24 dicembre 2008

UNDER 14 OPEN: CASSINELLI TRASCINA IL CAMPUS NEL RECUPERO CON MORBEGNO

Nel recupero della 5^ giornata di andata la Lindt sbriga la pratica Morbegno al termine di un incontro piacevole e ben giocato da entrambe le formazioni. I varesini, reduci dalla sconfitta di Milano, partono un pò contratti e subiscono nei primi 10' la verve del duo Manni-Rapella (che termineranno rispettivamente con 20 e 18 punti). Il primo quarto si chiude così col vantaggio ospite per 19-12. Nella seconda frazione i padroni di casa aumentano l' intensità producendo una qualità di gioco decisamente migliore. Trascinati da Cassinelli (nella foto) al suo record personale, la Lindt raggiunge presto gli avversari e li supera di slancio, incrementando via via il proprio vantaggio. Il terzo e quarto periodo scorrono velocemente, con ben 10 giocatori su 11 che vanno a referto (out Dejace).
Questa vittoria consente ai bianco-blu di rimanere a contatto col plotone di testa. Per accedere alle final-four regionali del mese di giugno adesso è necessario vincere qualche scontro diretto.

La prossima partita è prevista per domenica 11 gennaio 2009 a Bernareggio, alle ore 11.15


Lindt Campus Varese-Pezzini Morbegno 97-65 (12-19, 40-29, 72-49)

Tabellini Campus:
Grieco 19, Bardelli 10, Gualco 3, Macchi, Vai 4, Brega 2, Lavit 3, Bernasconi 6, Cassinelli 39, Piccoli 2, Fabris 9.

23 dicembre 2008

UNDER 15 ECCELLENZA: ROBUR SCONFITTA A LONATO

Chiude con una sconfitta, contro il fanalino di coda Lonato, una Robur ancora menomata dall'assenza del lungo Chimini (atteso al rientro il 10 gennaio vs Saronno).
Partita equilibrata nei primi due quarti di gioco con Aletti e Frasson che sostengono l'intero attacco roburino, ma con una difesa troppo attendista per poter sviluppare contropiede e mettere in difficoltà la squadra locale. Dopo il 32-30 dell'intervallo lungo Varese rientra dagli spogliatoi giocando il terzo quarto a fari spenti consentendo a Lonato di prendere il vantaggio decisivo (10 punti) che conserverà fino al termine dell'incontro.

Decisamente un 2008 da dimenticare per la squadra roburina, tra infortuni e partite perse nel finale... Il 2009 deve essere l'anno del riscatto a partire dalla prima partita di sabato 10 gennaio (derby vs Saronno).


Aquile Lonato-ABC Robure et Fides Varese 73-60

Tabellini Robur:
Bessi 4, Gardini 9, Aletti 16, Cerrone 9, Mazzeri 2, Rabaioli, Bruno, Frasson 9, Galasso 9, Antoniacomi, Crippa 2, Lesica. All. Gergati

22 dicembre 2008

SERIE B: L'ABC METTE SOTTE L'ALBERO UN' ALTRA VITTORIA


Abc Robur et Fides Varese–Casa Azienda Moncalieri 61-56 (8-14, 29-30, 44-42)

Varese: Gandolfi 2, Rovera 3, Premoli 14, Mondello 2, Fontanel 10; Corti 14, Spertini 9, Santambrogio 7, Castelletta ne, Tacchini ne. All. Zambelli.
Moncalieri: Berta 16, Boella 12, Quaglia 3, Giordo 8, Mori 3, Agazzani 9, Gatta ne, Bassan 5, Giusto, Tonin. All. Arioli

Arbitri: Bottari di Messina e Attard di Siracusa


Definirla una partita brutta è un eufemismo, tant'è che anche il computer delle statistiche s'è rifiutato di funzionare fino al 40' andando in tilt a metà terzo periodo privando così gli appassionati delle statistiche. Statistiche che non potranno mai rivelare il bassissimo livello arbitrale che ha contribuito ad affossare lo spettacolo del Campus con una serie di fischi ingoiati e altre chiamate senza senso. Oltre a ciò si è vista una Moncalieri poverissima di contenuti che si è esclusivamente poggiata sul proprio play Berta in una serata in cui è stata tradita dal proprio leader offensivo Mori. Gli ospiti hanno giocato meglio a metà campo nel primo tempo, ingabbiando un'Abc capace di risalire grazie al ritmo veloce e al contropiede, teoricamente armi piemontesi alla vigilia del match. La maggior qualità degli uomini di coach Zambelli e la presa di coscienza da parte del gruppo varesino di valere i primi posti hanno fatto il resto con Santambrogio protagonista del risvegli Robur nel secondo quarto, Premoli che ha dato la scossa nel terzo e Corti che ha deciso la gara nel finale con sicurezza e presa di responsabilità.

La cronaca. Con Mondello in quintetto parte sicura l'Abc: 4-0 che dura un attimo. Sotto l'attenta regia di Berta, Moncalieri piazza un micidiale break di 0-13: 4-13 al 5' ed un'Abc confusa sembra voler replicare la brutta prova offensiva di Corno di Rosazzo. Dopo 5' senza segnare Santambrogio dalla lunetta sblocca i padroni di casa, Premoli sigla il -5 in contropiede al 12': 13-18; ma una tripla di tabella di Bassan riconsegna un lauto vantaggio agli ospiti: 13-21 al 13'. E' Spertini a riavvicinare i suo con missili siderali da oltre i 6,25 fino al contatto sulla sirena di metà tempo: 29-30. Il sorpasso è ormai questione di tempo con Moncalieri che dà l'impressione di non poter resistere: Fontanel sigla il 33-32 al 23', ma anziché una fuga, inizia un rovente corpo a corpo facilitato anche dai pessimi grigi. E' solo in avvio di quarto periodo che la Robur spinge e con un 9-2 di parziale vola sul 49-42 al 32'. Gara chiusa? Assolutamente no, l'Abc dilapida il vantaggio e un parziale di 0-9 con lo zampino del solito Berta rimette tutto in discussione: 49-49 al 35'. Si arriva al rush finale con il 55 pari segnato da Bassan in lunetta a 1'12” dalla sirena. Uno sfondamento per parte – Santambrogio e Berta – lascia inalterata le cose con 36” da giocare. Corti in lunetta dà il +2 a Varese, Santambrogio manda poi in lunetta Agazzani che ne realizza solo uno, Rovera arpiona il rimbalzo e con 10” segna un solo libero, ma il rimbalzo offensivo di Corti mette la parola fine alla gara con l'Abc che si issa al quinto posto per un Natale da favola.
(Matteo Gallo - basketnet.it)

SERIE C: IL CAMPUS RITROVA LA VITTORIA CON CAVA MANARA

Coelsanus Campus Varese-Isauto Cava Manara 71-48 (13-17, 20-13, 17-8, 21-10)

Varese: Colombo 9, Remonti 5, Valenti, Rovera 13, Ghiringhelli 24, Giannone n.e., Bernasconi n.e., Fedrigo 2, Croci 9, Canavesi 9. All. Pagani
Cava Manara: Fasani 2, Maffi 5, Farina 13, Da Ros 4, Baronchelli 12, Zucca 8, Merlin 2, Polesel n.e., Pratesi, Rona 2. All. Camerlengo

Arbitri: Centorrino e Gaglio di Messina


Dolce il panettone in casa Campus che torna alla vittoria dopo tre stop consecutivi; vittoria importante in quanto ottenuta contro una diretta rivale in classifica e con uno scarto cospicuo in caso di arrivo in parità.
Assenze importanti nelle due formazioni: Cava Manara deve fare a meno dello squalificato Nicolini, mentre tra i padroni di casa Bernasconi e Giannone, che non effettua neppure il riscaldamento, sono in panchina per completare l’elenco a referto. Da segnalare un Valenti ancora in non perfette condizioni fisiche, ma utile nei momenti cruciali.
Si parte abbastanza contratti da entrambe le parti; il primo canestro è di Baronchelli, poi Remonti con 5 punti di fila (poi non segnerà più) porta il Campus sul 5-2. Un antisportivo, derivante dalle regole in vigore da quest’anno, commesso da Colombo, lancia Cava Manara sul +9 (14-5) al 6° minuto, ma Ghiringhelli (grande partita la sua) con 4 punti, mantiene a contatto i suoi. Il quarto si chiude con un vantaggio esterno di 4 punti (17-13).
Nel secondo quarto nel Campus sale in cattedra Croci, che con 7 punti permette alla sua squadra di recuperare. Canavesi con una tripla firma il 31-27 per i suoi. Alla sirena 3 punti di vantaggio per i padroni di casa (33-30).
Dopo l’intervallo lungo, il Campus rientra sul parquet con maggiore voglia di difendere e i risultati si vedono subito con un parziale di 4-0; Rovera e Canavesi costruiscono il + 10 (46-36) al 6° minuto, subito dopo però Remonti commette il suo quarto fallo. Nel periodo per Cava Manara solo 2 canestri su azione per un totale di 8 punti con una tripla di Farina. Il tempo si chiude con il massimo vantaggio 12 punti (50-38) per i padroni di casa.
All’inizio dell’ ultimo tempo, Cava Manara con determinazione cerca il rientro in partita e con Da Ros e Farina piazza un iniziale 4-0, ma sono 8 punti consecutivi di Ghiringhelli ( finirà la partita con un sontuoso 11/15 al tiro) a vanificare le speranze degli ospiti (58-42 al 3’). Rovera con quattro tiri liberi consecutivi, consegna la partita agli atti.

UNDER 14 OPEN: LINDT A UN SOFFIO DAL "COLPACCIO" CON ARMANI JUNIOR MILANO

Coach Todisco soddisfatto dei suoi ragazzi nonostante la sconfitta di misura al Palalido




Esce a testa alta dal Palalido la Lindt dopo un incontro che ha regalato molte emozioni. Partono forte i varesini (8-2 dopo 7') con gliattacchi che fanno molta fatica contro le difese schierate. Ma i milanesi si riprendono in fretta e la partita prosegue in perfettoequilibrio per almeno due quarti. Bardelli, Bernasconi e Grieco realizzano quasi tutti i punti della squadra e finiscono in doppia cifra. Dall'altra parte è il solo Bocola a creare qualche affanno (14 punti per lui ed unico giocatore in doppia cifra per l'Armani). Dopo il 30-28 di metà partita, sembra che la maggior profondità della panchina milanese (12 giocatori 12) possa fare la differenza. L' AJ prova a scappare(43-36 al 28'), ma uno sprazzo di valore assoluto di Grieco (5 punti consecutivi), riporta in scia i varesini(43-41 armani afine terzo quarto). La rimonta si concretizza al 32' col vantaggio varesino (45-43 col parziale totale di 9-0). La Lindt chiude a doppia mandata l'area ai milanesi che non vedono più il canestro, ma in attacco vengono sprecati troppi possessi e tiri liberi (14/29 totale) così, dopo il 49-49, Milano rimette il muso avanti e Bernasconi realizza l'1/2 ai liberi che vale il 50-51 con 1'30'' da giocare.Varese spreca ancora troppo in attacco e a questo punto, con 10'' sul cronometro, Bocola converte in canestro un rimbalzo offensivo su mancato tagliafuori. A questo punto è davvero finita. Un pizzico dirammarico resta ma anche la cosapevolezza che il gruppo è davvero unito e se la potrà giocare con tutti in questo lungo campionato.
Martedì si recupera l'incontro casalingo con la Pezzini Morbegno, alle ore 17.00 prima delle sospirate vacanze natalizie.


Armani Junior Milano - Lindt Campus Varese 53-50 (10-11, 30-28, 43-41)

Tabellini Campus:
Grieco 10, Bardelli 15, Gualco, Macchi, Vai, Brega, Lavit, Bernasconi 10, Cassinelli 3, Piccoli 7, Dejace 5.

