22 dicembre 2011

DOVE GIOCANO GLI EX ROBURINI?

Vi siete mai chiesti dove sono finiti a giocare i vari giocatori cresciuti nel vivaio della Robur et Fides?

Curiosiamo nei vari campionati nazionali e scopriamo che il “MADE IN ROBUR” è esportato in tutta Italia:

Niccolò Martinoni (A1) classe 1989, dopo un’inizio di stagione nelle file della Virtus Bologna, a novembre ha risolto il suo contratto con la Canadian Solar, per poi passare alla Novipiù Casale Monferrato. Le sue medie in maglia Virtus erano 1.3 pts in 10.4 min e 2.5 pts in 5.0 min con la maglia di Casale.

Marco Passera (Legadue) classe 1982, dopo essere stato protagonista dell’ascesa della Vanoli Soresina dalla DNA alla Legadue e dopo aver “toccato” la A1 con la Cimberio Varese, è per il secondo anno consecutivo capitano e punto di riferimento della Morpho Basket Piacenza. Le sue medie sono 9,6 pts in 29.4 min.

Davide Rosignoli (Legadue) classe 1988, dopo due stagioni con PentaGruppo di Ozzano e l'Ambrosia Bisceglie in A dilettanti, viene chiamato dalla LegaDue per essere il primo cambio dei lunghi a Scafati. Le sue medie sono 3.5 pts in 11.7 min.

Simone Gatti (DNA) classe 1982, da diversi anni giocatore in A dilettanti, dopo quattro anni passati nella formazione di S.Antimo attualmente capitano della BPmed Napoli. Le sue medie sono10.5 pts in 28.4 min.


Mohamed Tourè (DNA) classe 1992, al suo terzo anno Senior dopo Campus e Robur è arrivata l’importante chiamata dalla Paffoni Omegna. Le sue medie sono 4.8 pts in 13.2 min.

Giulio Castelletta (DNA) classe 1992, come Tourè giovanissimo e dopo qualche stagione alla casa madre si è accasato alla Spes Fabriano. Le sue medie sono 4.3 pts in 16.5 min.

Eric Tacchini (DNB) classe 1992, dopo alcune stagioni in maglia Robur attualmente milita nella formazione LTC Sangiorgese. Le sue medie sono 1.0 pts in 6.8 min.

Marco Santambrogio (DNC) classe 1988, la scorsa stagione a Gazzada attualmente in forza alla PressBolt Saronno. Le sue medie sono 14.5 pts in 30.8 min e re degli assist dal girone B con 4.07 ass.


Roberto Spertini (DNC) classe 1986, nella scorsa stagione militava a Sestri Levante per poi passare tra le fila di Sarzana Basket, una curiosità, è da poco diventato papà di Mattew. Le sue medie sono 11.2 pts in 29.5 min.



Mattia Frattini (DNC) classe 1983, da diversi anni giocatore della Settelaghi Gazzada di cui è anche capitano. Le sue medie sono 6.0 pts in 20.6 min.

Jacopo Giannone (DNC) classe 1986, ultime stagioni in maglia Campus da quest’anno a rinforzare la formazione di Gazzada. Lle sue medie sono 4.6 pts in 19.4 min.

Giacomo Fedrigo (DNC) classe 1990, come Giannone passato dal Campus a Gazzada. Le sue medie sono 7.1 pts in 24.7 min.

Andrea Padova (DNC) classe 1989, nelle ultime stagioni ha ottenuto due promozioni dalla DNB alla DNA con le maglie di Massafra e Reggio Calabria, attualmente si è appena accasato nella formazione Zimtel Alessandria.


DNB: HIGHLIGHTS STAGIONE 2011/2012

U17 ELITE: VITTORIA IN CASA, DOPO UN SUPPLEMENTARE

LINDT CAMPUS VARESE - CYPAG PALLACANESTRO COMO 74-69 dts (13-20; 39-37; 57-51; 65-65)
VARESE: Pavan 16 (8/16, 0/3, in 38'), Vai 22 (6/14, 10/22 tl, in 37'), Ceresa 9 (3/6, 0/1, 3/6 tl, in 21'), Macchi 6 (3/11, in 30'), Ermolli (0/3, 0/2 tl, in 18'), Stella (in 3'), Gualco 8 (4/4, 0/1, in 12'), Spertini 4 (2/5, 0/2 tl, in 16'), Bianchi ne, Rizzello 3 (0/6, 1/1, 0/4 tl, in 23’), Pagny ne, Cassinelli 6 (3/10, in 27'); All. Pagani.

COMO: Piffaretti 13, Gessaga 11, Bianchi 2, Longatti D. 4, Riva, Bollini 11, Valerio 2, Beretta 14, Longatti P. 2, Degrassi 6, Dalla Francesca 4, Benzoni; All. Iannitti.

Arbitri: Mainetti di Daverio (Va) e Ferrazzi di Cardano al Campo (Va)
Parziali dei quarti: 13-20, 26-17, 18-14, 8-14, 9-4
Note - Usciti per 5 falli: nessuno; falli commessi: Va 16, Co 26; tiri liberi: Va 13/36 (36%), Co 10/21; tiri da tre: Va 1 (Rizzello), Co 3 (Beretta, Gessaga, Bollini).

"Espugnato" il proprio campo dai i ragazzi di coach Pagani che infilano la prima coppia di vittorie e chiudono l'anno in pareggio a 5V e 5P. L'inizio è per Como, più pronta e intensa (5-14); il Campus entra in partita a metà prima quarto ma scivola a -12 a inizio secondo; alternando la zona Lindt trova finalmente aggressività e sorpassa con un parziale di 17-2, trovando canestri da sotto dopo buoni blocchi. Nel clima di battaglia concesso dagli arbitri, Como è ancora più pronta al rientro dalla pausa (0-6) ma Varese poi piazza un nuovo parziale di 18-5 per il max vantaggio (57-48). Como rientra impattando a 59; il Campus deve rincorrere nel finale, tituba contro difese tattiche, ma trova il pareggio con Macchi. Nel supplementare lo sprint finale di 5-0 dopo 2 parità è dei nostri. Vai alla seconda tripla doppia consecutiva in punti, rimbalzi e falli subiti.
Per Varese: da 2Pt 29/75 (39%); da 3Pt 1/6 (17%); rimbalzi 49 di cui 14 in attacco (22 Vai, 6 Macchi e Rizzello, 5 Ermolli e Gualco); perse 20 (5 Vai e Cassinelli, 3 Pavan); ricuperate 25 (5 Ceresa, Macchi e Spertini); assist 11 (4 Ceresa); stoppate 5 (2 Gualco); falli subiti 26 (13 Vai, 5 Ceresa, 3 Ermolli).
Prossimo turno: venerdì  13.1.2012, ore 20.30, al PalaCoelsanus-Centro Robur, contro Leonessa Brescia.

21 dicembre 2011

IL MINIBASKET FESTEGGIA IL NATALE OGGI POMERIGGIO AL CAMPUS!



UNDER 13 ELITE: I ’99 FESTEGGIANO IL NATALE CON UN’ALTRA VITTORIA!

Chiude l’anno con un foglio rosa i ragazzi di Giovanni Todisco contro i pari età di Cornaredo.
Partita che parte subito con molti errori in attacco e amnesie difensive che fanno sprecare parecchi punti facili ai padroni di casa.
Ci pensa capitan Bellotti a suonare la carica che con 16 punti (6/9 al tiro), 10 recuperi, 8 rimbalzi totali e 3 assist fa prendere un cospicuo vantaggio ai roburini. Il primo quarto vede un’ottima prova di Turolla( 23 punti) che domina a rimbalzo(12) e segna canestri di grinta e i padroni di casa chiudono in vantaggio 32 a 15. Il secondo quarto continua con il copione del primo con Cadario che pur litigando con il ferro amico del campus segna 34 punti facendo chiudere il periodo sul più 25 (55-30).
Al rientro dagli spogliatoi la squadra di Todisco stringe le maglie difensive concedendo solo 6 punti agli avversari e segnandone 22 grazie ai facili contropiedi e penetrazioni di Masotti e i rimbalzi di Marco Corti (14 di cui 11 in difesa).
Il quarto e ultimo periodo vede ruotare tutti gli effettivi e incrementare il risultato finale chiudendo il match sul 92 a 52.

ROBUR ET FIDES VARESE - CORNAREDO BASKET 92-52

TABELLINI VARESE:
Fiamberti, Carnelli, Turolla 23, Masotti 15, Cagnone, Biolghini, Cantoreggi, Bellotti 16,Corti 4, Visco, Moro, Cadario 34.

