abc di quest’anno. I gialloblù sfruttano alla perfezione l’ottima serata al tiro (12/26 fondamentale dall’arco) e fanno pagare a caro prezzo a Corno i troppi errori ai liberi (24/38 finale) che vanificano i problemi di falli dei varesini che praticamente giocano in sei (solo 12′ complessivi per Lenotti e Tacchini) e, alla lunga, mandano in tilt gli ingranaggi della Calligaris che chiuderà con 25 palle perse.
L’Abc Coelsanus Varese festeggia il Natale vincendo con merito sul campo friulano di Corno di Rosazzo per 79-70 al termine di una gara in cui gli uomini di coach Piazza hanno accusato un unico passaggio a vuoto nel corso del secondo quarto. Infatti, dopo aver chiuso avanti il primo periodo grazie al solito Matteucci, autore di 9 punti nel quarto con due triple, alla fine per lui anche 7 falli subiti ed altrettante palle recuperate, la Robur concede ben 27 punti arrivando a perdere ben 12 palloni nel corso dei primi due periodi. Un Lenotti limitato dai falli, soli 8′ in campo per lui, segna nel parziale che Nanut e Ferrari, migliore dei suoi con 10 rimbalzi e 7 falli subiti, contribuiscono a costruire di 12-2 che cambia volto alla gara: Corno avanti 38-34 al 17′. La mancanza di idee sembra non finire e per due volte Pigato sigla il +8 prima della pausa lunga. Tonetti sigla il +10 per la Calligaris in avvio di terzo quarto e quando le cose sembrano mettersi male l’Abc tira fuori gli artigli e una precisione millimetrica dall’arco. Quattro dardi in fila dai 6,75, uno di un concreto Rovera e tre di uno scatenato Realini (6/8 ai liberi e 5 recuperi) valgono il contro sorpasso sul 53-55 del 27′. La Robur ha ritrovato sicurezza e fiducia e Santambrogio allunga con 4 punti in fila: 57-63 al 31′. Corno sembra alle corde, ma reagisce con un parziale di 8-0 che vale il 65-63 del 35′. La tensione si taglia col coltello e qui esce la Robur. 1-12 di parziale con Matteucci che spacca la gara dall’arco e Realini che la congela dalla lunetta: sul 66-75 del 38′ i giochi sono fatti e la Robur si conferma secondo forza del campionato riprendendosi dallo scivolone di Piacenza.

Matteo Gallo

21 dicembre 2012

DNB: ABC COELSANUS, LUNGA TRASFERTA A CORNO DI ROSAZZO

Non si ferma nemmeno sotto Natale la DNB che non salterà nemmeno una domenica giocando sia il 22 che il 29 dicembre. Forse non il migliore dei calendari per un’ABC Coelsanus che accusa un po’ di fatica dopo mesi in emergenza e che nello scorso turno ha segnato il passo disputando una brutta partita in quel di Piacenza contro il fanalino di coda. Il 73-58 finale la dice lunga sulla bassa qualità delle esecuzioni offensive degli uomini di coach Piazza che hanno disputato, forse, la peggior prova stagionale. Nonostante ciò, la Robur resiste al secondo posto della classifica a quota 16 in coabitazione con Tortona, Marostica e Sangiorgese a quattro punti dalla lanciata Legnano.
Come dicevamo, il campionato non si ferma e alla Robur si presenta subito l’occasione di riscatto viaggiando sul campo di Corno di Rosazzo. Forse l’aspetto più difficile di questa trasferta è… la trasferta stessa. Tanti chilometri da macinare si faranno sentire nelle gambe dei gialloblù che dovranno essere bravi a scrollarsi di dosso in fretta le tossine del viaggio e concentrarsi su una Corno che viaggia a metà classifica, ma è ampiamente sotto il par, per dirla in termini golfistici. La formazione di coach Zuppi vantava ben altri pronostici ad inizio stagione che non un modesto 50% di vittorie dopo dodici giornate e anche i nomi dell’organico friulano sono da primi posti della classifica. Attenzione all’ala Ferrari, prodotto delle giovanili di Udine, pericoloso in area, ma con poco tiro da fuori; al play Tonetti, al fisicato pivot Zambon, con trascorsi importanti al piano di sopra in Dna, e alla mano rovente del goriziano classe ’90 Vidani: 49% da 3. 
Una vittoria serve per dimenticare in fretta Piacenza e cercare di chiudere l’anno col sorriso che questa ABC Coelsanus merita a spada tratta.

Matteo Gallo

UNDER 13 PROVINCIALE: ULTIMO REFERTO ROSA DEL 2012

ROBUR ET FIDES VARESE - BASKET 2000 PONTE TRESA 96-28

ROBUR: Zanasca 9, Conti 11, Tonani 10, Torrente 16, Bessi 8, Somaschini 12, Nicolini 2, Sartori 9, Biganzoli 7, Schieppati 4, Trentini 6, Calcagni 2.

Buona prestazione dei giovani 2001 nell'inedita gara infrasettimanale tra le mura amiche della Robur. Partenza sprint come di consuetudine per i biancoblu, cambiando per l'ennesima volta il quintetto di partenza il risultato non cambia, 35-7 alla fine della prima frazione e partita già ampiamente chiusa. Pur senza Civelli e capitan Crespi fermati dall'influenza e con Campanale ancora fermo ai box per un lieve infortunio, tutta la squadra risponde in modo positivo mandando a segno tutti gli iscritti a referto confermando quanto di buono si era visto nelle precedenti uscite. Da segnalare i miglioramenti di forma di Torrente, la prova di sostanza di 'playmaker' Tonani, l'impegno e la costante voglia di migliorarsi di Calcagni e infine la notevole prova balistica di squadra dall'arco dei tre punti (4\4 per un ispirato Somaschini, 1\1 Zanasca, 1\2 Conti, 1\3 Sartori). Complimenti anche a Ponte Tresa che ha mostrato visibili miglioramenti rispetto alla gara di andata.
Si conclude dunque un 2012 da incorniciare (14 luglio a parte!!) per questo gruppo, l'obiettivo per il 2013 è quello di continuare a migliorare senza mai accontentarsi, lavorando sempre con il massimo impegno.

Tutta la squadra 2001, con gli allenatori Pino e Cristiano, augura a tutti buone buone feste e vi da appuntamento a Gennaio.

20 dicembre 2012

UNDER 14 ECCELLENZA : LA ROBUR FA 6/6 NEL RECUPERO DELLA 10^ GIORNATA

Riccardo Cagnone
ROBUR ET FIDES VARESE - PALL. LISSONE 77 - 63 (19-14; 37-26; 60-43)

Robur et Fides: Fiamberti 3, Paloschi n.e., Turolla 16, Masotti 5, Cagnone 2, Daverio 0, Mottini 6, Stoppazzola 8, Corti 2, Borsani 11, Cadario 24.

Nel recupero della 10^ giornata di andata, la Robur conquista la sesta vittoria consecutiva a spese del fanalino di coda Lissone. I ragazzi di coach Todisco, dopo la vittoriosa trasferta in quel di Costamasnaga, non hanno certamente offerto una prova superlativa, anche se bisogna annotare le assenze forzate di Bellotti e Cantoreggi, nonchè le precarie condizioni di alcuni altri elementi. Così si è assistiti ad una partita con molti errori con relative difficoltà ad acquisire margini importanti. Il primo quarto si è giocato così punto a punto e chiuso in vantaggio grazie alle giocate del duo Cadario(24 punti, 9 rimbalzi e 4 p.r.) - Turolla(16 punti e 6 rimbalzi ). Poco meglio nel secondo quarto, mentre nel terzo parziale i ritmi sono diventati leggermente più consoni al tipo di gioco che di solito praticano i roburini. Così al 30' si è giunti sul 60-43, con ampie rotazioni, che hanno visto anche il giovane Daverio (2000) calcare il parquet per un tempo di 8'. Nell'ultimo quarto, col punteggio già delineato, non ci sono stati sussulti particolari, con capitan Cagnone (15' e 2 punti) a dettare i ritmi di gioco. Ed ora, sperando che la sindrome influenzale non si allarghi a dismisura, si cercherà di sfruttare l'ultimo incontro pre-natalizio, in programma a Varese domenica 23 alle ore 11.00 contro NBB Brescia, per chiudere positivamente l'anno solare.

17 dicembre 2012

DNB: SCONFITTA DELL'ABC COELSANUS SUL CAMPO DI PIACENZA

BAKERY PIACENZA - ABC COELSANUS ROBUR ET FIDES 73-58 (17-16, 33-28, 60-34)

Piacenza: Bonaiuti 12 (3/9, 1/3), Garofalo G. 8 (0/5, 2/5), Paleari 20 (8/12), Garofalo A. 11 (4/10, 1/2), Bedetti 11 (4/5, 1/1); Frizon 5 (1/2, 1/2), Medizza 2 (1/1), Giudici 3 (1/2 da 3), Gennari 1 (0/2), Villani. All. Coppetta.

Abc Coelsanus: Santambrogio 10 (3/5, 1/7), Rovera F. 10 (2/4, 2/2), Matteucci 12 (2/3, 1/1), Realini 5 (0/3, 1/5), Lombardi 3 (0/3, 0/1), Mariani 7 (2/4, 1/1), Tacchini 8 (2/3, 0/1), Lenotti 3 (1/1, 0/1), Somaschini, Rovera M.. All. Piazza.

Paga a caro prezzo un terzo quarto a luci spente l’ABC Colesanus Varese che scivola, così, sul campo della cenerentola Piacenza che coglie il secondo successo in campionato vincendo 73-58. La gara vive di un equilibrio assoluto per i primi 15′ con le due formazioni che si rincorrono prima che i padroni di casa abbozzino il tentativo di fuga scappando sul 30-22 del 17′ con un canestro ravvicinato di Bedetti. La Robur ricuce con una tripla allo scadere di un positivo Filippo Rovera, ma limitato dai falli, sul 33-28. Da lì in poi, però, Piacenza costruisce il successo coi muscoli di Paleari (14 rimbalzi e 7 falli subiti) che segna da sotto mentre i suoi compagni, a turno, puniscono la difesa gialloblù dall’arco. Nasce così un quarto devastante in cui l’ABC segna col contagocce senza subire un vero e proprio break, ma uscendo lentamente dalla gara. Senza un protagonista e con Matteucci molto ben limitato dalla difesa piacentina che gli concede solo 4 tiri dal campo limitando i rifornimenti per il fulcro del gioco roburino e con un Realini che tira col 13% da campo emergono tutte le difficoltà di una Robur che ha bisogno del sistema squadra per rendere al meglio. A nulla vale la reazione del quarto periodo in cui l’ABC Coelsanus recupera dal -26 del 30′ con un parziale di 0-15 che vede protagonista Filippo Rovera e Tacchini, ma senza poter realmente impensierire Piacenza.