UNDER 13 OPEN: ELMEC ROBUR ET FIDES VINCE CONTRO SESTO CALENDE

Elmec Robur et Fides Varese–Basket School Sesto Calende 83-27 (16-7, 41-13, 67-18)

Varese: Traini 2, Dongiovanni 19, De Palma 2, Bianchi 2, Cappelli 2, Vescovi 8, Cattalani 1, Corsaro 22, Spertini 10, Ermolli 8, Müllejans 3, Bacchiega 4
Sesto Calende: Caielli, Besozzi 6, Antenucci, Margnini, Vibaldi 7, Galozzi 5, Innocenti 4, Biganzoli 2, Pignataro 2, Rizzello 1

Chiude bene l’anno il gruppo ’96 di coach Giulio Besio con la vittoria 83-27 ottenuta al Centro Robur contro Basket School Sesto Calende.
“Classica partenza diesel” un po’ a rilento dei roburini che poi però, senza grossi affanni, si distendono con buoni secondo e terzo quarto.
Dopo l’esordio della settimana scorsa di Davide Fino con i primi punti in campionato, stessa prestazione questa volta per Jacopo “Ugo” De Palma. Oltre al consueto contributo di Corsaro, buon bottino per Dongiovanni (ma c’è da lavorare tanto ai liberi) e dominio atletico di Spertini.
Sulla carta non era un impegno proibitivo ma le partite a priori non sono mai facili e bisogna sempre giocarle al massimo, individualmente e di squadra.
Ora pausa Natalizia. Prossimo impegno, che si annuncia decisamente più impegnativo, domenica 11 gennaio ore 11.00, al Centro Robur, vs. Popz Cinisello

19 dicembre 2008

UNDER 19 REGIONALE: CONTINUA LA FUGA SOLITARIA DEL CAMPUS

Andrea Ferraro (7 p.ti), gradito rientro al Campus dopo la positiva esperienza con la Pall. Varese




Coelsanus Campus Varese-Ayers Rock Gallarate 89-43 (25-11, 45-19, 68-26)

Varese: Pedetti 8, Talamona 7, Ferraro 7, Franceschi 8, Papa, Pavesi 11, Zonca, Daverio 11, Bianchi 6, Nappa 4, Magnoni 15, Micalizzi 6.
Gallarate: Ruzza 4, Diop 12, Sperati 6, Spitalieri, Dragoni, Falcetta 6, Limonta 13, Sforzi 2.

Arbitro: De Luca di Sesto Calende


Il Campus chiude il 2008 con una vittoria regolando con autorità Gallarate. Inizio con il piede sull'accelatore per la squadra di casa che sfrutta uno scatenato un Franceschi per volare a campo aperto (8-0) capitalizzando al meglio gli assist di Talamona.
Il secondo periodo si apre con 2 triple consecutive di Pavesi e Daverio che portano il Campus sul più 20 nel giro di 2 minuti e chiudono in anticipo la partita.
Salvi gestisce il mvantaggio con ampie rotazioni ottenendo buoni spunti da Ferraro e Pedetti.

17 dicembre 2008

UNDER 17 ECCELLENZA: SOFFERTA MA MERITATA VITTORIA CON DESIO

Elmec Campus Varese-Rimadesio Desio 59-58 (15-14, 33-26, 46-47)

Varese: Brusa 5, Rulli 8, Masotti 7, Riccio 3, Nalesso 2, Salerno, Bellotti 13, Valeri 7, Grillo, Corazzon 9, Sabbadini 2, Muraca 2. All. Besio
Desio: Motta 11, Sala 15, Cardani 14, Corbetta 10, Levati, Raffaele, Stenco 3, Scarabello 2, Colombo ne, Saggiante ne, Cipriano 2, Waldner 2. All: Rocco

Arbitri: Longhi e Leoni Orsenigo di Como


E' una partita vibrante e combattuta quella che si è giocata al Campus di via Pirandello tra Elmec e Rimadesio. I Varesini per nulla intimoriti dallo strapotere fisico dei '92 Desiani giocano una partita di grande intensità sui due lati del campo conducendo l'incontro per lunghi tratti e concedendo proprio ai lunghi avversari molto poco nella propria area.
Il finale è palpitante con Desio che sotto di 2 a tempo scaduto manda in lunetta Stenco che fallisce uno dei tiri liberi del pareggio.
Si segnala l'ottimo impatto di Brusa che rifila anche una stoppata da applausi al centro avversario sul finire del primo quarto. Ottima la sua prova nonostante sia l'ultimo arrivato nel gruppo.
Buona presenza in campo anche per Muraca e comunque tabellino che conferma l'apporto di tutto il gruppo '93 targato Elmec, che con un'altra vittoria ottenuta tenendo l'avversario sotto quota 60 punti si conferma essere per il terzo anno consecutivo la miglior difesa del campionato.

Prossima gara: Cernusco-Elmec Varese, domenica 21 dicembre h. 17.00 @Cernusco S/N

15 dicembre 2008

SERIE B: L'ABC SI SCHIANTA CONTRO IL MURO DI CORNO DI ROSAZZO

I muscoli di Fontanel non sono bastati nel match di Corno di Rosazzo...
(12 p.ti con 3/4 da 2, 1/1 da 3, 3/4 t.l. e 7 rimbalzi)



Calligaris Corno di Rosazzo -Abc Robur et Fides Varese 66-59 (12-5, 30-13, 45-31)


Corno di Rosazzo: Diviach 12, Luszach 7, Vecchiet 15, Londero 3, Ogrisek 7, Meneghin 4, Budin 13, Piani 5, Ganis ne, Piccini ne. All. Beretta
Varese: Spertini 16, Premoli 11, Santambrogio, Gandolfi 7, Fontanel 12, Mondello 2, Rovera 6, Corti 5; non entrati: Castelletta e Tacchini. All. Zambelli

Arbitri: Baccillieri di Reggio Calabria e Calvosa di Cosenza


Un primo tempo con le poveri bagnatissime (solo 13 punti concessi nei primi 20 minuti dai padroni di casa) condiziona pesantemente il match della Robur, costretta sempre ad inseguire sull'inviolabile campo di Corno di Rosazzo (una sola sconfitta interna negli ultimi due campionati...).
L'ABC va al riposo con un pessimo 0/11 da tre punti, trovando sempre la sbarra abbassata anche dentro l'area dove i colossi Ogrisek, Luzsach e Vecchiet costruiscono una vera muraglia per le incursioni varesine. Premoli e C. non si vogliono arrendere nonostante il pesante gap e uniscono nella ripresa percentuali migliori alla buona difesa già messa in campo nel primo tempo. Totale generale: 46 punti segnati e 36 concessi che portano al -7 propiziato dal rush agonistico di Spertini negli ultimi 5 minuti (16 punti quasi "filati"). E' il gigante Vecchiet a chiudere la bocca alla Robur con due bombe di quelle che ammazzano e Corno vince meritatamente dimostrando grande esperienza e solidità di squadra.

SERIE C: CAMPUS SCONFITTO A OLEGGIO 76-71

Mamy Oleggio - Coelsanus Campus Varese 76-71 (21-16, 38-32, 55-48)

Oleggio: Verzeletti, Fogato 8, Bini 21, Trentani 2, Grossini 8, Anselmi 9, Buschini 7, Sebastiani 2, Ilic 8, Pedemonte 11. All. Marchi
Varese: Colombo 8, Remonti 8, Valenti 6, Rovera 15, Giuliani ne, Giannone ne, Fedrigo 2, Canavesi 17, Croci 1, Ghiringhelli 14. All. Pagani

Arbitri: Pirazzi e Vanacore di Vercelli


Il commento di Realbasket.it

UNDER 14 OPEN: LINDT CAMPUS SENZA AFFANNI CON BLU CELESTE LECCO

Federico Bardelli (26 p.ti con 10/14 da 2, 2/3 da 3, 8 r.t. e 9 p.r.)

Continua la serie positiva per i '95 targati Lindt, a farne le spese la formazione lecchese della Blu Celeste.
Inizio gara di matrice varesina col parziale di 17-2 in 7' che vede protagonista un Bardelli-killer ben coadiuvato da tutti i compagni. Nel secondo quarto l'ottima difesa di squadra orchestrata da coach Todisco concede solo 3 punti nell'arco dei 10 minuti. In evidenza Dejace in versione cecchino (4/5 da 3 punti) e Piccoli (16 p.ti oltre alla solita generosità in fase difensiva).
Il Campus allunga ancora nel secondo tempo trovando continua intensità nelle rotazioni pur con Cassinelli tenuto a sedere a causa di un trauma contusivo al collo.
Un'occhiata alle statistiche: ottime percentuali con 31/57 nel tiro da 2 e 6/11 da 3. Bene anche alla voce palle recuperate (28), mentre è decisamente bocciata la prestazione varesina in lunetta (1/10...).

Prossima gara: AJ Milano-Lindt Varese, sabato 20 dicembre h. 17.15 @Palalido - P.zza Stuparich, Milano


Lindt Campus Varese-Blu Celeste Lecco 81-27 (23-9, 44-12, 61-21)

Tabellini Campus:
Grieco 7, Bardelli 26, Gualco, Macchi 2, Vai 2, Brega 2, Lavit, Bernasconi 8, Cassinelli 2, Piccoli 16, Dejace 14, Fabris 2.

UNDER 13 OPEN: ELMEC ROBUR ET FIDES SI RIALZA CON LA POL. VERANESE

Elmec Robur et Fides Varese – Pol. Veranese 82-46 (19-9, 39-20, 64-32)




Varese: Traini, Dongiovanni 19, Bianchi, Cappelli 2, Cattalani 4, Corsaro 21, Spertini 12, Ermolli 10, Consonni, Müllejans 8, Fino 2, Bacchiega 4.

Verano: Berera 2, Lombardi 7, Merlo, Caglio 13, Mesiano, Buttignol 1, Terraneo 1, Novara 9, Colombo 13, Galimberti, Villa.


Riparte alla grande il gruppo ’96 di Giulio Besio battendo al Centro Robur la Polisportiva Veranese per 82–46, cancellando così nel migliore dei modi la prima sconfitta stagionale di settimana scorsa.
Partita giocata con grinta e determinazione (ottimo il rientro di Tommy Müllejans, nella foto), con buona circolazione della palla e distribuzione dei punti.
I ragazzi hanno dato tutto, secondo le proprie possibilità attuali, mettendo in campo una difesa arcigna che ha prodotto contropiedi e discreti attacchi.
Inizio dalle polveri bagnati per entrambe le squadre (solo 5-1 ben oltre la metà del primo quarto) ma con la Robur che piano piano scalda il motore e controlla la partita con vantaggi crescenti e sempre più rassicuranti.
Da mettere maggiore attenzione e concentrazione nel fare le piccole cose che apparentemente sembrano semplici!

Prossima gara: Elmec Varese-Bk School Sesto Calende, sabato 20 dicembre h. 16.00 @Centro Robur et Fides

UNDER 17 ECCELLENZA: L'ABC TORNA AL CAMPIONATO CON LA VITTORIA DI LISSONE

Tessilform Lissone-ABC Robur et Fides Varese 50-91 (12-21, 23-40, 37-67)




Varese: De Lellis 5, Preatoni 10, Tacchini 12, Leoni 7, Natola 7, Somaschini 9, Toure' 2, Armocida 7, Alberti 7, Castelletta 11, Schiavi 2, Bisognin 12. All. Garbosi

Lissone: Costanzo, Pirovano 3, Zanin 5, Galimberti 3, Cardinali 4, Pietrobon 6, Desio 2, Ornaghi 10, Sala 11, Pilotto 6. All. Fontana

Arbitri: Clerici di Cadorago e Mauri di Lecco


Vittoria di spessore a Lissone per la Robur alla ripresa del campionato dopo la sosta dell' 8 dicembre. Una prova corale di buon livello per i varesini che si sono distribuiti i punteggi individuali in maniera pressochè uniforme, alternando difesa a uomo, zona a metà campo e anche zone-press lungo tutti i 28 metri del campo. La partita ha preso presto il giusto indirizzo e i ragazzi di coach Garbosi hanno preso subito 10 punti di vantaggio che hanno costantemente incrementato nell'arco di tutti i 40 minuti del match, fino al punteggio finale di 90-51.

Prossima gara: ABC Varese-N.P. Pavia, venerdì 19 dicembre h. 21.00 @Campus

11 dicembre 2008

UNDER 13 OPEN: ELMEC ROBUR ET FIDES SCONFITTA CONTRO LA SANGIORGESE

Gioele Corsaro top-scorer varesino con 20 punti

Astra Sangiorgese - Elmec Robur et Fides Varese 73-67 (13-14, 38-32, 49-54)


San Giorgio: Romano ne, Gerosa 2, Valenti 0, Rolando ne, Torno 4, Casoli 2, Ponzelletti 9, Vignati 30, Nebuloni 8, Tentorio ne, Pastori 16, Montagner 2. All. Nava

Varese: Dongiovanni 0, De Palma ne, Bianchi 2, Cappelli 7, Vescovi 17, Cattalani 2, Corsaro 20, Spertini 4, Ermolli 15, Fino ne, Bacchiega. All. Besio

Arbitro: Cresta di Canegrate

Prima sconfitta in campionato per i ragazzi ’96 di Giulio Besio, in trasferta a San Giorgio su Legnano, per 73 -67.
Partita dall’andamento simile alla prima giornata contro la Pallacanestro Milano, con distacchi a elastico per la Robur nei primi due quarti; rimonta e sorpasso Robur nel terzo quarto, che però questa volta non riesce a mantenere il distacco e viene superata nel finale.
Decisiva a sfavore della Robur l’inferiorità atletica, che ha lasciato il dominio dei rimbalzi e numerosi contropiedi agli avversari.
Gradita presenza alla partita di coach Gianni Asti, che ha avuto parecchio da scrivere sul suo taccuino, appunti che saranno preziosa occasione di miglioramento personale e di squadra in futuro.