Statistiche: TL 12/32 T2 42/105 T3 0/1 AS 10 RA 21 RD 38 PP 18 PR 52 SD 5 SS 3

UNDER 14: IL CAMPUS FA BOTTINO A GALLARATE

Vittoria di carattere e di grinta per i 98 Coelsanus di Tavian Andrea che giocano una partita contro i pari età di Gallarate veramente impegnativa causa l’orario tardo del match e il freddo della palestra di via Gran Paradiso.
La partita parte subito all’insegna dell’equilibrio con gli ospiti che faticano a organizzarsi in difesa data la fisicità degli avversari che provocano continui miss-match ottimamente attaccati dalla squadra di Maurizio Bonelli.
Dopo soltanto 2 minuti Tavian deve rinunciare a Bologna che si imbatte in una difesa non del tutto legale che gli causa una storta alla caviglia e lo costringerà a stare fuori per tutto il match e ad un arbitraggio che si erge protagonista assoluto con il rischio di rovinare una partita di pallacanestro tra ragazzini ( ben 2 i tecnici fischiati al duo Tavian per proteste dovute all’irruenza degli avversari e le decisioni al dir poco inventate).
Il match si fa in salita anche grazie ai 37 minuti di zona 3-2 “bulgara” dei padroni di casa che fanno faticare l’attacco di Conti e compagni producendo molti errori al tiro e difficili penetrazioni facendo chiudere il primo quarto sul 17 a 16 pro Gallarate.
Il secondo quarto vede lo stesso copione difensivo dell’ayers rock con una difesa che concede poche penetrazione e quelle poche concesse producono interventi duri sui “piccoli” del Campus, ma ci pensa Cavallini con 8 punti consecutivi a caricarsi la squadra sulle spalle e chiudere il periodo sul più quattro (25-29).
Al rientro dagli spogliatoi si vivono 5 minuti dove ne l’Ayers Rock ne il Campus segnano un canestro rimanendo fissi sul 31 a 35 per gli ospiti. Ci pensa capitan Pozzi ( 29 punti con 3 su 5 dalla linea dei 6 metri e 75) coadiuvato da un rinato Crespi( doppia-doppia con14 punti e ben 13 recuperi) a sbloccare il risultato con penetrazioni nella difesa avversaria.
Al sesto minuto arriva un’altra tegola per la squadra di Tavian che perde per infortunio anche Palomba, che durante una penetrazione si scontra su un ginocchio alto di un avversario rimanendo a terra non potendo più mettere piede in campo e l’uscita di un grintoso Micalizzi per una botta sui denti.
Il terzo periodo si chiude sul 40 a 33 per i “nani” del Campus.
L’ultimo quarto vede Pozzi vero dominatore del campo aiutato dal solito Crespi che dispensa recuperi su recuperi per comodi canestri in contropiede per Micalizzi ( 4 punti, 10 recuperi, 12 rimbalzi) e soci.
Il match si chiude con una bomba allo scadere del solito Pozzi che sancisce il risultato sul 64 a 43 pro Coelsanus.
Coach Tavian contento del risultato ottenuto e rammaricato dal poco minutaggio concesso a molti elementi del team augura un buon Natale e anno nuovo a tutta la squadra e a tutte le famiglie sperando che si possa ricominciare la stagione con un altro referto rosa.

TABELLINI VARESE:

AYERS ROCK GALLARATE - COELSANUS CAMPUS 43-64 (17-16;25-29;33-40;43-64)

Pozzi 29, Crespi 14, Susana,Piotto, Conti, Palomba, Bologna 2, Zavattoni 1, Cavallini 15, Pedrocchi, Micalizzi 2, Bonnel.

Statistiche: TL: 9/26, T2: 23/52; T3: 3/6 RD: 20; RA 4; PP 23; PR 40; AS 4.

19 dicembre 2011

DNB: ROBUR SCIPPATA NEL FINALE: NON BASTA GERGATI


DINAMICA MIRANDOLA - ABC COELSANUS VARESE 92 - 86 (20-22, 24-19, 18-23, 30-22)

VARESE: Nobile 10, Lombardi 16, M. Rovera 9, Mariani 17, Moraghi 6, Matteucci 5, Gergati 23, F. Rovera, Preatoni, Lenotti ne.All. Garbosi
MIRANDOLA: Pignatti 15, Venturelli 38, Bastoni 10, Gruosso 6, Mantovani 4, Losi 13, Giunta 6, Mauceri. All. Tinti


La Robur non riesce a sbloccarsi neppure sul campo di Poggio Rusco, parquet casalingo di Mirandola: la squadra di Garbosi viene superata in volata (92-86) dopo una prova di grande orgoglio e con alcuni fischi discussi della coppia arbitrale. In particolare i fischietti annullano un tiro libero dello strepitoso Gergati (23 punti, 100% al tiro) che avrebbe dato la parità, punendo poi una reazione dello stesso playmaker su un successivo fallo subito. Peccato, perché i gialloblu hanno giocato alla pari con la Dinamica, formazione che occupa la quarta posizione in una classifica che per Varese si fa sempre più difficile. Oltre a Gergati (foto L. Minotto) in casa Abc buone prove da Lombardi e Mariani ma una delle chiavi della gara è stata l'impossibilità a fermare lo scatenato Venturelli autore di ben 38 punti.
Ora la Robur avrà a disposizione qualche giorno di "scarico mentale" prima di affrontare il temibile derby con la Ltc Sangiorgese del 5 gennaio. Un periodo necessario per una squadra che appare in difficoltà più sul piano psicologico che su quello del gioco dopo un mese e mezzo di sconfitte.

UNDER 15 ECC: NETTA VITTORIA PER LA ELMEC CONTRO CANTU'

ELMEC ROBUR ET FIDES VARESE-PROGETTO GIOVANI CANTU' 68-41

VARESE: Schiavoni, Vanoni 8, Settimo 13, Ferretti 8, Pol 2, Porrini 2, Papadopoulos 7, Margarini 4, Moalli 24, Fornasa n.e., Badalotti, Beri.
CANTU': Monti, Corengia, Moscatelli, Accursio 6, Spinelli 5, Fioravanti, Cesana 3, Sangiorgio 3, Zanutto 4, Guerra, Nwohuocha 14, Castelli 6.

Importantissima vittoria del gruppo Under 15 Eccellenza che al Campus ha ragione della Pallacanestro Cantù per 68 a 41. Risultato eloquente e fondamentale in chiave "qualificazione interzona" visto anche l'ampio scarto.
Eccellente la prova dei roburini che mettono in campo da subito attenzione ed energia che sorpendono la più fisicata squadra canturina. Già il primo quarto si chiude sul 19 a 7 con un ispirato Vanoni e un super Moalli in regia (24 per lui con 12 recuperi e 7 assist).Il secondo quarto sulla falsariga del primo si chiude 29 a 16 con Cantù che per fare canestro deve sudare le proverbiali sette camicie.
Il rientro dagli spogliatoi non cambia le cose. Difesa attenta e ritmo che non calano costringono il coach ospite a provare una zona 2-3 che porta solo momentaneamente qualche frutto, il tempo per Settimo di prendere le misure (13 per lui con 3 triple) e lo scarto finale rimane alto.
Ora meritata pausa natalizia prima di affrontare nelle prime due gare di Gennaio, Bergamo e Pall. Varese. La prova di sabato lascia ben sperare.

UNDER 14 ECC: COELSANUS A VALANGA, SEREGNO PIEGATA AL CAMPUS

5 punti per Mattia Balzaretti
COELSANUS CAMPUS VARESE – BASKET SEREGNO 87-39 (27-4, 20-18, 21-8, 19-9)

VARESE: Armocida 12, Zanasca 12, Braga 6, Santandrea 7, Balzaretti 5, Spertini 10, Moretti 6, Macchi 16, Serafinelli 8, Bakayoko 1, Mazzotta 4. All. Pagani
SEREGNO: Castrignano 2, Mariani, Toffano 5, Dell’Orto 2, Giani Margi 4, Piva 2, Riva 9, Cassamagnago, Farina, Polizzi 11, Angelini, Affatato 4. All. Pugliano


Arriva un altro referto rosa per la formazione Campus '98 contro Seregno.
La squadra vince tutte e quattro le frazioni di gioco, la partita si decide già nel primo quarto dove la banda “bassotti” scava un solco di ben 20 punti. Solo a cavallo della metà del secondo quarto la formazione ospite tenta di rientrare in partita ma i ragazzi di coach Pagani respingono l’assalto chiudendo con un parziale positivo anche questa frazione. Buona prova corale di tutti gli elementi a disposizione che trovano buone combinazioni in attacco e concedono poco o nulla in difesa agli avversari giocando una pallacanestro di sostanza…
Da sottolineare l’ottima percentuale dalla lunetta, ora la meritata sosta per le vacanze natalizie.
Prossimo Appuntamento 7 Gennaio 2012 ore 16.30 al Palalido contro Armani Junior Milano.