Matteo Gallo

UNDER 14 ECCELLENZA: SFATATO IL TABU' COSTAMASNAGA, LA ROBUR ALLA 5^ VITTORIA CONSECUTIVA

Cadario, 23pts
BASKET COSTA - ROBUR ET FIDES 66 - 67 (14-18; 28-41; 47-55)

Robur et Fides: Fiamberti 0, Turolla 8, Masotti 2, Cagnone 0, Cantoreggi 0, Bellotti 0, Daverio 0, Mottini 10, Stoppazzola 4, Corti 5, Borsani 15, Cadario 23.

La Robur allunga la sua striscia vincente sul difficile campo di Costamasnaga, da sempre vera e propria bestia nera dei giovani biancoblù. In un finale palpitante, concluso con un tiro libero vincente di Cadario ad 1''34 dal termine, i ragazzi di coach Todisco escono meritatamente vittoriosi, avendo comandato l'incontro praticamente dall'inizio alla fine, nonostante la rabbiosa rimonta dei padroni di casa negli ultimi 3', che li ha portati dal 57-64 al 64 pari, giocandosi tutto in volata. Nei primi due quarti i roburini giocano il loro basket migliore, saltando il pressing con raddoppi  degli avversari con efficaci passaggi e correndo in contropiede. Così, dopo il 18-14 esterno del 10', nel secondo parziale Borsani and company allungano con decisione, portandosi sul più 13 dell'intervallo(41-28). 
I ragazzi di coach Pirola rientrano però dagli spogliatoi decisamente agguerriti e provano a riaprire l'incontro in tutti i modi. I continui raddoppi su Cadario(alla fine 23 punti con 8/15 al tiro comprese due triple, 5/7 ai tiri liberi, 6 assist e ben 14 rimbalzi difensivi, nonostante le 9 palle perse), fanno perdere fluidità al gioco ospite, ma alcune buone giocate di Borsani(15 punti, 9 rimbalzi e 5 palle recuperate) e di un Mottini a sprazzi, permettono ai roburini di tenere botta e chiudere sul più 8 il terzo quarto(55-47). Nell'ultima frazione non cambia granchè fino all'epilogo, amaro per i padroni di casa che, trascinati dal solito Tremolada M.(20 punti per lui) e da un ispirato Saccardi(18), hanno provato a riaccendere la fiamma della speranza, spenta però con freddezza da Cadario ad un soffio dal termine. Grande soddisfazione al terrmine per capitan Cagnone e soci, che hanno dimostrato di saper soffrire fino all'ultimo pur di conquistare i due punti. Ma ora è già tempo di concentrarsi sulle due gare che attendono i biancoblù in settimana. Mercoledì 19 alle ore 19.00 si giocherà a Varese il recupero della 10^ giornata di andata contro Lissone, mentre domenica mattina sempre presso il Centro Sportivo Campus di Via Pirandello, si disputerà la 12^ giornata, ultima pre-natalizia, contro la NBB Brescia. La speranza è  che si possa ulteriormente allungare il ciclo vincente dei giovani roburini.

UNDER 15 PROVINCIALE: SETTIMO SIGILLO ROSA PER IL CAMPUS

Berlusconi all'esordio
COELSANUS CAMPUS VARESE - PONTE TRESA 62-39

Tabellini: Pozzi 5 (2/5 T2, 1/2 TL; 1 AS in 10’), Castelli (0/5T2, 0/2 TL 2 PR in 24’), Fanchini (0/4 T2,0/2 T3, 3 PR, 1 AS in 23’) Bordone 2(1/5 T2, 1 SD in 20’), Susana 6 (3/10 T2,0/1 T3, 5 RD in 22’), Berlusconi 1 (0/6 T2,0/2 T3, 1/2 TL, 3 PR, 3 RA in 28’)Bologna 16 (8/10 T2, 3 PR in 9’) Zavattoni 10 (5/7 T2, 0/4 TL, 10 Rimb in 15’), Cavallini 12 (5/8 T2, 0/1 T3, 2/4 TL 4 PR in 11’), Pedrocchi (0/3 T2, 0/1 T3, 1 PR in 15’) Micalizzi 4( 2/5 T2, 0/2 TL 6 PR, 9 PP in 10’) Bonnel 6(3/7 T2,0/2 T3, 4RD in 18’)

Statistiche: 29/75 T2; 0/8 T3; 4/16 TL; 9 FF; 15 FS; 21 RD; 16 RA; 33 PP; 32 PR; 7 AS; 5 SD;0 SS

Pur non giocando un’ottima partita la Coelsanus di Tavian vince contro i pari età di Ponte Tresa  per 62 a 39.Il match si mette subito in favore dei padroni di casa che prendono subito un piccolo vantaggio grazie all’asse Pozzi-Bologna, le iniziative di Cavallini e i rimbalzi di Micalizzi. Dopo pochi minuti iniziano le rotazioni per dar ampio spazio a tutti i giocatori presenti.
All’interno del primo quarto da sottolineare il buon impatto del neo esordiente Piergiorgio Berlusconi che gioca la bellezza di 28 minuti realizzando solo 1 tiro libero, ma trovando sempre soluzioni  facili.
Con un quintetto in versione mignon gli ospiti fanno la voce grossa sotto le plance non concretizzando quasi mai le soluzioni su secondi e terzi tiri.Grossa la difficoltà nel trovare canestri per i ragazzi di Tavian, ci prova Fanchini a segnare, ma il ferro sputa la conclusione e il quarto si chiude sul 15-9. Anche il secondo periodo vede la Coelsanus giocare con quintetti atipici con un comunque positivo Bordone che prova varie conclusioni sia da palleggio che da scarichi e un Castelli tenace in difesa che recupera ottimi palloni purtroppo mai concretizzati con dei contropiedi. Susana prova a lottare ma i centimetri e i chili avversari fanno la differenza, a questo punto è il momento di Pedrocchi che prova a dare sostanza e il risultato all’intervallo si chiude sul 31-23. 
Il ritorno in campo dagli spogliatoi vede sempre i ragazzi Coelsanus provare quintetti atipici con Zavattoni ( ottima prestazione la sua) eletto a playmaker  sostituito dopo qualche minuto da Micalizzi che servono buoni palloni per un più che positivo Bonnel che, quando vuole, sa lottare sui palloni vaganti e sa prendere iniziativi personali. L’ultimo quarto vede solo un allungo da parte dello starting five bianco blu che in due minuti portano la squadra sul più trenta facendo chiudere definitivamente il match.

UNDER 13 PROVINCIALE: PRIMO POSTO PER LA ROBUR ALLA FINE DEL GIRONE DI ANDATA

ROBUR ET FIDES VARESE - CANTELLO 81-32

ROBUR: Zanasca 5, Natola 4, Tonani, Torrente 4, Crespi 6, Bessi 10, Somaschini 15, Nicolini 4, Biganzoli 4, Schieppati 10, Civelli 13, Calcagni.

Tra le mura amiche del Campus è sfida prima contro ultima, la Robur per consolidare il primato in classifica, Cantello alla ricerca della prima vittoria stagionale.
Partita mai in discussione con i 2001 targati Coelsanus a farla da padroni, tutti gli effettivi tengono bene il campo trovando facili conclusioni sia da dentro che da fuori dall'area.
Nonostante la relativa difficoltà dell'incontro i ragazzi sono stati bravi a mantenere alta la concentrazione da entrambi i lati del campo, per tutta la durata del match.
Si conclude dunque il girone di andata del campionato under 13 con sei vittorie in altrettante partite, stesso copione anche nel campionato esordienti in attesa dell'importante fase finale.

Prossimo impegno giovedì 20 alla Robur contro Ponte Tresa.

14 dicembre 2012

DNB: ROBUR ET FIDES IN TRASFERTA SABATO SERA A PIACENZA

Marco Santambrogio
Non finisce di stupire l’ABC Coelsanus Varese. La sonora vittoria casalinga nell ultimo turno contro l’ex capolista Marostica la dice lunga su quanto stia diventando importante il campionato dei gialloblu. Il +32 finale fotografa al meglio una gara interpretata dall inizio alla fine con la determinazione, ma anche con la sicurezza tipica di chi è cosciente dei propri mezzi. E fanno scalpore i soli 37 punti concessi ad uno dei migliori attacchi del girone che si presentava a Varese forte di un rotondo 45% dall’arco. Una superiorità mpressionante che rende sempre più affascinante questa Robur operaia proiettata nell’Olimpo dei grandi. Infatti, la classifica parla chiaro: secondo posto in coabitazione con Marostica a quota 16 con la sola Legnano davanti con 18 punti. A 14 inseguono Tortona, Torino e San Giorgio. Un gran bel vedere.
Nell’ottica di crescita, ma anche di conferma, l’ABC Coelsanus sarà impegnata sabato sera alle 21 sul campo del fanalino di coda Piacenza. La Bakery di coach Coppetta ha fin qui raccolto una sola vittoria (alla decima giornata in casa contro Lecco) e langue sul fondo della classifica a 4 punti di distacco da Lecco e Spilimbergo. I numeri dicono che il miglior attacco del girone affronta la penultima difesa e tutti i dati fan in modo che la squadra con la pressione del risultato sia la Robur. Per questo, la sfida di Piacenza (contro l'ex di turno Furlanetto) servirà a verificare un’ulteriore volta le ambizioni e le potenzialità dell’ABC Coelsanus.
“Penso che per valutare questa squadra bisognerebbe stare a contatto con noi tutta la settimana in palestra: ci massacriamo di fatica e poi lo dimostriamo in campo. Tenere Marostica a 25 punti in 30′ non è impresa da poco e voglio vedere quante altre squadre ci riusciranno” afferma il play roburino Santambrogio (foto) al riguardo.
Quello che si nota in voi è la voglia di scarificarsi l’uno per l’altro.
“Secondo me, la cosa lampante è che singolarmente c’è sempre qualcuno più bravo di noi. Collettivamente, invece, come gruppo siamo strepitosi. Di gruppi che non si tirano la croce addosso  dopo una sconfitta e si complimentano l’un l’altro dopo una vittoria non ce ne sono tanti. Dopo Legnano siamo rimasti uniti e si vede che ci carichiamo insieme”.
Il tutto senza mai giocare con la squadra al completo.
“Può capitare nel corso della stagione di avere degli infortuni. Forse, è anche stata parte della nostra forza: ci ha caricato ancora di più a dare il 110% di noi stessi per sopperire alle varie assenze”.
Piacenza ultima in classifica: prova di forza mentale?
“La realtà è che in questo campionato tutti possono vincere o perdere con chiunque. E’ molto livellato e si fa fatica su qualsiasi campo. Sono sicuro, comunque, che disputeremo una grande gara”.