Prossima gara: domenica 14 dicembre, ore 11.00, al Centro Robur, vs. Polisportiva Verano Brianza.


UNDER 15 ECCELLENZA: DESIO TRAVOLGE UNA ROBUR A FARI SPENTI

La Rimadesio di Federico Castoldi travolge senza colpo ferire un’ABC decisamente opaca, che dopo aver sfiorato l’impresa sul campo di Bergamo è andata incontro al suo destino con rassegnazione sul parquet dell’Aldo Moro: costante lo strapotere dell’Aurora (26-7 al 10’, 58-27 al 27’) tra pressione difensiva e dominio assoluto a rimbalzo.p per la Robur giornata complessivamente da dimenticare auspicando che il derby di sabato contro Tradate (ore 16 in via Marzorati) regali gli stimoli giusti per un riscatto obbligato.


Rimadesio Aurora Desio-ABC Robur et Fides Varese 99-49

Tabellini ABC:
Lesica 3, Mazzeri, Aletti 6, Chimini 7, Bessi 4, Galasso 2, Cerrone 4, Antoniacomi 4, Frasson 5, Bruno 2, Gardini 10, Zanetti 2.

10 dicembre 2008

UNDER 19 REGIONALE: IL CAMPUS PASSA CON AUTORITA' SUL CAMPO DI MALNATE

Davide Zonca, guardia (1991)






Pall. Malnate-Coelsanus Campus Varese 49-71 (12-21, 28-43, 37-58)


Varese: Pedetti 8, Talamona 4, Ferraro 9, Papa1, Pavesi 2, Zonca 1, Fedrigo 12, Daverio 7, Tabacchetti 6, Tapparo 1, Magnoni 18, Micalizzi 2. All. Salvi
Malnate: Albini 2, Rimoldi 11, Cortellari 5, Resconi 2, Garzolini, Sali 4, Delle Ave 3, D'Andria 10, Borghi 6, Brugnoni 2, Grazi 4, Saibene. All. Milani

Arbitro: Comolli di Varese


La partita inizia con la giustà mentalità per il Campus che piazza subito un parziale di 8-0 grazie al duo Fedrigo-Magnoni ben orchestrati da Talamona in cabina di regia.
La seconda frazione di gioco si apre con due bombe consecutive di Daverio che aumentano il vantaggio ospite fino venti lunghezze di distacco.
Dopo la pausa lunga la Salvi-band tiene la testa sulla partita e con Tabacchetti, Pedetti e Magnoni chiude praticamente l'incontro, consentento ampie rotazioni nell'ultima frazione di gioco che mette in evidenza buoni spunti da Zonca e Ferraro.

08 dicembre 2008

UNDER 17: LA ROBUR '92 SI IMPONE NEL "MEMORIAL SARSELLI" DI BIELLA

Netto successo durante il ponte dell' 8 dicembre per la Robur et Fides Under 17 che si è imposta nel "Memorial Sarselli" di Biella battendo l'Angelico in semifinale e Alba in finale (l'altra squadra partecipante era il Don Bosco Livorno giunta terza).
Entrambe le partite giocate dalla squadra di Garbosi sono state condotte in porto con autorità, sia nella prima giornata contro i padroni di casa di coach Danna, che nella finale. Decisamente positiva è risultata questa esperienza, dove tutti i ragazzi roburini classe '92 si sono distinti e hanno messo in mostra una buonissima pallacanestro, fatta di pressing tutto campo e contropiede, evidenziando nella finale contro l'arcigna Alba una impenetrabile difesa a metà campo, arma che dopo l'intervallo ha impedito ai mai domi piemontesi di avvicinarsi al canestro.
Ciliegina sulla torta, il premio di MVP del torneo che è andato a Vittorio Preatoni, anche se a onor del vero i varesini si sono distinti per la coralità del loro gioco in tutti i ventotto metri del campo.


SEMIFINALE: Angelico Biella-ABC Robur et Fides Varese 70-90 (13-34, 37-46, 52-68)

FINALE: ABC Robur et Fides Varese-Olimpo Alba 85-59 (18-19, 38-31, 60-48)

I tabellini della finale:
Varese: De Lellis, Preatoni 18, Tacchini 5, Leoni 6, Natola 5, Somaschini 17, Toure' 6, Armocida 7, Alberti 4, Castelletta 5, Schiavi 6, Bisognin 9.
Alba: Torchio, Portinale, Negro 10, Bergui 11, Niang, Piano 13, Negri 6, Zanelli 3, Rampone 9, Recenti, Riccino 7.

03 dicembre 2008

FORSE NON TUTTI SANNO CHE... DALLE SUE MANI SONO USCITI I MIGLIORI GIOCATORI ITALIANI (Seconda parte)

(seconda parte) "Per il debutto, un incontro coi fiocchi. siamo a bologna, il luogo è la Sala Borsa, vecchio tempo del basket felsineo, i carnefici quelli della Virtus. Gianni Asti, ala piccola ma scattante, controlla e misura Nino Calebotta, il pivot con la P maiuscola, quello della Nazionale, l'unico due metri del momento. Forse gli contende anche qualche rimbalzo, di sicuro si sa che i due metri del Nino a Gianni Asti danno fastidio: gli arriva ai fianchi. Come si fa a giocare!

Gianni Asti è ancora junior e tremendamente giovane più che di età di spirito, la vita lo vuole vecchio prima del tempo, deve incominciare a sgomitare per farsi largo.
Incomincia a lavorare quando per buona parte degli altri la giornata scorre ancora liscia come un gioco. Pazientemente mette nel cassetto i sogni. Otto ore di lavoro, e poi a giocare a basket alla Robur et Fides. Il mGianni ha trovato il suo mondo, il suo giovane mondo, entusiasta, dove tutti sono importanti, dove tutti sono indispensabili, dove la sbornia la si prende quando le cose vanno male. Che il Gianni Asti si diverta non c'è dubbio. Basterebbe scivolare attraverso i successi della Robur et Fides, del Prealpi sino ad arrivare alla Gamma dei giorni nostri per capire che non è solo questione di "zona", "uomo" e ammennicoli vari. C'è un qualche cosa che va ben oltre il tecnicismo, è ormai una filosofia di vita che nasce dallo sport, quello vero, quello che esalta anche gli umili. Non ha vinto scudetti, però potrebbe avere la sua Nazionale privata. Dietro ci metterebbe l'Aldino Ossola, già allora tutto per gli altri, e il Dodo Rusconi, che cammina anche sui vetri se è necessario per fare i due punti, poi uno dei Gergati. Asti ne ha svezzati tre, tanto per gradire, a voi la scelta. Mancherebbero i lunghi, se vi basta c'è il Meneghin (quanta facilità nell'apprendere), il Bovone, poi ancora Bisson, un mostro di volontà. Dietro poi metteteci la Gamma al completo, è roba tutta fatta in casa, made in Varese by Gianni Asti.
Ventitrè anni dedicati alla pallacanestro. Un cuore e l'entusiasmo ancora di un tredicenne quello del Gianni che "muore" sui fondamentali giorno dopo giorno pur di non deludere il grande maestro." (fine)
di Roberto Gaggia (Giganti del Basket - Febbraio 1972)

FORSE NON TUTTI SANNO CHE... DALLE SUE MANI SONO USCITI I MIGLIORI GIOCATORI ITALIANI

"Dalle sue mani sono usciti i migliori giocatori italiani..."

E' l'introduzione di un'articolo di "Giganti del Basket" del febbraio 1972.
Il titolo è semplicemente:

" MADE IN VARESE BY GIANNI ASTI "



E Gianni Asti è proprio quel Gianni Asti che da anni, animato da sola passione e amore per il nostro sport e la nostra Società, vediamo in palestra a dare consigli preziosi partita dopo partita, allenamento dopo allenamento, ai nostri ragazzi e spesso anche ai nostri allenatori.


di Roberto Gaggia (Giganti del Basket - Febbraio 1972)
"Nel gergo della pallacanestro il termine "tracuzzata" ha una sua collocazione ben definita. Deriva indubbiamente da quel vero cervello cestistico che è Tracuzzi e nell'accezione più comune identifica il colpo di genio cestistico, l'imprevedibile più imprevisto talvolta, il quinto asso nella manica. Ebbene Gianni Asti di Varese, ora trentasei anni, allenatore, a Varese la sera, tecnico qualificato di automobili a Milano di giorno, è una delle "tracuzzate" più geniali tra quante se ne conoscono.

Sono gli anni del Torino-calcio ruggente, ci sono le figurine dei Mazzola, dei Loik, Gabetto, Ossola, che vanno a ruba. Merce preziosa anche a Varese dove c'è anche la pallacanestro. A Varese anzi il fatto del giorno è l'arrivo di Tracuzzi, allenatore-giocatore, e di Cerioni, coppia primcipe del momento. Tracuzzi insegna alle "medie", fra i tanti c'è anche Gianni Asti. Una domenica la scuola si trasferisce in palestra e in un battibaleno Tracuzzi si trova a dover continuare le lezioni anche fuori della scuola. Sono un centinaio circa i tredicenni che fanno scuola di basket e c'è anche Asti. La domenica, tutti a tifare per Gualco, Marelli, Alesini, durante la settimana invece, allenamenti su allenamenti e le file si assottigliano. Tracuzzi ha comunque già fatto le sue scelte. Asti se ne accorge quando guardandosi attorno finisce per trovarsi quasi solo, ha resistito un anno di fila senza mai giocare. Non un briciolo di partita, solo fondamentali, sempre fondamentali e ancora fondamentali, maledizione quel Tracuzzi.

Il basket è ormai nel sangue."

(fine prima parte - continua)


UNDER 19 REGIONALE: IL CAMPUS RISCHIA GROSSO A CARBONATE, MAGNONI SEGNA IL CANESTRO-VITTORIA

Basket viva Tradate-Campus 70-72 (14-18, 42-33, 56-60)

Campus: Pedetti 2, Talamona 4, Ferraro 2, Franceschi, Papa, Pavesi 6, Lodi 16, Tabacchetti 6, Nappa 3, Magnoni 18, Micalizzi 15. All. Salvi
Basket viva: Difrua, Disimone, Dipascoli, Midoci 3, Borghi 3, Auturbi 10, Cop 2, Castiglioni 17, Corbella 22, Lugari 6, Sala 7. All. Corbini

Arbitro: Meteora di Varese


Brutta prestazione del Campus Under 19 che rischia grosso di lasciare sul campo di Carbonate i due punti in palio nell'ultimo turno del girone di andata.
Inizio dell'incontro decisamente troppo morbido per la capolista Coelsanus e la squadra di casa spinta dal duo Corbella-Castiglioni ne approfitta tenendo in scacco gli ospiti che riescono comunque a chiudere in vantaggio la prima frazione di gioco.
I ragazzi di Salvi non escono dal torpore e "regalano" a Tradate il secondo periodo e all'intervallo il tabellone segna un inaspettato -9 per il Campus.
Dopo la pausa lunga (e una sonora strigliata...) la squadra varesina mette finalmente in campo tutta la sua energia e piazza un parziale di 20-0 guidata da un ottimo Lodi (purtroppo infortunatosi subito dopo) e un positivo Magnoni.
L'ultimo periodo vede di nuovo il Campus mollare la presa e Tradate si riavvicina, impattando sul 70-70 a 40 secondi dalla fine. Ci pensa Magnoni a conservare l'imbattibilità biancoblù convertendo in canestro un rimbalzo offensivo sull'ultimo errore dei suoi.