UNDER 17 ELITE: LINDT CAMPUS, NUOVA VITTORIA IN TRASFERTA

EXCELSIOR BERGAMO - LINDT CAMPUS VARESE 79-85 (26-28; 40-38; 59-57)

BERGAMO: Del Negro 14, Pezzotta E. 5, Verri 16, Rabaglio 23, Ornaghi 6, Cirelli 4, Carrara 2, Ongaro 2, Pezzotta M., Prussiani 5, Sangalli 2; All. Boniforti.
VARESE: Pavan 22 (11/20, 0/2, in 34'), Vai 29 (9/16, 0/2, 11/18 tl, in 33'), Ceresa 2 (1/1, in 10'), Spertini 4 (2/2, 0/1 tl, in 9'), Ermolli (0/1, in 11'), Gualco 9 (4/8, 0/1, 1/2 tl, in 21'), Macchi 10 (3/9, 4/6 tl, in 34'), Bianchi (0/1, in 3’), Rizzello 3 (1/2, 1/2 tl, in 12’), Pagny (in 1’), Cassinelli 6 (2/5, 2/4 tl, in 32'); All. Pagani.
Arbitri: Giudici e Ruggeri di Bergamo
Note - Usciti per 5 falli: Prussiani (Bg); falli commessi: Bg 25, Va 14; tiri liberi: Bg 10/12, Va 19/33 (58%); tiri da tre: Bg 9 (Del Negro 4, Ornaghi 2, Pezzotta E., Verri, Prussiani), Va 0.

La Lindt passa a Bergamo in una palestra decisamente fredda anche se riscaldata. Partita in equilibrio per tre quarti, con Varese che si adatta ai ritmi dell’Excelsior e ad una partita con poca difesa. Primo quarto con Campus avanti a +7, sorpasso di Bergamo e massimo svantaggio sul -5 a inizio terzo quarto. La svolta della partita arriva in avvio di ultimo quarto quando i ragazzi di coach Pagani stringono in difesa e piazzano un parziale di 1-17; Bergamo a suon di triple riesce a rientrare fino a -3 ma con attenzione i nostri chiudono vittoriosamente la gara.
Per Varese: da 2Pt 33/65 (51%); da 3Pt 0/5 (0%); rimbalzi 37 di cui 13 in attacco (11 Vai, 5 Pavan, Gualco e Macchi); perse 24 (4 Vai, Spertini e Cassinelli); ricuperate 20 (5 Pavan e Vai, 3 Cassinelli); assist 15 (4 Cassinelli, 3 Macchi); stoppate 8 (3 Vai, 2 Ermolli); falli subiti 25 (12 Vai, 6 Macchi).
Prossimo turno: mercoledì 21.12.2011, ore 20.30, al PalaCoelsanus contro Cypag Como.

16 dicembre 2011

DNB: INSIDIOSA TRASFERTA PER L'ABC COELSANUS


La Dinamica Generale Mirandola di coach Tinti è la quarta forza del girone con 18 punti frutto di 9 vittorie e 4 sconfitte e si trova alle spalle di Bologna (20) e delle capoliste Legnano e Lucca (22). L'Abc ha dietro di sé solo Sassari e Firenze a quota 8 con quest'ultima che settimana scorsa ha licenziato coach Vidili dando la squadra al vice Caimi, e Prato a 4. Bastano questi dati per far capire quanto sia difficile il prossimo impegno dei roburini. La stella è la guardia Venturelli, 23 punti di media con 8,1 falli subiti a gara sinonimo di ottimo penetratore. Attenzione alle sue percussioni, ma anche a quelle di Jordan Losi, prodotto scuola Fortitudo Bologna e da sempre grande realizzatore in B2. In posizione ala giostra l'esperto Bastoni, già visto con Anzola ed elemento di categoria mentre sotto canestro attenzione ai numeri di Pignatti, 17,6 punti e 8,5 rimbalzi e al lunghissimo Mancin, 208 cm che si sono avvicinati tardi al basket, ovvero dopo i 16 anni, ma che stanno iniziando a fruttare con una quasi doppia doppia: 10,1 punti e 9,5 rimbalzi. Ci vorrà concentrazione e intensità in difesa per tutti i 40' contro uno dei migliori attacchi del girone.

DNB: ZAMBELLI PROVA A DARE LA SCOSSA: "SPIRITO E CARATTERE"

Tocca al General Manager Alberto Zambelli esporsi in prima persona in questo frangente con un'analisi lucida degli ultimi, decisivi minuti della sfida contro Costa Volpino.
"La vera chiave è stata giocare i minuti finali senza il playmaker titolare. Ciò ci ha penalizzato e la sua espulsione, immeritata invero, ha fatto emergere le nostre difficoltà finali. Con Paolo in campo avremmo potuto avere delle chances in più senza nulla togliere a chi è andato in campo che ha ben figurato".
Paradossalmente, però, la migliore Abc si è vista dopo l'uscita di Lombardi. E' stata un po' una scossa per svegliare una Robur che fino ad allora è stata abbastanza scialba.
"Si è vista l'energia. Probabilmente è stata anche una reazione istintiva. La squadra si è trovata per l'ennesima volta in difficoltà ed ha reagito bene all'uscita del play. L'Abc ha avuto una spinta in più dal punto di vista del carattere e della mentalità, anche se non è bastato per portare a casa il risultato".
L'ultimo impegno del 2011 vi vedrà impegnati in trasferta contro Mirandola, non certo la più semplice delle gare fuori casa.
"Non ci sono partite agevoli nel nostro attuale campionato. E' una stagione che ha preso una brutta piega, ma ci tengo a sottolineare che è tutto nelle nostre mani: dobbiamo assolutamente ritrovare la capacità di vincere determinate partite come quella di Costa Volpino. Dobbiamo ripartire da Mirandola sapendo che non stiamo vivendo un momento facile, ma non stiamo giocando male. Bisogna togliersi la classica scimmia della sconfitta di dosso cercando di vincere una gara in volata, cosa che non ci è successa né contro Legnano, né con Lucca, né, tantomeno, con Costa Volpino".
Tra l'annata sfortunata che si concluse con la retrocessione in cui tu eri al timone e l'attuale vedi qualche paragone? Sono annate nate entrambe con altri obiettivi e che poi sono virate in maniera decisa sulla salvezza.
"Dobbiamo assolutamente fare leva sullo spirito e sul carattere dei nostri giocatori. Abbiamo costruito una squadra contando su questi elementi e non ci nascondiamo. Attualmente non abbiamo raccolto ancora abbastanza, ma sappiamo quali sono le caratteristiche dei nostri ragazzi e puntiamo su di loro. Vogliamo e crediamo di poter cambiare la classifica per cui, al momento, non vedo analogie con quella stagione".

12 dicembre 2011

DNB: ABC COELSANUS, PESANTE SCIVOLONE. COSTA VOLPINO PASSA AL CAMPUS


ABC COELSANUS VARESE-VIVIGAS COSTA VOLPINO 74-75 (21-26, 39-43, 59-59)

VARESE : Lombardi 2 , Preatoni ne , Gergati 9 , Lenotti ne , Mariani 4 , Rovera F. 4 , Rovera M. 18 , Matteucci 11 , Moraghi 9 , Nobile 7. Coach : Garbosi.
VIVIGAS : Ibrahimi ne , Furlanis 9 , Caramatti 11 , Bontempi 0 , Castelluccia 10 , Baroni 5 , Polonara 6 , Guerci 10 , Coviello 13 , Fanti 11. Coach : Gabrielli.
Arbitri : Guida di Trapani e Poletti di Lambrugo (CO) .   

Tiri liberi : Vivigas 18/28 Varese 18/26 Usciti per 5 falli :Mariani, Fallo Tecnico: Baroni, Espulso: Lombardi (2 falli antisportivi). Spettatori : 150 circa

È ufficialmente aperta la crisi in casa Robur: la ABC perde per la quinta volta consecutiva e si trova invischiata nelle parti basse della classifica con un bilancio - 5 vinte e 8 perse - decisamente sottotono. La sconfitta interna di sabato, arrivata tra l'altro contro una Vivigas che non è certo uno squadrone, matura ancora una volta nel finale: l'ultimo vantaggio arriva su un canestro di Tino Rovera (ancora leader offensivo con 18 punti) ma da lì in poi i liberi di Coviello e i canestri di Guerci e Furlanis chiduono i conti nonostante una tripla di Gergati. L'ultimo pallone lo recupera Matteucci ma il suo tiro azzardato si spegne sul ferro facendo naufragare le speranze dei tifosi del centro Campus. Sull'economia della partita ha pesato l'espulsione di Lombardi per la "vecchia" regola dei due antisportivi: «Decisione eccessiva» spiega Alberto Zambelli che parla a nome della società al posto di Garbosi. Una scelta nuova in casa Robur che spiega bene la criticità del momento: «La squadra ora deve trovare la via per uscire da questo periodo difficile - dice l'ex tecnico, ora general manager - e lavorare per questo. Purtroppo, dopo aver giocato bene contro le corazzate Legnano e Lucca siamo incappati in una partita-no contro Costa Volpino, sprecando la possibilità per ripartire. Credo si tratti soprattutto di una questione di testa: nel finale abbiamo avuto paura di vincere e ci siamo fermati». Tra l'altro il 2/19 da tre punti e le 24 palle perse sono un fardello troppo pesante per portare a casa i due punti. Il pubblico alla fine si chiede anche dell'ennesimo "ne" di Lenotti: «È giovane e in crescita - dice Zambelli - e ha giocato bene con Lucca. Si vede che in questo caso Garbosi ha preferito l'esperienza di altri uomini».