Matteo Gallo

U13 ELITE : VITTORIA INTERNA CONTRO G.S. CASORATESE


COELSANUS VARESE – G.S. CASORATESE 57- 55 (19-12 ; 11-24 ; 11- 10; 16- 9) 

Robur: Lozza 2 ; Bellotti 18 ; Barbiero 2 ; Lombardini 3 ; Paparatto 1 ; Daverio 9 ; Ercoli ; Biotti 9 ; Carrara ; Andrini 11; Piotti ; Carluccio 2 

E’ finalmente la vittoria del “GRUPPO” quella che i ragazzi di Fornaroli riescono a portare a casa nel turno infrasettimanale giocato tra le mura amiche del Campus contro Casorate.
Partita punto a punto vinta solo nel finale per Lozza e compagni ma giocata finalmente con quel carattere e quella grinta che tutti gli addetti ai lavori volevano mettessero finalmente in campo. E’ stata davvero la partita dove, oltre al talento di Bellotti,la grinta difensiva del duo Biotti/Carluccio,la crescita continua dell’ “airone” Daverio e la solidità di Andrini, l’intera squadra è riuscita a dare quelle risposte positive che aveva chiesto l’allenatore prima di scendere in campo.
Partita che inizia subito forte per i ragazzi di casa che riescono finalmente a mettere in campo quel carattere che permette loro di andare immediatamente in vantaggio grazie alla spinta di un ispirato Bellotti ed alla coppia Daverio/Biotti che fanno chiudere il primo quarto sopra di 7 lunghezze. La squadra ospite però non si scompone e grazie alla verve della talentuosa coppia Chiarelli/Memelli piazza il break che permette al team giallo/blu di rimettere il naso avanti portando il divario a 6 lunghezze al 20° minuto. 
La squadra di casa però ha il merito di rientrare in campo dopo la pausa lunga più cattiva degli avversari così da ricucire in breve tempo il distacco per potersi giocare un intero secondo tempo in sostanziale parità con canestri da ambedue le parti. Il match và avanti così fino al 39°minuto, quando  un canestro in penetrazione di Carluccio e un tiro libero di  Andrini mettono la parola “fine” su un’emozionante partita. Bravi i ragazzi Roburini a non mollare mai ed a restare concentrati per l’intera gara, soprattutto quando in alcuni momenti della partita si era in svantaggio e gli spauracchi delle ultime prestazioni stavano prendendo il sopravvento...!
Ed ora sotto col derby a Cantù la settimana prossima, sperando che questi ragazzi abbiano capito che giocando così le vittorie assumono un ben’ altro significato…!

Prossimo Appuntamento : Domenica 23/12  presso l’ NGC ARENA, Via per Cantù 10, a Cucciago (CO) vs Progetto Giovani Cantù alle ore 11.15

12 dicembre 2012

UNDER 15 ECCELLENZA: SCONFITTA ONOREVOLE CON LEGNANO

Crespi e Fidanza
ABA LEGNANO – COELSANUS CAMPUS VARESE 74-64 (22-16; 42-32; 54-50)

ABA Legnano : Roveda , Tognati 7 (1 tripla), Panizza 7, Bianchi 10 , Martinoni 2, Nuclich 13(1 tripla), Tonin, Nardone 2, Albé, Colombo 10 ,Borghi 12, Battilana 11.  All. Castoldi.

Coelsanus Campus: Armacida  2 (1/2, 0/1 da tre  in 11’), Zanasca 5 (2/8, 1/3 tl.in 21’), Balzaretti (0/1, 0/2, 0/2 tl, in 21’), Crespi  15 (6/10, 1/2 , 0/1 tl in 24’), Fidanza (3’) , Dini 5 (1/1, 1/3, 0/2 tl in 20’) , Spertini  16 (4/11, 2/3 ,2/2 tl, in 25’), Macchi  7 (3/8 da 2, 1/1 tl in 16’), Serafinelli  8 (3/7 da due , 2/7 tl.  in 25’), Battaini  4 (2/5 da due in 17’), Moretti 2 (0/4 da due,2/4 tl. In 17’).  All. Pagani

Note- usciti per 5 falli: Bianchi (Legnano); Falli commessi Campus 16, Legnano 19;

Campus - tiri liberi 8/22  36%; tiri da due 22/57 39%; tiri da tre 4/11 36% ( 2Spertini, 1  Dini e Crespi); rimbalzi 35 di cui  9 in attacco (8 Moretti, 6 Armocida, 5 Serafinelli, 4 Zanasca); perse  7 ; recuperate 6; 2 assist ( Armocida e
Battaini); falli subiti  19 (6  Serafinelli, 3 Zanasca); 2  stoppate (Macchi e Moretti).

Parziali dei quarti: 22-16, 20-16, 12-18, 20-14.

Sconfitta si…ma quel 8/22 ai liberi..La formazione di coach Pagani, assistito in panca dal suo vice Cattalani, è andata a far visita alla formazione seconda in classifica del girone: Legnano.
Durante la fase di riscaldamento tutto lasciava presagire che la partita sarebbe stata a senso unico, da una parte la formazione legnanese, composta per lo più da ragazzi che hanno già raggiunto la maturità fisica, dall’altra la nostra Banda bassotti. Ma così non è stato. Per tutti i 40 minuti dell’incontro la nostra formazione ha tenuto in bilico il risultato non permettendo mai ai “colossi” dell’Aba di prendere il largo. Tutti (da sottolineare le ampie rotazioni scelte dal Coach Pagani) hanno dato il loro contributo sia in attacco che in difesa, spremendosi  per tentare di restare sempre in partita. La svolta definitiva dell’incontro, che ha fatto poi pendere l’ago della bilancia in favore della capolista, è stato l’inizio dell’ultimo quarto sul 50-54. La Banda sprecava in malo modo due possibili contropiedi che le avrebbero permesso di  impattare il risultato , mettendo così ulteriore pressione sui giocatori avversari che facevano fatica a trovare il bandolo della matassa.  Il risultato finale decreta una sconfitta con un divario di 10 punti ma, forse , con una percentuale meno disastrosa ai liberi (8/22), un pizzico di fiducia  e grinta in più, il risultato avrebbe potuto essere diverso.  Firmando finalmente quell’impresa che, la formazione Under 15 targata Coelsanus, ha già sfiorato in questa stagione contro Armani e Pallacanestro Varese!
Prossimo turno Sabato 15  Dicembre ore 17,30 via Pirandello a Varese con Libertas Cernusco.

10 dicembre 2012

DNB: ROBUR, SCACCO MATTO A MAROSTICA, L'ABC COELSANUS ORA SOGNA

ABC COELSANUS R&F VARESE – PALL. MAROSTICA 69-37 (12-12, 34-17, 53-25)

Abc Coelsanus: Tacchini 2 (0/1 da 3), Realini 13 (3/4, 2/5), Mariani 16 (2/4, 4/5), Santambrogio 8 (2/4, 1/2), Somaschini, Lenotti 1 (0/1), Matteucci 11 (2/4, 1/3), Rovera F. 12 (3/5, 2/4), Lombardi 6 (3/5, 0/1), Frasson (0/1). All. Piazza.

Marostica: Vallini 6 (2/5), Fevola 8 (0/3, 1/2), Tisato 6 (2/9, 0/1), Soave 1 (0/1, 0/1), De Angelis 3 (0/3, 1/1), Benassi 3 (0/2, 1/2), Tasca 3 (0/1, 1/3), Testolin ne, Campiello 7 (2/8, 1/3), Teso ne. All. Guadagnini.
 Spettatori 150.

Fabrizio Mariani, 16 pts
Davanti ai propri tifosi l’ABC Coelsanus Varese batte 69-37 Marostica instaurandosi al secondo gradino della classifica agganciando proprio Marostica a due punti dalla capolista Legnano, sfoderando una prova praticamente perfetta per tutti i 40′. Incredibile l’abnegazione difensiva di tutti i gialloblù che non hanno concesso alcun varco agli ospiti che hanno chiuso con numeri eloquenti la partita: 37 punti a referto, 19% da 2 e 38% da 3, 18 palle perse e solo 27 di valutazione. Non c’è praticamente mai stata partita con la Robur che ha vinto anche a rimbalzo (33 a 24) mostrando una coesione di squadra che, con molta probabilità, porterà lontano il quintetto di Piazza. Detto della difesa, rimarchiamo le prove di Mariani, triple pesanti per lui e 5 rimbalzi, il solito Matteucci a tutto campo con 9 rimbalzi e 6 falli subiti, i 6 rimbalzi e 3 assist di Santambrogio e la puntualità di Realini nel segnare sugli scarichi. Insomma, una vera squadra. E mancava Martino Rovera, prezioso nel suo gioco a tutto campo. Insomma, stasera l’ABC ha mandato un segnale forte al girone. Bisognerà fare i conti anche coi gialloblù.
Primo quarto di studio con Marostica che parte più decisa, mentre l’Abc carbura lentamente e sorpassa grazie all’apporto delle seconde linee al 9′: 12-10 con canestro di Filippo Rovera. Marostica risale, ma la difesa gialloblù sale di tono e coi recuperi difensivi la Robur costruisce un parziale di 11-0 per il 23-15 interno del 17′ approfittando dei troppi tiri da fuori presi da Marostica contro la zona varesina. Gli ospiti attaccano male la difesa schierata gialloblù con Filippo Rovera e Lenotti in versione mastini e due bombe in fila di “Cigno” Mariani consegnano la gara in mano Abc  all’intervallo lungo: 34-17. L’Abc tocca il +20 in apertura di terzo periodo con una tripla di Matteucci e lo amplia segnando solo dall’arco con Mariani, Realini e Santambrogio con quest’ultimo che sigla il 46-23 del 28′. Il de profundis per gli ospiti suona già in chiusura di terzo quarto quando la Robur tocca il + 27 con due liberi di Tacchini e Mariani ammazza il match con la seconda tripla a fil di sirena rendendo l’ultimo quarto un buon allenamento.