02 dicembre 2008

UNDER 13 OPEN: ELMEC ROBUR ET FIDES INIZIA CON UNA TRIPLETTA VITTORIOSA

Inizio di campionato con tripla vittoria per i ragazzi '96 di Giulio Besio.
Nella prima giornata vittoria casalinga con la Pallacanestro Milano per 50-46: partita equilibrata per i primi due quarti, Milano che va avanti di 10 punti nel terzo quarto ma poi è decisivo un parziale di 20-1 a cavallo dell’ultima pausa in favore Elmec Robur, anche se le troppe palle perse hanno sempre tenuto in partita i milanesi.
Nella seconda giornata il campo dei campioni regionali Esordienti 2008 della Robur Saronno per 81-82: quasi sempre avanti i nostri ragazzi, anche con vantaggi in doppia cifra, ma con Saronno, combattiva e mai doma, che rientra nel quarto periodo da -17 e passa a condurre. Decisivi nel finale 2 liberi di Cattalani per impattare e un canestro di Vescovi su rimbalzo d’attacco a 8 secondi dalla fine.
Nella terza giornata vittoria casalinga contro Legnano per 97-56: partita questa volta subito incanalata sul binario giusto fin dal primo quarto terminato 41-13, spazio poi per complete rotazioni, con discreta gestione e senza abbassare la tensione, rivedibile la percentuale ai tiri liberi.
Prossima gara: sabato 6/12 h.17.00 @San Giorgio su Legnano


Elmec Robur et Fides Varese - Pallacanestro Milano 50-46
Tabellini Elmec:
Traini, Dongiovanni 6, De Palma ne, Bianchi 2, Cappelli, Vescovi 23, Cattalani 3, Corsaro 8, Spertini 4, Ermolli 4, Fino ne, Bacchiega.

Robur Saronno – Elmec Robur et Fides Varese: 81-82 (19-19, 33-45, 47-64)
Saronno: Colombo, Banfi, Fiore 15, Gorla 15, Ferrari, Borroni 2, Castelli 2, Calderone 27, Lizza 2, Basilico, Picozzi 16, Maiocchi 2.
Varese: Dongiovanni 10, De Palma ne, Bianchi 5, Cappelli, Vescovi 36, Cattalani 3, Corsaro 22, Spertini 2, Ermolli 4, Consonni, Fino ne, Bacchiega ne.

Elmec Robur et fides Varese – Marcora Legnano: 97-56 (41-13, 65-30, 82-49)
Varese:
Traini 2, Dongiovanni 10, Bianchi, Cappelli 5, Vescovi 27, Cattalani 10, Corsaro 23, Spertini 10, Ermolli 2, Consonni 4, Müllejans 1, Bacchiega 3.
Legnano: Bogo 8, Marino 5, Coppolino 5, Benetti, Zanzottera 4, Toia 5, De Biagi, Guidi 11, Barbera 8, Melega, Roatta 2, Frattini 8.

01 dicembre 2008

SERIE B: L'ABC BATTE LA CAPOLISTA A TRIESTE DAVANTI A 2500 SPETTATORI

Marco Santambrogio imprime il suo marchio sulla rimonta roburina a Trieste con 12 punti nel quarto periodo




Acegas APS Trieste-ABC Robur et Fides Varese 81-86 d.t.s. (15-16, 31-36, 54-44, 68-68)

Trieste: Bocchini 19, Benevelli 14, Lenardon 23, Godina 6, Zurch 2, Marisi 11, Cigliani 6, Mancini, Crevatin ne, Spanghero ne. All. Bernardi
Varese: Premoli 8, Rovera 20, Padova 10, Gandolfi, Fontanel 5, Corti 20, Santambrogio 16, Mondello 1, Spertini 6, Castelletta ne. All. Zambelli

Arbitri: Mazzoni di Grosseto e Guidi di Firenze


Il commento di Basketnet.it

UNDER 14 OPEN: ME.COM. CREMONA-LINDT CAMPUS VARESE 32-65

Luca Fabris, 8 punti a Cremona




Prima vittoria esterna per la Lindt di questa stagione. I varesini giocano una partita di grande spessore agonistico sin dalla palla a due e archiviano la pratica già nei primi 10'. La difesa è attentissima e limita il fuciliere Speronello (30 punti nell'incontro precedente) consentendogli di realizzare solo 3 punti nell'arco dei 40'. Tante rotazioni e minutaggi equamente distribuiti hanno consentito di mantenere elevata l'intensità. Ottimo l'impatto sul match da parte di Cassinelli in fase di regia ed in termini realizzativi (19 punti), ben coaudiuvato sotto le plance dal solito Grieco(9 rimbalzi e 14 punti). Da segnalare anche la prova di Fabris (8 punti con 4/4 da 2), ma per l'impegno e la voglia di crescere tutti e dodici i componenti la squadra sono da elogiare indistintamente.

Nel prossimo weekend alcuni atleti varesini saranno impegnati con la selezione provinciale a Cernusco S/N per il "Trofeo delle Province".
Prossima gara: sabato 13/12 h. 16.30 @ Campus vs Lecco


Tabellini Campus:
Grieco 14, Bardelli 4, Gualco, Macchi, Vai 2, Brega, Lavit, Bernasconi 6, Cassinelli 19, Piccoli 7, Dejace 5, Fabris 8.

LA ROBUR SFIORA L'IMPRESA A BERGAMO, 109-108 DTS

Comark Bergamo - ABC Robur et Fides Varese 109-108 dts (27-13, 57-33, 68-57,13-12

Bergamo: Mazzucchelli 4, Zappa 2, Galimberti 6, Leone 37, Giosuè 13, Ubbiali 7, Finulli 4, Limonta 7, Motta 18, Donadoni, Franzosi 6, Spatti 5. All. Schiavi
Varese: Rabaioli, Bruno 5, Gardini 9, Lesica, Cerrone 8, Antoniacomi 14, Mazzeri 2, Bessi 22, Zanetti 4, Frasson 2, Aletti 17, Chimini 25. All. Natola

Arbitri: Regonesi di Izano e Borgonovo di Crespiatica


E' la migliore Robur della stagione quella capace di produrre una prestazione convincente sui due lati del campo e con almeno 7 giocatori che giocano alla pari contro i più quotati e "fisicati" giocatori di casa. L'inizio è di marca bergamasca che fa valere la forza fisica di Leone e Motta ma anche l'approccio alla gara di Ciccio Aletti per Varese è di quelli da rimarcare, già 15 punti all'intervallo e tanta personalità in attacco e a rimbalzo. Varese rientra dagli spogliatoi con un meno 14 da recuperare ma con la mentalità giusta. Bruno si applica in difesa su Leone in perfetto stile "mastino", Antoniacomi gioca due tempi da MVP fino al suo 5° fallo personale, Chimini è un punto di riferimento continuo in attacco e non sbaglia più un tiro (25 i suoi punti finali), Bessi è decisivo con le sue incursioni in area ed è proprio lui che con due tiri liberi a 15 secondi dalla fine dei tempi regolamentari illude Varese, sul più tre, di aver vinto la partita e compiuto l'impresa. Dopo il time-out Varese difende su Leone, su cui chiaramente Bergamo sceglie di affidare le sorti dell'incontro ma è proprio lui che sulla sirena infila la tripla del pareggio. Varese beffata inizia il supplementare accusando mentalmente il colpo e, nonostante tutto, continua a giocare alla pari. Bergamo non si fa più sorprendere, qualche palla persa di Varese e la maggior precisione ai liberi di Bergamo girano il match a favore della squadra di Andrea Schiavi, la tripla finale di Gardini riduce lo scarto finale a 1 punto ma Varese esce a testa alta in una partita dal pronostico chiuso.
Prossimo incontro: Domenica 7 dicembre ore 11.30 a Desio.

29 novembre 2008

UNDER 17 ECCELLENZA: SORRIDE LA ROBUR NEL DERBY CON PALLACANESTRO VARESE

ABC Robur et Fides Varese-Whirlpool Varese 83-75

ABC: De Lellis n.e., Preatoni 22, Tacchini 12, Leoni, Natola 2, Somaschini 2, Toure' 14, Armocida 2, Alberti 3, Castelletta 14, Schiavi 11, Bisognin 2. All. Garbosi
Whirlpool: Casnici n.e., Palazzi 6, Frattini, Bonin n.e., Marku n.e., Bernardi 18, Bianchi I. 5, Presentazi 2, Deon n.e., Lenotti 14, Terzaghi 21, Bianchi S. 9. All. Colombo

Arbitri: Tomasoni e De Simone di Varese


Vince il derby e rimane in testa alla classifica regionale U17 in attesa degli altri risultati di giornata, l'ABC che è riuscita con una prova di squadra di spessore (5 in doppia cifra, 11 giocatori in campo) ad avere ragione di una Whirlpool mai doma.
Davanti alle telecamere di Tele7laghi si è vista una partita ricca di agonismo, combattuta fino agli ultimi secondi. Parte forte la Robur che con tre piccoli in quintetto, recupera palloni e converte in facili contropiede. Non ci sta la Whirlpool che risponde con Terzaghi sugli scudi (7 punti in fila) e riapre immediatamente il match fino ad allungare a due minuti dalla fine del secondo quarto sul più cinque.
Dopo aver siglato il vantaggio sullo scadere del secondo quarto con Preatoni, la Robur allunga con decisione nel terzo. Il forcing continua anche nell'ultimo periodo ma qualche possesso mal gestito permette alla squadra di coach Colombo il rientro fino a meno quattro negli ultimi tre minuti. L'ABC reagisce bene e una bomba di Touré seguita da una di Preatoni chiudono una bella gara a favore della squadra di Garbosi.
Settimana prossima stop al campionato che lascia spazio al Torneo di Biella dove la Robur si scontrerà con i padroni di casa, Alba e Don Bosco Livorno.

28 novembre 2008

UNDER 19 REGIONALE: ANCHE CASSANO MAGNAGO SI ARRENDE AL CAMPUS

Coelsanus Campus Varese-Basket Cassano Magnago 104-33 (21-7, 46-16, 69-23)

Varese: Pedetti 10, Talamona 2, Ferraro 10, Franceschi 18, Papa 6, Pavesi 14, Zonca 4, Daverio 9, Tabacchetti 6, Nappa 2, Magnoni 14, Micalizzi 8. All. Salvi
Cassano Magnago: Puricelli, Giansanti, Samba, Munari 15, Deveronico 7, Campagnolo, Mauriero 7, Quadrelli, Pirami 1, Oppedisano 3.

Arbitro: Favretto di Gazzada Schianno (Va)

Continua la sua striscia vincente il Campus, che regola senza troppi affanni il fanalino di coda Cassano.
La squadra di casa parte al rallentatore e non riesce nei primi minuti a imporre il suo gioco, ma dopo qualche minuto Magnoni suona la sveglia e il Campus piazza un parziale di 15-0 con due dardi di Pavesi e un Daverio sempre più positivo.
I Campus aumenta progressivamente il proprio vantaggio con Tabacchetti e Papa in versione assist-man (ben 15 in due), che concretizzano il lavoro difensivo scatenando la squadra in campo aperto.
Il monologo biancoblù continua anche dopo l'intervallo con Franceschi e Pavesi a far da mattatori ben supportati da Zonca e Ferraro.

27 novembre 2008

UNDER 17 ECCELLENZA: IL CAMPUS SCHIANTA BLUOROBICA

Coelsanus Campus Varese-Comark Bluorobica Bergamo 66-36 (18-12, 32-16, 49-24)

Varese: Brusa, Rulli 11, Masotti 12, Riccio 4, Nalesso 2, Bellotti 8, Valeri 2, Gambarini, Corazzon 15, Sabbadini 6, Polimeno 2, Muraca 4. All. Besio
Bergamo: Fagiuoli 9, Orlandi 4, Leone, Frigeni, Comerio, Nava 6, Teri 2, Cancelli 1, Carnovali 4, Tomasini 10. All. Schiavi

Arbitri: Boninsegna di Paderno e Treccani di Rho


Vittoria dalle proporzioni inaspettate quella conseguita dai ragazzi di Besio contro Bergamo, vista la partita non particolarmente ben giocata dai varesini e soprattutto la cattiva giornata al tiro dei vari Bellotti, Nalesso, Sabbadini e Masotti.
Bergamo ha opposto ben poca resistenza dovendo anche rinunciare presto a Carnovali che ha rimediato un duro colpo alla schiena.

Prossimo appuntamento per l'Elmec contro Desio, gara posticipata a martedì 16 Dicembre alle 21,00 al Campus di via Pirandello.