Damiano Franzetti

UNDER 14 ECC: SCONFITTA CON L'ONORE DELLE ARMI


ACCADEMIA BK LEGNANO-COELSANUS VARESE 77-61 (24-13,19-16,16-13,18-19)

LEGNANO: Albè 1, Roveda 2, Panizza 4, Bianchi 22, Nuclich 18, Zmijalac, Colombo, Nardone 2, Tognatti 14, Battilana, Borghi 4, Leotta 10. All. Castoldi
VARESE: Armocida 8, Zanasca 11, Santandrea 4, Balzaretti 6, Dini, Spertini 11, Moretti 2,Macchi 13, Serafinelli 6, Bakayoko, Fidanza, Mazzotta. All. Pagani


Buona partita per il Campus 98 contro una delle formazioni più forti del girone. Nonostante la differenza di chili e centimetri, la banda “bassotti” gioca contro Legnano una discreta pallacanestro per tutti i 40 minuti. I quintetti schierati hanno lavorato bene sia in difesa che in attacco riuscendo a limitare al minimo il divario nel punteggio di tutti i quattro quarti.
Dopo prestazioni come questa, cresce il rammarico per una classifica che potrebbe essere ben più rosea di quella attuale. Se però la squadra troverà sempre le giuste motivazioni, potrà finalmente raccogliere importanti punti contro qualsiasi avversario,dimostrando finalmente il suo reale valore a partire già da sabato prossimo contro l’avversario di turno: Seregno.

UNDER 17 ECC: RITORNA ALLA VITTORIA LA ROBUR

VANOLI CREMONA - ABC ROBUR ET FIDES 69-83 (12-23, 29-38, 45-60)
CREMONA: Ferretti, Ferrari, Canova, Rossi 13, Loda 9, Fontana 9, Bodini 11, Budassi 2, Speronello 11, Donzelli 12, All. Cornaghi.

VARESE: Galante 2, Innocenti 11, Pastori 11, Pietroboni, Bernasconi 4, Cattalani 7, Corsaro 4, Piccoli 21, Assui, Faggiana, Grieco, Crespi 21, All. Besio.

Buona prova in quel di Cremona per i ragazzi di coach Besio che dopo 3 sconfitte consecutive ritrovano il referto rosa con una partita di grande intensità difensiva contro una squadra che ha 2 pt in meno in classifica e comunque capace di espugnare il Palalido ed il Pianella solo poche settimane fa.
Con Piccoli in marcatura sullo spauracchio Donzelli autore di  soli 3pt nel primo tempo, solo un'esagerata attenzione arbitrale ai contatti degli ospiti nel secondo quarto (2/12 i falli) ha consentito ai locali con 9 pt  realizzati dalla lunetta di rientrare all'ntervallo lungo.
Nel secondo tempo i varesini ripartono concentrati con Crespi dominatore a rimbalzo e Cattalani pronto ad innescare Corsaro e Innocenti in campo aperto.
Dopo il + 20 di metà ultimo quarto scorrono i titoli di coda con qualche disattenzione finale.

Prossimo appuntamento giovedì 15/12 ore 21,15 a Cantù.

UNDER 14: SECONDO STOP PER I '98 COELSANUS


Secondo stop della stagione dei piccoli 98 allenati da coach Tavian ai danni di una fisicata Motrix Cavaria.

Partita da cardiopalma con un continuo batti e ribatti tra le due compagini che si danno battaglia fin dai primi minuti con ottime azioni offensive e difensive.
I ragazzi della Coelsanus, per nulla intimoriti dalla fisicità dei padroni di casa, giocano una partita attenta e aggressiva con ben 24 recuperi a discapito delle “sole” 16 perse(dato che stride con il risultato finale).
Ci pensa capitano Pozzi(23 punti) a segnare la carica per i suoi con delle penetrazioni a difesa schierata, le quali producono 9 falli subiti e un 15/17 dalla lunetta e Conti con 7 punti vero mastino difensivo. All’intervallo il punteggio recita 32 a 27 con i ragazzi di coach Tavian pienamente in partita.
Il terzo quarto vede rientrare il duo Cavallini- Micalizzi, limitati da due falli all’inizio del match, che producono facili palle recuperati e buoni rimbalzi contro Tonin e soci.Grazie ad una bomba di Bologna la Coelsanus cerca di prendere un cospicuo vantaggio, facendo chiudere il quarto sul +6 pro ospiti casa col punteggio di 40 a 46.
Il quarto periodo è il più concitato dove il campus riesce a trovare buoni spunti in attacco e ottime palle recuperate in difesa. La partita si chiude con l’uscita per falli di un più che positivo Alessandro Micalizzi ( 8 punti e 9 recuperi) e con coach Tavian costretto a giocare con un quintetto versione mignon.
A 30 seconda dal termine Tonin segna il sorpasso portando il punteggio sul 61 a 64 grazie ad un canestro e fallo. Inutile il tentativo del tiratore Piotto che allo scadere colpisce il ferro facendo terminare la partita.
Coach Tavian, veramente provato dal match, soddisfatto per la partita e per la reazione che hanno avuto tutti e 12 i ragazzi convocati soprattutto da chi ha toccato meno il campo come Bonnel (alla prima partita stagionale per problemi di tesseramento), Fanchini e Bordone.

MOTRIX CAVARIA-COELSANUS CAMPUS VARESE 64-61


Tabellini:
Pozzi 23,Fanchini, Crespi 6, Bordone 8, Piotto 2, Conti 7, Palomba 4, Bologna 8, Cavallini, Pedrocchi 3, Micalizzi 8, Bonnel.

Statistiche: TL: 26/31; T2: 16/55; T3: 1/7;RD:18;RA:8; PP 16; PR 24; AS 2; SD 1;SS 6.

09 dicembre 2011

UNDER 17 ELITE: ERBA ESPUGNA IL PALACOELSANUS



LINDT CAMPUS VARESE – CASA DELLA GIOVENTÚ LE BOCCE ERBA 58-67 (21-14; 34-37; 44-57)

LINDT: Pavan 7 (2/7, 1/3, in 28'), Vai 15 (5/8, 0/2, 5/9 tl, in 25'), Ceresa (in 7'), Spertini 3 (1/5, 1/2 tl, in 20'), Ermolli 2 (1/2, 0/3 tl, in 18'), Stella (0/2, in 5'), Gualco 12 (3/8, 2/3, in 32'), Macchi 10 (3/7, 0/2, 4/4 tl, in 30'), Bianchi ne, Rizzello 3 (1/4, 0/1, 1/2 tl, in 10’), Pagny ne, Cassinelli 6 (2/6, 0/3, 2/2 tl, in 25'); All. Pagani.
LE BOCCE: Sangiorgio, Rigamonti 7, Ceppi 8, Spreafico, Colombo 2, Bloise 10, Dugo 14, Quorri 2, Corti, Arachelian 7, Lacarbonara 15, Villa 2; All. Albarti.

Arbitri: Sbardellati di Besozzo (Va) e Bassani di Albizzate (Va)

Parziali dei quarti: 21-14, 13-23, 10-20, 14-10

Note - Usciti per 5 falli: nessuno; falli commessi: Va 12, Erba 16; tiri liberi: Va 13/22 (59%), Erba 8/11; tiri da tre: Va 3 (Gualco 2, Pavan), Erba 1 (Lacarbonara).

La Lindt non riesce a sfatare il tabù casalingo, collezionando con la seconda sconfitta consecutiva la prima mini-striscia in stagione. Dopo un bel primo quarto, giocato di squadra e in vantaggio anche di 8 punti, il Campus subisce il ritorno di Erba che nel secondo quarto è molto precisa da fuori e sorpassa. La difesa dei ragazzi di coach Pagani non è solida e concede, dopo la pausa, molti tiri ravvicinati dopo tagli dal lato debole; in attacco i nostri giocano con poca pazienza e spesso compiono scelte non corrette. Erba non si fa pregare, andando al max vantaggio +13, prima di un tentativo di rientro di Varese (56-62) che però non completa la rimonta.
Per Varese: da 2Pt 18/49 (37%); da 3Pt 3/14 (21%); rimbalzi 42 di cui 13 in attacco (11 Gualco, 8 Vai, 6 Macchi, 5 Pavan e Ermolli); perse 21 (5 Vai e Gualco); ricuperate 15 (6 Vai); assist 7 (2 Spertini); stoppate 4 (3 Gualco); falli subiti 16 (7 Vai).

Prossimo turno: domenica 18.12.2011, ore 11.00, a Bergamo contro Excelsior.

UNDER 15 ECCELLENZA: UTENSILI ABC DECIMATA CEDE IL PASSO AL PALALIDO


Cuore e grinta non bastano agli Under 15 che cedono il passo al Palalido contro AJ Milano.