Matteo Gallo

UNDER 14 REGIONALE: IL CAMPUS CHIUDE IN BELLEZZA IL GIRONE D'ANDATA

CAMPUS VARESE - PALL. CASTRONNO 65-38 (19-4;28-15;48-22)
Campus: Penzo, Piatti 2, Braga 8, Bordone, Labagnara 2, Biolghini 18, Sallemi 4, Vittori, Maresca 4, Macrina 10, Visco 6, Guadagna 11

Castronno: Trognacara, Uslenghi 6, Fongaro 19, Rabuffetti, Autelli, Giamperini 3, Gariglio 1, Macchi, Ribas 4, Rossetto 3,  Fuchi, Magistrali 2.

Si chiude con una vittoria il girone di andata per l'under 14 regionale di Cattalani e con un bilancio di 5 vinte e una persa che lascia soddisfatti soprattutto in virtù del fatto che ancora non si esprime un gioco continuo. 
Partita con poca storia quella con Castronno,che già al 10' vedeva avanti i padroni di casa per 19 a 4.Ampie le rotazioni per i ragazzi del Campus con tutti a dare il proprio contributo anche se alcuni passaggi a vuoto(da evitare nel girone di ritorno) hanno concesso agli ospiti il secondo quarto(9 a 11) e l'ultimo (16 a 17).
Ottima prova di Biolghini (18 con 9 su 12 al tiro in 24') con Macrina (10 con 4 su 4 e 7 fs in 21') e Guadagna (11' e 7 rd in 17') in crescita. Ora agevole prima di ritorno con il fanalino di coda Kikkers il 22 dicembre prima della pausa natalizia.

UNDER 13 ELITE : VITTORIA ESTERNA CONTRO CAT VIGEVANO

Paolo Bellotti, 14 pts
CAT VIGEVANO – COELSANUS VARESE  33 – 48  (17-8 ; 0 – 14 ; 10 – 11 ; 6 -15)

Robur: Bellotti 14; Barbiero 2; Lombardini 6; Dosi; Paparatto; Daverio 12; Bonvini 2; Biotti 10; Cortese; Carrara; Piotti; Carluccio 2.

Torna finalmente alla vittoria la squadra allenata da Fornaroli che riesce a strappare il referto rosa nella trasferta esterna in quel di Vigevano. Partita tutt’altro che semplice per Barbiero e compagni contro una “Cat” grintosa e vogliosa di cercare la prima vittoria in campionato al cospetto di una Coelsanus che per l’ennesima volta parte molle subendo le accelerazioni dei padroni di casa e un 8 a 0 di parziale che costringe il coach ospite a chiamare time-out dopo 3 minuti per provare a svegliare i propri ragazzi. L’uscita dal time-out non offre però gli effetti sperati ma solo una timida reazione con le soluzioni personali della coppia Bellotti/ Daverio che provano a ricucire lo strappo e fanno chiudere il primo quarto sotto di 9 lunghezze.
E’ finalmente la grinta difensiva di un positivo Biotti che dà la carica ai ragazzi bianco/blu che si rifanno sotto e riescono a mettere il naso avanti al 15° minuto con il trio Biotti-Bellotti-Daverio che piazza un break da 14 a 0 nel secondo quarto e fa chiudere all’intervallo lungo sopra di 5 lunghezze.
La ripresa si gioca sostanzialmente alla pari con canestri da una parte e dall’altra ma finalmente coi ragazzi ospiti che giocano con quella tranquillità e fiducia che permettono a coach Fornaroli di utilizzare tutti e 12 i suoi atleti trovando buone risposte dal trio Piotti- Carluccio- Dosi. La partita finisce con un più 15 che fà tornare il sorriso all’intera truppa varesina, sperando già Mercoledì (nel turno infrasettimanale vs Casorate) di riuscire ad avere la stessa energia per provare a togliersi un’altra soddisfazione!

Prossimo Appuntamento : Mercoledì 12/12, presso il Centro Sportivo Campus, Via Pirandello 31 (Va) contro G.S Casoratese alle ore 19.00

07 dicembre 2012

DNB: SABATO ALLE 18.00 L'ABC COELSANUS SFIDA LA CAPOLISTA!

Terzo posto solitario in classifica a quota 14 punti. Col secondo miglior attacco del girone a 77,8 punti di media a gara. Così parlano i numeri dopo un terzo di campionato. Ed il dato più eclatante è senz’altro quello attinente al lato offensivo. Una squadra operaia, che deve trarre il massimo da ogni singolo giocatore viaggia, invece, come un orologio svizzero nella metà campo avversaria.
La trasferta dello scorso turno sul campo dell’Urania Milano ne è testimone: gara vinta senza patemi sfiorando quota 90 punti. Buona parte del merito di questa impresa – perchè è giusto parlare di impresa – spetta a coach Piazza che con l’etica del lavoro in palestra ha saputo infondere coesione e unità d’intenti ad una Robur che non era certo ai primi posti della griglia del girone A nel mese di agosto. Se poi aggiungete che questa ABC Coelsanus ha giocato al completo per soli 5′ dovendo fare a meno a turno dei vari Lenotti, Lombardi e di capitan Martino Rovera si ha chiara l’idea di quanto sia grande la portata dei risultati conseguiti dal gruppo gialloblù. 
Su tutti, spicca la stagione di Matteucci: 16,6 punti di media col 41% da 3, 6,6 rimbalzi e 3,8 recuperi esprimono tutto il potenziale che l’ala forte varesina sta esprimendo in campo risultando agli avversari spesso più indecifrabile di un geroglifico egizio. Considerando che a questa Robur è mancato il vero Martino Rovera, quando il capitano gialloblù tornerà in campo sarà un’aggiunta importante per l’Abc.
E, allora, la sfida dell’Immacolata contro la capolista Marostica è un gustoso cioccolatino da scartare e assaporare con relativa calma ben sapendo che qualunque sia il risultato alla sirena del 40′ l’Abc uscirà tra a testa alta. Robur ancora senza Martino Rovera – recuperabile tra la trasferta a Corno di Rosazzo del 22 o la gara interna con Villafranca il 29 – che parte senza i favori del pronostico al cospetto di una Marostica profonda e discretamente esperta. Ben sette i giocatori con piu’ di 20′ di media che si distribuiscono anche quasi equamente le responsabilità offensive tra gli 11,9 punti del play ex Cecina Vallini e i 9,2 della guardia Benassi, praticamente da sempre a Marostica. Tante mani educate nel roster a disposizione di coach Guadagnini con un 455 globale dall’arco che non permetter  ai giallobl  di lasciare il minimo spazio sul perimetro. 
La coperta dovrà essere giocoforza lunga dato che sotto canestro De Angelis, Campiello e Soave hanno centimetri e punti nelle mani per far male alla Robur. Sfida impossibile? Questa Robur non conosce questa parola per cui accorrete numerosi sabato 08/12 all’insolito orario delle 18.00 al Campus per questa sfida d’alta classifica!

Matteo Gallo

UNDER 13 PROVINCIALE: PROCEDE SENZA FERMATE LA STAGIONE DEI 2001

AURORA VEDANO - ROBUR ET FIDES VARESE 56 - 75
 
Robur: Somaschini 25, Torrente 8, Civelli 12, Conti 11, Bessi 8, Schieppati 4, Trentini 4, Zanasca, Tonani, Crespi 2, Calcagni 1.

Ennesima vittoria dei 2001, questa volta di grande importanza, perché i ragazzi di coach Pinelli e Maino erano impegnati in una gara non semplice contro l'Aurora Vedano, una buona squadra che sicuramente punta dritta alla fase finale del campionato Under 13 provinciale.
In quel di Venegono ottimo l'approccio alla gara da parte degli ospiti, che inseriscono subito le marce alte e si trovano già 0-8 dopo pochi minuti, la partita non risulta mai in discussione con la Robur sempre avanti di almeno 10 lunghezze nel punteggio. Nonostante la maggiore età degli avversari e quindi la maggiore fisicità i ragazzi hanno disputato una buona prova; Somaschini trova con continuità la via del canestro; Torrente all'esordio in campionato (fermo dall'inizio dell'anno a causa di un problema alla caviglia) pur essendo ancora molto lontano dalla condizione fisica ottimale è fondamentale sotto i tabelloni; Civelli , Conti  e Bessi segnano canestri importanti, ma tutti riescono a dare il loro contributo alla squadra di capitan Crespi da entrambi i lati del campo. Nonostante la vittoria finale, sono ancora molte le cose da sistemare lavorando durante gli allenamenti settimanali per cercare di migliorarsi in vista delle prossime partite.
Tutte vittorie dunque per i 2001, impegnati quest'anno su due fronti; nelle giornate precedenti del campionato under 13 referti rosa contro Ponte Tresa, Valceresio, Clivio, e Malnate.
Prossimo impegno contro Cantello Domenica 16/12 alle ore 11 al campus.
Per quanto rigurda il campionato esordienti le vittorie sono arrivate contro Pall. Varese Elpis, Malnate Daverio e Valceresio.
Ottime notizie arrivano inoltre anche dalle altre squadre Minibasket, la Robur gialla nell'altro girone del campionato Esordienti ha all'attivo 3 vittorie e una sconfitta,  nel Campionato Aquilotti i 2002 restano ancora imbattuti avendo ottenuto due vittorie in altrettante partite, rispettivamente contro Valceresio e Gallarate.