25 novembre 2008

UNDER 15 OPEN: LA ROBUR CEDE SUL FINALE A CANTU'

La Robur è costretta al secondo stop casalingo consecutivo per mano di Cantù: i ragazzi di Natola pagano il passaggio a vuoto offensivo tra tra secondo e terzo quarto (23-33 al 20' ed anche meno 14 al 23'), poi un forcing guidato da Chimini firma il sorpasso varesino (60-59 al 36') ma il 5° fallo di Bruno - importante nel limitare le folate di Del Pero - costa caro ai padroni di casa "infilzati" da un 2+1 del play ospite e dalla sostanza interna di Magni e Scuratti.
(La Prealpina del lunedì - 24 novembre 2008)


ABC Robur et Fides Varese-Porada Cantù 64-72 (15-13, 24-33, 55-52)

Tabellini ABC:
Bessi 7, Mazzeri 3, Chimini 23, Frasson 0, Bruno 0, Gardini 12, Aletti 8, Lesica 0, Galasso 6, Cerrone 3, Antoniacomi 2.

24 novembre 2008

UNDER 14 OPEN: LINDT, ESORDIO VINCENTE PER IL NUOVO SPONSOR DEL CAMPUS U14

Torna al successo il Campus, neogriffato "Lindt", con una prova non eccezionale ma molto concreta. Varesini condizionati subito dai precoci falli di Grieco, punteggio a lungo in bilico nel primo quarto ma con il Campus sempre avanti. I milanesi si sono rivelati compagine ostica ed hanno messo in mostra alcune buone individualità (Perrino e Di Munno,autori di 15 punti a testa, ed il veloce play Zucchelli). La Lindt ha comunque ruotato tutti i giocatori già nei primi due quarti e ben 11 sono andati a referto.
L'incontro è decollato ad inizio terzo quarto, con il Malaspina che ha prodotto il suo ultimo sforzo, portandosi a meno 4 ( 33-37) ed i varesini che hanno risposto con una difesa finalmente aggressiva. Col decisivo parziale di 23-4 la Lindt ha chiuso il terzo periodo sul 60-37. Nell'ultimo quarto non ci sono stati più sussulti e l'incontro si è chiuso con la larga e meritata vittoria dei varesini.
In evidenza Dejace (15 punti in 17' con 4/7 da 2, 2/4 da 3, 1/2 ai liberi, 8 rimb. e 2 rec.), Cassinelli con (13 punti), Piccoli (11 e 7 rec., Bardelli (10 rimb. e 9 rec.).
Prossima gara: Sabato 29 novembre h. 19.00@Cremona


Lindt Campus Varese-Malaspina S. Felice 74-53 (17-14, 35-28, 60-37)

Tabellini Campus:
Grieco 9, Bardelli 8, Gualco 2, Macchi 2, Vai 3, Brega, Lavit 2, Bernasconi 7, Cassinelli 13, Piccoli 11, Dejace 15, Fabris 2.

23 novembre 2008

SERIE B: CORTI TRASCINA L'ABC AL SUCCESSO CON GORIZIA

ABC Robur et Fides Varese-Nuova Pall. Gorizia 83-77 (19-31, 20-12, 17-18)




Varese: Premoli 12, Rovera 7, Fontanel 8, Padova 12, Gandolfi 3, Corti 27, Spertini 7, Mondello 5, Santambrogio 2, Castelletta ne. All. Zambelli

Gorizia: Bossini 14, Salis 24, Biondo 12, Nobile 2, Mariai Cerati 5, Munaretto 12, Siega 2, Tombolini 3, Coceani 3, Macaro ne. All. Miani

Arbitri: Curri di Taranto e Stoppa di Bari


Veleggia ai piani altissimi della classifica – in attesa del completamento del turno oggi pomeriggio – l'Abc Varese dopo il sofferto, ma fortemente voluto successo contro una Gorizia afflosciatisi nel corso della gara. Gorizia ha sfruttato il solito approccio soft alla gara dei varesini chiudendo il primo quarto col 62% totale dal campo con Bossini – 10 punti alla pausa – e Salis – 13 all'intervallo 24 alla fine con 5 rimbalzi 8 falli subiti, ma anche 5 perse – autentiche spine nel fianco della Robur. E' stato Corti a dare la scossa ai suoi in avvio di secondo quarto che con una prestazione sopraffina, probabilmente la migliore in lunghi anni di militanza, ha trascinato i suoi all'aggancio: per “Popo” 27 punti in altrettanti minuti col 62% dal campo, 10 falli subiti e 29 di valutazione. Decisivo anche l'uso della zona, prima 2-3, poi 3-2 che ha mandato completamente fuori giri l'attacco ospite incapace di eseguire una buona lettura del gioco soprattutto contro la 3-2. Morale alto in casa Varese in vista dell'improba trasferta di Trieste, Gorizia s'interroga sul suo reale valore.
La cronaca. Uno strepitoso Salis dà il là alla fuga goriziana: bomba del 3-9 al 2' e 9 punti sui 13 totali ospiti per il 7-13 del 4'. Gandolfi subisce Biondo che gli ruba un paio di palloni e la precisione dall'arco di Bossini regala un ampio vantaggio esterno: 14-27 all'8'. L'Abc è impalpabile in difesa e lascia ampi spazi ai tiratori goriziani, è il solo Corti a trovare punti in lunetta e dai 6,25: 22-31 all'11'. Un'altra doppia scarica dall'arco di Munaretto e Bossini sigla il 24-37 del 13'. Qui Zambelli ordina ai suoi la difesa a zona: arrivano palle recuperate e intensità difensiva, mentre Tombolini batte in testa orchestrando malissimo l'attacco dei suoi: parziale di 8-0 frutto di altrettanti contropiedi e gara riaperta: 37-40 al 19'. L'Abc aggancia con Fontanel sul 43-43 del 22', ma anziché arrivare il sorpasso interno c'è la reazione di Gorizia che grazie a un ottimo Salis sfrutta gli individualismi in attacco della Robur per scappare sul 47-53 prima e sul 58-66 al 31' poi. E' nuovamente Corti a dire di no ai goriziani: praticamente da solo ricuce il distacco mentre è Spertini a siglare il primo sorpasso al 35': 69-68 e parziale 11-2 pro Varese. La gara rimane punto a punto, ma Gorizia ha il fiato lungo e tre assenze pesanti per falli: è un'entrata impossibile di Spertini a consegnare il +4 all'Abc a -25'' e la replica di Salis esce permettendo alla Robur di festeggiare il quarto centro stagionale e il quarto posto momentaneo in classifica.
(Matteo Gallo - basketnet.it)

SERIE C: L'OVERTIME DI LA SPEZIA REGALA IL SUCCESSO AL CAMPUS

Fabio Valenti, 17 punti contro la "sua" La Spezia





Spezia B.C.-Coelsanus Campus Varese 78-85 dts (24-17, 43-28, 61-54, 71-71)

La Spezia: Ornati 8, Giusti 25, Brioschi 7, Giachi 15, Russo 5, Santoni 16, Calori 2, Giuliani, Steffanini, Coari. All. De Santis
Varese:Colombo 10, Rovera 22, Canavesi 5, Bernasconi 12, Giannone 9, Valenti 17, Giuliani, Remonti 5, Fedrigo 5, Croci. All. Pagani

Arbitri: Di Napoli di Modena e Zanotti di Piacenza

22 novembre 2008

UNDER 17 ECCELLENZA: CONTINUA IL CAMMINO DELLA ROBUR, VS SEDRIANO 83-34

ABC Robur et Fides Varese-Pirelli Re Sedriano 83 - 34 (25-6, 44-19, 62-23)




Varese: Touré 2, Natola 11, Preatoni 10, Schiavi 13, Castelletta 10, Bisognin 21, Somaschini 6, Alberti 10, De Lellis, Chimini, Armocida n.e. All. Garbosi

Sedriano: De Marco 2, Giuffrè, Pastori 4, Pirovano, Strada, Parini 3, Banfi 6, Putzolu 5, Mollese 4, Bollini 3, Seminara 4, Passerini 3. All. Annese

Arbitri: Chersicla e Dicorato di Como

Nel settimo turno del campionato Under 17 la Robur ha ragione di Siziano pur priva di Leoni e Tacchini infortunati e Armocida bloccato da una settimana a letto con l'influenza.
Già dall'inizio i varesini allungano il passo con Natola e Schiavi sugli scudi e Castelletta a dettare legge sotto i tabelloni.
La partita prosegue senza sussulti fino alla sirena finale.
Da segnalare la prestazione di Bisognin che, con un ottimo bottino ha anche collezionato il 100% dal campo (1/1 da tre e 8/8 da due).

Prossimo appuntamento: venerdi al Campus per il derby contro i "cugini" della Pallacanestro Varese alle ore 21.00

20 novembre 2008

UNDER 17 ECCELLENZA: UN OTTIMO CAMPUS ESCE SCONFITTO A MILANO

Esce a testa alta dal Palalido l'Elmec dopo una partita condotta per tre quarti abbondanti.
Parte subito forte la squadra di coach Besio che costringe la panchina avversaria al time out dopo pochi minuti. Bene Valeri, Bellotti, Corazzon e Rulli tutti a segno nel primo periodo a tenere alta l'intensità per nulla intimoriti dalla maggior fisicità dei 92 avversari. Nella seconda frazione sale in cattedra Rulli, immarcabile per gli avversari, che con 10 punti e tre recuperi finali riporta in parità il punteggio all'intervallo dopo un contro-break di Milano. Poco prima gli arbitri si erano accorti che il canestro dove l'Armani attaccava era più basso di 30 cm...
Il +7 di inizio ultima frazione lasciava credere ai varesini di potercela fare, ma i crampi di Rulli (costretto agli straordinari dall'indisponibilità di Masotti) e soprattutto i 20 tiri liberi sbagliati hanno permesso ad un ottimo Scomparin (29 pt di cui 10 finali) di portare i suoi alla vittoria.
Il Campus '93 (gruppo quasi completamente "autoctono" dal minibasket) si riconferma una bella realtà di questo campionato.
Prossimo appuntamento mercoledì 26/11 contro Bergamo al Campus di via Pirandello.


AJ Milano-Elmec Campus Varese 71 - 63 (16-20, 35-35, 48-55)

Tabellini Campus:
Brusa, Rulli 23, Riccio, Nalesso 2, Salerno, Bellotti 9, Valeri 8, Grillo, Corazzon 13, Sabbadini 6, Polimeno, Muraca. All. Besio

19 novembre 2008

UNDER 19 REGIONALE: IL CAMPUS DOMINA A VENEGONO E RESTA SOLO AL COMANDO

A.S. Basket Venegono-Coelsanus Campus Varese 50-86 (8-27, 24-43, 30-67)

Venegono: Dubini 3, Bianchi, Guadagnini 3, Boietti 2, Cantarelli 15, Martegoni 1, Bettaini 2, Cristofoletti, Laita 7, Ragazzo 2, Sorbona , Vitalone 15, All. Tallone
Campus: Pedetti, Talamona 9, Ferraro 4, Pavesi 5, Zonca 3, Lodi 10, Fedrigo 7, Daverio 11, Tabacchetti 14, Bianchi 3, Magnoni 7, Micalizzi 13. All. Salvi

Arbitro: Molinari di Varese


Il Campus gioca la miglior partita della stagione contro l'ostica formazione di Venegono, seconda in classifica.
I biancoblu di Salvi partono subito molto determinati e piazzano un micidiale parziale di 16-0 in 3 minuti di gioco grazie al trio Pavesi-Magnoni-Fedrigo che domina dentro l'area.
Nella seconda frazione di gioco il Campus perde intensità e Venegono ne approfitta e riesce a trovare i primi canestri su azione (gli 8 punti del primo quarto sono tutti dalla lunetta).
Al rientro dagli spogliatoi i varesini giocano un quarto praticamente perfetto, concedendo solo 6 punti alla squadra di Tallone, con Talamona, Lodi e un positivissimo Tabacchetti che nel giro di 4 minuti piazzano un secco 20-0 che chiude definitivamente l'incontro.
Da segnalare nelle file varesine anche le positive prestazioni di Micalizzi e Daverio.

18 novembre 2008

SERIE B: COACH ZAMBELLI ALLA PREALPINA SULLA SCONFITTA DI TRENTO

"Pancia piena" dopo tre vittorie in fila? Posso capire, ma non condividere... Di sicuro c'è che al di là dei primi 15 minuti non abbiamo mai creduto veramente nella possibilità di fare il colpaccio. Abbiamo permesso a Trento di fare la sua partita, complice una difesa scialba ed un atteggiamento rivedibile: dopo tre prove decisamente incoraggianti stavolta ci siamo arresi troppo presto, senza provare a giocarci la nostra occasione contro un'avversaria forte ma incompleta.
Sicuramente servirà ben altro atteggiamento difensivo nel match casalingo di sabato contro Gorizia: per noi sarà uno scontro diretto con una posta in palio ben più alta rispetto alla trasferta di Trento, e dunque dovremo scendere in campo con una intensità ben superiore a quella di sabato.