I ragazzi di Todisco pur senza l’ influenzato Porrini e Papadopolous giocano una buona partita non subendo eccessivamente la grande fisicità dei padroni di casa.
Il primo quarto parte subito con uno sprint di AJ che cerca di “ammazzare” il prima possibile il match, ma grazie alle reazioni di Settimo (decisamente in forma con 9 punti e 7 palle recuperate) e Pol, dominatore a rimbalzo (21), la prima frazione si chiude sul 16-13. Nel secondo quarto l'ABC prova coi quattro “piccoli” e tiene botta grazie ad una difesa molto aggressiva che riesce a mantenere la partita in equilibrio. Sono gli ultimi 4 minuti prima della sirena che fanno prendere un break ai padroni di casa che puniscono il calo fisico e le poche rotazioni dei varesini chiudendo col punteggio di 36 a 21.
Il rientro dall’intervallo puirtroppo non interrompe il black-out ABC. La Robur segna il primo canestro dopo 5 minuti grazie all’ingresso di un ottimo Margarini (9 punti, 5 recuperi e 4 rimbalzi) e la tenacia di Tonani (4 punti e 2 recuperi) che suonano la carica e fanno chiudere il periodo sul 32 a 48. L’ultimo quarto prosegue sempre coi padroni di casa in vantaggio siglando il risultato finale sul 67 a 45.

AJ MILANO-UTENSILI ABC ROBUR ET FIDES VARESE 67-45

Tabellini ABC:
Schiavoni, Vanoni, Tonani 4, Settimo 9, Ferretti 8, Pol 8, Margarini 9, Moalli 3, Fornasa, Badalotti 4, Beri.

Statistiche: TL 7/17 T2 16/40 T3 2/12 AS 2 RA 6 RD 15 PP28 PR 27

UNDER 13: ROBUR "IN STRISCIA" !

UTENSILI ABC ROBUER ET FIDES VARESE-PALL. CASTRONNO 69-61

VARESE: Barilà, Penzo 4, Braga 29, Vittori 6, Bordone 2, Labagnara 10, Marcora 4, Pappalettera 2, Piatti, Maresca, Ceriani 2, Macrina 10.
CASTRONNO: Bianchi 2, Ribas, Garaglio 7, Magistrali 5, Macchi, Fongaro 25, Villa 8, Uslenghi 8, Rosetto 6.

Terza vittoria consecutiva per i piccoli Under 13 roburini che hanno la meglio su Castronno per 69 a 61 in una gara per nulla facile.
La partenza "sonnacchiosa" dei ragazzi di Cattalani vivacizza gli ospiti che a fine primo quarto sono avanti 20 a 13. La reazione arriva nel secondo quarto propiziata da un buon impatto di Marcora che dà la sveglia ai suoi. Un parziale di 22 a 10  manda negli spogliatoi i biancoblu avanti 35-30.
In continuo crescendo gli altri due quarti, anche se i molti errori lasciano la gara aperta fino alla fine quando Braga (sontuosa la sua prova con 29 punti 10 recuperi e 6 assist) chiude il match con due penetrazioni.
Curiosa la sfida in famiglia tra Luca Vittori, allenatore di Castronno, e il figlio Nicolò,f ra i migliori dei suoi insieme a Macrina (12 rimbalzi 10 punti e 5 recuperi) e Labagnara (10 punti 3 recuperi e 5 rimbalzi).
Ora la proibitiva sfida con la capolista del girone Cavaria, ancora imbattuta. I  progressi fatti lasciano ben sperare e anche se far risultato fuori casa sarà un'impresa durissima, la consapevolezza dei miglioramenti non pone limiti...

07 dicembre 2011

UNDER 14 ECC: SCONFITTA A LISSONE

COCOON LISSONE - COELSANUS VARESE 65-43 ( 9-11, 14-10, 24-4, 18-18)

Seppur in formazione largamente rimaneggiata, assenti  3 elementi, per i soliti 20 minuti la formazione di coach Pagani gioca alla pari con Lissone, riuscendo a chiudere il primo tempo sotto di soli 2 punti.
Amaro il rientro dopo l’intervallo dove nessuno dei componenti della” banda bassotti” riesce più a giocare un basket degno di tale nome… Lenti sulle gambe in difesa  e con poche idee ma ben confuse in attacco pian piano il divario nel punteggio si allarga a favore della formazione di casa.Nell’ultimo quarto uno “sconsolato” coach Pagani prova a cambiare il corso della partita inserendo quattro piccoli ma il risultato non cambia. Resta sempre inspiegabile il perché i ragazzi riescano ad esprimersi solo per 20 minuti … per poi mollare principalmente, presumiamo, a livello mentale. Prossimo impegno contro la “corazzata” Legnano.

05 dicembre 2011

DNB: ABC COELSANUS ORGOGLIOSA MA SFORTUNATA, LUCCA PASSA CON AUTORITA' AL CAMPUS


ABC COELSANUS VARESE - ARCANTHEA LUCCA 62-65 (14-20, 34-33, 51-46)


VARESE: Lombardi 13 (6/12, 0/5), Rovera F. 10 (3/4, 0/2), Rovera M. 16 (4/7, 2/6), Mariani 11 (4/5, 1/3), Matteucci 9 (2/6, 1/5); Preatoni (0/1 da 3), Frasson ne, Moraghi 1 (0/1 da 3), Lenotti (0/1), Nobile 2 (1/3, 0/2).
All.: Garbosi.

LUCCA: Parente 14 (1/5, 2/7), Scrocco 11 (1/6, 3/6), Barsanti 15 (2/3, 3/7), Zivic 7 (1/3, 1/1), Crotta 8 (3/7, 0/2), Nieri 2 (1/1, 0/2), Tozzini 2 (1/1), Sorrentino 2 (1/2, 0/3), Russo 4 (2/3, 0/1), Drocker ne.
All. Russo.

Rimbalzi: Abc 34 (Nobile 7), Luc 36 (Crotta 13), Assist: Abc 5 (Lombardi 5), Luc 13 (Parente 6).


Arriva la quarta sconfitta consecutiva per l'ABC Coelsanus Varese, ma si vede una luce in fondo al tunnel. La gara contro la fortissima Lucca ha permesso di rivedere la grinta e la voglia di lottare in difesa che deve essere un marchio di questa Robur più operaia rispetto a quella del recente passato. Certo, alla fine i due punti non sono arrivati anche per alcuni episodi non sfruttati al meglio nel finale vedasi il solo punto ricavato da un antisportivo a poco meno di 2' dal termine ed anche per la pessima percentuale dall'arco: 16% totale con 0/9 nell'ultimo decisivo quarto. Lucca, però, è squadra che vale la DnA con la classe di Parente, Scrocco 1/11 dal campo prima di un canestro in area dal peso specifico enorme nel finale Barsanti, autore dei canestri letali come un veleno negli ultimi 120" ed ha fatto valere la propria superiorità quando la palla scottava. Ora, per l'Abc, c'è una "finta" pausa: niente turno infrasettimanale per riposo, ma si torna in campo sabato prossimo sempre in casa contro Costa Volpino. Vietato sbagliare.
LA GARA - Parte subito forte Lucca che grazie ad una scarica dall'arco Barsanti e due volte Scrocco conduce 2-11 al 3' costringendo Garbosi ad un immediato time out. Un orgoglioso Lombardi riporta sotto l'Abc : 14-8. Lucca perde un po' di confidenza col tiro pesante e i viaggi in lunetta di Matteucci e Lombardi siglano il 14-20 del 10'. Garbosi trova energia ed intensità da Lenotti da antologia uno stoppone Nba su Zivic lanciato in contropiede e la Robur risale: 20-22 al 13'. E' una bomba di Mariani a dare il primo vantaggio casalingo: 27-26 al 16'. Lucca passa a zona 2-3 e l'Abc la buca al secondo tentativo con Matteucci dai 6,75: 30-30 al 18'. Canestro che dà il là ad un parziale di 7-0 Robur fermato da una tripla da distanza siderale di Parente: 34-33 al 19'. L'Abc inizia bene con un canestro di Lombardi, ma si blocca di fronte all'aumentata fisicità di Lucca che mette la freccia con un Parente da 10 e lode: 36-40 al 24'. La Robur risale con la difesa e una tripla di capitan Martino Rovera segna il massimo vantaggio interno: 48-42 al 28'. Lucca cercarifugio nella zona, ma l'Abc rimane saldamente avanti con le iniziative di Filippo Rovera: 55-49 al 34'. Barsanti ricuce con una tripla pesantissima: 57-56 al 37' prima del sorpasso dalla lunetta di Scrocco. Sul rovesciamento di fronte Barsanti spende un netto antisportivo su Martino Rovera: 1/2 in lunetta e parità a 100" dal termine. Lombardi tira fuori il coniglio dal cilindro con un canestro impossibile a -47": 62-60 prima che Barsanti sigli un'altra sentenza dall'arco: 62-63 a -31". Lombardi resta senza aiuti e Mariani sbaglia da tre punti. Parente è infallibile ai liberi e Lucca può sorridere.