06 dicembre 2012

UNDER 15 ECCELLENZA: BELLA VITTORIA CONTRO VIRTUS ISOLA

Matteo Macchi, 24 pts
VIRTUS ISOLA – COELSANUS CAMPUS VARESE 68-82 (13-22; 31-44; 56-58)

Virtus Isola : Soldani 15 , Salvi 1, Quarti 7, Brembilla , Cavagna 6, Bedini 6, Crippa, Balossi 15, Dadda, Bosco 2 ,Boschini 1, Mazzoleni 15 (2 triple). All. Maffioletti.

Coelsanus Campus: Armacida  2 (0/4, 1/1 tl.  in 14’), Zanasca 5 (1/7, 0/2, 3/4 tl. in 25’), Balzaretti 5 (1/3, 0/1, 3/4 tl, in 14’), Crespi  10 (3/7 da due , 4/5 tl in 24’), Braga (3’) , Dini 10 (1/2, 2/4, 2/2 tl in 18’) , Spertini  15 (2/10, 3/3 ,2/3 tl, in 24’), Trentini ( 0/1 da due in 6’), Santandrea 2 (1/1 da 2  in 14’), Macchi  24 (9/18 da 2, 6/9 tl in 32’), Serafinelli  8 (1/4, 1/3 , 3/6 tl. in 13’), Battaini 1 (0/4, 0/2, 1/2 tl  in 13’). All. Pagani

Note- usciti per 5 falli: Battaini e Balzaretti (Campus); Soldani, Quarti e Mazzoleni (Isola); Falli commessi Campus 31, Isola 29; 

Campus - tiri liberi 26/37  70%; tiri da due 19/61 31%; tiri da tre 6/16 38% ( 2+1 di tabella Spertini, 2  Dini e 1 di tabella Serafinelli); rimbalzi 44 di cui 9 in attacco (13 Macchi, 5 Spertini e Crespi, 4 Zanasca, Serafinelli e Battaini); perse 6 ; recuperate 19 (4 Dini, 3 Macchi); 2 assist ( Santandrea e Armocida); falli subiti  29 (5 Macchi, Crespi e Spertini, 4 Serafinelli); 3  stoppate (2Macchi, 1 Zanasca).

Parziali dei quarti: 13-22, 18-22, 25-14,12-24.

Conquista il  referto rosa, su un campo notoriamente difficile, la formazione del Campus al termine di una vera e propria battaglia (31 falli Campus-30 falli Terno). Partenza a razzo dei varesini che, con buoni spunti da parte di tutti, riesce ad accumulare un discreto vantaggio all’intervallo lungo. Partita dura con molti contatti  fisici al limite, sanzionati  comunque dai due arbitri. Nel  terzo quarto la partita  cresce ulteriormente  a livello agonistico  con i padroni di casa che  in maniera  ,lecita e non, rientrano a -2 (56-58) riuscendo anche ad andare in vantaggio di un punto. Ma  i varesini con un atteggiamento mai “domo” chiudono  a doppia mandata l’area e  riescono a dilagare nel punteggio con  contropiedi e tiri ad alta percentuale.

Prossimo turno Lunedì 10  Dicembre ore 21,15 a Legnano

UNDER 15 PROVINCIALE: QUASI AL SICURO IL PRIMO POSTO

ORMA MALNATE - COELSANUS CAMPUS 46 - 68 (10-18; 8-19;17-13;11-16)

Tabellini: Pozzi 8 ( 2/6 T2, 1/3 T3; 1/4 TL in 18'), Fanchini (0/2 T2 in 14'), Bordone (0/2 T2 in 14'), Susana(0/3 T2;0/4 TL in 14'), Piotto 3 (0/3 T2, 1/1 da 3 in 17'), Conti 5 ( 2/6 T2, 0/1 T3, 1/6 TL, 4 RD, 3 PR in 15'), Palomba 4 (2/7 T2, 0/2 T3, 3 RA in 15') Bologna 11 ( 5/13 T2, 1/3 TL, 6 Rimb in 17'), Zavattoni (4/6 T2, 1/4 TL, 4 RA in 15') Cavallini 16 ( 8/17 T2, 0/2 T3,0/2TL, 6 PR in 21'), Pedrocchi 4 (2/2 T2,1 RD,1PR in 16') Crugnola 9 (4/10 T2, 1/2 TL,  3PR, 7 Rimb in 24').

Statistiche: 30/76 T2, 2/8 T3, 5/23 TL, 13 FF, 19 FS, 16 RD, 20 RA, 17 PP, 17 PR,1 AS.

Si affrontano nel bellissimo palazzetto di via Gasparotto a Malnate la prima della classe Coelsanus Campus e la seconda Orma Malnate. La partita di andata vide i bianco/blu made in Robur imporsi con un perentorio più 34. Le due squadre si danno battaglia ad un orario insolito e tardo rispetto al canonico primo pomeriggio e la partita prende una piega un po' noiosa con continui errori, anche facili, da una sponda all'altra. E' la difesa a far decollare gli ospiti grazie a un Conti e Cavallini preziosi ad alternarsi sul giocatore più rappresentativo dell'Orma Filoni che producono contropiedi di Bologna e Palomba. Nei primi minuti Pozzi detta i ritmi e la Coelsanus conduce il match 12 a 2 dopo solo 6 minuti di gioco, i restanti 4 minuti sono di black out totale dove prima Susana ( infastidito da un piccolo problema muscolare al polpaccio) e poi Fanchini non riescono a contenere le folate in campo aperto di Aulicino e il primo periodo si chiude sul 18 a 10.
Il secondo quarto vede aumentare l'intensità difensiva degli ospiti e Susana si fa perdonare le amnesie del quarto precedente grazie dei recuperi, Pedrocchi entra in partita e sfodera la miglior prestazione stagionale muovendosi in attacco negli spazi liberi, lottando a rimbalzo e dando una mano a portare su palla. La difesa paga i suoi frutti, galvanizzando Piotto che, dopo alcune conclusioni affrettate, trova un canestro di tabella dalla linea dei 6,75 metri sancendo il punteggio sul 18-39 praticamente chiudendo virtualmente la partita. Alla ripresa del gioco, come previsto, ci si aspetta una reazione della squadra di Santaandrea, ma il solito Cavallini e un Crugnola, che in 2 mesi ha fatto enormi progressi, rispediscono al mittente il tentativo di recupero Malnatese. Altro fattore determinante è stato il dominio a rimbalzo di squadra con Zavattoni sugli scudi capace di prendere 4 rimbalzi offensivi e segnando altrettante occasioni. Nell'ultimo periodo ben poco da commentare se non le due occasioni di Fanchini, più positivo rispetto al primo ingresso, e di Bordone che hanno provato a creare situazioni personali senza però trovare la via del canestro facendo terminare il match su 46 a 68.

03 dicembre 2012

DNB: LA ROBUR ESPUGNA URANIA MILANO CON UNA PROVA DI GRANDE CARATTERE

Luca Matteucci, 33 pts
URANIA MILANO - ABC COELSANUS VARESE 73-89 (15-30, 30-54, 54-70)

Urania Milano: Pelliccione 6 (2/4), Chiragarula 8 (1/6, 2/5), Resca 6 (0/3, 1/3), Fauda Pichet 2 (1/1, 0/1), Negri 4 (1/6, 0/2); Torgano 33 (8/10, 3/6), Fusella (0/1), Novati 5 (2/4, 0/3), Martinengo ne, Villa 9 (2/6, 1/4). All. Sacchi.

Abc Coelsanus: Santambrogio 15 (5/7, 1/5), Rovera F. 4 (2/3, 0/1), Matteucci 33 (5/8, 3/5), Realini 7 (3/6, 0/6), Lombardi 11 (3/6, 0/1), Mariani 12 (3/6, 0/1), Tacchini 5 (1/2, 1/2), Lenotti 2 (1/2), Somaschini, Frasson. All. Piazza.

L’ABC Coelsanus Varese cala a Milano con l’intensità di un uragano tropicale e strapazza sin dalla palla a due un’Urania che non ha saputo opporre resistenza ai gialloblù. Si può parlare di una partita giusto per i primi 5′ quando Villa porta a contatto i suoi con una tripla: 7-8. Da lì in poi sale in cattedra uno strepitoso Matteucci che guida la Robur ad un parziale di 0-11 che scava un solco che non verrà mai colmato: 7-19 all’8′. L’Abc doppia Milano alla sirena del 10′: 15-30, resiste a un’ondata di Torgano, unico a salvarsi di Milano con 33 punti, 7 rimbalzi e altrettanti falli subiti, che sigla il 27-38 da 3 al 16′; per poi toccare quota +24 sul finire del secondo quarto con un libero di Lombardi. La ripresa è solo accademia con la Robur che controlla e chiude espugnando il campo dell’Urania con pieno merito. Sugli scudi uno stratosferico Matteucci: 33 punti in 32′ con 14/17 ai liberi, 8 rimbalzi e 11 falli subiti per un complessivo 44 di valutazione che la dice lunga su quanto sia rimasto un oggetto sconosciuto per la difesa milanese. Ottimo supporto è giunto da Santambrogio, Mariani e Lombardi, ma è stata tutta l’Abc a mettere in campo grinta, determinazione e voglia di sporcare ogni pallone: escludendo Torgano il resto dell’Urania ha avuto un 9/31 da 2 e 4/18 da 3. Cifre gelide e polari a testimonianza di un solido impianto gialloblù che ha stravinto la partita pur senza Martino Rovera. Dove vorrà arrivare questa Robur?