(La Prealpina del Lunedì - 17/11/2008)

UNDER 15 ECCELLENZA: ROBUR K.O. CONTRO PAVIA

L'ABC non riesce a sfruttare il primo dei due turni consecutivi casalinghi contro Pavia, squadra già abbondantemente organizzata per la categoria tanto da produrre 40 minuti di difesa a zona 2-3, alla lunga carta vincente dell'incontro. Varese prova ad alzare il ritmo con la difesa nel secondo quarto di gioco, per correre in contropiede evitando di sbattere contro la muraglia ospite, riuscendoci in parte sulla spinta di un ottimo Mazzeri ben coadiuvato da Bessi. Las Robur riesce a chiudere avanti di 5 punti i primi due quarti, ma al rientro dalla pausa lunga è ancora Pavia a chiudersi a zona costringendo i padroni di casa ad attacchi al limite dei 24 secondi con percentuali al tiro "polari" (1/12 da tre).
Varese cerca di rimanere in partita fino in fondo ma le troppe palle perse (20 dei soli lunghi) e alcune opportunità sprecate sui secondi tiri condannano definitivamente i ragazzi di Natola alla sconfitta.
Prossimo appuntamento: sabato 22 vs Pallacanestro Cantù h. 16.00 @ Centro Robur.


ABC Robur et Fides-Nuova Pall. Pavia 55-60 (14-16, 31-26, 39-43)

Tabellini ABC:
Rabaioli, Crippa 2, Antoniacomi 7, Chimini 8, Bessi 14, Aletti 12, Frasson, Mazzeri 10, Gardini, Cerrone, Bruno 2, Zanetti. All. Natola

17 novembre 2008

SERIE B: LA ROBUR SI ARRENDE PRESTO CONTRO LA CAPOLISTA, TRENTO VINCE 80-65

Bitumcalor Trento - Abc Robur et Fides Varese 80-65 (18-16, 43-32, 59-47)

Trento: Gallerini 23, Anselmi 19, Cupello 10, Fossati 6, Emejuru 5, Milone 11, Vettori 2, Guidi 4, Andreoni ne, Bernardi ne. All. Giordani
Varese: Rovera 7, Premoli, Fontanel 8, Gandolfi 12, Padova 7, Corti 10, Spertini 15, Mondello 4, Santambrogio 2, Castelletta ne. All. Zambelli

Arbitri: Meroni e Longobucco di Roma


Il commento di aquilabasket.it

SERIE C: TORNA LA VITTORIA IN CASA CAMPUS, EBRO SCONFITTO 71-67

Coelsanus Campus Varese-Ebro Milano: 71-67 (20-18, 18-17, 14-16, 18-16)

Campus: Colombo 10, Remonti 7, Valenti, Rovera 20, Giuliani 4, Giannone 16, Bernasconi 2, Fedrigo 2, Croci, Canavesi 10. All. Pagani
Ebro: Maltempi 5, Pobbiati 3, Maura 12, Riva 4, Santroni 16, Solaini 15, Faini 1, Zanlucchi, Ucelli 10, Gorno 1. All. Regondi

Arbitri: Tiengo di Redavalle e Spinelli di Pavia.


Torna alla vittoria il Campus seppur privo di Ghiringhelli e con Valenti utilizzato pochissimo (6 minuti) a causa di problemi fisici.
Partita non bellissima con molti errori da parte di tutte e due le squadre con il Campus che tira meglio rispetto alle ultime volte da tre (33 %), mentre nei tiri da due la percentuale è ancora bassa (43%). Ebro fa ancora peggio con il 42% da due e il 20% da tre; parità nei rimbalzi con 32 recuperi sotto i tabelloni per ciascuna squadra.
Parte con il piede giusto il Campus, voglioso di ritornare alla vittoria dopo le ultime prestazioni e con determinazione e una buona difesa scappa subito sul 8-2; Ebro però si organizza e grazie ad alcune palle perse dai padroni di casa ed a una tripla di Solaini si porta in vantaggio (12-10) a metà quarto. Nel Campus brillano Giannone, Rovera e Canavesi, mentre per i milanesi segnano tutti con 7 punti per Maura.
All’inizio del secondo quarto le due squadre rimangono a contatto, ma un fallo antisportivo fischiato ad Ucelli portano il Campus sul +8 al 4’ (28-20), parziale di 8-0 per gli ospiti propiziato anche dai tiri liberi (16 per loro in questo periodo) e pareggio raggiunto dopo due minuti. A 2’30” dalla fine del quarto Bernasconi commette il suo terzo fallo.
Terzo quarto iniziato bene dai varesini che si muovono fluidi in attacco e difendono con intensità, portandosi sul +7 dopo 2’30” (44-37). Il terzo fallo di Canavesi al 6’ e il quarto di Bernasconi al 7’ mettono in crisi il settore lunghi di Varese. Santroni con un contropiede fulminante ristabilisce la parità sul 49-49. Una penetrazione di Rovera (ottima la sua prestazione) sulla sirena determina il +2 (53-51) alla fine del quarto.
Nell’ultimo quarto per due minuti e mezzo nessuno segna per il Campus; è Rovera con una tripla che muove il tabellone. Sembra che i varesini possano prendere un vantaggio decisivo, ma spreca molto e a 2’30” dalla fine i milanesi hanno l’ultimo vantaggio 61-60 con 2 tiri liberi di Solaini (8 su 8 per lui dalla lunetta). Da questo punto in avanti Ebro gestisce non benissimo i possessi e la grinta di Colombo, la classe di Rovera e una chirurgica tripla di Giannone (65-61) a due minuti dalla fine, lanciano il Campus verso la tanto attesa vittoria, con il giovane Fedrigo che chiude da sotto la partita.
Per il Campus una boccata d’ossigeno, atteso ora da due trasferte consecutive.

UNDER 14 OPEN: CAMPUS SCONFITTO A CANTU'

Dopo il buon esordio in campionato di domenica scorsa i biancoblu del Campus perdono in trasferta a Cantù.
Sempre sotto sin dalle battute iniziali, pur con svantaggi recuperabili, i varesini hanno subìto la rapidità e l'intensità agonistica dei padroni di casa, aggressivi in difesa e reattivi su ogni pallone. Le cifre del Campus parlano di ben 28 palle perse che hanno pesato non poco nell'economia della partita. Nonostante l'ottima prova di Grieco (24 punti con 8/14 da 2, 8/12 ai tiri liberi e 11 rimbalzi) ed il buon impatto di Dejace (20 punti con 3/4 nelle triple), la manovra dei varesini è stata poco fluida ed anche in difesa si è concesso troppo agli uno contro uno e ai rimbalzi offensivi dei canturini. A 3' dal termine il punteggio era ancora in bilico (64-58 per i padroni di casa), ma non c'è stata la forza necessaria e la lucidità per rimettere in discussione il risultato finale.
Prossimo incontro: sabato 22 novembre ore 17.00 al Campus di contro Malaspina Milano


Pall. Cantù-Lindt Campus Varese 71 - 59 (16-9, 33-26, 50-41)

Tabellini Campus:
Brega, Gualco, Cassinelli 4, Vai, Bernasconi 3, Macchi, Fabris, Piccoli 5, Bardelli 3, Lavit, Dejace 20, Grieco 24.

16 novembre 2008

UNDER 17 ECCELLENZA: L'ABC PASSA SUL DIFFICILE CAMPO DI CERNUSCO

Libertas Cernusco S/N - ABC Robur et Fides Varese 73-82 (10-25, 29-45, 52-55)

ABC: Chimini, De Lellis 3, Preatoni 24, Leoni 11, Natola 7, Somaschini 6, Toure' 8, Armocida 4, Alberti 3, Castelletta 1, Schiavi 13, Bisognin 2. All. Garbosi
Cernusco: Resca 18, Tavazzi, Di Pietro, Saturnino 23, Bottan 2, Carzaniga 16, Raiteri, Bruno, Mezzaqui 3, Tonelli 3, Remelli 8, Bonomi. All. Cornaghi

Espugna il campo del centro sportivo di Cernusco S/N una Robur a due facce, capace di esprimere un basket frizzante nei primi due tempi quando, con Preatoni, Somaschini e Schiavi sugli scudi, allunga fino al più 20 di metà secondo quarto con un buono sprazzo di Toure'. Un fisiologico calo di intensità invece, si è trasformato in paura di perdere nella seconda metà della gara, quando i padroni di casa, spinti da Saturnino, sono riusciti a recuperare fino al meno 3 di fine 3°quarto (52-55). Nell'ultimo quarto, dopo i primi minuti di equilibrio, ci pensano Natola e Leoni a chiudere la Partita.
Prossimo turno: venerdi contro Ardens Sedriano, ore 21.00 al Campus.

14 novembre 2008

UNDER 19 REGIONALE: ANCHE ALBIZZATE FA STRADA AL CAMPUS

Coelsanus Campus Varese-Pall. Albizzate 90-38 (30-10, 44-20, 71-24)

Campus: Pedetti 6, Talamona 6, Ferraro 2, Franceschi 1, Papa 4, Pavesi 14, Lodi 8, Daverio 8, Zonca 2, Tapparo 2, Magnoni 28, Micalizzi 9. All. Salvi
Albizzate: Tadillo 2, Falcetti, Bertoni 8, Macchi 9, Perego 10, Caroggi 3, Castani 2, Paoletta 2, Broggini 2, Rota, Vada, Cervini. All. Segalla

Arbitro: Caputo di Varese


Continua la sua marcia positiva il Campus Varese con un'altra netta vittoria alle spese di Albizzate.
Inizio a tutto gas per la Salvi-band che dopo 3 minuti di gioco è già sul 16-2 grazie a una buona intensità su tutti e due i lati del campo.
L'incontro si chiude virtualmente nel secondo quarto, con il Campus che allunga e blocca ogni reazione ospite.
Magnoni e Pavesi top-scorer per i varesini

13 novembre 2008

SERIE C: CAMPUS SCONFITTO DI MISURA A BIELLA NEL TURNO INFRASETTIMANALE

Mps Alterative Investments Cest. Biella - Coelsanus Campus Varese 72-71 (20-16, 32-35, 53-60)

Biella: D. Favario 17, Ceccarelli 9, Raucci 11, Dimatteo 4, A. Danna 7, C. Favario 18, Trapella, Penna 3, Secchia, Renzi 3. All. Danna
Campus Varese: Colombo 15, Canavesi 8, Rovera 17, Remonti 4, Giannone 6, Valenti 8, Fedrigo 4, Croci 4, Bernasconi 5, Ghiringhelli ne. All. Pagani

Arbitri: Patrone di Savona e Nuara di Genova

10 novembre 2008

SERIE B: DERBY NUOVO, BATTAGLIA VECCHIA. L'ABC BATTE COMO 70-68

ABC Robur et Fides Varese-IMS Como 70-68 (17-29, 27-10, 17-12, 9-17)




Varese: Premoli 29, Padova 18, Rovera 11, Gandolfi, Fontanel, Corti 6, Spertini 6,Mondello, Santambrogio, Castelletta n.e. All. Zambelli

Como: Matteucci 27, Angiolini 10, Meroni 3, Bergna 13, Ballarate 8, Pozzi 1, Anzivino 6, Sari, Spatafora, Andreello. All. Tritto

Arbitri: Gallotta di Cefalù (Pa) e Nicosia di Erice (Tp)


L'Abc Varese coglie il terzo successo consecutivo faticando fino all'ultimo secondo contro un'Ims Como capace di sopperire con la difesa ad alcune evidenti lacune offensive. Uomo della partita è senza ombra di dubbi capitan Premoli che ha sfoderato una prestazione fantastica su entrambi i lati del campo: 29 punti, 11 rimbalzi, 7 falli subiti, 3 assist e 40 globale di valutazione. L'unico neo, se vogliamo, è nei liberi: dopo un magnifico 12/13, l'ala di Cantello ha collezionato un 1/4 da brividi negli ultimi 10” di gara, ma i tifosi di casa sono ormai abituati ai finali al cardiopalma. Attorno a lui, un positivo Padova e il sempre presente Rovera, mentre l'Abc ha palesato qualche affanno nell'attaccare l'ottimo fortino comasco, soprattutto a causa dei pochi minuti concessi a un Gandolfi limitato dai falli così come Fontanel. Dopo un primo quarto in cui Como ha recitato da premio Oscar facendo girare ottimamente la palla e trovando sempre l'uomo libero, gli ospiti si sono persi negli adattamenti varesini e nel non saper trovare un'alternativa ad un raggiante Matteucci – 73% dal campo, 10 rimbalzi e 4 assist fanno di lui l'alter ego di Premoli – subendo nei due quarti centrali un parziale di 44-22 che ha condizionato il match. Tritto avrà da riflettere, sbagliata anche la sua condotta con due tecnici subiti che han spalancato il match a Varese, mentre Zambelli può avvicinarsi all'improba sfida con Trento molto rilassato.