Matteo Gallo

04 dicembre 2011

UNDER 17 ELITE: LINDT INGENUA, BEFFATA ALLO SCADERE

AUTOCAR BASKET TEAM PIZZIGHETTONE - LINDT CAMPUS VARESE 64-62 (9-19; 27-28; 46-39)

PIZZIGHETTONE: Palù 4, Salvini 7, Manifesti, Vicentini 3, Formis 2, Zangarini, Colombi 15, Severgnini 14, Borozenets’ 2, Marcarini 17, Galli; All. Becchi.
VARESE: Pavan 4 (2/7, 0/2, in 30'), Vai 5 (2/5, 0/2, 1/4 tl, in 12'), Ceresa 2 (1/4, 0/1, in 16'), Spertini 6 (3/5, 0/1, in 17'), Ermolli 2 (1/2, in 12'), Stella (in 3'), Gualco 21 (7/10, 1/2, 4/6 tl, in 34'), Macchi 9 (4/11, 0/3, 1/1 tl, in 33'), Bianchi (0/1, in 1'), Rizzello 5 (2/5, 0/1, 1/1 tl, in 15’), Pagny ne, Cassinelli 8 (1/4, 6/8 tl, in 27'); All. Pagani.
Arbitri: Sordi di Casalmorano (Cr) e Zoni di Cremona

Parziali dei quarti: 9-19, 18-9, 19-11, 18-23
Note - Usciti per 5 falli: Salvini (Piz), Vai (Va); falli commessi: Piz 22, Va 20; fallo tecnico: Vai (Va); tiri liberi: Piz 10/?, Va 13/20 (65%); tiri da tre: Piz 2 (2 Severgnini), Va 1 (Gualco).

Sconfitta in volata per la Lindt a Pizzighettone, quasi “fuori tempo massimo”, in un match equilibrato.
Dopo una prima fase di studio il Campus ricupera palloni con difesa aggressiva e vola in contropiede (parziale 1-15 e max vantaggio sul 5-19); ma Pizzighettone con due parziali di 9-0 e poi di 8-1 chiude quasi in parità alla pausa; Varese non ha la stessa intensità in difesa e scivola al massimo svantaggio sul -8; ma negli ultimi 5 minuti di gara rientra: i ragazzi di coach Pagani impattano a 57 con canestro e fallo di Gualco, mettono il naso avanti 2 volte con i liberi di Cassinelli, e sembrano poi irrimediabilmente spacciati sul -2 e rimessa Pizzighettone a circa 9 secondi dalla fine. Spertini ruba palla e impatta a 62 ma i nostri indugiano sotto il canestro avversario lasciando, in 6 secondi, superiorità numerica agli avversari e 3 tiri: stoppata, rimbalzo in attacco, errore, rimbalzo in attacco, canestro!
Per Varese: da 2Pt 23/54 (43%); da 3Pt 1/12 (8%); rimbalzi 46 di cui 11 in attacco (14 Gualco, 6 Vai e Rizzello, 5 Ermolli e Macchi, 4 Cassinelli); perse 28 (6 Pavan e Cassinelli, 5 Rizzello, 4 Vai); ricuperate 22 (4 Spertini, Macchi e Cassinelli, 3 Pavan e Vai); assist 13 (4 Cassinelli, 3 Pavan e Vai); stoppate 5 (2 Gualco e Rizzello); falli subiti 22 (5 Vai, Gualco e Cassinelli, 3 Macchi).
Prossimo turno: mercoledì 7.12.2011, ore 21.00, al Centro Robur contro Le Bocce Erba

UNDER 13 ELITE: DESIO IMPONE IL PRIMO STOP AI 99 ELITE!

DESIO - UTENSILI ABC ROBUR ET FIDES VARESE  77-69

Tabellini Varese: Fiamberti 6, Carnelli,Rita,Turolla 7,Masotti 20,Cagnone 2, Biolghini,Cantoreggi 2, Bellotti 5, Corti 3,Moro, Cadario 21.

Statitstiche: TL: 27/56; T2: 21/54; T3:0/2; AS 3: RA 6; RD 31; PP 20; PR 28; SD 1;

Si impone con il punteggio di 77 -69 la formazione della brianza (squadra sicuramente di livelli alti in lombardia) nella domenica mattina del campus contro i pari età allenati da Giovanni  Todisco. Partita che parte subito con Desio che cerca di correre in campo aperto ma Cadario e compagni sono bravi a creare soluzioni contro la difesa al limite della legalità dei brianzoli. Ottima prova balistica dall’arco di Orsi che con 4 triple su cinque tentativi cerca di scavare il solco tra le due compagine, ma è il solito Cadario, che pur marcato faccia a faccia da Livolsi, si invola a canestro con facilità mettendo a referto al termine del match 21 punti e 8 palle recuperate. All’intervallo il punteggio segna 29 a 50 con i ragazzi di Todisco ancora in partita e i desiani ricoperti da numerosi falli.
Il rientro dello spogliatoio è il migliore che ci si poteva aspettare con una grande reazione di orgoglio e carattere classico dello spirito Robur e grazie ad un Masotti ( 20 punti con 12/19 ai liberi e 12 falli subiti) che suona la carica viene  concesso a Desio solo tiri dalla lunga distanza. La grinta di Bellotti, Cagnone e i rimbalzi determinati di Corti producono un finale scoppiettante e di scintille dove i ragazzi di casa vedono il meno quattro a 3 minuti dalla fine.  È la stanchezza alla fine a pesare con errori in penetrazioni coadiuvati da una difesa non del tutto a uomo di Desio a sancire la sconfitta per i roburini. I complimenti vanno fatti a tutti i giocatori che sono scesi in campo e non, hai genitori che hanno sostenuto in maniera educata e onesta i loro ragazzi senza mai farsi tirare dentro in futili discussioni; questo è il passo giusto per creare sempre qualcosa di buono che pagherà nel futuro.

UNDER 15 ECCELLENZA: VITTORIA NETTA SU LECCO

ELMEC VARESE - BLUCELESTE LECCO 99-45

VARESE: Schiavoni, Vanoni 7, Tonani 9, Settimo 11, Ferretti 12, Pol 2, Porrini 14, Papadopoulos 4, Margarini 10, Moalli 24, Badalotti 4, Beri 2.

LECCO:Bianchi 1, Consonni, Mainetti 4, Bonaiti 4, Zucchi, Ranieri 9, Rigamonti 5, Cacopardo, Animelli 6, Ripamonti 13, Brini 3, Bonati.

Vittoria senza patemi per il gruppo under 15 eccellenza contro la Bluceleste Lecco che non riesce mai ad impensierire i roburini scesi in campo determinati e concentrati fin da subito.17 a 9 e 51 a 25 i primi due parziali e la partita è in ghiaccio.Un buon viatico per prepararsi alla difficilissima trasferta di mercoledì 7 dicembre a Milano contro l'Armani Junior che reduce dal successo contro la Pall Varese rimane l'unica e imbattuta capolista del campionato. Da segnalare l'esordio di Beri che dopo vari problemi fisici fa l'esordio con questo gruppo producendo buoni minuti in campo.

UNDER 14: SUCCESSO ESTERNO PER IL CAMPUS 1998


Tornano a casa con un altro referto rosa i giovani 98 del Campus, battendo una buona Lonate Ceppino che a discapito di un risultato ampio a giocato una buona pallacanestro mettendo spesso in difficoltà i ragazzi di Tavian. Partita all’insegna di troppi errori al tiro (46/109) e di troppe palle perse (27 totali) che fanno risultare la partita brutta da vedere. A dare la scossa ci prova un super Cavallini che grazie a 27 punti e 4 stoppatone da l’energia necessaria per incanalare il match a favore degli ospiti varesini e  chiudere la partita sul 20 a 51 al ventesimo minuto.Il ritorno dagli spogliatoio non cambia la mentalità dei roburini che partono col piede giusto con una difesa a metà campo più attenta che produce facili contropiedi  ( anche se non sempre ben finalizzati) che portano a chiudere il terzo quarto sul 33 a 70.L’ultimo quarto vede i roburini andare spesso in lunetta, causa il calo dal punto di vista fisico dei “grossi” atleti lonatesi con risultati veramente pessimi (8/33) che non compromette l’arrivo ai 100 punti segnato da Micalizzi ( 12 punti, 13 rimbalzi e 8 recuperi).
LONATE CEPPINO - COELSANUS CAMPUS 41-100

Tabellini Campus:
Pozzi 15,Castelli 2, Fanchini, Crespi 10, Susana, Conti 4, Palomba 7, Bologna 13, Zavattoni 7, Cavallini 27, Pedrocchi 3, Micalizzi 12.