Matteo Gallo

UNDER 14 ECCELLENZA: LA ROBUR FA SUO IL DERBY E CONQUISTA LA 4° VITTORIA CONSECUTIVA

Marco Corti
PALL. VARESE - ROBUR ET FIDES 47 - 74 (12-23; 25-46; 34-60)

Robur et Fides: Fiamberti 2, Paloschi 2, Turolla 15, Masotti 5, Cagnone 0, Cantoreggi 0, Bellotti 6, Mottini 5, Stoppazzola 8, Corti 3, Borsani 18, Cadario 10

La Robur espugna il Plawhirlpool nella 9^ giornata di andata, e disputa forse la sua miglior partita dall'inizio del campionato, soprattutto per quel che riguarda intensità, voglia e grande determinazione nell'affrontare i cugini biancorossi. Dopo un iniziale equilibrio, gli ospiti prendono gradatamente il largo, grazie ad una pressione difensiva che produrrà ben 28 palle recuperate al termine dei 40'. I ritmi imposti dai ragazzi di coach Todisco sono davvero forsennati e, nonostante qualche imprecisione nel tiro dalla distanza, i vantaggi diventano sempre più ampi. Si passa così dal più 9 di fine primo quarto(23-12), al più 21 del 20' (46-25). Corti e Borsani fanno il vuoto sotto canestro(10 rimbalzi totali a testa al termine), mentre Turolla confeziona una prestazione di alto livello chiudendo con 15 punti e 7/10 al tiro più 3 palle recuperate). In cabina di regia Cadario e Bellotti si alternano per tenere altissimi i ritmi di gioco, tutti gli altri producono sempre qualcosa di buono a livello sia difensivo che offensivo. Così Stoppazzola recupera ben 9 palloni, Fiamberti gioca con lucidità come sempre, Masotti conferma le sue ottime qualità su entrambi i lati del campo. Capitan Cagnone, nonostante qualche linea di febbre in settimana, riesce a tenere il campo, Paloschi e Cantoreggi aggiungono grinta difensiva, e Mottini, pur in una serata non felice al tiro, gioca 18' mettendosi al servizio dei compagni. Per il prossimo impegno si dovranno attendere due settimane, vista la convocazione di Cadario e Corti con la selezione regionale che disputerà un torneo a Bancole nel weekend dell'8 e 9 dicembre. Un bel premio per i due atleti biancoblù ai quali và un grosso in bocca al lupo per questa loro ulteriore esperienza.

La gara casalinga prevista per domenica 9 dicembre contro Lissone sarà recuperata mercoledì 19 dicembre ore 19.00. Domenica 16 dicembre, invece, si viaggerà alla volta di Costamasnaga. La gara avrà inizio alle ore 17.00.

UNDER 14 REG.: UNA VITTORIA E UNA SCONFITTA NEL WEEKEND

DAVERIO - CAMPUS VARESE 79-51 (15-12;35-30;57-37)

Campus: Penzo 1, Piatti 2, Braga 13, Bordone, Labagnara, Biolghini 13, Sallemi 7, Vittori 3, Maresca 5, Ceriani 4, Macrina, Visco 2

CAMPUS VARESE - MALNATE 66-42 (22-17;41-25;58-37)

Campus: Penzo, Piatti, Braga 11, Bordone 4, Biolghini 11; Vittori 4; Maresca 4; Ceriani 4; Colasuonno; Visco 14; Marcora, Guadagna 14.

Week-end in chiaroscuro con due partite per gli under 14 regionali targati Campus. Tonfo pesante a Daverio venerdì sconfitti 51-79 al termine di una partita mai iniziata.I padroni di casa hanno saputo approfittare di uno stordimento generale e di un arbitro poco permissivo (francamente troppi 6 atleti Campus usciti per 5 falli contro 1 dei padroni di casa). Al di là di tutto comunque pessima prestazione sotto tutti i punti di vista.Lenti,nervosi e poco pronti nel reagire a momenti di difficoltà che ci possono stare ma vanno saputi superare. Da salvare la reazione (tardiva...) dell'ultimo quarto quando a partita ormai compromessa non si è mai mollato... Reazione che arriva la domenica nell'incontro casalingo con Malnate dove dopo un primo quarto con la paura di usare le mani ci si scioglie e si gioca insieme,trovando anche buone soluzioni in attacco e correndo di più in difesa. Rotazioni ampie e tutti nel terzo e quarto periodo portano il loro mattoncino. Ancora lontana la forma migliore ma pazienza e attenzione porteranno risultati. Prossimo impegno in Robur alle 10 e 30 contro Castronno domenica 9 dicembre.

UNDER 13 ELITE: SCONFITTA INTERNA CONTRO COCOON BASKET LISSONE

COELSANUS VARESE – COCOON LISSONE 45 - 58 (9 - 19; 15 - 14; 9 - 11; 12 - 14)

ROBUR: Bellotti 14; Barbiero 1; Lombardini; Dosi; Daverio 11; Bonvini; Ercoli; Biotti 10; Cortese; Carrara; Andrini 9; Carluccio

Sconfitta interna per i ragazzi di Fornaroli nel match disputatosi domenica mattina tra le mura amiche del Campus contro il Basket Lissone per 45 a 58.
È l’ennesima partenza “SOFT” dei padroni di casa a caratterizzare l’intero andamento del match. I ragazzi targati “Coelsanus” sono molli in difesa e lasciano le totali iniziative ad un vivace Lissone che ne approfitta  e scappa subito via con  un 10 a 0 di parziale (divario che risulterà  fondamentale per il risultato finale)che spaventa la squadra di casa togliendo loro quella fiducia e quei punti di riferimento che sarebbero servita per giocarsi questa gara, così il primo quarto si chiude con un parziale di 19-9 per gli ospiti.
E’ solo grazie all’orgoglio e la cattiveria agonistica di un ottimo Daverio supportato in cabina di regia da un comunque positivo Bellotti, che la Robur prova a reagire e a diminuire lo svantaggio chiudendo all’intervallo lungo sotto di 9 lunghezze.
Purtroppo la seconda parte di gara non sarà differente dalla prima perchè i ragazzi di casa non riusciranno mai a risalire la china (nonostante un miglior atteggiamento difensivo ed un Biotti  in più rispetto a quello della prima frazione). Il divario tra le due squadre resterà così fino al quarantesimo minuto, dove il tabellone segnerà un 45-58 finale!
Delusione a fine gara per i ragazzi Roburini ma non tanto per la prestazione (perché qualcosa di positivo si è comunque visto)ma per l’atteggiamento con cui sono scesi in campo, perché forse con quel pizzico di grinta e convinzione in più la partita avrebbe preso una piega differente.

Prossimo Appuntamento : Domenica 09/12  presso il Palasport “Basletta” Via Carducci 2- Vigevano(PV) alle ore 11.15 contro Cat Vigevano

29 novembre 2012

DNB: L'ABC COELSANUS R&F FA VISITA ALL'URANIA MILANO

Non finisce di stupire l’ABC Coelsanus Varese che nello scorso turno ha centrato una preziosa, seppur sofferta oltre modo, vittoria contro il quasi fanalino di coda Spilimbergo. 75-71 il finale di una gara decisa solo nelle battute finali da una tripla di Mariani che ha allontanato definitivamente l’insidia della coriacea formazione friulana.
Dopo quasi un terzo di stagione regolare, la Robur può godersi meritatamente il secondo posto in classifica a quota 12 punti insieme a Torino e dietro alle sole Marostica e Legnano a quota 14, frutto di uno strepitoso avvio che, al momento, incorona l’ABC come sorpresa di questa DNB. Non si può godere appieno di ciò per via dei continui infortuni che stanno martoriando la squadra di coach Piazza. Recuperati Lombardi e Lenotti, nella gara contro Spilimbergo si è fermato capitan Martino Rovera dopo soli 5′. Per lui uno stiramento inguinale e un’assenza dai campi di almeno tre settimane. Tempo che servirà anche per curare un ginocchio che necessitava da tempo di un piccolo tagliando. Rimane il fatto che l’Abc resta costretta a tirar fuori la lingua ad altri elementi del roster col rischio di potersi trovare a corto di energie nel prosieguo della stagione.
Quest’ultima prosegue e vedrà i gialloblù impegnati sabato sera sul campo della neopromossa Urania Milano alle 21.15. La squadra di coach Sacchi è reduce dal successo in trasferta a Costa Volpino che ha raddrizzato il bilancio milanese con 4 vittorie e 5 sconfitte. Sotto i tabelloni la coppia Villa Fusella produce buoni numeri con l’ex Sangiorgese che sforna 12,2 punti col 63% da 2. Più talentuoso il reparto esterni che può vantare sull’apporto del play Novati, topo scorer a 14,8 punti con 7,3 rimbalzi, dell’ala Negri e della guardie Chiragarula e Malerba, con quest’ultimo che sta viaggiando al 55% dall’arco. L’assenza di Martino Rovera è pesante, ma l’ABC può sfruttare il talento di Matteucci e Realini per cogliere un prezioso successo in trasferta. Proprio l’ala gialloblù ci parla della situazione in casa Robur partendo dall’ultima gara casalinga rivelatasi più difficile del previsto contro Spilimbergo. “E’ stata una gara dura. Loro avevano voglia di riscattarsi e sono entrati in campo meglio di noi. Hanno subito alzato l’intensità difensiva e con ottime percentuali di tiro ci han messo in difficoltà. Siamo contenti di questa vittoria perchè ci serve per mettere altro fieno in cascina”.
Recuperate Lombardi e Lenotti, ma perdete subito una pedina preziosa come capitan Martino Rovera.
“Penso sia anche una conseguenza dell’intensità e del nostro basket giocato al 101% – afferma Matteucci -. Adesso Martino spero starà fuori il meno possibile e noi dobbiamo guardare avanti. Piazza è molto bravo nel preparare le partite e saprà farci tirare fuori quel qualcosa in più per sopperire alla sua assenza”.
Peripezie che rendono ancora più lodevole il vostro secondo posto in classifica.
“Il nostro obiettivo rimane la salvezza perchè questa DNB è un campionato duro. Ci sono tante squadre a quota 10 o 8 punti per cui finchè non arriva il 2013 non guarderei la classifica”.

Matteo Gallo

UNDER 17 ECCELLENZA: NON RIESCE L'IMPRESA CONTRO LA CAPOLISTA BERGAMO

ABC ROBUR ET FIDES VARESE - COMARK BERGAMO 74-87 (31-44)

Varese: Zhao 7, Badalotti 2, Vanoni 2, Rossi 16, De Vita 14, Ferretti, Pol 3, Papadopoulos 18, Maruca 8, Beri, Porrini 2, Zanzi 2.