La cronaca. Ballarate e Matteucci bombardano dai 6,25 per l'1-8 del 2' mentre prima Gandolfi poi Fontanel vanno in panchina con due falli. Padova guida al pari i suoi con la tripla dell'8-8 al 4', ma la difesa di casa è rivedibile e Como scaglia tre dardi piedi a terra con Ballarate e doppio Matteucci: 12-23 al 7' con l'Abc che dà una brutta impressione con poche idee in attacco e una difesa svogliata. Quando la Robur è sull'orlo del baratro ci pensa Padova a dare il la ad un parziale di 10-0 che riapre il derby: 32-31 al 15' con Premoli che inizia a macinare punti. Como non trova più pertugi e con un Angiolini sottotono vede l'Abc sfrecciare: prima Premoli dall'arco sigla il 39-35, poi Santambrogio illumina alla scadere con una splendida apertura per Padova: 44-39 al 20'. Non cambia nulla nel terzo periodo con Como che fatica a trovare punti se non spremendo l'ottimo Matteucci: 53-49 al 26' prima che una serie di tecnici – due fischiati alla panchina – diano nuovamente via alla fuga roburina: 61-51 al 30'. Qui si ferma l'Abc che segna un solo canestro in 8', ma Como non sa approfittarne: quando Padova realizza il secondo cesto del periodo Varese comanda 66-60 al 38'. Peccato che l'Abc adori complicarsi la vita e Bergna realizza la bomba del pari: 67-67 al 39'. Premoli realizza il canestro del 69-67, Pozzi sigla solo un libero e Premoli va in lunetta a 14” dalla fine sul +1: doppio errore, ma cattura lui il rimbalzo e subisce fallo. Gara finita? Macchè, 1/2 e Como ha la palla per vibasketnet.itncere: è lo stesso onnipresente Premoli a stoppare Angiolini mentre il tiro della disperazione di Bergna è corto.
(Matteo Gallo - basketnet.it)

SERIE C: CAMPUS SCONFITTO NEL DERBY CON SANGIORGESE

Coelsanus Campus Varese-LTC Sangiorgese: 63-73 (15-23, 15-17, 16-16, 17-17)

Campus: Colombo 10, Remonti 13, Valenti 6, Rovera 7, Giuliani, Giannone 4, Bernasconi 2, Fedrigo, Ghiringhelli 9, Canavesi 12. All. Pagani
Sangiorgese: Roncari 4, Vitali 12, Cassanmagnago 11, Conti 12, De Luca 8, Rossetti 2, Barbirato 17, Bini 5, Pavan n.e., De Lucia 2. All. Albanesi

Arbitri: Ferraro e Venga di Ragusa.


Sconfitta interna del Campus ad opera di una Sangiorgese che, seppur priva di Ponchiroli, mantiene sempre il controllo della partita, ben guidata dalla panchina da coach Albanesi e dal campo dal sempre valido Andea Conti.
Il Campus tira male (non arriva al 50% da 2 e da 3 tira con il 18%) e dimostra molto nervosismo nelle fasi cruciali della partita.
Si parte molto contratti da entrambe le parti (2-2 dopo 3 minuti), però la Sangiorgese con De Luca e Conti a metà del quarto iniziale si procura l’allungo (11-6) e da quel momento non sarà più riavvicinata. Rovera commette 2 falli in 10 secondi e viene sostituito. I padroni di casa perdono alcuni palloni e gli ospiti volano a +10 (23-13).
Il secondo quarto inizia con un canestro da 3 di Remonti, ma Barbirato con 5 punti consecutivi, mantiene il vantaggio della sua squadra su livelli di assoluta sicurezza, permettendo ad Albanesi di far riposare per 10 minuti Andrea Conti, trovando buoni spunti con Vitali.
Dopo l’intervallo lungo, la musica non cambia. Barbirato (17 punti in 25 minuti per lui !) con 7 punti consecutivi mantiene costante il vantaggio degli ospiti. Il nervosismo del Campus si evidenzia con un fallo tecnico affibbiato a Canavesi: i tiri liberi ed il successivo possesso portano i ragazzi di coach Albanesi sul +12 (55-43).
Nell’ultimo quarto, Pagani tenta anche la zona che rimane però senza esiti positivi. Sangiorgese gestisce con precisione i possessi; una fiammata di Valenti riavvicina il Campus a 2 minuti dalla fine (69-62), ma è troppo tardi e i due punti prendono giustamente la strada dell’ Alto Milanese.
Partita non bella con vittoria importante per gli ospiti che si mantengono nei piani alti della classifica.
Per il Campus molto lavoro da fare per ritrovare qualche spunto perso dopo la bella prestazione casalinga contro Sestri Levante.

UNDER 14 OPEN: IL CAMPUS APRE IL CAMPIONATO CON UNA VITTORIA

Marco Brega, guardia del Campus U14



Inizia col piede giusto l'avventura degli Under 14 Open contro un'avversaria che si è rivelata un'autentico osso duro. Molto equilibrio nel primo quarto, con i varesini che commettono una serie di ingenuità e si ritrovano anche con qualche problema di falli. Gli ospiti chiudono il tempo avanti di un punto. Dal secondo quarto in avanti i ragazzi di Giovanni Todisco si portano in vantaggio grazie a numerose palle recuperate (alla fine saranno ben 34) e, nonostante i molti errori da sotto, controllano il punteggio fino al termine.
Tutti e 12 i componenti la squadra hanno offerto il loro contributo per il raggiungimento del risultato e ben 10 di essi sono andati a referto.
Il campionato si preannuncia lungo e decisamente impegnativo, ma darà l'opportunità a tutti di crescere e migliorarsi.



Coelsanus Campus Varese-Basket Bancole 82 - 63 ( 16-17, 38-29, 68-50)

Tabellini Campus:
Brega, Gualco 2, Cassinelli 7, Vai 4, Bernasconi 10, Macchi 6, Fabris 1, Piccoli 10, Bardelli 18, Lavit, Dejace 8, Grieco 16. All. Todisco

UNDER 15 ECCELLENZA UNA ROBUR "DA BATTAGLIA" PASSA A CREMONA DTS

Sono stati 40' minuti di sofferenza quelli giocati da una Robur capace di espugnare l'ostico campo di Cremona. La squadra di casa si dimostra subito vogliosa di aggiudicarsi la posta in palio con un pressing asfissiante che costringe Varese a chiudere la prima frazione sotto 22-17. Anche il secondo quarto di gioco conferma l'ottimo impatto di Cremona che continua a proporre difesa aggressiva e contropiede. Varese comincia lentamente a calarsi nel clima di agonismo puro e, nonostante qualche palla persa di troppo, attacca bene il pressing locale sulla spinta di un ottimo Cerrone e i rimbalzi di Chimini.
Alla ripresa Varese aumenta il volume di gioco e, pur perdendo precocemente Frasson per falli, trova un concreto Antoniacomi che si cala nel clima della partita risultando decisivo nel finale con il canestro del + 1 a 59 secondi dalla fine del match.
Nel quarto ed ultimo periodo Varese prova anche la carta della zona 3-2, che crea qualche problema alla fluida manovra Cremonese, la Robur rimane fortemente attaccata alla partita e nonostante una tripla allo scadere dei 24 secondi di Cremona (+5 a 2'30 dalla fine dei regolamentari), risponde con tripla di Bessi che riporta il risultato ancora in equilibrio.
Il finale non é per i deboli di cuore, Varese impatta sul 69-69, Cremona non è capace di fare canestro nella sua ultima azione e Varese A rimbalzo CON Chimini non riesce con tre tiri a vincere nei tempi regolamentari.
Il supplementare è all'insegna del corri e sbaglia per i primi due minuti, poi 1 punto su tiro libero di Cremona e 4 punti consecutivi di Chimini rompono i ghiaccio; si arriva con Varese che lancia in contropiede Antoniacomi portandosi sul + 1 a 45 secondi dalla fine e sull'errore di Cremona l'ultimo possesso della gara premia il buon finale di Chicco Bessi che sul ultimo possesso subisce fallo e realizza entrambi i liberi assegnati.
Dopo due sconfitte contro la prima e la seconda della classe, la Robur ritorna a fare punti, in attesa dei prossimi consecutivi due turni casalinghi contro Pavia e Cantù.


Ju.Vi. Cremona-ABC Robur et Fides Varese 74-77 dts

Tabellini ABC:
Chimini 22, Cerrone 10, Bessi 17, Rabaioli 0, Crippa 0, Frasson 10, Mazzeri 0, Lesica 2, Aletti 12, Zanetti 4, Antoniacomi 2, Galasso. All. Natola

06 novembre 2008

UNDER 17 ECCELLENZA: DOPPIETTA CAMPUS CON VIGEVANO E PAVIA

La buona partenza del Campus a Vigevano dura lo spazio di pochi minuti, la difesa molle dei varesini e quella 1-3-1 subito messa in campo dai locali mettono il match su un binario dal quale i ragazzi di coach Besio sono riusciti a venir fuori nell'ultimo quarto. Per lunghi tratti dell'incontro il solo capitan Bellotti è risultato pericoloso nella difesa avversaria mentre le varie rotazioni proposte dalla panchina non hanno dato il contributo sperato. L'ultimo periodo con Bellotti subito in panchina per il 4° fallo vede i varesini stringere finalmente le maglie difensive. A questo punto le folate di un ritrovato Masotti e di un super Rulli autori rispettivamente di 13 e 10 pt. nel quarto ben imbeccati da Riccio chiudono definitivamente la partita.


Nuova Pall. Vigevano-Elmec Campus Varese 60-72 (21-23, 35-37, 44-49)

Tabellini Campus:
Brusa 3, Rulli 20, Masotti 18, Riccio, Nalesso 1, Bellotti 18, Valeri 4, Gambarini, Corazzon 4, Sabbadini 2, Polimeno 20, Muraca. All. Besio


. . .

Elmec Campus Varese-Nuova Pall. Pavia 81-41

UNDER 19 REGIONALE: MAGNONI E TAPPARO SPINGONO IL CAMPUS A TRADATE

Sportlandia Tradate-Coelsanus Campus Varese 41-82 (6-21, 21-49, 27-65, 41-82)

Campus: Pedetti 5, Talamona 2, Ferraro 4, Pavesi 14, Zonca 2, Lodi 2, Fedrigo 8, Bianchi 2, Tabacchetti 6, Tapparo 4, Magnoni 27, Micalizzi 6. All. Salvi

Sportlandia: Cattaneo 2, Galli 11, Gottarello 4, Gatti, Franzin 5, Tognoni 2, Salvadore 6, Lorenzin, Ardito 1, Speroni 4, Banzi 2. All. Vecchiè


Il Campus passa anche a Tradate giocando una buona partita sotto il profilo della concentrazione e dell’intensità.
Inizia bene la partita di Varese che si presenta con un parziale di 14-0 con un Magnoni incontenibile (27 punti). Nel secondo periodo di gioco il Campus aumenta ancora la sua presenza sui due lati del campo e chiude avanti di 28 punti.
Dopo la pausa lunga, diversamente da altre occasioni, la squadra di Salvi esce con la giusta determinazione dagli spogliatoi, e con un Pavesi sempre più in condizione e un Tapparo dominante dentro l’area (22 rimbalzi) segna un parziale di 15-0 che chiude definitivamente l'incontro.
Nell'ultima frazione di gioco il Campus effettua ampie rotazioni mettendo a referto tutti e dodici gli elementi a disposizione.

Nota di merito per l'ottimo arbitraggio del giovane Riccardo Spinello, molto attento e preparato nella conduzione della gara.

02 novembre 2008

SERIE B: COLPO ESTERNO DELL'ABC A ISEO

Basket Iseo-ABC Robur et Fides Varese 74-75 (14-16, 23-21, 16-14, 21-24)

Iseo: Burini 17, Meleo 24, Martina 4, Fracassini 17, Acquaviva 3, Fumagalli 6, Oldrati 4, Prestini, Scanzi 2, Facchi n.e. All. Bindi
Varese: Premoli 16, Rovera 13, Padova 12, Gandolfi 6, Fontanel 2, Spertini 13, Mondello 2, Corti 8, Santambrogio 3, Castelletta n.e. All. Zambelli

Arbitri: Benatti di Medolla (Mo) e Ciancabilla di Bologna.