30 novembre 2011

DNB: AL CAMPUS ARRIVA L'ARCANTHEA LUCCA


Ritorna tra le mura amiche del Campus l'ABC Coelsanus Varese che nella sfida della dodicesima giornata ospiterà in casa la temibile ArcAnthea Lucca, seconda in classifica insieme a Castelfiorentino a quota 16 punti. Non è certo l'avversario più semplice per una formazione reduce da tre sconfitte in fila e che denota alcuni problemi abbastanza evidenti. Prima di tutto vi è la scarsa intesa tra i reparti che è evidenziata da uno scarno fatturato offensivo di soli 68 punti e spicci a gara. Il momento difficile è evidenziato anche dal rendimento di uno degli elementi cardine di questa ABC, Matteucci.
"Mi aspetto una reazione da parte di Luca afferma il viceallenatore Baroggi una sua prova di orgoglio, così come spero che Matteucci sappia darci quel quid in più che finora è mancato".
9 punti col 39% da 2 e il 27% da 3 sono effettivamente cifre che "condannano" l'ala forte roburina che, lo ribadiamo, è assolutamente uno dei migliori numeri 4 della Dnb ed è per questo che il suo apporto è insufficiente. Numeri viziati da un infortunio di inizio stagione, ma, soprattutto nella squadra di quest'anno l'apporto di Matteucci è imprescindibile. Oltre a ciò, avere la buona sorte dalla propria parte, ovvero meno infortuni da qui in avanti, sarà un altro dato che potrà dare più stabilità e possibilità di migliorare una classifica che inizia a farsi pericolosa. Sopratutto se contro Lucca arriverà la quarta sconfitta consecutiva.
La formazione di coach Roberto Russo è una delle corazzate di questo girone A con una campagna acquisti estiva che è stata veramente sontuosa. "A differenza di Legnano ritengo che Lucca sia più forte a livello di singoli, ma, in questa fase del campionato, sia ancora meno squadra rispetto ai milanesi analizza Baroggi - Lucca è una formazione con molti giocatori a cui piace avere la palla in mano: Parente vuol essere protagonista, Barsanti sta salendo di tono, Zivic è una sicurezza e Scrocco ha iniziato il campionato con ottime percentuali di tiro. Ci vorrà un'impresa".

Matteo Gallo

UNDER 15 ECCELLENZA: LA ELMEC TORNA COL SORRISO DA CASALP.!

Daniele Porrini, 20 pts
ASSIGECO CASALPUSTERLENGO-ELMEC ROBUR ET FIDES VARESE 58-89

CASALP.: Manca 6, Ceruti, Grassi 2, Gallinari 2, Pettinari, Oppizzi 3, Ivanyuk 16, Gusmaroli 7, Tronconi, Sella 19.

VARESE: Schiavoni 7, Vanoni 4, Tonani 7, Settimo 7, Ferretti 16, Pol 1, Papadopoulos 4, Margarini 4, Moalli 10, Fornasa 2, Badalotti 7, Porrini 20.


Riprende subito la marcia la Elmec dopo lo stop casalingo contro Desio di mercoledì scorso.
La trasferta insidiosa di Codogno contro Casalpusterlengo produce un referto rosa e nonostante un equilibrio iniziale (15 a 18 esterno a fine quarto) il punteggio si dilata progressivamente fino all' 89 a 58. Prova un pò sorniona all'inizio ma in progressiva crescita di intensità con un ottimo impatto di Tonani e Vanoni che nella seconda frazione con molti recuperi scavano un solco già decisivo al 30'(42-66). Un ottimo Porrini (20 punti 4 rec e 6 rimbalzi) e un Ferretti da corsa (16 pt) segnano il match che vede comunque tutti i dodici a disposizione di coach Todisco andare a referto.

Prossima gara mercoledì al campus contro Bluceleste Lecco alle ore 19:00.

28 novembre 2011

DNB: L'ABC COELSANUS CADE A CASTELNOVO


COOP7 CASTELNOVO - ABC COELSANUS VARESE 73-65 (16-21, 32-32, 55-49)

CASTELNOVO: Castagnaro 14 + 8 rimbalzi, Tempestini 6, Bartoccetti 14, Grobberio 11, Maioli 13, Lusetti 14, Codeluppi 1, Tirelli, Minardi ne, Simonazzi ne.
VARESE: Rovera M. 18, Moraghi 2 + 7 rimb., Nobile 7, Matteucci 6, Lombardi 13 + 4 assist, Mariani 10, Gergati 4 + 5 rimb., Rovera F. 5, Preatoni, Lenotti ne.

Doveva cercare il riscatto dopo lo scivolone di Bologna, invece, anche a Castelnovo l'Abc Coelsanus ha chinato la testa. Al termine, stavolta, di una gara combattuta in cui la Robur ha pagato a caro prezzo il fuori giri del terzo quarto. Infatti, nei primi 20' si è vista una buona Abc che ha sempre comandatoil match spinta dalla buona prova del capitano Martino Rovera, autore di 11 punti nei primi 10' e della bomba del 14-21 al 10' (alla fine per lui 18 punti col 50% dal campo). Robur caparbia anche nel secondo quarto sotto la spinta nel pitturato di Mariani( anche 9 rimbalzi per lui): 27-32 al 15'. L'Abc rimane in gara fino al 37 pari siglato dall'arco da Lombardi al 21' prima di subire un parziale di 13-2 che spacca la gara: 50-39 al 26'. La squadra di coach Garbosi ha la forza di non mollare e, lentamente, risale fino al 63-63 del 37' con un canestro dalla media di Martino Rovera. Qui, però, l'Abc paga lo scotto della fatica del dover recuperare la gara e la maggior freddezza nei momenti cruciali da parte di Castelnovo leggasi precisione in lunetta consegna i due punti ai padroni di casa.

Matteo Gallo

27 novembre 2011

UNDER 13 ELITE: 6 SU 6 PER I GIOVANI ROBURINI!


Davide Cadario, 33pts

Tornano a casa con l’ennesimo successo i roburini e fanno 6 su 6 imponendo il loro gioco anche sul campo di una buona Milano3.
È il solito Cadario a suonare la carica per i ragazzi di coach Todisco chiudendo il match con una doppia doppia ( 33 punti in 32 minuti di gioco e 12 palle recuperate) coadiuvato dalla prova di Bellotti ( 9 punti e 10 palle recuperate).
All’intervallo il punteggio segna 50 a 28 per gli ospiti. la ripresa riparte con il solito copione dove Fiamberti e compagni mantengono un vantaggio costante contro i pari età milanesi terminando la partita con un più 23.


MILANO3 - UTENSILI ABC ROBUR ET FIDES VARESE 60 - 83

Tabellini Varese:
Fiamberti 2, Carnelli, Turolla 10, Masotti 19, Cagnone, Biolghini 2, Cantoreggi 4, Bellotti 9, Corti, Visco, Moro 4, Cadario 33.

Statistiche: TL: 9/27; T2: 37/77;T3 0/1; AS 11;RA 14,RD 22; PP 35; PR 44

UNDER 14: RITORNA ALLA VITTORIA DOPO LO STOP CONTRO AZZATE


Torna al successo la squadra allenata da Tavian dopo lo stop della settimana precedente subito dai pari età di Azzate.
La partita risulta subito incanalata verso la vittoria per Piotto e compagni visto il primo parziale di 24 a 6.
Gli ampi minutaggi concessi alla panchina di casa non fanno calare l’intensità del match grazie ad un’ottima prova del poker Bordone,Susana,Castelli, Fanchini che ripagano la fiducia concessa con una prova attenta.
Unica nota negativa del match sono i troppi errori a canestro e i troppi tiri presi da tre punti, dovuti forse anche alla loro difesa che permetteva facilmente tale soluzione.

Appuntamento a Sabato 3 dicembre alle 17:30 a Lonate Ceppino

COELSANUS CAMPUS VARESE - BASKET ANGERA 101-28

UNDER 14 ECCELLENZA: SCONFITTA CASALINGA CONTRO BERGAMO

COELSANUS CAMPUS VARESE-COMARK BLUOROBICA BERGAMO 72-99 (39-45)

VARESE: Armocida 8, Zanasca 8, Santandrea 1, Dini 2, Spertini 10, Moretti 2, Macchi 24, Serafinelli 15, Bakayoko , Fidanza , Mazzotta 2. All. Salvi
BERGAMO: Rumi, Dessì 19, Galimberti 8, Oliva 7, Bonalumi 12, Bassani 14, Cacace, Mezzanotte 3, Manzoni, Gerardi 25, Manzoni, Delli Paoli 7, Macario 4. All. Braga

Parziali dei quarti: 22-21, 17-24, 17-27, 16-22

Arbitri: Colombo e Patitucci

Note: Falli Fatti Varese 17, Comark 24. Triple Varese 1(Armocida), Comark 6 (3 Dessì, 2 Bonalumi, Mezzanotte). Tiri Liberi Varese 13/25, Comark 7/12


Partita che conferma quanto visto nei 2 quarti finali della sfida di una settimana fa contro Bernareggio: giocando con il giusto piglio i ragazzi di coach Pagani (assente per malattia) possono affrontare alla pari qualsiasi avversario. Bergamo è sicuramente una delle formazioni che reciterà un ruolo di primo piano nel corso di questa stagione : fisicamente ben dotata, tatticamente ordinata e con alcuni elementi dotati di ottimo tiro dalla lunga distanza. La banda “bassotti” per 3 quarti è rimasta costantemente in scia degli avversari dimostrando progressi ben auguranti per i prossimi incontri. Il dubbio è che tali prestazioni siano però frutto del “non avere nulla da perdere”… La formazione del Campus 98 sarà quindi chiamata alla controprova fin dal prossimo incontro contro Lissone. Sabato i ragazzi dovranno dimostrare che : quando la vittoria è alla loro portata, sanno stare in campo sin dal primo minuto con il giusto atteggiamento mentale sia in attacco che in difesa … Se così sarà, sicuramente, aumenterà il numero dei referti rosa a loro favore.
Salutiamo il rientro sul parquet di Chicco Fede Mazzotta che dopo una lunga assenza è tornato giocando ieri i suoi primi minuti di questa stagione… Forza Mazzottone la “banda bassotti” ha bisogno anche di te!!!!!!! 