Comark: Nani 9, Ferri 7, Silva 15, Savoldelli 6, Sirtori , Lussana 4 , Bassi 2 , Franzosi 6 , Santinelli 6, Norbis 5 , Beretta 20 , Tonini 7. 

Niente da fare per gli under 17 eccellenza Robur che non riescono nell'impresa di fermare la capolista imbattuta Bergamo fra le mura amiche del Campus.
Buon primo quarto per la squadra di Pagani che offensivamente trova buoni canestri con Rossi e Maruca ma in difesa è troppo permissiva. Così dopo il 22 a 18 del 10',quando Bergamo alza i ritmi e allunga la difesa i roburini non si fanno trovare pronti e subiscono un tremendo parziale ospite di 17 a 0 senza riuscire a trovare il bandolo della matassa. Il terzo quarto è dominato dal lungo orobico Beretta(davvero un bel prospetto), che domina dentro l'area sulle due parti del campo senza trovare ostacoli e solo l'ultima frazione il divario viene rintuzzato dai padroni di casa con un De vita positivo(14 al rientro) e con Rossi e Papadopoulos tra gli ultimi a mollare. 
Ora ultime quattro gare d'andata alla portata dei ragazzi di Pagani-Cattalani che dovranno mostrare i progressi fatti e strappare finalmente un referto rosa...

UNDER 15 ECCELLENZA: SCONFITTA INTERNA CONTRO DESIO

Armocida, 14 pts
COELSANUS CAMPUS VARESE – AURORA DESIO 56-75 (14-23; 29-47; 45-62)

Coelsanus Campus: Armacida 14 (3/4, 2/3 , 2/6 in 16’), Zanasca 3 (0/3, 1/3 da tre in 27’), Balzaretti 2 (1/2, 0/3 tl, in 20’), Crespi  1 (0/3 , 1/2 tl in 10’), Moretti 2 (1/3 da 2  in 10’), Dini 2 (1/1, 0/3 da tre in 13’), Spertini  8 (3/5, 0/1 ,2/8 tl, in 23’), Trentini (3’), Santandrea 4 (2/3 da 2  in 15’), Macchi  8 (4/6 da 2, 2/6 tl in 18’), Serafinelli  2 (1/3 da due, 0/3 da tre in 21’), Battaini 10 (3/7, 1/1, 1/2 tl  in 24’). All. Pagani

Desio: Canzi, Ballocchi 10, Maspero 31 (5 triple), D’Appolito 2, Sala 2, Mariani 1, Colombo 9, Vitelli 3 (1 tripla), Matteucci 1, Mazzoleni 16 (2 triple), Corti . All. Bonacina

Note - usciti per 5 falli: Mariani e Matteucci (Desio); Falli commessi Campus 16, Desio 27;

Campus - tiri liberi 8/27  30%; tiri da due 19/40 48%; tiri da tre 4/14 29% (2 Armocida, 1 Zanasca e Battaini); rimbalzi 26 di cui 4 in attacco (8 Zanasca, 6 Macchi, 4 Serafinelli e Balzaretti); perse 18 (5 Spertini, 3 Battaini e Armocida); recuperate 14 (3 Spertini); 2 assist ( Macchi e Dini); falli subiti 16 (6 Macchi e Spertini, 5 Battaini); Stoppate 1 (Battaini).

Parziali dei quarti: 14-26, 15-24,16-15, 11-13.

Sconfitta casalinga per la formazione under 15 eccellenza del Campus contro Desio. Ospiti che chiudono il match all’intervallo lungo 29-47 il punteggio, frutto di tanta intensità difensiva con un pressing asfissiante che contribuisce a recuperare numerosi palloni trasformati in facili canestri. Il Campus non è mai riuscito ad impensierire gli avversari, subendo prima psicologicamente e poi tecnicamente la difesa ospite .In attacco i varesini non sono stati mai fluidi nelle scelte e questo ha favorito il dilatarsi del divario tra le due squadre. Onore agli ospiti che hanno meritato la vittoria e ancora tanto lavoro da fare per i ragazzi di coach Pagani.

Prossimo turno Sabato 1  Dicembre ore 18:30 a Terno D’Isola.

26 novembre 2012

DNB: CONQUISTA I 2 PUNTI L'ABC COELSANUS CONTRO UN'OTTIMA SPILIMBERGO

ABC COELSANUS R&F VARESE – GRAPHISTUDIO SPILIMBERGO 75-71 (22-26, 42-42, 58-60)

Abc Coelsanus: Tacchini 9 (3/6 da 3), Realini 19 (5/9, 3/6), Rovera M., Mariani 4 (0/4, 1/3), Santambrogio 15 (2/7, 3/6), Somaschini ne, Lenotti 6 (3/3), Matteucci 14 (3/5, 2/5), Rovera F. 2 (1/3, 0/2), Lombardi 6 (0/4). All. Piazza.

Spilimbergo: Bosio 11 (5/6, 0/1)), Ellero 11 (1/1, 3/3), Radovanovic 8 (2/3, 1/1), Seravalli 13 (4/5, 0/2), Piccini 26 (7/13, 2/5), Daniotti (0/1), Accardo 2 (0/1), D’Andrea ne, Passudetti ne, Gaspardo ne. All. Andriola.

Spettatori 100.

Ha ragione solo nei minuti finali di un’ostica Spilimbergo un’Abc Coelsanus Varese che soffre, ma incamera punti preziosi in classifica. Una partita iniziata morbida in difesa come testimonia il 73% dal campo concesso nei primi 10′ ai friulani e proseguita, bene o male, per il resto del match tanto che i dati finali narrano di una Spilimbergo uscita sconfitta tirando col 63% da 2 e il 50% da 3. L’Abc è riuscita a girare la gara grazie alla zona 2-3 che ha dato fiato ai gialloblù e al maggior numero di rotazioni che ha permesso ai padroni di casa di arrivare più lucidi nel finale (27′ totali e 2 soli punti contro i 14 punti e 8 rimbalzi della panchina varesina) e di trovare giocate preziose nei vari momenti della gara dai vari Lenotti, Mariani, Lombardi. Unico neo l’infortunio occorso al capitano Martino Rovera: un movimento difensivo mal eseguito gli ha fatto riportare uno stiramento inguinale che lo terrà lontano dai campi per almeno tre settimane.
Parte decisa a dimenticare la debacle di domenica scorsa Spilimbergo che con una bomba di Ellero fugge sul 4-12 dopo 4′ e costringe Piazza a chiamare timeout. L’Abc risale grazie a Matteucci, abile a sfruttare anche il divario fisico col proprio marcatore e migliore dei suoi alla fine con 7 rimbalzi, 4 stoppate e 10 recuperi, e torna a contatto: 14-15 al 7′. Realini continua a martellare il canestro avversario e con l’ennesima tripla della sua gara sigla la parità a quota 30 prima del sorpasso di Lenotti al 15′. La Robur amplifica il parziale fino al 10-0 con un’azione da showtime in cui tutti i giocatori di casa toccano palla fino alla finalizzazione di Lenotti: 37-30. Spilimbergo reagisce e trainata da un ispirato Ellero sorpassa con un suo gioco da tre punti: 37-38. L’Abc rientra molle dagli spogliatoi e Spilimbergo scappa sul 48-42, i padroni di casa scelgono di arroccarsi in una zona 2-3 che frutta dividendi e un parziale di 10-0 con bomba frontale di Santambrogio (7 falli subiti e 4 assist) per il 52-48 del 24′. Spilimbergo rimane in gara e nel quarto periodo due recuperi frutto di intensità difensiva portano due contropiedi finalizzati da Realini (6 rimbalzi e 4 recuperi) e Santambrogio che spingono l’Abc verso il tentativo di fuga: 66-60 al 38′. Gli ospiti rientrano e si arriva agli ultimi 3′ quasi corpo a corpo. Dopo una gara anonima Mariani realizza una tripla dal peso specifico elevatissimo: 72-65 a 2’30” dal termine. Spilimbergo con grande carattere rimonta, ma sul -3 a pochi secondi dal termine Seravalli spreca in entrata e Realini chiude in contropiede la gara.

Matteo Gallo

UNDER 14 ECC.: TERZA VITTORIA CONSECUTIVA PER LA ROBUR

Cadario, 18 pts - 2/5 da due, 2/2 da tre, 8/11 t.l.
ROBUR ET FIDES - CASALPUSTERLENGO 94 - 60 ( 22-15; 48-30; 67-47 )

Robur et Fides: Fiamberti 2, Paloschi 4, Turolla 7, Masotti 9, Cagnone 3, Cantoreggi 2, Bellotti 4, Mottini 18, Stoppazzola 9, Corti 4, Borsani 14, Cadario 18

Roboante vittoria dell' U 14 Ecc. Robur a spese di un Casalpusterlengo che ha provato nei primi minuti ad impensierire la compagine varesina, ricucendo sempre i tentativi di strappo da parte di capitan Cagnone e soci. Infatti è solo negli ultimi 3' del primo parziale che i roburini riescono a staccare i lodigiani nel punteggio, grazie a qualche palla recuperata sul pressing a tutto campo. Per tenere alti i ritmi di gioco, coach Todisco varia costantemente i quintetti, tanto che nel secondo quarto il divario aumenta maggiormente. Con tutti e 12 i giocatori ad aver messo piede in campo, emergono comunque le capacità di Cadario di andare in campo aperto e di subire tanti falli, e le doti di rinbalzista offensivo di un Borsani sempre più inserito nel gruppo dopo le disavventure di inizio anno. Cagnone si esalta con una tripla e la capacità di far giocare insieme i propri compagni, ma tutti i roburini scesi in campo si fanno apprezzare per altruismo e voglia di migliorarsi. Dopo l'intervallo lungo i lodigiani di coach Baratti provano ad aumentare l'intensità difensiva ed a giocare di più in contropiede. Ma il parziale è comunque a favore dei varesini(19-17). Nell'ultimo quarto i padroni di casa diventano addirittura travolgenti(parziale di 27-13), e la partita termina con un punteggio che non lascia dubbi sulla qualità del gioco espresso da Fiamberti and company. Ed ora non bisogna abbassare la guardia, perchè il campionato si presenta ricco di insidie, a partire dal prossimo incontro che vedrà opposti i roburini ai cugini biancorossi della Pall.Varese. Si giocherà sabato 1 dicembre alle ore 16.00 presso il Palawhiorlpool e ci si augura di vedere un incontro ben giocato tecnicamente da entrambe le formazioni, anche se l'aspetto agonistico la farà sicuramente da padrone.