Note - Tiri liberi: Iseo 13/13, Varese 14/23. Rimbalzi: Iseo 33 (Meleo 5, Fracassini 5), Varese 35 (Rovera 10, Premoli 8), 5 falli: nessuno.

SERIE C: EXPO INOX CASSOLNOVO-COELSANUS CAMPUS VARESE 100-80

Expo Inox Cassolnovo - Coelsanus Campus Varese 100-80 (24-20, 50-35, 70-51)

Cassolnovo: Dell’Era 5, Busti, Degrada 24, Rigo 4, Grugnetti 17, Lucarelli 18, Serra, Pagliai 21, Martinetti 9, Maltagliati 2. All. Zanellati
Campus Varese: Colombo 11, Remonti 4, Valenti 7, Rovera 17, Giuliani, Giannone 9, Bernasconi 10, Croci 5, Ghiringhelli 15, Canavesi 2. All. Pagani

31 ottobre 2008

UNDER 19 REGIONALE: IL CAMPUS NON TROVA OSTACOLI A GALLARATE

Ayers Rock Gallarate-Coelsanus Campus Varese 30-100 (8-10, 12-40, 17-71)

Campus: Pedetti 12, Talamona 12, Ferraro 12, Franceschi 6, Papa 8, Zonca 4, Lodi 7,Fedrigo 16, Nappa 6, Tapparo 5, Daverio 6. All. Salvi
Gallarate: Sperati 5, Cironta 6, Dragoni 4, Passulotto 3, Spraceri 2, Aguilera 1, Facetta 5, Sforzi 2, Gironta N. 2.

Nettissima vittoria per la squadra U19 del Campus sul campo di Ayers Rock Gallarate.
Approccio alla gara molto soft per i biancazzurri di Salvi che chiudono in vantaggio di due lunghezze la prima frazione di gioco.
Dopo una strigliata la squadra varesina inizia a giocare sui propri ritmi sia in difesa che in attacco e chiude praticamente l'incontro piazzando un
Parziale di 25-0 in 6 minuti di gioco.

UNDER 15 ECCELLENZA: UNA ROBUR "SPUNTATA" CEDE A GORGONZOLA

La Robur spreca una ghiotta occasione di poter fare 2 punti contro Gorgonzola, una delle favorite del campionato U15 Eccellenza.
La partenza per i varesini è molto contratta con i vari Chimini, Aletti e Bessi che faticano molto ad entrare in partita contro la quadrata squadra ospite. Il primo quarto si chiude con un eloquente 22-9 in favore di Gorgonzola che è padrona dell'area colorata e del contropiede. Nel secondo quarto c'è la reazione varesina spinta dall'ottimo impatto di Nicolò Cerrone che proprio sulla sirena porta la Robur negli spogliatoi a - 6 vincendo 19-12 la frazione.
Nella ripresa la partita si fa subito, agonisticamente, "ruvida" con difese sempre al limite del fallo. Varese prova la zona 3-2 che annebbia, a tratti, la manovra dei milanesi. Si distingue in questo frangente Gardini (15 p.ti e 5 recuperi) che purtroppo, in un contatto sotto canestro, cade malamente ed è costretto ad uscire. Si inizia l'ultimo e decisivo quarto di gioco con Varese sotto 54-41, con Gorgonzola che controlla il vantaggio accumulato e con i soli Frasson e Cerrone a reggere l'intero attacco roburino. A partita ormai compromessa sono inutili due canestri consecutivi di Chimini, con Gorgonzola che può esultare per il suo terzo successo consecutivo confermandosi realtà di vertice grazie alla qualità di un organico che con i vari Brambillasca, Stella e Pesavento e non solo... può veramente puntare in alto.


ABC Robur et Fides Varese-Argentia Gorgonzola 54-68 (9-22, 19-12, 13-20, 13-14)

Tabellini ABC:
Gardini 15, Frasson 9, Chimini 8, Mazzeri 5, Rabaioli , Galasso, Bessi 7, Aletti, Cerrone 8, Zanetti, Bruno 2, Crippa. All. Natola

27 ottobre 2008

SERIE C. FUOCHI D'ARTIFICIO AL CAMPUS! STESO SESTRI LEVANTE 86-76

Coelsanus Campus Varese-Neve sestri Levante: 86-76 (30-16, 20-19, 19-14, 17-27)





Varese: Colombo 8, Remonti 2, Valenti 2, Rovera 13, Giuliani 7, Giannone 16, Bernasconi 6, Croci 3, Ghiringhelli 13, Canavesi 16. All.: Pagani
Sestri Levante: Conti Fabio, Bensi 3, Cavazzon 21, Ferrari 21, Reffi 19, Piazza 4, Massucco 1, Calzolari, Conti Francesco, Tassisto 7.

Arbitri: Lunghi di Cantu’ e Belloni di Rivolta d’Adda.

Un Campus formato extra-lusso vince la partita contro Sestri Levante, che rimane subito annichilito dalla super partenza dei padroni di casa che non vedono mai in pericolo il loro successo. Sestri Levante riesce ad esprimersi al meglio solo nei 5 minuti finali della partita, dove piazza un parziale di 21-9 che permette di limitare lo scarto a 10 punti, scarto che a metà dell’ultimo quarto era di 22 punti (77-55). Campus preciso in attacco e attento in difesa, deciso a rimbalzo per un totale di 40 (di cui 11 in attacco) contro i 28 (solo 3 in attacco ) degli avversari.
Partenza subito lanciata per il Campus, che con Ghiringhelli da sotto e Rovera e Giannone da fuori portano il Campus a doppiare gli avversari (22-11). Un canestro (l’unico della sua partita) di classe pura di Valenti fa capire ai varesini che la serata è di quelle giuste e tutto entra. Gli ospiti si affidano solo a Cavazzon e Ferrari e a un minuto dalla fine del quarto son a -17. Reffi con 5 punti consecutivi fissa il parziale su 30-16 per i padroni di casa, che nel periodo hanno tirato con il 75% da 2 e il 50% da 3. Il secondo quarto è naturalmente meno brillante del primo, scende la percentuale di realizzazione, il gioco si fa più fisico in una partita sostanzialmente corretta. Cavazzon si procura tiri liberi che realizza con precisione; una palla rubata di Colombo a metà campo lancia il Campus sul 44-25 a 2'30” dal riposo. Sestri Levante prova anche la difesa a zona per arginare i varesini. Qualche ingenuità varesina consente a Reffi e Ferrari di andare al riposo sul risultato di 50-35.
All’inizio del terzo quarto Sestri Levante si schiera a zona, difesa che verrà alternata con la uomo per il resto della partita. Canavesi trova facilmente la via del canestro, mentre Sestri Levante trova il tiro da 3. Esce Giuliani dalla panchina varesina e con un terrificante 3+2, porta la squadra sul +24 (69-45). Una tripla di Reffi sancisce la fine del periodo. L’ultimo tempo inizia sul +20 per i padroni di casa. Sono tutti di Tassisto i primi 6 punti per gli ospiti e si arriva come già detto sul + 22 alla metà del periodo. A questo punto il Campus diminuisce la concentrazione e Sestri Levante con Cavazzon, Ferrari (implacabile dalla lunetta) e Reffi costruisce il suo parziale finale che fissa il risultato finale.
Nel Campus tutti bene e tutti a canestro, anche Remonti che ultimamente aveva litigato non poco con i canestri, utili anche Bernasconi e Croci. Tra i liguri da citare ovviamente il trio Cavazzon, Ferrari e Reffi con un totale di 61 punti per loro su 76 della squadra.
(Aldo Monti)

UNDER 15 ECCELLENZA: ABC AL TAPPETO CONTRO LA CORAZZATA AJ MILANO

Nonostante il punteggio finale (97-76) possa far pensare a una sonora batosta la Robur gioca 3 tempi quasi alla pari contro una delle sicure pretendenti ai primi posti del campionato U15 eccellenza. Il primo e secondo quarto di gioco sono su ritmi elevatissimi, dove difese e contropiede la fanno da assoluti padroni. Milano sfrutta tutta la profondità della sua panchina con continue rotazioni che gli consentono freschezza atletica ma soprattutto sempre una qualità fisico-tecnica eccellente. Varese si affida alle ottime iniziative di un quasi perfetto Gardini (17 p.ti e 6 recuperi), di buon Chimini (12 rimbalzi e 22 p.ti) e un concreto Bruno, che difende bene su Amato, tenendo in partita Varese. Purtroppo una tripla a un secondo dall'intervallo, condanna Varese ad andare negli spogliatoi a - 11. Nel terzo quarto l'intensità di Milano, grazie ancora alle continue rotazioni, non diminuisce mentre Varese deve fare rifiatare alcuni giocatori e il parziale (26-10) purtroppo compromette la partita. L'ABC è brava a non sprofondare ulteriormente con le buone iniziative di Aletti e Frasson nonostante i crampi di Chimini.
Il quarto e ultimo tempo finisce in parità ma purtroppo il parziale favorevole accumulato nel terzo periodo premia Milano.

Prossimo appuntamento giovedì 30 ottobre: Robur et Fides vs Gorgonzola 20.30 @ Centro Robur et Fides.

Tabellini ABC:
Mazzeri 2, Frasson 7, Galasso 1, Antoniacomi, Bessi 13, Crippa 2, Gardini 17, Chimini 22, Aletti 6, Cerrone 2, Bruno, Lesica. All. Natola

26 ottobre 2008

SERIE B: IL COMMENTO DI BASKETNET SU ROBUR-RIVA DEL GARDA

Torna a sorridere l’Abc Utensili Varese, mentre si interroga sul suo reale valore Riva del Garda. Questo il risultato di un match delicato per entrambe le formazioni, vissuto quasi sempre sul filo dell’equilibrio e con tanta paura di sbagliare come testimoniano 30’ di brutture e aberrazioni viste raramente su un campo da basket. La Robur inizia quasi spaesata, ma si ritrova quando capisce con l’ingresso di un positivo Santambrogio che i suoi esterni hanno le capacità per battere in uno contro uno gli avversari, mentre Riva si affida solo al talento di Borgna. Sono poi decisive le prove di Premoli, Rovera e Gandolfi – decisivo quest’ultimo a fiaccare Borgna in attacco realizzando 18 punti con 5 falli subiti, 3 assist e 21 di valutazione che lo rendono il migliore dei suoi – nel portare avanti nell’ultimo quarto Varese quando salta l’arrocco a zona trentino. Baldiraghi ha saputo ben imbrigliare la gara con 20’ e rotti di un’insidiosa zona 2-3 di cui l’Abc non ha capito assolutamente nulla, ma ha presentato una formazione incapace di pungere in attacco e lacunosa nella difesa a uomo. Unico a salvarsi il volenteroso Pignatti.

La cronaca. Parte forte con Cissè Riva che vola sullo 0-4 al 2’ e con le triple di Di Salvatore e Borgna sul 5-12 al 4’. Il pubblico del Campus intuisce un possibile crollo che non avviene, anzi: parziale lungo di 13-2 e Abc al comanda sul 18-14 del 9’ con Gandolfi sugli scudi. Santambrogio, cui Scodavolpe rifila una gratuita gomitata allo zigomo non vista dagli arbitri, dà la carica ai suoi in avvio di secondo quarto con due penetrazioni in faccia a Cissè e l’Abc conduce 27-21 al 14’. Riva si dispone a zona 2-3 e l’Abc dà inizio a una sequela di errori impressionanti attaccando la zona sempre e solo da fuori, non usando mai il post alto per aprire la scatola. Se l’attacco di casa è da vietato ai minori, non fa meglio Riva che mostra tutti i suoi limiti attuali non riuscendo a riprendere in mano la gara. L’Abc riesce a scappare nonostante tutto sul 44-36 al 26’, ma Riva si riavvicina sul 44-42 del 30’. Le sabbie mobili della zona trentina lasciano intuire un arrivo in volata, ma tre bombe in fila – 2 di un prezioso Spertini, 1 di Gandolfi – rompono il gioco e consegnano un cospicuo vantaggio alla Robur: 53-42 al 34’. Riva torna a uomo, ma non ha la lucidità necessaria in attacco e Varese amministra fino al primo successo in questo campionato 08-09.
(Matteogallo - basketnet.it)