U17 ELITE: CAMPUS VINCE A TREVIGLIO


Federico Vai, 15 pts

SB TREVIGLIO - LINDT CAMPUS VARESE 46-50 (13-15; 29-27; 38-38)

TREVIGLIO: Pirotta 7, Bellagente 2, Monzio Compagnoni 4, Abbiati 2, Vallio 4, Daz 8, Ronchi 4, Ghisoni 4, Stucchi 5, Mauri 6; All. Lecchi.
VARESE: Pavan 9 (1/7, 2/6, 1/2 tl, in 35'), Vai 15 (6/11, 0/3, 3/14 tl, in 27'), Ceresa 4 (2/2, 0/1, 0/1 tl, in 18'), Spertini (in 8'), Ermolli (0/1, 0/2 tl, in 6'), Stella (0/1, in 6'), Gualco 6 (2/6, 0/2, 2/4 tl in 25'), Macchi 6 (3/9, 0/4, 0/2 tl, in 31'), Bianchi (in 2'), Rizzello 3 (1/2, 0/1, 1/4 tl, in 19’), Pagny (in 2'), Cassinelli 7 (3/6, 1/2 tl, in 21'); All. Tavian.

Arbitri: Nossa C. e Nossa G. di Bergamo

Parziali dei quarti: 13-15, 16-12, 9-11, 8-12

Note - Usciti per 5 falli: Ronchi e Ghisoni (Sbt); falli commessi: Sbt 31, Lindt 26; falli tecnici: all. Lecchi (Sbt) e Ceresa (Lindt); fallo antisportivo: Rizzello (Lindt); tiri liberi: Sbt 14/18, Lindt 8/31 (26%); tiri da tre: Sbt 1 (Ghisoni), Lindt 2 (Pavan 2).


Ancora una trasferta vincente per il Campus U17, guidato da coach Tavian in sostituzione dell'indisposto Pagani.
Partita costantemente in equilibrio (massimo svantaggio -5 sul 29-24), con parecchi errori da tutte le parti. Una deficitaria percentuale ai liberi di Varese non ha permesso di concretizzare vantaggi più consistenti; ma una difesa attenta ha consentito alla Lindt di rimanere nel match e nell'ultimo quarto, di operare un piccolo ma decisivo allungo (+8 sul 42-50).
Per Varese: da 2Pt 18/45 (40%); da 3Pt 2/17 (12%); rimbalzi 45 di cui 9 in attacco (13 Vai, 7 Rizzello, 5 Spertini); perse 24 (8 Vai, 3 Ceresa, Gualco e Cassinelli); ricuperate 25 (5 Macchi, 4 Gualco e Rizzello, 3 Ceresa e Cassinelli); assist 4 (2 Cassinelli); stoppate 5 (2 Vai); falli subiti 31 (8 Vai, 6 Rizzello, 4 Gualco e Macchi).

Prossimo turno: domenica 4.12.2011, ore 11.00, a Pizzighettone (Cr)

UNDER 17 ECCELLENZA: DOPPIO STOP PER LA ABC ROBUR ET FIDES

Doppia sconfitta esterna per gli U17 Ecc targati Robur. Partita contro Social Osa giocata male sin dall'inizio con la squadra di coach Besio che mostra poca attitudine difensiva e molta confusione in attacco nonostante il rientro di Dejace autore di un'ottima prova pur con poca benzina nelle gambe.
Una fiammata ad inizio terzo quarto con un parziale di 13-0 porta la Robur in vantaggio di 3pt, sembra l'inizio della riscossa ma purtroppo una palla persa e fallo più due triple in successione dei padroni di casa riportano il match sui binari di inizio partita e la zona avversaria chiude ogni spazio.
Diversa la musica nella partita al Palafacchetti di Treviglio, contro un avversario di rango i varesini partono subito forte e l'emblema di questo approccio positivo sono le braccia di Dejace(autore di 12 pt nel quarto) 30 cm sopra il ferro nel tentativo di correggere in schiacciata un proprio tiro dallo spigolo dell'area.
Nel secondo quarto la tattica della panchina avversaria e la troppa disattenzione degli ospiti con molte palle perse, produce un parziale velenoso (25-11) che scaverà un solco incolmabile.
La brutta percentuale ai liberi (2/12) non aiuta la rincorsa dei varesini.

Prossimo appuntamento martedì 29/11 alle 21 contro Armani Junior Milano al Campus di via Pirandello.


SOCIAL OSA - ABC ROBUR ET FIDES 78-60 (17-13, 40-31, 58-49)

Tabellini Varese:
Galante15, Innocenti 4, Pastori, Assui, Bernasconi 3, Brega, Piccoli 15, Bardelli, Faggiana 2, Dejace 23, Grieco, Crespi 4.


BLU OROBICA BERGAMO - ABC ROBUR ET FIDES 78-68 (18-25, 43-36, 61-52)

Tabellini Varese:
Galante, Innocenti 2, Pastori 9, Assui, Bernasconi, Brega 2, Piccoli 22, Bardelli 2, faggiana 6, Dejace 16, Grieco, Crespi 9, all. Besio.

24 novembre 2011

DNB: L'ABC COELSANUS CERCA IL RISCATTO A CASTELNOVO

Non è mai facile ripartire dopo una sconfitta, tanto meno dopo un glaciale -39. Infatti, a Bologna, l'ABC Coelsanus si è letteralmente inceppata dopo un buon primo quarto in cui aveva condotto anche di 10 punti (10-20 al 7'). Difficile spiegare le cause di un tale rovescio che, dato l'enorme divario, non possono essere ricondotte ad una sola. Certamente, ciò che più salta all'occhio è la mancanza di continuità. Non solo all'interno della stessa partita, ma anche negli allenamenti. Ciò è determinato anche dai tanti infortuni che stanno attanagliando la truppa di coach Garbosi sin dall'avvio di questa stagione. Per ultimo, è arrivato l'infortunio muscolare a Paolo Lombardi che si è bloccato proprio sul più bello, ovvero quando era finalmente entrato in ritmo con questa nuova stagione. Per l'ex Legnano si parla di stiramento inguinale e difficilmente potrà scendere in campo sabato prossimo contro Castelnovo. L'assenza di Lombardi si è chiaramente sentita contro Bologna in cui, quando il buon Gergati è andato fuori ritmo, non vi è stata possibilità per l'ABC di rifugiarsi in un cambio che potesse dargli sostegno. E la continuità in attacco è cruciale per una squadra che, finora, si è rivelata poco intensa nella propria metà campo. Con 68 punti e spicci di media fatturati ad ogni gara di campionato è difficile vincere in casa, ma lo è ancora di più salvare la pelle in trasferta. Lo si è sentito spesso, ma a questa ABC serve più concentrazione nell'arco dei quaranta minuti per poter svolgere in maniera adeguata il proprio piano partita.

Detto ciò, l'avversario di sabato prossimo è forse il migliore per testare la volontà di reagire di Martino Rovera e compagni. La Coop7 Castelnovo, partiva con alte ambizioni, dopo nove turni ha racimolato solo due vittorie a fronte di sette sconfitte. Tra queste, vi è anche lo scivolone dell'ultimo turno sul campo di una Prato vergine a livello di vittorie che testimonia tutte le attuali difficoltà dei reggiani. L'ex Cecina Tempestini è il play titolare, giocatore dotato di un buon uno contro uno. Nei due ruoli di esterni giostrano Bartoccetti, guardia che da sempre dà del tu al canestro (15,2 punti di media) e Castagnaro, giocatore non dotato di un entusiasmante tiro dalla lunga distanza. Sotto canestro spazio a Grobberio, lungo classe '75 habituè della categoria che fattura 9 punti e 6,4 rimbalzi di media, e a Maioli, lungo con un discreto passato in Legadue tra Reggio Emilia e Ferrara. Dalla panchina hanno spazio significato solo gli esterni Lusetti e Codeluppi col primo che produce circa 7 punti a gara. L'occasione, contro una squadra che subisce più di 77 punti di media, è propizia, sta alla Robur dimostrare di meritare qualcosa di più di una semplice salvezza.