UNDER 17 ECCELLENZA: SCONFITTA A FIL DI SIRENA

MILANO 3 - ROBUR ET FIDES VARESE 61-58 (19-22;32-38;41-50)

Milano3: Rescia, Casciano 13, Magri, Pezzo 2, Saino 21, Delos Reyes, Camporini, Pinto 3, Manzoni 11, Maneffa, Di Mauro 5, De Giorgio 6.

Robur: Zhao 3, Badalotti, Mentasti n.e., Rossi 20, Ferretti 2, Pol 6, Papadopoulos 8, Maruca 15, Beri n.e., Zanzi n.e., Porrini 4, Pagny.

Ancora al palo la robur under 17 eccellenza mai così vicina all'impresa.In trasferta sul difficile campo di Milano 3 conduce per 39' la gara ed è beffata da una tripla sulla sirena di Casciano scagliata sul 58 pari. Ottima gara dei ragazzi di Pagani-Cattalani che ritrovano un Rossi sprint(20 pt) un positivo Pol a compensare la sfortuna che anche questa volta vuole out Zanzi,De Vita e Vanoni per diversi motivi oltre che ad un Ferretti a ritmo ridotto per un periodo senza allenamento. C'è comunque da stare sereni visto il crescendo di questo ultimo mese dove in attacco si gioca più insieme e ci si aiuta meglio difensivamente. Ancora qualche lacuna sul piano tattico ma il tempo per crescere come squadra c'è e il lavoro sta pagando se non in termini di risultati, sicuramente sul piano di crescita. Martedì sera ore 21:00 al Campus arriva Bergamo,ultima big da affrontare prima delle restanti quattro gare di andata contro formazioni sicuramente più alla portata.La pazienza è la virtù dei forti!

UNDER 15 PROV: TESTA E MENTALITA' I FATTORI IN PIU' DELLA COELSANUS

Bologna, 24 pts
COELSANUS CAMPUS 78 - 64 BAJ ARCISATE ( 9- 16; 32-38; 49-49; 78-64)

Tabellini: Pozzi 4 (1/6 T2, 2/6 TL in 28'); Castelli 2(1/1 T2 in 5'); Susana 2 (1/5 T2; 2 PR in 12'); Piotto (0/2 T2,0/1 T3, 1 PR in 12'), Conti 3 (0/4 T2; 3/6 TL,3  RD; 4 FS in 18'), Palomba 1 (0/2 T2, 1/2 TL, 1 AS in 11'), Bologna 24( 10/13 T2,4/8 TL in 22'), Zavattoni (4/6 T2, 2/4 TL 5RD 2 RA in 18'), Cavallini 19 (8/15 T2, 3/5 TL 3 PR in 32'), Pedrocchi (0/3 T2, 1 RD, 1 RA 1 PR in 11'), Crugnola 13 (5/17 T2, 3/9 TL, 7 RD, 6 RA in 22'),Bonnel (2 RA in 7')

Statistiche: 30/74 T2; 0/2 T3; 18/42 TL, FC 18, FS 27; RD 27;RA 17, PR 15; PP 16, AS 2; SD 2

Sono il cuore e la determinazione a far gioire per il quinto hurra consecutivo i ragazzi di Tavian che faticano le proverbiali sette camice contro i pari età della Valceresio. Match che parte subito in salita con i Varesini che affrettano tiri, sono molli in difesa e concedono facili conclusione agli avversari che partono veramente bene. Dopo un time-out si inizia a vedere qualcosa di buono grazie ad un Crugnola veramente dominante, anche se le percentuale di tiro non sono delle migliori, che attacca gli spazi lotta sui palloni e cattura 13 rimbalzi. Il primo quarto si chiude sul 9 a 16 pro Baj.
Nel secondo periodo si vede uno spiraglio di recupero grazie a 3 anticipi di un ottimo Bologna che concretizza 3 comodi appoggi, un Zavattoni finalmente cinico sotto le plance e un Susana che svolge il compito assegnato alla   perfezione con 2 anticipi, ma nel momento dell'aggancio i ragazzi Coelsanus non riescono a sfruttare l'occasione complici anche le 2 bombe di tabella consecutive, che avrebbero steso psicologicamente chiunque, di un buon Seveso. All'intervallo il risultato recita 32 a 38 sempre per la Baj.
In spogliatoio il clima viene tranquillizato dal coach che vede i ragazzi agitati  assumendosi le colpe di un inizio nervoso e dando le giuste spiegazioni su come affrontare i restanti 20 minuti. Al rientro in campo si vede, finalmente, una buona prestazione di capitan Pozzi che prende in mano la squadra servendo ottimi assist per i compagni che sfruttano l'occasione per concludere con ottimi 1vs1 e movimenti senza palla. Il merito va anche a un buon lavoro difensivo di Cavallini, opaco fino a metà gara, sul punto di riferimento Ghiggini e delle ottime soluzioni di Conti che prova ad attaccare il canestro con penetrazioni. I bianchi/verdi provano ad allungare il vantaggio, ma il solito Bologna e un ottimo Castelli non ci stanno e fanno rimanere in scia i ragazzi Coelsanus.
Finalmente avviene il tanto sospirato aggancio grazie a un comodo tap-in di Crugnola a 0 secondi e 96 centesimi dalla fine della terza frazione.
Nel quarto e ultimo periodo l'inerzia va ai padroni di casa che lavorano duro in difesa,recuperano palloni e concretizzano in attacco grazie ad un movimento corale. La partita sembra prendere una piega favorevole, ma la Baj non ci sta e cerca il riaggancio, ma sono Pedrocchi che recupera un rimbalzo fondamentale, Piotto che da fiato a Pozzi e Palomba a respingere l'avanzata del team di Senesi facendo chiudere il match sul 78 - 64.

UNDER 14 REGIONALE: TRE SU TRE PER IL CAMPUS

CAMPUS VARESE - VERBANO LUINO 59-45 (13-13;27-22;48-32)

Campus: Beccaria, Penzo, Braga 5, Labagnara 4, Biolghini 16, Sallemi 4, Vittori 4, Maresca 11, Ceriani 1, Macrina 4, Marcora 4, Guadagna 6.

Verbano: Petrolo, Filippi 15, Panarese, De Tomasi 13, Boateng K. 8, Giuliani 2, Marino 2, Boateng M., Vaccari 3, Menotti, Saredi, Spaini 2.

Terzo referto rosa su tre gare per gli under 14 di Cattalani che nella prima gara casalinga della stagione superano i pari età di Luino per 59 a 45. Partita sotto ritmo con i padroni di casa che stentano a trovare ritmo in attacco e pigramente difendono.Due quarti scivolano via più o meno in equilibrio (27 a 22 al riposo lungo) su ritmi inaccettabili per una squadra pimpante come quella del Campus. Dopo la riflessione in spogliatoio una scossa c'è e bastano 5 minuti fatti bene per creare un solco(44 a 26 al 26') che sarà decisivo alla fine. Un ottimo Biolghini(16 pt ) e un buon Maresca(11 pt) però non possono bastare ad una squadra che può e deve dare di più. Prossimo inmpegno a Daverio venerdì 30 ore 18:00.

22 novembre 2012

DNB: LA ROBUR ET FIDES RICEVE SABATO SERA SPILIMBERGO

Fabio Lenotti, pronto al rientro
Torna a giocare tra le mura amiche del Campus l’ABC Coelsanus Varese che sabato sera si troverà ad affrontare la Graphistudio Spilimbergo, attualmente penultima nel girone con un solo successo in otto giornate e ottenuto proprio contro il fanalino di coda Piacenza. Sarà una sfida importante dato che la Robur recupererà Lombardi, fuori negli ultimi due turni a causa di infortunio a un dito di una mano, e finalmente, Lenotti, infortunatosi nell’ ultima amichevole pre - campionato e che potrebbe tornare a riassaggiare il campo contro i friulani. 
Rientri necessari ad allungare le rotazioni e fornire un po’ di fiato ad un’ABC che domenica scorsa ha accusato le fatiche di giocare sempre…con la lingua di fuori cedendo sul campo di una altrettanto rimaneggiata Costa Volpino, ma che non si trovava ancora in riserva sparata. La classifica parla comunque bene dei gialloblù che si trovano ancora al terzo posto della graduatoria insieme ad altre cinque squadre a quota 10 punti a due sole lunghezze dalla seconda forza Legnano e a quattro dalla capoclassifica Marostica, squadra da pochi procrastinata così in alto in questo punto della stagione.
Andando ad analizzare la gara contro Spilimbergo verrebbe da dire che si tratta di una gara facile dato che i friulani vantano sia il peggior attacco a 61,1 punti di media che la peggior difesa del girone con 79,7 punti subiti a gara. Potrebbe essere il più classico dei brodini da bere, ma attenzione ad entrare in campo deconcentrati e molli sulle gambe in difesa perché è l’aspetto mentale ciò che può trasformare la gara con Spilimbergo da gara da vincere ad incubo. La formazione di coach Andriola arriva dalla cocente sconfitta interna contro Bassano per 42-78 ed avrà una decisa voglia di riscattarsi e dimostrare di valere la categoria.
Punti di forza del quintetto biancazzurro sono il play classe ’91 Seravalli, l’anno scorso a Ferrara e autore di 13,4 punti a gara con 3,4 recuperi, l’ala classe ’89 Bosio, 11,9 punti e 6,1 rimbalzi a gara e l’altro esterno udinese Ellero, mano calda dall’arco col 41%. Sotto i tabelloni gravita Radovanovic mentre Gaspardo non dovrebbe prender parte alla gara causa infortunio.

Appuntamento quindi a Sabato sera ore 21:00 al Campus in via Pirandello.

Matteo Gallo